Notifiche
Cancella tutti

sosteneva Oriana

Pagina 1 / 2

vic
 vic
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 6373
Topic starter  

Da:
http://www.liberatv.ch/articolo/31257/e-adesso-rileggiamo-oriana-scemi-non-capite-o-non-volete-capire-che-se-non-ci-si

Cronaca
E adesso rileggiamo Oriana: "Scemi! Non capite o non volete capire che se non ci si oppone, se non ci si difende, se non si combatte, la Jihad vincera' "
"Si ritengono autorizzati a uccidervi perche' andate al teatro e al cinema, perche' portate la minigonna o i calzoncini corti, perche' al mare o in piscina state ignudi, perche' scopate quando vi pare e dove vi pare e con chi vi pare"

Red - 14 novembre 2015

PARIGI - E' stata contestata, derisa, denunciata, processata. Per le sue parole. Soltanto per le sue parole chiare, coraggiose e profetiche. Oriana Fallaci aveva visto perfettamente cosa sarebbe accaduto, cogliendo il problema senza falsi moralismi. Proponiamo in questo articolo alcune sue riflessioni tratte da due saggi: La forza della ragione e La rabbia e l'orgoglio.

Da La forza della ragione

"Il declino dell'intelligenza e' declino della Ragione. E tutto cio' che oggi accade in Europa, in Eurabia, ma soprattutto in Italia e' declino della Ragione. Prima d'essere eticamente sbagliato e' intellettualmente sbagliato. Contro Ragione. Illudersi che esista un Islam buono e un Islam cattivo ossia non capire che esiste un Islam e basta, che tutto l'Islam e' uno stagno e che di questo passo finiamo con l'affogar dentro lo stagno, e' contro Ragione.
Non difendere il proprio territorio, la propria casa, i propri figli, la propria dignita', la propria essenza, e' contro Ragione.

Accettare passivamente le sciocche o ciniche menzogne che ci vengono somministrate come l'arsenico nella minestra e' contro Ragione. Assuefarsi, rassegnarsi, arrendersi per vilta' o per pigrizia e' contro Ragione.
Morire di sete e di solitudine in un deserto sul quale il Sole di Allah brilla al posto del Sol dell'Avvenir e' contro Ragione.
E' contro Ragione anche sperare che l'incendio si spenga da se' grazie a un temporale o a un miracolo della Madonna."

"Perbacco, su questo pianeta nessuno difende la propria identita' e rifiuta d'integrarsi come i musulmani. Nessuno. Perche' Maometto la proibisce, l'integrazione. La punisce.
Se non lo sa, dia uno sguardo al Corano. Si trascriva le sure che la proibiscono, che la puniscono. Intanto gliene riporto un paio. Questa, ad esempio: "Allah non permette ai suoi fedeli di fare amicizia con gli infedeli. L'amicizia produce affetto, attrazione spirituale. Inclina verso la morale e il modo di vivere degli infedeli, e le idee degli infedeli sono contrarie alla Sharia. Conducono alla perdita dell'indipendenza, dell'egemonia, mirano a sormontarci. E l'Islam sormonta. Non si fa sormontare".

Oppure questa: "Non siate deboli con il nemico. Non invitatelo alla pace. Specialmente mentre avete il sopravvento. Uccidete gli infedeli ovunque si trovino. Assediateli, combatteteli con qualsiasi sorta di tranelli".
In parole diverse, secondo il Corano dovremmo essere noi ad integrarci. Noi ad accettare le loro leggi, le loro usanze, la loro dannata Sharia".

"Basta ricordare cio' che Boumedienne (dal quale Ben Bella era stato destituito con un colpo di Stato tre anni dopo l'indipendenza dell'Algeria) disse nel 1974 dinanzi all'Assemblea delle Nazioni Unite: "Un giorno milioni di uomini abbandoneranno l'emisfero sud per irrompere nell'emisfero nord. E non certo da amici. Perche' vi irromperanno per conquistarlo. E lo conquisteranno popolandolo coi loro figli. Sara' il ventre delle nostre donne a darci la vittoria".

"Una Chiesa Cattolica che non sa piu' dove va e che sul pietismo, il buonismo, il vittimismo ha costruito un'industria. (Sono le associazioni cattoliche che amministrano il sussidio statale agli immigrati. Sono le associazioni cattoliche che si oppongono alle espulsioni anche se chi deve essere espulso e' stato colto con l'esplosivo o con la droga in mano. Sono le associazioni cattoliche che procurano l'asilo politico, nuova formula dell'invasione. Domanda: ma l'asilo politico non si dava ai perseguitati politici?!?)".

"M'indigno e indignata chiedo a che cosa serva essere cittadini, avere i diritti dei cittadini. Chiedo dove cessino i diritti dei cittadini e dove incomincino i diritti degli stranieri. Chiedo se gli stranieri abbiano il diritto di avanzare diritti che negano i diritti dei cittadini, che ridicolizzano le leggi dei cittadini, che offendono le conquiste civili dei cittadini. Chiedo, insomma, se gli stranieri contino piu' dei cittadini. Se siano una sorta di supercittadini, davvero i nostri feudatari. I nostri padroni.

E chi crede nel mito della 'pacifica convivenza' che secondo i collaborazionisti caratterizzava i rapporti tra conquistati e conquistatori farebbe bene a rileggersi le storie dei conventi e dei monasteri bruciati, delle chiese profanate, delle monache stuprate, delle donne cristiane o ebree rapite per essere rinchiuse negli harem. Farebbe bene a riflettere sulle crocifissioni di Cordova, sulle impiccagioni di Granada, sulle decapitazioni di Toledo e di Barcellona, di Siviglia e di Zamora."

Da La rabbia e l'orgoglio

"Intimiditi come siete dalla paura d'andar contro corrente cioe' d'apparire razzisti (parola oltretutto impropria perche' il discorso non e' su una razza, e' su una religione), non capite o non volete capire che qui e' in atto una Crociata alla rovescia. Abituati come siete al doppio gioco, accecati come siete dalla miopia, non capite o non volete capire che qui e' in atto una guerra di religione. Una guerra che essi chiamano Jihad. Guerra Santa.

Una guerra che non mira alla conquista del nostro territorio, forse, ma che certamente mira alla conquista delle nostre anime. Alla scomparsa della nostra liberta' e della nostra civilta'. All'annientamento del nostro modo di vivere e di morire, del nostro modo di pregare o non pregare, del nostro modo di mangiare e bere e vestirci e divertirci e informarci. Non capite o non volete capire che se non ci si oppone, se non ci si difende, se non si combatte, la Jihad vincera'. E distruggera' il mondo che bene o male siamo riusciti a costruire, a cambiare, a migliorare, a rendere un po' piu' intelligente cioe' meno bigotto o addirittura non bigotto. E con quello distruggera' la nostra cultura, la nostra arte, la nostra scienza, la nostra morale, i nostri valori, i nostri piaceri".

"Cristo! Non vi rendete conto che gli Usama Bin Laden si ritengono autorizzati a uccidere voi e i vostri bambini perche' bevete il vino o la birra, perche' non portate la barba lunga o il chador, perche' andate al teatro e al cinema, perche' ascoltate la musica e cantate le canzonette, perche' ballate nelle discoteche o a casa vostra, perche' guardate la televisione, perche' portate la minigonna o i calzoncini corti, perche' al mare o in piscina state ignudi o quasi ignudi, perche' scopate quando vi pare e dove vi pare e con chi vi pare? Non v'importa neanche di questo, scemi? Io sono atea, graziaddio. E non ho alcuna intenzione di lasciarmi ammazzare perche' lo sono".


Citazione
spadaccinonero
Illustrious Member Guest
Registrato: 11 mesi fa
Post: 10314
 

qual è il ceppo originario del terzo monoteismo?

😉

la solita visione miope, nonché fuorviante

e faziosa (soprattutto)


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 30947
 

Da:
http://www.liberatv.ch/articolo/31257/e-adesso-rileggiamo-oriana-scemi-non-capite-o-non-volete-capire-che-se-non-ci-si

Cronaca
E adesso rileggiamo Oriana: "Scemi! Non capite o non volete capire che se non ci si oppone, se non ci si difende, se non si combatte, la Jihad vincera' "
"Si ritengono autorizzati a uccidervi perche' andate al teatro e al cinema, perche' portate la minigonna o i calzoncini corti, perche' al mare o in piscina state ignudi, perche' scopate quando vi pare e dove vi pare e con chi vi pare"

Red - 14 novembre 2015

PARIGI - E' stata contestata, derisa, denunciata, processata. Per le sue parole. Soltanto per le sue parole chiare, coraggiose e profetiche. Oriana Fallaci aveva visto perfettamente cosa sarebbe accaduto, cogliendo il problema senza falsi moralismi. Proponiamo in questo articolo alcune sue riflessioni tratte da due saggi: La forza della ragione e La rabbia e l'orgoglio.

Da La forza della ragione

"Il declino dell'intelligenza e' declino della Ragione. E tutto cio' che oggi accade in Europa, in Eurabia, ma soprattutto in Italia e' declino della Ragione. Prima d'essere eticamente sbagliato e' intellettualmente sbagliato. Contro Ragione. Illudersi che esista un Islam buono e un Islam cattivo ossia non capire che esiste un Islam e basta, che tutto l'Islam e' uno stagno e che di questo passo finiamo con l'affogar dentro lo stagno, e' contro Ragione.
Non difendere il proprio territorio, la propria casa, i propri figli, la propria dignita', la propria essenza, e' contro Ragione.

Accettare passivamente le sciocche o ciniche menzogne che ci vengono somministrate come l'arsenico nella minestra e' contro Ragione. Assuefarsi, rassegnarsi, arrendersi per vilta' o per pigrizia e' contro Ragione.
Morire di sete e di solitudine in un deserto sul quale il Sole di Allah brilla al posto del Sol dell'Avvenir e' contro Ragione.
E' contro Ragione anche sperare che l'incendio si spenga da se' grazie a un temporale o a un miracolo della Madonna."

"Perbacco, su questo pianeta nessuno difende la propria identita' e rifiuta d'integrarsi come i musulmani. Nessuno. Perche' Maometto la proibisce, l'integrazione. La punisce.
Se non lo sa, dia uno sguardo al Corano. Si trascriva le sure che la proibiscono, che la puniscono. Intanto gliene riporto un paio. Questa, ad esempio: "Allah non permette ai suoi fedeli di fare amicizia con gli infedeli. L'amicizia produce affetto, attrazione spirituale. Inclina verso la morale e il modo di vivere degli infedeli, e le idee degli infedeli sono contrarie alla Sharia. Conducono alla perdita dell'indipendenza, dell'egemonia, mirano a sormontarci. E l'Islam sormonta. Non si fa sormontare".

Oppure questa: "Non siate deboli con il nemico. Non invitatelo alla pace. Specialmente mentre avete il sopravvento. Uccidete gli infedeli ovunque si trovino. Assediateli, combatteteli con qualsiasi sorta di tranelli".
In parole diverse, secondo il Corano dovremmo essere noi ad integrarci. Noi ad accettare le loro leggi, le loro usanze, la loro dannata Sharia".

"Basta ricordare cio' che Boumedienne (dal quale Ben Bella era stato destituito con un colpo di Stato tre anni dopo l'indipendenza dell'Algeria) disse nel 1974 dinanzi all'Assemblea delle Nazioni Unite: "Un giorno milioni di uomini abbandoneranno l'emisfero sud per irrompere nell'emisfero nord. E non certo da amici. Perche' vi irromperanno per conquistarlo. E lo conquisteranno popolandolo coi loro figli. Sara' il ventre delle nostre donne a darci la vittoria".

"Una Chiesa Cattolica che non sa piu' dove va e che sul pietismo, il buonismo, il vittimismo ha costruito un'industria. (Sono le associazioni cattoliche che amministrano il sussidio statale agli immigrati. Sono le associazioni cattoliche che si oppongono alle espulsioni anche se chi deve essere espulso e' stato colto con l'esplosivo o con la droga in mano. Sono le associazioni cattoliche che procurano l'asilo politico, nuova formula dell'invasione. Domanda: ma l'asilo politico non si dava ai perseguitati politici?!?)".

"M'indigno e indignata chiedo a che cosa serva essere cittadini, avere i diritti dei cittadini. Chiedo dove cessino i diritti dei cittadini e dove incomincino i diritti degli stranieri. Chiedo se gli stranieri abbiano il diritto di avanzare diritti che negano i diritti dei cittadini, che ridicolizzano le leggi dei cittadini, che offendono le conquiste civili dei cittadini. Chiedo, insomma, se gli stranieri contino piu' dei cittadini. Se siano una sorta di supercittadini, davvero i nostri feudatari. I nostri padroni.

E chi crede nel mito della 'pacifica convivenza' che secondo i collaborazionisti caratterizzava i rapporti tra conquistati e conquistatori farebbe bene a rileggersi le storie dei conventi e dei monasteri bruciati, delle chiese profanate, delle monache stuprate, delle donne cristiane o ebree rapite per essere rinchiuse negli harem. Farebbe bene a riflettere sulle crocifissioni di Cordova, sulle impiccagioni di Granada, sulle decapitazioni di Toledo e di Barcellona, di Siviglia e di Zamora."

Da La rabbia e l'orgoglio

"Intimiditi come siete dalla paura d'andar contro corrente cioe' d'apparire razzisti (parola oltretutto impropria perche' il discorso non e' su una razza, e' su una religione), non capite o non volete capire che qui e' in atto una Crociata alla rovescia. Abituati come siete al doppio gioco, accecati come siete dalla miopia, non capite o non volete capire che qui e' in atto una guerra di religione. Una guerra che essi chiamano Jihad. Guerra Santa.

Una guerra che non mira alla conquista del nostro territorio, forse, ma che certamente mira alla conquista delle nostre anime. Alla scomparsa della nostra liberta' e della nostra civilta'. All'annientamento del nostro modo di vivere e di morire, del nostro modo di pregare o non pregare, del nostro modo di mangiare e bere e vestirci e divertirci e informarci. Non capite o non volete capire che se non ci si oppone, se non ci si difende, se non si combatte, la Jihad vincera'. E distruggera' il mondo che bene o male siamo riusciti a costruire, a cambiare, a migliorare, a rendere un po' piu' intelligente cioe' meno bigotto o addirittura non bigotto. E con quello distruggera' la nostra cultura, la nostra arte, la nostra scienza, la nostra morale, i nostri valori, i nostri piaceri".

"Cristo! Non vi rendete conto che gli Usama Bin Laden si ritengono autorizzati a uccidere voi e i vostri bambini perche' bevete il vino o la birra, perche' non portate la barba lunga o il chador, perche' andate al teatro e al cinema, perche' ascoltate la musica e cantate le canzonette, perche' ballate nelle discoteche o a casa vostra, perche' guardate la televisione, perche' portate la minigonna o i calzoncini corti, perche' al mare o in piscina state ignudi o quasi ignudi, perche' scopate quando vi pare e dove vi pare e con chi vi pare? Non v'importa neanche di questo, scemi? Io sono atea, graziaddio. E non ho alcuna intenzione di lasciarmi ammazzare perche' lo sono".

Si, va bè. Ma chi addestrava, finanziava i Bin Laden ( ma sembra solo uno era il cattivo, anche se era della CIA ) come mai fratelli figli e nipoti di Usama od Osama hanno dei patrimoni colossali ?


RispondiCitazione
istwine
Prominent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 824
 

Mah, Oriana Fallaci non mi ha mai convinto. A me non sembrano profezie, a me sembra una che guarda le cose dal lato sbagliato, a posteriori, e pur con un tantinello di vittimismo. Non so, anche le sue difese di Israele mi lascian perplesso, evidentemente lì il fondamentalismo non l'ha visto o non l'aveva previsto.

?oh=c3224bfe223d4d45a0de3c120f40a6b7&oe=56B7E32F&__gda__=1459281982_6521220a28b06b416e5f34370dacddc1


RispondiCitazione
spadaccinonero
Illustrious Member Guest
Registrato: 11 mesi fa
Post: 10314
 

bravo ist

è lì che casca l'asino

😉

hai fatto centro

8)


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 3886
 

Oriana Fallaci aveva ragione.


RispondiCitazione
ohmygod
Honorable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 570
 

pietroge:- Oriana Fallaci aveva ragione.

Gesù:- e te pareva, dal vangelo secondo il secondo.


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 3886
 

Non c'è bisogno di scomodare il Vangelo, basta leggere le notizie.


RispondiCitazione
ohmygod
Honorable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 570
 

basterebbe riportare il tuo pensiero, il tuo punto di vista a metà strada fra due monoteismi: un pò dell'uno e un po' dell'altro.


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 3886
 

C'è un solo monoteismo vero, gli altri due sono o quello parziale abramitico o quello recente, scopiazzato dai due.

Cosa diceva la Fallaci?
-Attenzione, gli islamici stanno conquistando l'Europa.
-Non si integreranno mai.
-La loro crudeltà è rimasta quella medioevale.
-I dirigenti europei sono degli idioti che o non vedono o fanno finta di non vedere per mancanza di coraggio.

Beh, basta confrontare con le notizie di questi mesi e la conclusione è ovvia : Oriana Fallaci aveva ragione.


RispondiCitazione
mazzam
Honorable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 699
 

(..) Oriana Fallaci aveva ragione.

Sono questi i momenti nei quali per l'angoscia e il dolore si perde lucidità anche a commentare i fatti e basta leggere qui su CDC l'affannata ricerca del responsabile ultimo il "mandatario" nel quale mai si ravvisa l'islam bensì altri soggetti ( usa, sion, nwo, rettiliani, etc)
Alla fine complottismo senza prove che però dimentica di dare un nome all'esecutore.

Io invece quel che so per certo perchè letterale, perchè dimostrato dai fatti è che:
- chi uccide invoca un dio
- i teologi e la comunità che a quel culto appartengono non fanno una piega per prendere le distanze dagli atti feroci che a questo dio sono legati e questo ai miei occhi li palesa responsabili e complici
- il mondo legato a questo dio è compatto e non divisibile in moderati e fanatici come i cuori d'oro (e pavidi) di questo tempo nero ci spiegano ad ogni respiro.
- se all'Europa piacerà mantenere i propri valori e non abdicare ad altro, l'islam andrà combattuto con leggi speciali, con deportazioni, con quanto necessario per liberare fisicamente le nostre terre dall'invasore islamico perchè la sua essenza è un veleno per il mondo occidentale. Diversamente entro 50 anni (un tempo pari ad un battito di ciglia) saremo tutti musulmani.

Oriana aveva ragione. Il nemico è l'islam contro il quale si dovrà ormai combattere in Europa grazie agli ignoranti titubanti accoglienti.
Grazie ai fiori in mare di bergoglio.
Grazie.

Ti sveglierà il muezzin e avrai 4 mogli intabarrate e silenti.
Così sognavi per tua figlia?

sei contento capo?


RispondiCitazione
Rasna
Honorable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 634
 

L'unica cosa giusta secondo me è l'invito a difendere ciò che è nostro.
Non dobbiamo costruire moschee, non bisogna incoraggiare un'integrazione che difficilmente può avvenire ora.
L'occidente strumentalizza l'islam per i suoi scopi, addossandogli colpe che sono solo ideologiche. Certo, è probabile che la manovalanza per certi atti criminali sia fornita da esaltati islamici cresciuti a povertà e soprusi, ma chi è più colpevole? Il criminale che afferra l'arma e uccide o la mente che per anni lo affama, lo priva degli affetti e della possibilità di vivere umanamente, lo confina in un lembo di terra dal quale non può uscire e poi lo addestra ad uccidere e fomenta il suo odio verso l'occidente?
L'islam deve essere relegato nelle sue terre d'origine e combattuto non con le armi ma con la cultura.
Scagliarsi contro l'islam come se fosse l'unica fonte dei mali del mondo è sbagliato, come è sbagliato sostenere uno stato canaglia che del genocidio di alcuni arabi (poveri) ne fa un vanto.


RispondiCitazione
riefelis
Honorable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 679
 

(..) Oriana Fallaci aveva ragione.


Sono questi i momenti nei quali per l'angoscia e il dolore si perde lucidità anche a commentare i fatti e basta leggere qui su CDC l'affannata ricerca del responsabile ultimo il "mandatario" nel quale mai si ravvisa l'islam bensì altri soggetti ( usa, sion, nwo, rettiliani, etc)
Alla fine complottismo senza prove che però dimentica di dare un nome all'esecutore.

Io invece quel che so per certo perchè letterale, perchè dimostrato dai fatti è che:
- chi uccide invoca un dio
- i teologi e la comunità che a quel culto appartengono non fanno una piega per prendere le distanze dagli atti feroci che a questo dio sono legati e questo ai miei occhi li palesa responsabili e complici
- il mondo legato a questo dio è compatto e non divisibile in moderati e fanatici come i cuori d'oro (e pavidi) di questo tempo nero ci spiegano ad ogni respiro.
- se all'Europa piacerà mantenere i propri valori e non abdicare ad altro, l'islam andrà combattuto con leggi speciali, con deportazioni, con quanto necessario per liberare fisicamente le nostre terre dall'invasore islamico perchè la sua essenza è un veleno per il mondo occidentale. Diversamente entro 50 anni (un tempo pari ad un battito di ciglia) saremo tutti musulmani.

Oriana aveva ragione. Il nemico è l'islam contro il quale si dovrà ormai combattere in Europa grazie agli ignoranti titubanti accoglienti.
Grazie ai fiori in mare di bergoglio.
Grazie.

Ti sveglierà il muezzin e avrai 4 mogli intabarrate e silenti.
Così sognavi per tua figlia?

sei contento capo?

Concordo in pieno.


RispondiCitazione
istwine
Prominent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 824
 

PietroGE,

A me sembrano generalizzazioni ridicole quelle di Oriana Fallaci. Questa qui, dico:

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2002/04_Aprile/12/fallaci.shtml

Questa è la profetica Fallaci? Dai non scherziamo, uno può far tutte le critiche alla cultura, alla religione, ai costumi ed è pure lecito. Ma non le fai a chi bombardi da 15 anni, non le fai a chi insulti e ridicolizzi, non le fai a chi occupi, uccidi e depredi, e non le fai chiamando un'intera religione (che stando a wiki consta di 1,6 miliardi di fedeli) "gli Usama Bin Laden". Perché, tralasciando poi la verità su ISIS ecc, che io non conosco (finanziamenti, capi, alleanze ecc), qui i fatti sono che dal 2001 si è iniziata una guerra, voluta e pianificata da nomi precisi (erano ex trotskisti pare), e la cosa si è estesa a più paesi che, incuranti dei loro stessi interessi, han partecipato. Le conseguenze erano prevedibili? Così pare.

Questa è la Fallaci:

http://archiviostorico.corriere.it/2003/marzo/14/RABBIA_ORGOGLIO_DUBBIO_co_0_030314124.shtml

Sicuramente altro livello rispetto a molti giornalisti di adesso, ma è una visuale miope. E di "scomodo", come scrivono tutti, non c'ha un cazzo.

PS: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2015/11/07/i-bambini-credenti-piu-egoisti-di-atei_53f15612-0399-4425-9afd-5bf0f6b05bf4.html

Questo è il livello infimo della propaganda quotidiana. Chi manca all'appello?


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 3886
 

Come vedo dal sito del corriere non sono il solo a pensarla così :

Gli attentati di Parigi e la Fallaci
«Scusaci Oriana, avevi ragione»
Il risarcimento postumo è online

S u Twitter, su Facebook, sui social network, dopo l’apocalisse di Parigi è tutto uno «scusaci Oriana». Anzi, tutto no. La parte opposta se la prende aspramente, rancorosamente, con «il delirio della Fallaci», con «l’odio fallaciano». Uno ha scritto, come in una disputa teologica, contro il «fallacianesimo». Ma insomma, da una parte e dall’altra fioriscono le citazioni di Oriana Fallaci. Si vede nel massacro di Parigi il frutto della «profezia di Oriana». Si citano brani interi de La rabbia e l’orgoglio, un libro che ha venduto un numero incalcolabile di copie, che ha intercettato un umore popolare, che ha dato voce a un sentimento diffuso. E oggi, dopo anni di dimenticanza e di marginalizzazione, lo «scusaci Oriana» sembra essere la ricompensa postuma, il risarcimento per una sordità, quasi a considerare Oriana Fallaci come una intrattabile estremista. Mentre ora si vede che le sue diagnosi non erano poi così insensate.

http://www.corriere.it/esteri/15_novembre_15/gli-attentati-parigi-fallaci-scusaci-oriana-avevi-ragione-risarcimento-postumo-online-e39a056c-8b6b-11e5-85af-d0c6808d051e.shtml


RispondiCitazione
Pagina 1 / 2
Condividi: