Notifiche
Cancella tutti

Putin ha fornito dettagli sul nuovo programma nazionale “Famiglia” per sostenere la fertilità:


dana74
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 14279
Topic starter  

- verrà fornito sostegno finanziario alle regioni in cui il tasso di natalità è inferiore alla media russa - Russia centrale e nord-occidentale;
— Entro la fine del 2030, a queste regioni verranno inviati almeno 75 miliardi di rubli affinché possano aumentare i loro programmi di sostegno familiare. I fondi inizieranno ad arrivare l’anno prossimo;
— il programma ipotecario familiare verrà prorogato fino al 2030 con parametri di base fondamentali. Particolare attenzione alle famiglie con bambini sotto i 6 anni, per loro la tariffa sarà del 6%;
— il rimborso da parte dello Stato di parte del mutuo ipotecario è prorogato di 450 mila rubli fino al 2030;
— la detrazione fiscale per il secondo figlio sarà raddoppiata a 2.800 rubli al mese, per il terzo e per ogni figlio successivo a 6.000 rubli al mese.

https://t.me/donbassitalia/20709

diamine allora è vero che Putin è fascista....dai facciamo contenti i nostalgici ed usiamo termini a casaccio, fuori contesto, meno male che la pescivendola fa cassa sui prodotti per l'infanzia, così si fa, brava la piccola neoliberista, la "fascista" che piace agli yankee non delude mai.


Citazione
Stefanovic
Active Member
Registrato: 7 mesi fa
Post: 12
 

Mi spiace, ma queste misure hanno sempre ottenuto risultati scarsi. Non è la mancanza di denaro che impedisce alle donne di fare figli, ma è semplicemente la volontà. I Paesi più poveri sono anche quelli dove si fanno più figli, quindi le motivazioni della natalità vanno ricercate in altro. Purtroppo la realtà è sempre più spiacevole delle narrazioni


RispondiCitazione
dana74
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 14279
Topic starter  

su che cosa ti basi? Ricerche e studi? Prova a stare un giorno al centro per le interruzioni volontarie, io non ho avuto affatto questa percezione. Tutte donne, di ogni fascia di età, che abortivano per mancanza di lavoro o lavoro stabile. In una nazione come l'Italia, ovviamente parlo dell'Italia, in Russia non lo so, dove ci sono milioni in povertà assoluta ed altri milioni in povertà relativa, quelli che lavorano e che non ne hanno manco per campare per se....il fattore denaro è estremamente rilevante. Qui, nel "magnifico" occidente


RispondiCitazione
Stefanovic
Active Member
Registrato: 7 mesi fa
Post: 12
 
Pubblicato da: @dana74

su che cosa ti basi? Ricerche e studi? Prova a stare un giorno al centro per le interruzioni volontarie, io non ho avuto affatto questa percezione. Tutte donne, di ogni fascia di età, che abortivano per mancanza di lavoro o lavoro stabile. In una nazione come l'Italia, ovviamente parlo dell'Italia, in Russia non lo so, dove ci sono milioni in povertà assoluta ed altri milioni in povertà relativa, quelli che lavorano e che non ne hanno manco per campare per se....il fattore denaro è estremamente rilevante. Qui, nel "magnifico" occidente

Mi baso sui dati di fatto: il tasso di fertilità dell'Afghanistan è 4,87, quello della Svizzera (il Paese più ricco al Mondo o quasi) 1,46. In Africa subsahariana tutti i Paesi hanno più di 4 figli per donna, mentre nessun Paese sviluppato (Europa, Russia, USA, Canada, Cina, Russia, Giappone ecc) raggiunge il tasso di sostituzione. In Finlandia gli incentivi per le madri sono superiori a quelli in Russia, ma i risultati sono inesistenti. Qualche minimo risultato lo avevano ottenuto nella prima metà del decennio scorso nell'Europa orientale (Russia inclusa), ma sempre ben al di sotto del tasso di sostituzione. Poi la fertilità è tornata a scendere dal 2019.

Ci troviamo di fronte alla prima epoca (iniziata negli anni '90) di denatalità, un fenomeno che non ha precedenti nella Storia. Sarebbe bello che bastasse dare soldi alle donne per fare figli per invertire questa tendenza estinzionista, ma temo che sia velleitario (come appunto tutti i dati riportati dimostrano).

 


RispondiCitazione
Condividi: