Notifiche
Cancella tutti

Satanismo e potere


Tibidabo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1331
Topic starter  

Visto il livello dei commenti - sia in generale con gli squinternati che vengono apertamente incoraggiati a mandare in vacca i thread e i poverini che danno delle risposte da far cadere le braccia in home - mi limito a qualche link e qualche accenno bibliografico poi se vi interessa fate voi.

Innanzitutto questo articolo dal Saker in francese che riprende da Katehon, altro sito sempre di sospetta russità ma su un piano più “spirituale”

http://lesakerfrancophone.fr/la-grande-manipulation-societe-moderne-et-magie

Si parla di uno noto accademico rumeno studioso di storia delle religioni e dell'esoterismo, un allievo di Mircea Eliade con il quale ha scritto dei libri assieme, che fu improvvisamente assassinato nell'università di Chicago dove insegnava, al cesso dei maschi, senza che si sia mai saputo né chi fosse l'assassino né il movente.
Fu la Securitate?
E perché mai, se fu proprio lui uno dei primi a denunciare il fake di Timisoara?

http://blog.libero.it/disincanti/13555509.html

Da notate che nel 1984 un misterioso incendio aveva distrutto una gran parte delle carte e degli appunti di Eliade.
Culianu (Couliano, Coulianu...si usano varie grafie) a un certo punto decise di continuare sul filone di ricerca del suo maestro.

Un passo indietro.
Cercate - ma poi anche leggete - questo

https://www.amazon.com.br/Modernismo-satanismo-pol%C3%ADtica-actual-Biblioteca-ebook/dp/B0187ROD00

L'autore è José Enrique Miguens

http://www.lanacion.com.ar/1421623-murio-el-sociologo-jose-e-miguens

Sociologo argentino che insegnò anche in America, cattolico e peronista.
Il suo libro è da leggersi fino a quando parla di Hegel dove a mio avviso diventa meno interessante ma è importante la sintetica genealogia del modernismo elitista e quindi satanista che va sviluppandosi a partire da Platone, i teologi bizantini neoplatonici, la prisca theologia, la riscoperta del greco nel Rinascimento proprio ad opera dei transfughi dell'Impero d'Oriente in disfacimento, l'indirizzo “funzionale” che prende alle corti dei signori italiani l'ermetismo e la magia, Giodano Bruno e, ovviamente, da Giordano Bruno proprio a Ioan Culianu.

Due sono le tendenze di qualsiasi religione o ideologia storica: una comunitaria e una elitaria.
La seconda porta all'innatismo, al determinismo, al satanismo, al prevalere degli aspetti “neri” della magia, a un potere politico che diventa “manipolatore” di masse viste come informi aggregati di esseri inferiori.

Il potere odierno, quello che è in vigore materialmente e ideologicamente “oggi”, proviene dalla deriva elitaria, determinista e satanista del pensiero antico rivisitato dal rinascimento.
Non in termini astrattamente ideali o filosofici.
“Proviene” come tradizione effettivamente tramandata in maniera ininterrotta.
Ossia il “mass control” è la magia rinascimentale degli elitisti satanisti applicata alla politica della modernità.

Quindi dopo aver letto l'articolo del Saker francofono; dopo aver letto il libro di Miguens almeno fino a quando parla di Hegel; vi leggete il libro di Culianu intitolato “Eros e magia nel Rinascimento” in cui, fra gli altri testi antichi, prende in esame un'opera minore di Giordano Bruno: “De vinculis in genere”, una raccolta di appunti per un libro che non fu mai completato.
Qui il pdf in italiano

http://www.jonicalive.it/wp-content/uploads/2013/06/Bruno-De-vinculis-in-genere-ita.pdf

I “vinculi” bruniani sono quello che in magia si chiama anche “ligatura” ossia l'arte di incatenare alla propria volontà un'altra persona.
La diaspora dei teologi bizantini fuggiti all'avanzata dei turchi (1453) portò il neoplatonismo a Firenze dove Cosimo il Vecchio fu convinto a fondare l'Accademia Neoplatonica (1462).
A quel punto l'esoterismo tradizionale e l'ermetismo si indirizzarono automaticamente nel senso del potere, del suo mantenimento, della sua giustificazione, del suo implemento.
In altre parole prende il sopravvento la corrente elitista che divide gli esseri umani in superiori, “divini” o “pneumatici”, e inferiori, “materiali” o “ilici”.
La magia si divide in scienza pratica (la scienza propriamente detta) e scienza segreta del potere dove mantiene la sua ritualità magica fondata su un concetto che oggi definiremmo “narcisistico” dell'eros.
Narcisistico ossia che rifiuta di considerare la soggettività dell'altro, che vede l'altro come puro oggetto, violento, ritualmente sadico, sadomasochista, deviato nelle forme più infami giustificate dal fatto di essere messe in atto su esseri che “di nascita” sono considerati inferiori quindi non realmente umani.

Questo è il potere oggi.

Copincollo una frase di Culianu dall'introduzione:

To forestall uneasiness on the part of the reader when confronted with statements which are too shocking, primarily that we continue to live in a world in which magic still has a part to play and a place of honor, we have let the texts speak for themselves

E come chicca una sua osservazione sulla nostra sapienza e quella degli antichi:

With his Vita nova, Dante also enters a mysterious realm that our rudiments of medieval psychology are inadequate to explain: dream, vision”

Qui il libro in pdf in inglese.
L'edizione originale è in francese, comprandolo lo si trova tradotto in italiano

https://ia801606.us.archive.org/15/items/1coulianoIoanPErosAndMagicInTheRenaissance/1couliano_ioan_p_eros_and_magic_in_the_renaissance.pdf

Chi è interessato sa dove andare a cercare sapendo che questo è solo l'inizio di un cammino molto lungo (quindi dopo ci sarebbero i testi di Frances Yates, di Martin Bernal e via dicendo).


Citazione
illupodeicieli
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 760
 

Grazie dei suggerimenti.


RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3106
 

Non dimenticate la sostituzione di anime, ovvero la possibilita' di poter adeguatamente 'potenziare' o 'diminuire' il vigore intellettivo e quello 'animico' di una persona o piu' persone ( https://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=21355 ) 'inserendosi' in esse. E' questa l'abominazione della nostra epoca che la condurra' inevitabilmente alla scomparsa ? Naturalmente, oggi tutto questo ha un nome scientifico e tecnico: le armi psicotroniche ( http://rgw.altervista.org/index.php?mod=read&id=1331198087 ). Poi vi chiedete perche' siamo tutti buoni buoni...


RispondiCitazione
VanderZande
Trusted Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 72
 

Grazie. Dovrebbe essere ormai chiaro a tutti che questa non e' fantasia, ma una ben triste realta'.


RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3106
 

Vorrei fare un addendum senza pretese di esaurire l'argomento: dove vanno le migliaia di minori che arrivano sui barconi in Italia e poi NON MONITORATI si 'perdono' ?
Che fine fanno ? Dove spariscono ? Esiste una regia occulta che organizza il tutto ? E' possibile forse che....?
Chissa'.


RispondiCitazione
Deheb
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 309
 

Mah….
Interessanti le storie dei due rumeni, non conoscevo.
Leggendo il Saker (la grande manipolazione) sono rimasto perplesso, un grosso punto interrogativo. Mi sarebbe piaciuto parlarne con una persona che purtroppo non c’è più, e quando lo faceva, sempre con riluttanza.

Comunque, agganciandomi all’altro thread e rileggendomi, non intendevo la parola creazionismo come sinonimo delle altre due. Poco affine ma ritengo legato al contesto.

“Cosa significa per te puntare sull’innatismo?
Che conseguenze avrebbe ciò?”

E’ solo questo il rischio?

“C'è il rischio che delle persone di scarsa levatura spirituale usino questo argomento per confermare il (presunto) diritto ai loro privilegi di nascita.”


RispondiCitazione
Georgejefferson
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4401
 

La storia della reazione in Romania, certo che la conoscono tutti, ma forse non proprio tutti tutti.

L' assassino in questione e' stata una barbarie infame. Comunque...
E chi lo spiega alla gente che la "manipolazione" e' roba antica, dopo che gli hanno riempito la testa dell' unicita' del moderno brutto e cattivo?

Giordano Bruno, il piu amato dai mistici reazionari (e' ironico ovviamente).
Nel rinascimento e' agli albori il tentativo di strutturare meglio la rappresentanza di un conflitto di valori ultra millenario. I vari "trucchetti" sviscerati e i primi tentativi di decostruzione si sviluppano per dare mezzi e strumenti alla lotta "contro" la manipolazione (ai fini del risveglio del soggetto, libero e uguale nella dignita' del giudizio pratico e potenzialmente universale, nelle basi). Nel mentre il susseguirsi di successi ma anche disastri, buona volonta' ma molta corruzione, fino alla corruzione endemica dei giorni nostri.

Per quello e' tanto odiato dai reazionari, Bruno, a parte gli ingenui emozionati dalla poetica "romantica" e "misteriosa" e "satanica"...che non hanno capito un Kaiser, ovviamente.

Oggi il termine moderno e' "persuasione", e la diffusione spontanea e' il vecchio effetto domino reagente all' emotivita', chiamato con altri nomi.

La simbologia umana e' immanente e contingente al contesto, con le ovvie somiglianze dato l'umano protagonista, nessuno ha mai provato la "trascendenza" del simbolo, anche perche le interpretazioni sono pressoche' infinite.

L'unica discriminante e' l'atto di fede, indimostrabile per definizione, ma potenzialmente molto persuasivo.
La comunita', e' una, poi ci stanno le culture, tradizioni, usi e costumi anche molto degni, quando innoqui e non escludenti a priori.
Le comunita' al plurale e' un dispositivo del privilegio, escludente ed ascrivibile al disvalore elitario.


RispondiCitazione
Tibidabo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1331
Topic starter  

@Deheb

Invece di chiedere a quello che non c'è più potresti provare a cominciare a giudicare con la tua testa.
Ti ho dato dei libri da leggere che sono un ottimo inizio poi se preferisci aspettare il consiglio di qualcun altro fai pure.

Per quanto riguarda la domanda ho risposto ampiamente qui e nel thread con fuffolo.
Ma forse hai ragione tu e ti conviene aspettare che torni quel signore.

Stammi bene


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2310
 

una volta bisgnava rapire ragazzine per fare riti di questo tipo...vedi Emanuela Orlandi o Mirealla Gregori...oggi non serve più ne arrivano a migliaia e nessuno sa che fine fano...

i media se la cavano dicendo cosa gravissime ma non altrettanto gravi quindi l'attribuiscono a prostituzione,traffico di organi,pedofilia tutta roba gravissima e da voltastomaco ma a cui ormai la gente ha fatto l'orecchio..e dice ''finchè non tocca i miei'' o ''che ci posso fare io''....ma si guardano bene dal dire alle masse quello che è una componente certo non piccola ossia ''riti satanici'' perchè poi si dovrebbe spiegare chi li fa e perchè e perchè nel 2017 si ricorre a riti del 4500AC ai tempi dei sumeri e babilonesi e poi arriverebbe qualcuno a dire che non si è mai smesso...

quindi meglio tacere..


RispondiCitazione
Condividi: