Notifiche
Cancella tutti

Slitta Ginevra2-ribelli divisi e solo se Assad lascia


marcopa
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 8310
Topic starter  

Siria: le divisioni fanno slittare la conferenza 'Ginevra 2'

17:24 05 NOV 2013

(AGI) - Roma, 5 nov. - La Conferenza di pace sulla Siria Ginevra2 non si potra' tenere a novembre, come era previsto. La notizia e' filtrata da fonti di Mosca dopo che diplomatici russi e americano hanno incontrato a Ginevra l'inviato speciale dell'Onu e della Lega Araba, Lakhdar Brahimi. "La Conferenza non si terra' prima di dicembre", hanno riferito le fonti.

Ginevra2, la conferenza internazionale che dovrebbe far seguito a quella del giugno 2012, era stata programmata inizialmente per giugno e poi per il 23 novembre, ma il suo svolgimento era rimasto in forse per l'impossibilita' di coinvolgere l'opposizione che insiste perche' nella citta' svizzera si discuta della successione di Bashar al-Assad.

Una precondizione respinta nuovamente da Damasco: "Non andremo a Ginevra per cedere il potere come vorrebbero i sauditi e alcuni oppositori", ha ribadito il ministro dell'Informazione, Omran al-Zohbi, "Assad restera' il Capo dello Stato".
La speranza era di portare le parti al tavolo negoziale sulla scia dell'accordo con Damasco mediato a settembre da Usa e Russia per lo smantellamento delle armi chimiche. Finora, pero', sembrano prevalere i vetri incrociati, con il leader del principale blocco dell'opposizione, Ahmad Jarbal, capo della Coalizione Nazionale Siriana, che per esempio esclude la presenza dell'Iran al tavolo negoziale mentre la Russia e la stessa comunita' internazionale ritengono necessario coinvolgere il piu' importante alleato regionale di Assad.

Brahimi, da parte sua, ha fatto sapere che se l'opposizione non sara' rappresentata lui a Ginevra non ci andra'.
Intanto in Siria c'e' stato un nuovo attacco contro un luogo simbolo cristiano nella guerra senza fine che da piu' di due anni e mezzo insanguina il aese. A Damasco un missile ha colpito un'ala della Nunziatura Apostolica, la sede diplomatica vaticana, poco prima delle sette di mattina. Al momento dell'attacco l'ala dell'edificio nel centralissimo quartiere di Maliki era vuota e non ci sono stati feriti. "Difficile dire se sia state prese di mira o se sia stato uno sbaglio", ha commentato il nunzio apostolico, Monsignor Mario Zenari. "Tante Chiese sono state colpite in questi lunghi anni di guerra: e' una guerra complicata, preghiamo perche' finisca questa violenza". (AGI) .

http://www.agi.it/estero/notizie/201311051724-est-rt10310-siria_le_divisioni_fanno_slittare_la_conferenza_ginevra_2


Citazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 30947
 

Dovrebbe essere ovvio che le dimissioni di Assad e del suo gruppo siano la prima condizione per avanzare nelle trattative.
Molti in occidente se lo scordano, ma il principale responsabile della situazione in cui versa la Siria è lui.
Ma non se lo scordano certo le vittime, di qualsiasi fazione, intendiamoci..


RispondiCitazione
Maxim
Trusted Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 58
 

Dovrebbe essere ovvio che le dimissioni di Assad e del suo gruppo siano la prima condizione per avanzare nelle trattative.

Sara' ovvio per te , i ribelli le stanno buscando e si spera che tra poco spariscano del tutto .


RispondiCitazione
Condividi: