Valerio Evangelisti...
 
Notifiche
Cancella tutti

Valerio Evangelisti - Compagni che sbagliano

Pagina 2 / 3

Melkitzedeq
Eminent Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 42
 

non sembra che dall'altra parte ci fossero dei poveri pacifisti non violenti indifesi

Per fortuna dall'altra parte non c'erano pacifisti. Faranno bene a ricordarlo.
E comunque quella volta gli andò bene. Troppo bene.
Da qui non vedo il video, ma i fatti dell'epoca furono abbastanza chiari: dopo una mattinata di violenza dei "giovani" del blocco che si accanivano contro i ragazzi delle medie, arrivarono, disarmati, gli studenti dell'università.
E lì quelli del blocco si rifugiarono tra le braccia della polizia, che fino a quel momento aveva dormito.

Va bene, ma cosi' crolla l'accusa che quelli del Blocco non hanno il diritto di manifestare in quanto "violenti", essendoci violenti in entrambi gli schieramenti (poi cosa significa gli ando' "troppo bene"? Deve scapparci il morto?).


RispondiCitazione
Truman
Membro Moderator
Registrato: 1 anno fa
Post: 4113
 

Va bene, ma cosi' crolla l'accusa che quelli del Blocco non hanno il diritto di manifestare in quanto "violenti", essendoci violenti in entrambi gli schieramenti (poi cosa significa gli ando' "troppo bene"? Deve scapparci il morto?).

L'assetto di quelli del blocco quando vanno a "manifestare pacificamente" è ben visibile dalle foto.

Con questo genere di persone la non violenza non funziona, e la reazione degli studenti che arrivarono disarmati mi appare pure moderata.
Comunque quella volta gli andò bene, la polizia fu pronta a prenderli in protezione.
Di recente ci hanno riprovato e gli è andata meno bene.


RispondiCitazione
eresiarca
Prominent Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 761
 

Per fortuna, tra non molto, grazie all'assetto internazionale che provocherà una smobilitazione degli apparati di dominio angloamericani, anche questa pagliacciata dell'antifascismo finirà, perché, com'è noto a tutti, l'antifascismo è una creatura angloamericana, da sempre.
CdC è gestito da antifa e questo lo sappiamo.


RispondiCitazione
eresiarca
Prominent Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 761
 

E poi tutti lo sanno che i primi ad usare la violenza sono sempre quelli dei "collettivi" e dei "centri sociali". Si sentono maggioranza, in determinati ambienti, e lo fanno pesare, con le minacce, le intimidazioni ecc. fino alle aggressioni.
Quando attaccano lo fanno sempre in branco.
Addirittura, su Googlemaps fanno delle mappe cittadine con la segnalazione degli indirizzi dei "fasci". E che lo fanno, per fargli recapitare dei fiori a casa?
Se provi ad affiggere dei volantini in facoltà su una qualsiasia iniziativa che non sia loro te li staccano. Ma per favore, fatela finita con sta solfa delle "violenze fasciste": non vi crede più nessuno.


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 30947
 

@Truman. Bravo. io ricorderei che piaccia o non piaccia la Repubblica Italiana è nata dalla resistenza e che c'è una legge che vieta la ricostituzione, in qualsiasi modo e forma , del partito fascista figuramoci quello nazista. Punto. Che bella prtesa quella che gli antifascisti collaborino alla riuscita di manifestazioni addirittura naziste di cui Casa Pound è esplicitamente espressione.


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 30947
 

@Drachen. Lei fa il finto tonto e mi dispiace, forse l'ho sopravvalutata. In Inghilterra prima si individua poi si mette in condizione di non nuocere i tifosi violenti, cioè quelli che non vanno allo Stadio per tifare, magari con qualche eccesso. Quelli che armati vanno negli stadi per intimidire ed aggredire gli altri tifosi con al seguito mogli e figli piccoli. Tifosi violenti magari armati di mazze e coltelli. Vengono costretti a passare in commissariato il tempo pre partita, partita e post partita. Quelli del blocco studentesco raffigurati nelle opportune foto dal sig. Truman sono ben identificabili, in un paese civile altro che manifestazione. Personalmente ritengo che andrebbero trattati come i tifosi violenti in Inghilterra. Comunque lei fa il pesce nel barile mi ricorda una colorita espressione che le dedico "Faceva come il sordo dell'Osteria della Commare, non ci sentiva solo quando c'era il conto da pagare". Saluti


RispondiCitazione
Drachen
Eminent Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 40
 

@cesare52
nessun tifoso viene giudicato prima di aver commesso un qualche reato.
se ragioniamo in questi termini ci sarebbero il 90% dei centri sociali che non potrebbero fare nessuna manifestazione pubblica. non raccontiamoci favolette.
se quelli fotografati sono ben identificabili non li si lascia manifestare:
ma solo loro. non il Blocco Studentesco in quanto associazione.
sei tu che stai evitando il problema: la "colpa" non può che essere individuale se avviene una violenza, altrimenti sarebbe come criminalizzare tutti i tifosi di una squadra di calcio.
decisioni di "ordine pubblico" vanno valutate di volta in volta.
pretendere che un'associazione non possa manifestare solo perché le sue idee non piacciono è roba (questa si) veramente fascista.
tutto questo argomentare arzigogolato teso a produrre tutte le colpe da una parte e nessuna dall'altra è poco credibile, alla luce di quello che
centri sociali e militanti di sinistra fanno (e hanno fatto). suvvia.


RispondiCitazione
Truman
Membro Moderator
Registrato: 1 anno fa
Post: 4113
 

Segnalo altro thread nei forum che prosegue il discorso:
"avete letto il programma di casapounditalia?"
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&p=52775#52775


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 30947
 

@Drachen. "tutto questo argomentare arzigogolato..." Appunto. Di fronte a queste foto c'è poco da fare anche per un anguilla come lei che tenta di arrampicarsi sugli specchi che oltretutto non ci sono. Il reato e le sue conseguenze fatte di scontri e di aggressioni già c'è, c'è il pericolo concreto di reiterazione ed infatti tutti i partecipanti del blocco studentesco, lo stesso che ha chiesto la manifestazione. sono stati identificati e indiziati di reato, la denuncia rimarrà sicuramente a lungo dentro qualche cassetto finchè prescrizione od archiviazione non arriverà. Ma la rilevazione della precedente manifestazione e ralativi scontri con i militanti del blocco studentesco armati di bastoni c'è. Eppoi. L'arcano di un furgoncino contenente le mazze da baseball che ben si ammirano nelle foto che arriva indisturbato in Piazza Navona, superando tre diconsi tre schieramenti di polizia ha del magico, tenuto conto anche del racconto del giornalista Mino Fucillo che seguendo i militanti del blocco studentesco che facevano ala e segnalando ai funzionari di PS l'anomalia di un furgone che passava tra saluti e pacche sulle spalle tre schieramenti di loro schieramenti che si aprivano di fronte a loro come il mar rosso di fronte a Mosè, per rinchiudersi subito dopo ermeticamente non facendo passare più nessuno, riceveva la seguente risposta "Io non ho visto niente" e rivolto al collega "Tu hai visto qualcosa? A proposito lei chi è? " Ed alla fine veniva identificato invece del furgone, che alla fine risultò senza autorizzazione, il giornalista che segnalava l'anomalia. Poi da quel furgone uscirono le mazze e ci furono gli scontri che potevano essere evitati se si fosse fermato quel furgone e costruito un cordone per evitare il contatto. Naturalmente le foto dimostrano anche lo schieramento paramilitare dietro cui è evidente una preparazione. Insomma comunque la si gira, anche una anguilla particolarmente sciolosa non può negare la premeditazione e la preparazione dei soggetti inquadrati e pronti ad una reiterazione. Proprio quello che è successo allora in piazza Navona dovrebbe indurre, come dovere espressamente previsto di condotta delle forze dell'ordine a prevenire. Dietro, anche un anguilla dialettica come lei dovrebbe capirlo, c'è la riproposizione della strategia degli opposti estremismi che ben abbiamo conosciuto negli anni passati. Che trova nel blocco studentesco la mano docile e pronta alla provocazione. Che senso ha scendere in Piazza in quella maniera ed imporre la propria presenza, sparuta tra l'altro, a bastonate in una manifestazione dove non si era stati invitati, che non si era contribuito a costruire? Abusivi che oltretutto avevano dai dieci ai 15 anni in più dei studenti medi. Basta guardare gli energumeni raffigurati dalle foto di cui sopra. Farla finire in rissa per trasformarla da momento politico in gazarra. Ma sono stato troppo lungo e generoso con lei. Lei mi sa che è della stessa pasta. L'avvocato Azzeccagarbugli, allora come oggi, infatti i Renzo non li difende mica, difende i padroni ed i loro mazzieri . Anche quando sono indifendibili e fanno i lavori sporchi per conto di chi ha il potere. Proprio come sta facendo lei, fuori da ogni logica e decenza. Cerchi di vergognarsi, se può


RispondiCitazione
radisol
Illustrious Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 8261
 

Due commenti da bellaciao.org/it

-----------------------------------------------------------------------

Si, vabbè, diciamo pure chi sono sti fantomatici "compagni" che si schierano con Casa Pound ...

L’ineffabile Sansonetti che già da un pezzo filtra coi "fascisti del terzo millennio", Ugo Maria Tassinari, l’autore di "Fascisteria" che ormai da tempo "è innamorato dell’oggetto delle sue indagini" (sua frase testuale !), Ritanna Armeni e Lanfranco Pace, noti collaboratori nientemeno di Giuliano Ferrara a La7, Pace peraltro è stato pure iscritto a Forza Italia già dagli anni novanta ....Andrea Colombo, autore di libelli insieme al duo Mambro/Fioravanti .... e, per concludere, la deputata Pd Paola Concia, già gradita ospite di più convegni "culturali" a Casa Pound Roma ....

Insomma, veramente nulla di nuovo sotto il sole, questi il fosso l’hanno già saltato da tempo .....

Raf

-----------------------------------------------------------------

Lanfranco Pace è stato indubbiamente uno dei "professorini" romani di Potere Operaio, organizzazione comunque scioltasi nel lontanissimo 1973 .... ed ha anche fatto brevemente parte delle Brigate Rosse nella "brigata Sip/Telecom" romana, con all’attivo comunque non più di qualche incendio di auto di dirigenti della compagnia telefonica ...

Ma è anche vero che la sua principale attività, sia allora che oggi, è sempre stata quella di passare le notti a giocare a poker ... cosa che, oltre a portarlo ad essersi giocato l’intero patrimonio di famiglia al tavolo verde, lo ha sempre reso del tutto inaffidabile rispetto a qualsiasi militanza ....

E se è vero che questa sua assoluta inaffidabilità non gli ha impedito di incappare nella repressione ed in particolare di farsi qualche annetto tra galera e latitanza per la inchiesta "7 Aprile" ... è altrettanto vero che sin dal 1994 è regolarmente iscritto a Forza Italia e che già da prima si era intruppato nel Partito Socialista di Craxi ... e che da decenni collabora nientepopodimeno che con Giuliano Ferrara, prima a La7 ed ora a "Il Foglio" ...

Quindi, niente di nuovo sotto il sole .... il "salto della quaglia" Lanfranco Pace l’aveva già fatto da perlomeno un quarto di secolo ...

Solo l’assoluta ipocrisia di certa stampa e la coglionaggine di qualche compagno che abbocca sempre, pur di buttare merda su una intera generazione, può farlo definire oggi "di sinistra" ....

K.


RispondiCitazione
Drachen
Eminent Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 40
 

siamo a livelli patetici. è patetico il Lei usato e tirare fuori una presunta vergogna che dovrei provare perché sto difendendo senza "troiate" ideologiche il diritto di manifestazione che non è altro che il diritto di esprimere il proprio pensiero.
ideologiche in primis perché si fa il solito becero uso del "ma" e del "se".
MA avevano le mazze. MA li han fatti passare. MA la polizia è collusa.
MA cosa? non c'entra il MA. il punto non è se qualcuno ha commesso un reato ed è rimasto impunito. il punto è voler impedire a qualcuno di manifestare attraverso una sorta di inquisizione ideologica ed un processo alle intenzioni.
le foto sono eloquenti? ECHISSENEFREGA. stavamo parlando d'altro e con la solita retorica che ormai ha veramente rotto le p. si va a girar la frittata. non lo scopriamo adesso che i fascisti menano. quello che non si capisce è perché l'apologia delle rappresaglie studentesche rosse sono
invece tollerate. e non si capisce dunque perché solo i rossi possano manifestare.
misteri.

sti qui di bellaciao poi sono ancora più esilaranti se non fosse drammatico
quanto sono pericolose certe disonestà intellettuali.
questa sinistra che non discrimina omosessuali, stranieri, ecc. è la prima a scagliarsi però con furore verso chiunque abbia una tessera diversa dalla loro, su chi ha vizi (quello del gioco di L.Pace, chissà cosa diavolo c'entra...), su chi collabora con "traditori della causa" (Ferrara), su chi è aperto al dialogo con il nemico (Concia), con chi faceva un brigatismo troppo soft invece di fare del terrorismo serio (L.Pace), ma anche su chi scrive a 4 mani con terroristi d'altro colore (si aspettano delucidazioni se è il caso di epurare tutti i collaboratori(zionisti?) di A.Sofri....)
d'altra parte questa autoreferenzialità meravigliosa ha pagato un sacco
alle elezioni visto che da una parte si pretende di essere la risposta ai problemi della gente, dall'altra si considerano infami chiunque sia a più di un passo distante dal marxismo...


RispondiCitazione
Melkitzedeq
Eminent Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 42
 

"Con il 1945 l'impero USA è già stabilmente insediato in Europa e in Giappone e si è già dotato dei "residui" e delle "derivazioni" ideologiche antifasciste [...] con cui legittimare la propria occupazione permanente. I processi di Norimberga e di Tokyo contro i vinti sono infatti necessari per legittimare simbolicamente la permanenza dell'occupazione."

C. Preve, La quarta guerra mondiale, p. 165.

Quindi il marxista Preve afferma qui e altrove che l'antifascismo oggi non e' altro che uno dei pilastri dell'Occidente, con il quale legittima le sue guerre e l'occupazione dell'Europa. Scommetto che per voi anche Preve e' "saltato dall'altra parte". Truman, radisol e compagni siete ridicoli, non siete piu' nemmeno "comunisti" visto che non militate in nessun partito, vi resta soltanto l'ANTI...


RispondiCitazione
radisol
Illustrious Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 8261
 

Preve dall'altra parte ci è saltato da un pezzo, da quando si è messo nel 2003 a flirtare con una parte degli ex Terza Posizione ed anche con qualche ex Ordine Nuovo che ha cercato di riciclare a sinistra con l'operazione strumentale e provocatoria dei comitati "Iraq libero", peraltro miseramente fallita sul nascere ....

Anche se certo Preve, a differenza del suo ex amico ed ora arcinemico Gianfranco La Grassa ( pure lui interno a quella operazione) non è arrivato a dipingere Berlusconi come "antimperialista" ... anche nelle follie di certi intellettualoidi supponenti e narcisisti ci sono delle differenze ....

Del resto, poi, entrando nel merito del 1945, l' "antifascismo" strumentale degli americani è durato lo spazio di un mattino ... il Nord Italia era ancora in mano ai nazi e già l'Oss reclutava nel Sud e pure a Roma fior di fascisti per utilizzarli come "massa di manovra" anticomunista ....

Ed anche come struttura logistica da affiancare ai terroristi sionisti ( vedi ultimo libro di Eric Salerno) nella loro campagna militare ( antiaraba ma pure antinglese) volta alla creazione dello stato di Israele ...

Vogliamo poi parlare dell'affiancamento di tanti ex Decima Mas ( ed anche qui, pure di sionisti) all'operazione separatista in Sicilia di Salvatore Giuliano e soci, anche questa benedetta e finanziata dagli Usa già dal 1946 ? Tra l'altro è da lì che nasce il dominio di Cosa Nostra nell'isola ....

Quindi di cosa parla Preve ? E di cosa stai parlando tu ?


RispondiCitazione
Truman
Membro Moderator
Registrato: 1 anno fa
Post: 4113
 

"Con il 1945 l'impero USA è già stabilmente insediato in Europa e in Giappone e si è già dotato dei "residui" e delle "derivazioni" ideologiche antifasciste [...] con cui legittimare la propria occupazione permanente. I processi di Norimberga e di Tokyo contro i vinti sono infatti necessari per legittimare simbolicamente la permanenza dell'occupazione."

C. Preve, La quarta guerra mondiale, p. 165.

Pensavo fosse chiaro che su Comedonchisciotte le differenze di opinione sono benvenute. Non abbiamo idee da imporre agli altri, dogmi o feticci.

Personalmente apprezzo Preve, uno dei pensatori più lucidi che abbiamo, forse (ho detto forse) con una lieve tendenza alla sindrome dell'apostata, quella che succede a chi ha affidato la sua vita ad un'ideologia ed a un certo punto si sente tradito da tale ideologia. Egli passa dall'altra parte, ma in un modo così radicale da continuare a basare ancora la sua vita sull'ideologia che ha ripudiato. Insomma il ripudio è la sua nuova fede.

A parte questo, ci hanno definito parecchie volte fascisti perchè lasciamo parlare tutti quelli che hanno idee, lasciando perdere le etichette.
Però ognuno di noi le sue idee le ha. Se mi definiscono comunista per me va bene. Ma non nel senso che c'è un partito che dà le direttive. Quel modo di fare non mi ha mai convinto e comunque è passato da tempo.


RispondiCitazione
grilmi
Reputable Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 334
 

Sono d accordo sul fatto che le sparate con la mazza da baseball se la potevano pure risparmiare anche perche sono contro la violenza da qualsiasi parte arrivi ma sono anche d accordo con Drachen per il processo ideologico che spesso viene fatto a movimenti che hanno l unica colpa di avere visioni diverse. Sono d accordo con lui perche ho pensato alle situazioni estreme e negative a cui porta il ragionamento opposto. Faccio un esempio: facciamo che il movimento pincopallo esce dal mucchio con delle ottime idee politiche che danno fastidio alla classe politica "benpensante"; facciamo poi che una serie di ragazzi aderisca a questo movimento e si scontri con altri gruppi politici con insulti e botte. A quel punto secondo me è da punire il singolo secondo la legge(lesioni, aggressione o quel che è), ma non si puo demolire tutta la sua ideologia per colpa di 30 persone. Non mi riferisco al fatto in se(che ripeto non condivido), ma se passasse una mentalità diversa domani potremmo avere gente pagata da X per militare in Y, fare casino e screditare la stessa Y con gran guadagno di X, anzi direi che già succede...


RispondiCitazione
Pagina 2 / 3
Condividi: