Ungheria, video sho...
 
Notifiche
Cancella tutti

Ungheria, video shock: migranti trattati come animali

Pagina 3 / 4

Jor-el
Prominent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 990
 

No, cara, non la buttiamo sul pietismo “è reato solo esistere e appartenere a un’altra razza”. Chi esiste, appartiene a un’altra razza e a un altro paese e si identifica con passaporto e visto d’entrata entra in America, Israele e Arabia Saudita. È reato forzare un confine e entrare in un altro paese senza farsi identificare, in quegli stati che adempiono alla loro funzione primaria, difendere il proprio territorio e il proprio popolo.

ahahahahahah ... e quelli che scappano da guerre e devastazioni, con un fagotto in spalla, hanno con sé i documenti ?? quelli che muoiono nel Mediterraneo, dopo aver venduto tutto, hanno con sé i documenti ?? quelli che chiedono il diritto di asilo, hanno con sé i documenti ?? già, magari rinchiusi in custodie di pelle umana col marchio prada ...

Ehm... E perché mai non dovrebbero averli, i documenti?
In Siria e in tutti i paesi di quell'area le persone hanno sempre avuto carte d'identità, patenti di guida e altri documenti personali. E spesso il telefono cellulare. Anzi, proprio in quelle zone, piene di checkpoint di tutti i tipi, bisogna dotarsi di un surplus di documenti per potersi spostare. Perché non se li portano con loro nei fagotti? Non hanno tempo? Sono troppo pesanti? Ma dai, non siamo mica in un episodio di The Walking Dead...
Perché, evidentemente, non sono rifugiati, non sono siriani e non provengono da zone di guerra e non desiderano essere identificati.
Certo che se i media strombazzano che chi è senza documenti è considerato automaticamente un rifugiato da accogliere, NESSUNO si farà mai trovare con la carta d'identità addosso.


RispondiCitazione
Rosanna
Famed Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 3536
Topic starter  

No, cara, non la buttiamo sul pietismo “è reato solo esistere e appartenere a un’altra razza”. Chi esiste, appartiene a un’altra razza e a un altro paese e si identifica con passaporto e visto d’entrata entra in America, Israele e Arabia Saudita. È reato forzare un confine e entrare in un altro paese senza farsi identificare, in quegli stati che adempiono alla loro funzione primaria, difendere il proprio territorio e il proprio popolo.

ahahahahahah ... e quelli che scappano da guerre e devastazioni, con un fagotto in spalla, hanno con sé i documenti ?? quelli che muoiono nel Mediterraneo, dopo aver venduto tutto, hanno con sé i documenti ?? quelli che chiedono il diritto di asilo, hanno con sé i documenti ?? già, magari rinchiusi in custodie di pelle umana col marchio prada ...

Ehm... E perché mai non dovrebbero averli, i documenti?
In Siria e in tutti i paesi di quell'area le persone hanno sempre avuto carte d'identità, patenti di guida e altri documenti personali. E spesso il telefono cellulare. Anzi, proprio in quelle zone, piene di checkpoint di tutti i tipi, bisogna dotarsi di un surplus di documenti per potersi spostare. Perché non se li portano con loro nei fagotti? Non hanno tempo? Sono troppo pesanti? Ma dai, non siamo mica in un episodio di The Walking Dead...
Perché, evidentemente, non sono rifugiati, non sono siriani e non provengono da zone di guerra e non desiderano essere identificati.
Certo che se i media strombazzano che chi è senza documenti è considerato automaticamente un rifugiato da accogliere, NESSUNO si farà mai trovare con la carta d'identità addosso.

Bravo ... ci sei arrivato anche tu ... ogni tanto ragioni anche con la tua testa ... capita anche nelle migliori società dominate dal pensiero unico ...
certo che è così ... entrano da clandestini e poi chiedono il permesso di soggiorno ... per questo vanno trattati da animali, segregati e ammucchiati come schiavi, tenuti insomma a distanza come appestati ...

TU COSA FARESTI NELLE LORO CONDIZIONI ??


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 16537
 

No, cara, non la buttiamo sul pietismo “è reato solo esistere e appartenere a un’altra razza”. Chi esiste, appartiene a un’altra razza e a un altro paese e si identifica con passaporto e visto d’entrata entra in America, Israele e Arabia Saudita. È reato forzare un confine e entrare in un altro paese senza farsi identificare, in quegli stati che adempiono alla loro funzione primaria, difendere il proprio territorio e il proprio popolo.

ahahahahahah ... e quelli che scappano da guerre e devastazioni, con un fagotto in spalla, hanno con sé i documenti ?? quelli che muoiono nel Mediterraneo, dopo aver venduto tutto, hanno con sé i documenti ?? quelli che chiedono il diritto di asilo, hanno con sé i documenti ?? già, magari rinchiusi in custodie di pelle umana col marchio prada ...

Ehm... E perché mai non dovrebbero averli, i documenti?
In Siria e in tutti i paesi di quell'area le persone hanno sempre avuto carte d'identità, patenti di guida e altri documenti personali. E spesso il telefono cellulare. Anzi, proprio in quelle zone, piene di checkpoint di tutti i tipi, bisogna dotarsi di un surplus di documenti per potersi spostare. Perché non se li portano con loro nei fagotti? Non hanno tempo? Sono troppo pesanti? Ma dai, non siamo mica in un episodio di The Walking Dead...
Perché, evidentemente, non sono rifugiati, non sono siriani e non provengono da zone di guerra e non desiderano essere identificati.
Certo che se i media strombazzano che chi è senza documenti è considerato automaticamente un rifugiato da accogliere, NESSUNO si farà mai trovare con la carta d'identità addosso.

Bravo ... ci sei arrivato anche tu ... ogni tanto ragioni anche con la tua testa ... capita anche nelle migliori società dominate dal pensiero unico ...
certo che è così ... entrano da clandestini e poi chiedono il permesso di soggiorno ... per questo vanno trattati da animali, segregati e ammucchiati come schiavi, tenuti insomma a distanza come appestati ...

TU COSA FARESTI NELLE LORO CONDIZIONI ??

potevano restare a casa loro

senza documenti, senza lavoro e senza casa non si va da nessuna parte su questo pianeta.

Guarda che stai avendo un pensiero diversamente unico e cioè stai dicendo delle cose che sostieni solo tu, per concludere con una domanda che non ha senso, perchè qui in Italia nessuno andrebbe in africa e in medioriente nelle LORO CONDIZIONI. Per cui che risposta potrebbe darti qualcuno che non conosce le condizioni per cui sono partiti?

I poveri migranti sarebbero da rispedire all'ONU che grazie al loro non agirie hanno fatto in modo che il medioriente e il nord africa fosse raso al suolo dalla Nato e dagli USA.
Poi chiederei a tutti loro che cosa farebbero nelle stesse condizioni.

E invece di continuare con tanti vertici UE (leggi Merkel) che portano a nulla, che comincino a rimpatriarli tutti i migranti i clandestini e i finti profughi che costa molto meno alla UE che continuare a fare strutture per contenerli. O che se li tenga il papa che ha una piazza molto grande e anche dei grandi palazzi senza bacchettare altri che lo devono fare.

Basterebbe soltanto dire che tutti quelli che arrivano sui barconi non saranno accettati da nessun paese UE e gli scafisti sono sistemati.
Ma siccome la rete degli scafisti è situata in Germania....
8)


RispondiCitazione
Jor-el
Prominent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 990
 

No, cara, non la buttiamo sul pietismo “è reato solo esistere e appartenere a un’altra razza”. Chi esiste, appartiene a un’altra razza e a un altro paese e si identifica con passaporto e visto d’entrata entra in America, Israele e Arabia Saudita. È reato forzare un confine e entrare in un altro paese senza farsi identificare, in quegli stati che adempiono alla loro funzione primaria, difendere il proprio territorio e il proprio popolo.

ahahahahahah ... e quelli che scappano da guerre e devastazioni, con un fagotto in spalla, hanno con sé i documenti ?? quelli che muoiono nel Mediterraneo, dopo aver venduto tutto, hanno con sé i documenti ?? quelli che chiedono il diritto di asilo, hanno con sé i documenti ?? già, magari rinchiusi in custodie di pelle umana col marchio prada ...

Ehm... E perché mai non dovrebbero averli, i documenti?
In Siria e in tutti i paesi di quell'area le persone hanno sempre avuto carte d'identità, patenti di guida e altri documenti personali. E spesso il telefono cellulare. Anzi, proprio in quelle zone, piene di checkpoint di tutti i tipi, bisogna dotarsi di un surplus di documenti per potersi spostare. Perché non se li portano con loro nei fagotti? Non hanno tempo? Sono troppo pesanti? Ma dai, non siamo mica in un episodio di The Walking Dead...
Perché, evidentemente, non sono rifugiati, non sono siriani e non provengono da zone di guerra e non desiderano essere identificati.
Certo che se i media strombazzano che chi è senza documenti è considerato automaticamente un rifugiato da accogliere, NESSUNO si farà mai trovare con la carta d'identità addosso.

Bravo ... ci sei arrivato anche tu ... ogni tanto ragioni anche con la tua testa ... capita anche nelle migliori società dominate dal pensiero unico ...
certo che è così ... entrano da clandestini e poi chiedono il permesso di soggiorno ... per questo vanno trattati da animali, segregati e ammucchiati come schiavi, tenuti insomma a distanza come appestati ...

TU COSA FARESTI NELLE LORO CONDIZIONI ??

Cioè mi stai chiedendo cosa farei io se fossi un siriano in fuga da Mosul o Ramad?
In quel caso NON butterei via i documenti, anzi, li difenderei con la mia vita, visto che mi consentirebbero di chiedere asilo in qualunque paese del mondo abbia sottoscritto questi trattati:
https://it.wikipedia.org/wiki/Diritto_di_asilo#Convenzione_ONU_relativa_allo_status_dei_rifugiati_.28Ginevra.2C_1951.29

Viceversa, se mi chiedi cosa farei se fossi un africano o un asiatico che vuole andare a lavorare in Europa, che ha saputo che la Merkel accoglierà fra i 500 e gli 800 mila "profughi" e che ha minacciato di sanzioni i paesi che non accoglieranno, che il Papa fa appelli per accogliere chiunque arrivi, che ha visto in TV che nelle città europee ci sono grandi manifestazione per l'accoglienza, che molti dirigenti e governati dichiarano pubblicamente che mi sistemerebbero persino in casa loro... Be', in tal caso butterei i documenti, partirei senza e, arrivato in Europa, chiederei asilo fingendomi siriano.

Oppure mi stai chiedendo se penso che quelli che entrano illegalmente in Italia debbano essere trattati "da animali, segregati e ammucchiati come schiavi, tenuti insomma a distanza come appestati"? No, non lo penso. Dovrebbero essere trattati in modo umano e civile, e poi dovrebbero essere espulsi dal paese.

Per quanto riguarda i rifugiati, come misura provvisoria e urgente io sono per accogliere TUTTI i cittadini siriani, curdi e iracheni provenienti dai territori controllati dall'ISIS che chiedono asilo.

Inoltre, il governo Italiano dovrebbe impegnarsi, all'interno dell'UE per: Togliere le sanzioni che ancora gravano sulla Siria, togliere le sanzioni ai paesi impegnati nella lotta contro l'ISIS (Iran, Russia), Imporre sanzioni economiche e militari ai paesi che sostengono i terroristi (Arabia Saudita, Turchia, Qatar), offrire sostegno economico e assistenza militare al governo siriano.

Dal sito de LA STAMPA:

«Per fermare i rifugiati, l’Europa deve smettere di aiutare i terroristi»: è il messaggio che il presidente siriano Bashar Assad affida ad un’intervista con media russi trasmessa oggi da RT, la tv russa in lingua inglese.

«La crisi dei rifugiati in Europa non verte attorno alla loro accoglienza ma nasce da una causa: non si affronta il motivo per cui partono» afferma il Raiss, chiedendo alle nazioni Ue di «porre fine al sostegno dei terroristi in Siria se vogliono davvero bloccare il flusso di profughi». «Questo è il cuore della crisi dei rifugiati» aggiunge, accusando l’Occidente di «aver sostenuto i terroristi sin dall’inizio della crisi in Siria» definendoli «prima rivolta pacifica, poi opposizione moderata ed ora terroristi come Al-Nusra e Isis».

In particolare Assad accusa «Turchia, Qatar e Arabia Saudita» di «sostegno al terrorismo grazie alla copertura di Paesi occidentali come Francia e Stati Uniti» mentre «ad aiutarci a combatterli sono Iran e Russia» più l’Iraq «perché anche lì hanno simili problemi». «Ciò che oggi i siriani vogliono è la sicurezza, per ogni persona e famiglia - osserva - e tutte le forze politiche dentro e fuori il governo dovrebbero unirsi attorno a tale bisogno». Assad si dice a favore di «continuare il dialogo in Siria fino a raggiungere un consenso» passando però attraverso la «sconfitta dei terroristi» ovvero dei gruppi armati che si oppongono al suo regime.

«Se vogliamo applicare un accordo vero, è impossibile farlo fino a quando le stragi continueranno». L’intento di Assad è di arrivare ad un accordo «fra tutte le forze della fabbrica siriana, inclusi i curdi». Il presidente siriano non ha alcuna intenzione di lasciare: un leader «assume il potere con il consenso del popolo attraverso le elezioni e se lascia lo fa su richiesta del popolo, non per decisione degli Stati Uniti, del Consiglio di sicurezza dell’Onu, della Conferenza di Ginevra o del comunicato di Ginevra».


RispondiCitazione
MarioG
Famed Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 3053
 

Beh, grazie a questi interventi abbiamo una conferma di che aria tira in casa grillina al tema immigrazione...


RispondiCitazione
Rosanna
Famed Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 3536
Topic starter  

No, cara, non la buttiamo sul pietismo “è reato solo esistere e appartenere a un’altra razza”. Chi esiste, appartiene a un’altra razza e a un altro paese e si identifica con passaporto e visto d’entrata entra in America, Israele e Arabia Saudita. È reato forzare un confine e entrare in un altro paese senza farsi identificare, in quegli stati che adempiono alla loro funzione primaria, difendere il proprio territorio e il proprio popolo.

ahahahahahah ... e quelli che scappano da guerre e devastazioni, con un fagotto in spalla, hanno con sé i documenti ?? quelli che muoiono nel Mediterraneo, dopo aver venduto tutto, hanno con sé i documenti ?? quelli che chiedono il diritto di asilo, hanno con sé i documenti ?? già, magari rinchiusi in custodie di pelle umana col marchio prada ...

Ehm... E perché mai non dovrebbero averli, i documenti?
In Siria e in tutti i paesi di quell'area le persone hanno sempre avuto carte d'identità, patenti di guida e altri documenti personali. E spesso il telefono cellulare. Anzi, proprio in quelle zone, piene di checkpoint di tutti i tipi, bisogna dotarsi di un surplus di documenti per potersi spostare. Perché non se li portano con loro nei fagotti? Non hanno tempo? Sono troppo pesanti? Ma dai, non siamo mica in un episodio di The Walking Dead...
Perché, evidentemente, non sono rifugiati, non sono siriani e non provengono da zone di guerra e non desiderano essere identificati.
Certo che se i media strombazzano che chi è senza documenti è considerato automaticamente un rifugiato da accogliere, NESSUNO si farà mai trovare con la carta d'identità addosso.

Bravo ... ci sei arrivato anche tu ... ogni tanto ragioni anche con la tua testa ... capita anche nelle migliori società dominate dal pensiero unico ...
certo che è così ... entrano da clandestini e poi chiedono il permesso di soggiorno ... per questo vanno trattati da animali, segregati e ammucchiati come schiavi, tenuti insomma a distanza come appestati ...

TU COSA FARESTI NELLE LORO CONDIZIONI ??

Cioè mi stai chiedendo cosa farei io se fossi un siriano in fuga da Mosul o Ramad?
In quel caso NON butterei via i documenti, anzi, li difenderei con la mia vita, visto che mi consentirebbero di chiedere asilo in qualunque paese del mondo abbia sottoscritto questi trattati:
https://it.wikipedia.org/wiki/Diritto_di_asilo#Convenzione_ONU_relativa_allo_status_dei_rifugiati_.28Ginevra.2C_1951.29

Viceversa, se mi chiedi cosa farei se fossi un africano o un asiatico che vuole andare a lavorare in Europa, che ha saputo che la Merkel accoglierà fra i 500 e gli 800 mila "profughi" e che ha minacciato di sanzioni i paesi che non accoglieranno, che il Papa fa appelli per accogliere chiunque arrivi, che ha visto in TV che nelle città europee ci sono grandi manifestazione per l'accoglienza, che molti dirigenti e governati dichiarano pubblicamente che mi sistemerebbero persino in casa loro... Be', in tal caso butterei i documenti, partirei senza e, arrivato in Europa, chiederei asilo fingendomi siriano.

Oppure mi stai chiedendo se penso che quelli che entrano illegalmente in Italia debbano essere trattati "da animali, segregati e ammucchiati come schiavi, tenuti insomma a distanza come appestati"? No, non lo penso. Dovrebbero essere trattati in modo umano e civile, e poi dovrebbero essere espulsi dal paese.

Per quanto riguarda i rifugiati, come misura provvisoria e urgente io sono per accogliere TUTTI i cittadini siriani, curdi e iracheni provenienti dai territori controllati dall'ISIS che chiedono asilo.

Già ... sono tutti criminali e delinquenti, gli unici che hanno ragione sono quelli che scappano dall'Isis ... vedi come è semplice il mondo? l'unico nostro nemico vero è semplicemente l'Isis ... boh ...


RispondiCitazione
Jor-el
Prominent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 990
 

No, cara, non la buttiamo sul pietismo “è reato solo esistere e appartenere a un’altra razza”. Chi esiste, appartiene a un’altra razza e a un altro paese e si identifica con passaporto e visto d’entrata entra in America, Israele e Arabia Saudita. È reato forzare un confine e entrare in un altro paese senza farsi identificare, in quegli stati che adempiono alla loro funzione primaria, difendere il proprio territorio e il proprio popolo.

ahahahahahah ... e quelli che scappano da guerre e devastazioni, con un fagotto in spalla, hanno con sé i documenti ?? quelli che muoiono nel Mediterraneo, dopo aver venduto tutto, hanno con sé i documenti ?? quelli che chiedono il diritto di asilo, hanno con sé i documenti ?? già, magari rinchiusi in custodie di pelle umana col marchio prada ...

Ehm... E perché mai non dovrebbero averli, i documenti?
In Siria e in tutti i paesi di quell'area le persone hanno sempre avuto carte d'identità, patenti di guida e altri documenti personali. E spesso il telefono cellulare. Anzi, proprio in quelle zone, piene di checkpoint di tutti i tipi, bisogna dotarsi di un surplus di documenti per potersi spostare. Perché non se li portano con loro nei fagotti? Non hanno tempo? Sono troppo pesanti? Ma dai, non siamo mica in un episodio di The Walking Dead...
Perché, evidentemente, non sono rifugiati, non sono siriani e non provengono da zone di guerra e non desiderano essere identificati.
Certo che se i media strombazzano che chi è senza documenti è considerato automaticamente un rifugiato da accogliere, NESSUNO si farà mai trovare con la carta d'identità addosso.

Bravo ... ci sei arrivato anche tu ... ogni tanto ragioni anche con la tua testa ... capita anche nelle migliori società dominate dal pensiero unico ...
certo che è così ... entrano da clandestini e poi chiedono il permesso di soggiorno ... per questo vanno trattati da animali, segregati e ammucchiati come schiavi, tenuti insomma a distanza come appestati ...

TU COSA FARESTI NELLE LORO CONDIZIONI ??

Cioè mi stai chiedendo cosa farei io se fossi un siriano in fuga da Mosul o Ramad?
In quel caso NON butterei via i documenti, anzi, li difenderei con la mia vita, visto che mi consentirebbero di chiedere asilo in qualunque paese del mondo abbia sottoscritto questi trattati:
https://it.wikipedia.org/wiki/Diritto_di_asilo#Convenzione_ONU_relativa_allo_status_dei_rifugiati_.28Ginevra.2C_1951.29

Viceversa, se mi chiedi cosa farei se fossi un africano o un asiatico che vuole andare a lavorare in Europa, che ha saputo che la Merkel accoglierà fra i 500 e gli 800 mila "profughi" e che ha minacciato di sanzioni i paesi che non accoglieranno, che il Papa fa appelli per accogliere chiunque arrivi, che ha visto in TV che nelle città europee ci sono grandi manifestazione per l'accoglienza, che molti dirigenti e governati dichiarano pubblicamente che mi sistemerebbero persino in casa loro... Be', in tal caso butterei i documenti, partirei senza e, arrivato in Europa, chiederei asilo fingendomi siriano.

Oppure mi stai chiedendo se penso che quelli che entrano illegalmente in Italia debbano essere trattati "da animali, segregati e ammucchiati come schiavi, tenuti insomma a distanza come appestati"? No, non lo penso. Dovrebbero essere trattati in modo umano e civile, e poi dovrebbero essere espulsi dal paese.

Per quanto riguarda i rifugiati, come misura provvisoria e urgente io sono per accogliere TUTTI i cittadini siriani, curdi e iracheni provenienti dai territori controllati dall'ISIS che chiedono asilo.

Già ... sono tutti criminali e delinquenti, gli unici che hanno ragione sono quelli che scappano dall'Isis ... vedi come è semplice il mondo? l'unico nostro nemico vero è semplicemente l'Isis ... boh ...

Ah-Ah qui si manipola.
Non ho detto né che sono tutti criminali e delinquenti meno quelli che scappano dal'ISIS, né che l'unico nemico "nostro" sia l'ISIS.

Ho detto invece che io sono per dare asilo politico ai rifugiati. Chi è rifugiato lo stabiliscono i trattati che anche l'Italia ha firmato.
BASTA.

Se poi sia più o meno giusto accogliere anche gli altri, cioè una milionata o due di disoccupati, non è cosa in discussione, cioè il parlamento non ne sta discutendo, né sono in corso iniziative per dare ai cittadini la possibilità di esprimersi. NON SE NE VUOLE DISCUTERE. Si vuole soltanto imporre con bassa propaganda all'opinione pubblica che è in corso una catastrofe naturale e che nessuno può fare nulla di più, di meno e di diverso di quel che dicono i capi, cioè accogliere tutti indistintamente, in barba alle leggi nazionali e internazionali. The Walking Dead.

Perchè? Perché si vogliono abrogare di fatto delle leggi senza chiedere il parere della gente? Non lo so. Perché si vuole aprire le frontiere dell'Europa tutta senza i necessari passaggi istituzionali? Non so nemmeno questo. Perché la democrazia viene sospesa e chi osa protestare viene bollato come fascista e razzista?

Dunque su questo punto le tue, le mie, e quelle di tutti gli altri sono soltanto chiacchiere oziose, che non spostano nulla e che non aiutano nemmeno a capire, al livello della famosa canzone di John Lennon "Imagine":

Imagine there's no heaven
It's easy if you try
No hell below us
Above us only sky
Imagine all the people
Living for today...

Imagine there's no countries
It isn't hard to do
Nothing to kill or die for
And no religion too
Imagine all the people
Living life in peace...

You may say I'm a dreamer
But I'm not the only one
I hope someday you'll join us
And the world will be as one

Imagine no possessions
I wonder if you can
No need for greed or hunger
A brotherhood of man
Imagine all the people
Sharing all the world...

You may say I'm a dreamer
But I'm not the only one
I hope someday you'll join us
And the world will live as one

[/u]


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 16537
 

Ho detto invece che io sono per dare asilo politico ai rifugiati. Chi è rifugiato lo stabiliscono i trattati che anche l'Italia ha firmato.

l'asilo ai rifugiati lo da l'ONU. Pertanto prima di tirar fuori i trattati e alle tue opinioni personali, per prima cosa serve l'identificazione.
Non stabiliscono i trattati a chi dare l'asilo politico, lo stabilisce quando si sa quella persona da quale guerra sta fuggendo, altrimenti detto identificazione e anche se mostra dei documenti i documenti potrebbero essere falsi,quindi servono controlli.
E'piu chiaro così o andiamo avanti con degli utenti che sembrano esser nascosti nella tana del bianconiglio e non sanno nulla del mondo.

Perchè? Perché si vogliono abrogare di fatto delle leggi senza chiedere il parere della gente?

alla stessa maniera che non si è nemmeno chiesto al popolo di votare per tre governi in Italia. Ti pare poco quindi stai dietro ai poveri migranti che arrivano in questo paese cosi democratico che non ci fanno nemmeno votare?
Il parere della gente pare sia superfluo.Quindi mettere dentro uno stato dei disperati che stanno agli ordini e dipendono da qualcuno nemmeno votato dalla popolazione,manda un segnale alla popolazione e non mi pare che sia un bel segnale.

E John Lennon non c'è più e nemmeno la sua 'imagine'


RispondiCitazione
spadaccinonero
Illustrious Member Guest
Registrato: 11 mesi fa
Post: 10314
 

No, cara, non la buttiamo sul pietismo “è reato solo esistere e appartenere a un’altra razza”. Chi esiste, appartiene a un’altra razza e a un altro paese e si identifica con passaporto e visto d’entrata entra in America, Israele e Arabia Saudita. È reato forzare un confine e entrare in un altro paese senza farsi identificare, in quegli stati che adempiono alla loro funzione primaria, difendere il proprio territorio e il proprio popolo.

ahahahahahah ... e quelli che scappano da guerre e devastazioni, con un fagotto in spalla, hanno con sé i documenti ?? quelli che muoiono nel Mediterraneo, dopo aver venduto tutto, hanno con sé i documenti ?? quelli che chiedono il diritto di asilo, hanno con sé i documenti ?? già, magari rinchiusi in custodie di pelle umana col marchio prada ...

Ehm... E perché mai non dovrebbero averli, i documenti?
In Siria e in tutti i paesi di quell'area le persone hanno sempre avuto carte d'identità, patenti di guida e altri documenti personali. E spesso il telefono cellulare. Anzi, proprio in quelle zone, piene di checkpoint di tutti i tipi, bisogna dotarsi di un surplus di documenti per potersi spostare. Perché non se li portano con loro nei fagotti? Non hanno tempo? Sono troppo pesanti? Ma dai, non siamo mica in un episodio di The Walking Dead...
Perché, evidentemente, non sono rifugiati, non sono siriani e non provengono da zone di guerra e non desiderano essere identificati.
Certo che se i media strombazzano che chi è senza documenti è considerato automaticamente un rifugiato da accogliere, NESSUNO si farà mai trovare con la carta d'identità addosso.

Bravo ... ci sei arrivato anche tu ... ogni tanto ragioni anche con la tua testa ... capita anche nelle migliori società dominate dal pensiero unico ...
certo che è così ... entrano da clandestini e poi chiedono il permesso di soggiorno ... per questo vanno trattati da animali, segregati e ammucchiati come schiavi, tenuti insomma a distanza come appestati ...

TU COSA FARESTI NELLE LORO CONDIZIONI ??

scappano senza documenti ma con smartphone più connessione internet al seguito e hanno la lucidità mentale di pubblicare l'esperienza sui social network (di matrice angloamericana)

c'è qualcosa che non mi torna


RispondiCitazione
spadaccinonero
Illustrious Member Guest
Registrato: 11 mesi fa
Post: 10314
 

Beh, grazie a questi interventi abbiamo una conferma di che aria tira in casa grillina al tema immigrazione...

è dal 2011 che lo dico come un mantra : sono favorevoli a ius soli e immigrazione incontrollata

mi definivano pazzo (o ignorante) quando lo raccontavo in giro...


RispondiCitazione
Deheb
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 309
 

@Rosanna:
…ma ammesso e non concesso tutto il discorso “sull’accoglienza”, alla fine cosa si dovrebbe fare?
E quali conseguenze ci sarebbero sulla popolazione “accogliente” e sugli “invitati”?

Chi è favorevole all’ingresso di migranti, disperati, perseguitati, profughi, poveri, africani, asiatici, e chi più ne ha più ne metta, non ha ancora detto quello che potrebbe o dovrebbe succedere. Che impatto avrebbero tutte queste persone a livello sociale, di ordine pubblico, a livello economico? Esiste un progetto di fattibilità? E’ sostenibile e se si fino a che punto la situazione in essere e l’evoluzione di tutto ciò?


RispondiCitazione
spadaccinonero
Illustrious Member Guest
Registrato: 11 mesi fa
Post: 10314
 

@Rosanna:
…ma ammesso e non concesso tutto il discorso “sull’accoglienza”, alla fine cosa si dovrebbe fare?
E quali conseguenze ci sarebbero sulla popolazione “accogliente” e sugli “invitati”?

Chi è favorevole all’ingresso di migranti, disperati, perseguitati, profughi, poveri, africani, asiatici, e chi più ne ha più ne metta, non ha ancora detto quello che potrebbe o dovrebbe succedere. Che impatto avrebbero tutte queste persone a livello sociale, di ordine pubblico, a livello economico? Esiste un progetto di fattibilità? E’ sostenibile e se si fino a che punto la situazione in essere e l’evoluzione di tutto ciò?

nelle nostre condizioni aiutare altri significa affossare la propria gente

fanno finta di non saperlo

se fossero in buona fede insieme alle foto di immigrati dovrebbero mettere quelle della povera gente (italiana quindi) che si suicida per motivi economici


RispondiCitazione
omega86
Estimable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 155
 

No, cara, non la buttiamo sul pietismo “è reato solo esistere e appartenere a un’altra razza”. Chi esiste, appartiene a un’altra razza e a un altro paese e si identifica con passaporto e visto d’entrata entra in America, Israele e Arabia Saudita. È reato forzare un confine e entrare in un altro paese senza farsi identificare, in quegli stati che adempiono alla loro funzione primaria, difendere il proprio territorio e il proprio popolo.

ahahahahahah ... e quelli che scappano da guerre e devastazioni, con un fagotto in spalla, hanno con sé i documenti ?? quelli che muoiono nel Mediterraneo, dopo aver venduto tutto, hanno con sé i documenti ?? quelli che chiedono il diritto di asilo, hanno con sé i documenti ?? già, magari rinchiusi in custodie di pelle umana col marchio prada ...

Ehm... E perché mai non dovrebbero averli, i documenti?
In Siria e in tutti i paesi di quell'area le persone hanno sempre avuto carte d'identità, patenti di guida e altri documenti personali. E spesso il telefono cellulare. Anzi, proprio in quelle zone, piene di checkpoint di tutti i tipi, bisogna dotarsi di un surplus di documenti per potersi spostare. Perché non se li portano con loro nei fagotti? Non hanno tempo? Sono troppo pesanti? Ma dai, non siamo mica in un episodio di The Walking Dead...
Perché, evidentemente, non sono rifugiati, non sono siriani e non provengono da zone di guerra e non desiderano essere identificati.
Certo che se i media strombazzano che chi è senza documenti è considerato automaticamente un rifugiato da accogliere, NESSUNO si farà mai trovare con la carta d'identità addosso.

Bravo ... ci sei arrivato anche tu ... ogni tanto ragioni anche con la tua testa ... capita anche nelle migliori società dominate dal pensiero unico ...
certo che è così ... entrano da clandestini e poi chiedono il permesso di soggiorno ... per questo vanno trattati da animali, segregati e ammucchiati come schiavi, tenuti insomma a distanza come appestati ...

TU COSA FARESTI NELLE LORO CONDIZIONI ??

Cioè mi stai chiedendo cosa farei io se fossi un siriano in fuga da Mosul o Ramad?
In quel caso NON butterei via i documenti, anzi, li difenderei con la mia vita, visto che mi consentirebbero di chiedere asilo in qualunque paese del mondo abbia sottoscritto questi trattati:
https://it.wikipedia.org/wiki/Diritto_di_asilo#Convenzione_ONU_relativa_allo_status_dei_rifugiati_.28Ginevra.2C_1951.29

Viceversa, se mi chiedi cosa farei se fossi un africano o un asiatico che vuole andare a lavorare in Europa, che ha saputo che la Merkel accoglierà fra i 500 e gli 800 mila "profughi" e che ha minacciato di sanzioni i paesi che non accoglieranno, che il Papa fa appelli per accogliere chiunque arrivi, che ha visto in TV che nelle città europee ci sono grandi manifestazione per l'accoglienza, che molti dirigenti e governati dichiarano pubblicamente che mi sistemerebbero persino in casa loro... Be', in tal caso butterei i documenti, partirei senza e, arrivato in Europa, chiederei asilo fingendomi siriano.

Oppure mi stai chiedendo se penso che quelli che entrano illegalmente in Italia debbano essere trattati "da animali, segregati e ammucchiati come schiavi, tenuti insomma a distanza come appestati"? No, non lo penso. Dovrebbero essere trattati in modo umano e civile, e poi dovrebbero essere espulsi dal paese.

Per quanto riguarda i rifugiati, come misura provvisoria e urgente io sono per accogliere TUTTI i cittadini siriani, curdi e iracheni provenienti dai territori controllati dall'ISIS che chiedono asilo.

Già ... sono tutti criminali e delinquenti, gli unici che hanno ragione sono quelli che scappano dall'Isis ... vedi come è semplice il mondo? l'unico nostro nemico vero è semplicemente l'Isis ... boh ...

se scappi da un conflitto o da persecuzioni penso nessuno al mondo (tranne qualche CAMPIONE DI DEMOCRAZIA come Israele) ti negherà asilo.
In caso contrario, scappi dalla povertà


RispondiCitazione
Zret
 Zret
Famed Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 2925
 

Basta commentare video o foto la cui autenticità è dubbia!


RispondiCitazione
yakoviev
Noble Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 1671
 

A parte telefonini, connessioni, profili facebook etc. di cui c'è una notevole e un po' strana disponibilità, sono convinto che la partenza dei profughi, almeno di una buona parte di essi, sia organizzata dalla stessa Turchia e dalle organizzazioni jihadiste, che così trovano una fonte di finanziamento ulteriore. in questo modo la Turchia svuota i suoi campi, liberandosi da una fonte di tensione, e i jihadisti guadagnano soldi e usufruiscono di quella che è di fatto una pulizia etnica, con cui si sostituisce alla popolazione locale la marmaglia pro-califfato proveniente da ogni dove. Inoltre si infiltrano sostenitori jihadisti in Europa, che possono fare comodo per vari motivi,non ultimo quello di fare propaganda e reclutamento fra i tanti musulmani comuni residenti in Europa.


RispondiCitazione
Pagina 3 / 4
Condividi: