Dio salvi il re, o ...
 
Notifiche
Cancella tutti

Dio salvi il re, o forse no


sarah
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 391
Topic starter  

Nel prolifico sito canadese Global Research si dà ampio spazio a re Carlo III. Questo contributo mi pare interessante: si parla dell'effettivo potere della corona ( qui in Italia posso scriverlo in minuscolo ), della sua funzione di garante per altri sistemi di potere globale e del suo "vivo interesse" per l'imposizione dell'agenda green. E' riportato ed evidenziato un diretto intervento di Carlo che, all'inizio del disastro pandemico, parla di "opportunità" in termini simili se non sovrapponibili a quelli usati dal controverso consigliere politico francese Attali che di fatto invoca la venuta di un'epidemia nel 2009. 

La lettura è un po' lunga ma credo ne valga la pena. Spero si riesca ad ottenere la traduzione automatica:

La Gran Bretagna globale e il grande reset di re Carlo - Ricerca globaleGlobal Research - Centro per la ricerca sulla globalizzazione https://www.globalresearch.ca/global-britain-king-charles-great-reset/5818713

 


Pfefferminz, Brule e oriundo2006 hanno apprezzato
Citazione
sarah
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 391
Topic starter  

Vedo ora che lo stesso articolo è stato proposto nella home page del sito forse da un'altra fonte. Evidentemente ha suscitato interesse, anche nella sottoscritta, non tanto perché rilancia l'evento storico di questi giorni ma per l'indagine abbastanza meticolosa sul rapporto tra la corona britannica e il potere nel mondo. Gli aspetti che tratta sono tanti, non ho potuto fare a meno però di cogliere con attenzione il legame tra la figura del principe Carlo e i programmi ecologisti-emergenziali che stanno a cuore alla Commissione Europea quanto al partito democratico americano. Visto l'impatto devastante che essi hanno già mostrato di poter avere su tutti noi allora l'argomento acquista importanza. Siamo dunque più "cittadini" di monarchie costituzionali o di altre forme rappresentative di governo o piuttosto sudditi di una monarchia che ha saputo aggiustare bene il tiro dei propri obiettivi di potere?


RispondiCitazione
Condividi: