Notifiche
Cancella tutti

Russia: la sua forza militare. Un report di Difesa On line


oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3203
Topic starter  

Cito da qui ( https://www.difesaonline.it/mondo-militare/addendum-le-riserve-di-carri-armati-delle-forze-armate-russe-e-le-capacit%C3%A0-produttive ):

Ciascuna delle grandi fabbriche russe ha la capacità di produrre 800 carri armati T-72 alla settimana...( per un totale ALLA SETTIMANA di )16.000 se contiamo il lavoro di tutti gli stabilimenti in caso di una situazione di guerra totale, e questo semplicemente rendendo più efficace l'organizzazione ordinaria dei due turni produttivi, senza nemmeno introdurre il terzo turno giornaliero come fu durante la Seconda Guerra Mondiale”.

Inutile dire che gli arsenali ex guerra fredda rimangno disponibili ad upgrade rapidi: di questi prudentemente si stima almeno 12/15 mila carri pronti al conflitto, ma in realtà sono molti di più, come non sono stimabili con certezza le cadenze di consegna dei carri di ultima generazione. 

Veniamo alla 'regina delle battaglie': la fanteria e più in generale il fattore umano:

Nel 2016, nel corso della crisi NATO-Russia ... le Forze Armate Russe testarono per la prima e unica volta dalla fine della Guerra Fredda la loro capacità di mobilitazione complessiva ... in caso di un conflitto di larga scala, la Russia avrebbe potuto mobilitare 40.000.000 di uomini '' poi ridotti ad una leva in massa di 20.000.000 di uomini ( immeditamente disponibili senza intaccare la prduzione nazionale: nota mia ) che da allora è rimasta il riferimento ideale( qui: https://www.difesaonline.it/mondo-militare/analisi-sullandamento-della-guerra-ucraina-scenari-tattico-strategici-e-0 ).

Notate che in Ucraina la vera forza complessiva di Mosca incentrata su di una immensa artiglieria da campo, non quantificabile con certezza ma sicuramente di molte centinaia di migliaia di pezzi pronti al combattimento: questa storicamente compone la forza militare maggiore di Mosca. Non parlo delle restanti armi, più deboli nel complesso.

A questo occorre aggiungere due fatti.

Il primo: l'esistenza di missili capaci di superare la barriera del suono di almeno 20 volte, sino a 24/25 secondo alcuni studi. Imprendibili. Senza citare gli altri da Armageddon, come uno in particolare capace di restare in volo ininterrottamente sino a circumnavigare il globo diverse volte e colpire anche senza più ordini dal centro di comando.

Il secondo: un accordo militare totale con la Cina. Qui i numeri sono da spavento: all'epoca di Mao già si parlava di una fanteria di duecento milioni di soldati. Il resto del potenziale militare è su queste dimensioni, a cui ulteriore impulso hanno dato le recenti allucuzioni di Xe sulla necessità di prepararsi rapidamente alla guerra con una mobilitazione in atto delle industrie militari.

Conclusione finale. Non sono un analista militare. La guerra mi fa orrore, anche se so che è inevitabile, a differenza dei buonisti in circolazione, che rispetto e a cui va tutta la mia affettuosa stima. Quanto vi ho citato è solo per riportare i piedi in terra nel caso di un conflitto con l' orso moscovita. Ci farebbe a brandelli nel giro di qualche ora con i missili, anche senza attendere l'attacco su larga scala via terra.

Dopo non rimarrebbe più nulla. La nostra dirigenza, quella Ue e Nato capiscono cosa voglia dire scontrarsi contro Mosca ? Ed in più, se la Russia per caso non ce la dovesse fare, la Cina interverrebbe immediatamente: e avremmo i cinesi in casa senza neppure sapere e capire come e perchè.

Questo è tutto dal paese dei nani da circo equestre che si credono dei giganti.

 


Citazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4108
 

Se contassero solo gli uomini la Russia avrebbe già conquistato il 100% dell'Ucraina e non solo il 20% pagando un prezzo altissimo per la conquista quello che è, considerata l'estensione della FR, un pezzetto di terra. In realtà contano gli uomini come parte di un sistema d'arma che comprende aviazione, flotta navale e adeguate forze terrestri. Avere 1000 carri armati se poi il nemico ha 2000 missili anticarro che ti possono distruggere i carri non serve a niente. La guerra moderna, come risulta dal conflitto in Ucraina, è basata su : missili, droni e intelligence prima di ogni altra cosa. Questo da un naturale vantaggio a chi si difende perché può dispiegare la difesa su un terreno vasto e colpire improvvisamente e, avendo un buon sistema di monitoraggio (satellitare, aereo e droni), è possibile vedere dove il nemico si concentra per attaccare e colpire prima ancora che attacchi. Ne sanno qualcosa sia gli ucraini che hanno abbozzato la famosa controffensiva (mediatica, per ottenere più soldi e armi) salvo poi ripiegare, sia i russi che hanno risposto con attacchi che hanno solo provocato perdite massicce per conquistare 100 m di terreno. Al momento la Russia sta aspettando che l'esercito ucraino collassi per mancanza di uomini e di armi e gli ucraini sperano in un collasso del fronte interno russo. Le cifre di milioni di coscritti sono teoriche e vanno bene quando si deve difendere il territorio da un attacco, non vanno bene per l'Ucraina o per Taiwan. C'è poi il problema di chi lavora se tutti sono al fronte e per molti lavori c'è bisogno di personale qualificato, gente che non è possibile sostituire con la vecchietta o l'immigrato.


RispondiCitazione
Condividi: