Notifiche
Cancella tutti

Cinque stelle discorso alla camera sui Maro'


Maria Stella
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1429
Topic starter  

Dalla pagina FB di Alessandro di Battista.

Ragazzi, 3 parole e poi l'intervento che ho letto oggi alla camera. Come e' nato questo documento? Semplice. Lo abbiamo scritto in 4/5 (futuri deputati nella commissione esteri), abbiamo studiato a lungo, letto documenti su documenti, reportage su reportage. Abbiamo interpellato la rete per chiedere consigli. Poi abbiamo letto il discorso in Assemblea. E' piaciuto moltissimo, ciononostante, i 109 deputati a 5 stelle hanno fatto rapidi suggerimenti e critiche. Ne abbiamo tenuto conto e stamattina, sempre noi 4/5 abbiamo sistemato l'intervento sulla base delle correzioni arrivate in Assemblea e l'abbiamo letto in aula. La democrazia partecipata e' questa. E' vero, all'inizio e' un po' macchinosa ma lo sapevamo...ci stiamo conoscendo e poco a poco (con il massimo impegno possibile, ieri siamo entrati a Montecitorio alle 8.30 e siamo usciti alle 23.30, ci avevano praticamente chiusi dentro:-)) ci stiamo strutturando. Serve del tempo, il nostro lavoro lo sta riducendo al massimo ma siamo sicuri che e' il metodo giusto, e' la strada giusta per il cambiamento che tutti noi sognamo. Stateci vicini. A riveder le stelle!

///

PRESIDENTE
SIGNORI MINISTRI
SIGNORI DEPUTATI

Con questo intervento portiamo la voce dei cittadini italiani che in rete hanno partecipato al confronto sul tema.

Noi del Movimento 5 Stelle siamo arrivati in questa aula Parlamentare per specifica libera e unica volontà del popolo italiano.

Noi siamo nuovi!

Siamo nuovi e per questo poco esperti delle vostre abitudini, delle dichiarazioni cavillose e dei doppi e tripli giochi. Siamo deputati ma continuiamo ad essere cittadini e pretendiamo di essere informati in modo chiaro e trasparente. Vi abbiamo ascoltato con attenzione, Signori Ministri, senza preconcetti ne pregiudizi anche perché Voi siete tecnici, non politici, dovreste essere professionisti della tecniche che vi distinguono nelle vostre competenze.

Abbiamo ascoltato le vostre spiegazioni e le vostre argomentazioni su questa assurda vicenda e non siamo soddisfatti. Non ci bastano le sue dimissioni Ministro degli Esteri.

Noi vogliamo capire e capire bene.

Questa dei nostri fanti di marina e' una vicenda oscura, nebulosa, confusa e certamente infelice. E' una vicenda definita da tutti gli osservatori internazionali una “pagliacciata”, criticata da tutti, dalla pubblica opinione, dagli organismi rappresentativi delle Forze Armate e, da ultimo, dai vertici delle stesse.

In questa vicenda ci sono dentro i nostri fanti con i loro destini, ci sono armatori privati con i loro interessi privati, rappresentanti diplomatici, Sottosegretari e Ministri della Repubblica. C'e' dentro un Paese come l'India, a cui ci siamo rapportati prima con supponenza e arroganza e poi, dopo il divieto imposto all'Ambasciatore Mancini di lasciare il Paese, evento senza precedenti nella storia, con arrendevole sottomissione. C'e' dentro la NATO con i suoi programmi. C'e' dentro la dignità di due pescatori morti e delle loro famiglie, vittime dimenticate di questa assurda storia. C'e' dentro soprattutto l'onore del popolo italiano.

Pertanto Signor Presidente ribadiamo che siamo assolutamente insoddisfatti delle giustificazioni fornite per questa tragica vicenda e chiediamo ai Ministri Presenti che riferiscano in dettaglio e con chiarezza quanto accaduto dal 15 febbraio 2012 ad oggi. Non vi stiamo chiedendo un favore, la trasparenza e' un vostro dovere nei confronti del vostro datore di lavoro, il popolo italiano, lo stesso popolo che vi ricompensa lautamente per ricevere in cambio pressapochismo e superficialità.

Vogliamo sapere se alle ore 17.00 circa la nave “Enrica Lexie” era o non era in acque internazionali. Ad oggi, a quanto ne sappiamo, le uniche certezze sono i dati recuperati dal GPS della petroliera italiana, le rilevazioni del Maritime Rescue Center di Mumbai e l'esame balistico effettuato dai periti indiani che confermerebbero un posizionamento della nave di 20,5 miglia a largo dell'India, ovvero nella zona definita “contigua” e quindi di pertinenza dello stato costiero.

Voi Signori Ministri sostenete altro, bene, fornite prove circostanziali e pubblicate online, lo dovete ai cittadini.

Vogliamo sapere se a bordo della stessa nave vi erano solo i due fucilieri della marina, La Torre e Girone o se invece la scorta era composta anche da altri uomini.

In tale eventualità vogliamo sapere chi era il comandante responsabile di questo reparto e cosa abbia fatto per tutelare i suoi sottoposti.

Vogliamo vedere i documenti che regolamentano l'utilizzo di professionisti militari italiani su navi private.

Vogliamo sapere dettagliatamente le “disposizioni d'ingaggio” consegnate ai militari a bordo.

Vogliamo sapere, Signori Ministri, quale sia stata l'autorità nazionale che, consultandosi con gli armatori della Lexie ha consentito l'inversione di rotta della nave come intimato dalle autorità indiane, inversione effettuata dopo circa due ore dall'incidente.

Inoltre vogliamo conoscere il nome, il cognome e il grado dell'autorità militare che ha ordinato ai nostri due fucilieri di scendere a terra e consegnarsi, di fatto, alle autorità indiane dello Stato del Keralam violando le norme a tutela dei diritti umani secondo cui nessun individuo deve essere consegnato ad un Paese dove rischia di essere sottoposto a pena di morte.

Ed ancora Signor Presidente e Signori Ministri, vogliamo sapere se ci sono state dazioni di denaro a favore della autorità indiane o dei loro singoli rappresentanti, l'esatto ammontare di tali eventuali dazioni, le precise motivazioni e se, per puro caso, ci sono stati riferimenti diretto o indiretti con la vicenda FINMECCANICA”. Il sospetto e' condiviso. Il fatto che il Ministro della Difesa di New Dlehi abbia sbloccato l'accordo commerciale da 300 milioni di euro con la Wass di Livorno per la fornitura di siluri ad alta tecnologia c'entra qualcosa con la consegna dei nostri soldati? Gli affari sono più importanti delle vite umane Signori Ministri?

Pretendiamo inoltre che il documento scritto dal Ministero degli Esteri Indiano che attesta che non ci sarà la pena di morte per i nostri soldati e che ha visionato il Sottosegretario De Mistura sia reso pubblico immediatamente chiarendo ogni dubbio sulla sua reale esistenza.

Per concludere vogliamo sapere chi ha avuto l'originale intuito di ideare e proporre ed articolare questo tipo di soluzione maldestra, ambigua, furbastra e caratterizzata da doppi, tripli e quadrupli giri di valzer.

Chi ha avallato tutto ciò?

Chi ha avallato tra le nostre autorità diplomatiche, militari e politiche questa meravigliosa strategia che tra parole date e ritirate, promesse fatte e non mantenute, impegni scritti e rinnegati ha sacrificato la libertà e, Dio non voglia, la vita stessa di due soldati obbedienti agli ordini ricevuti?

Comportamenti del genere enfatizzano purtroppo le convinzioni, sbagliate, di chi all'estero ci riconosce soltanto come mafia, intrallazzi e irresponsabilità, come anziani corteggiatori di nipoti di capi di stato esteri, come aguzzini diretti o indiretti di Dittatori in fuga che pensavano di potersi fidare dei loro baciamano amici italiani.

Comportamenti del genere mettono in pericolo la vita di tanti altri nostri connazionali in India oggi accusati ingiustamente e indiscriminatamente di essere inaffidabili.

Approfittiamo inoltre di questo intervento per ricordare al Governo che gli oltre 2900 nostri connazionali detenuti all'estero meritano la stessa attenzione istituzionale e anche mediatica riservata ai nostri fanti della marina.

Chi ha avallato ha fatto perdere la faccia all'Ambasciatore Mancini e ha gettato discredito sul nome dell'Italia nel mondo.

Chi ha avallato, Signori Ministri
, e' responsabile e chi e' responsabile deve andare a casa! Accogliamo con soddisfazione le sue dimissioni.

Noi siamo nuovi Signori Ministri, siamo nuovi e siamo giovani. Ci siamo chiesti, in questi primi giorni di lavoro se saremo all'altezza del compito che il popolo ci ha affidato, beh, se voi siete i tecnici, se voi siete i cosiddetti esperti non abbiamo dubbi che i cittadini nelle Istituzioni sapranno fare molto meglio!

I cittadini-portavoce del M5S alla Camera dei Deputati

http://www.facebook.com/alessandro.d.battista?fref=nf_fr


Citazione
pippo74
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 403
 

Spero che piano piano i rappresentanti in parlamento del Mov5stelle possano esprimersi nel modo in cui si è espresso questo deputato, anche e soprattutto riguardo ai temi economici.

Vedremo cosa diranno quando si parlerà di Fiscal compact, politiche di austerità, pareggio di bilancio, Euro ecc.

Io li ho votati, fino ad ora non sono proprio soddisfatto di come si stanno muovendo, ma sospendo il giudizio, voglio ancora illudermi di non aver sbagliato (lo avevo comunque messo in conto).


RispondiCitazione
Kazonga
Trusted Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 67
 

Mi sa che risposte esaurienti ed adeguate a questa interrogazione si avranno solo se il M5S acquisirà sia la presidenza del Copasir che il Ministero della Difesa...


RispondiCitazione
Maria Stella
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1429
Topic starter  

Intanto questo deputato ha raccolto i complimenti della Presidente della Camera, che si sta rivelando una personcina di polso anziche no. Se vi limitate alla propaganda contraria di chi teme di perdere il potere e la pecunia.. Mi sembra che abbiano invece, almeno per ora, messo il ditino su diverse piaghe verminose.. come l'averci informato sulla attività del Governo riguardo al decreto per il rimborso dei crediti alle imprese che hanno lavorato perlo Stato e non vengono ancora pagate: una parte dei loro soldi dovrebbe andare direttamente alle banche per questo governo.. usano i soldi delle imprese che stanno per chiudere facendo nuovi disoccupati.. per aiutare le banche con i soldi nostri invece di usare quelli degli azionisti. Nessun altro gruppo ne aveva fatto parola, se ne strafregano, tanto paghiamo noi.. altri soldi alle Banche! I 5 stelle si oppongono e fanno richieste precise di una commissione permanente su argomento , questo per fare un esempio... dimostrano di capire più della media dei politici che ci hanno portato allo sfascio!!


RispondiCitazione
Simulacres
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 278
 

qui l'intervento integrale.

http://www.youtube.com/watch?v=Q4qaPH1FDWI

Attached files


RispondiCitazione
Matt-e-Tatty
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2484
 

Inizio a stimare quei cittadini, come dicono altri, spero che le giuste e legittime domade riguardino anche l'ingresso del nostro paese in area UE e tante altre cose.


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 30947
 

Intanto questo deputato ha raccolto i complimenti della Presidente della Camera, che si sta rivelando una personcina di polso anziche no. Se vi limitate alla propaganda contraria di chi teme di perdere il potere e la pecunia.. Mi sembra che abbiano invece, almeno per ora, messo il ditino su diverse piaghe verminose.. come l'averci informato sulla attività del Governo riguardo al decreto per il rimborso dei crediti alle imprese che hanno lavorato perlo Stato e non vengono ancora pagate: una parte dei loro soldi dovrebbe andare direttamente alle banche per questo governo.. usano i soldi delle imprese che stanno per chiudere facendo nuovi disoccupati.. per aiutare le banche con i soldi nostri invece di usare quelli degli azionisti. Nessun altro gruppo ne aveva fatto parola, se ne strafregano, tanto paghiamo noi.. altri soldi alle Banche! I 5 stelle si oppongono e fanno richieste precise di una commissione permanente su argomento , questo per fare un esempio... dimostrano di capire più della media dei politici che ci hanno portato allo sfascio!!

Per favore.
Io ho votato m5s, sono iscritto e condivido buona parte delle posizioni espresse fino ad ora.
Ma questa è stata una solenne cantonata.

Essendo un imprenditore, che lavora per lo Stato. Non appena ho letto il testo orginale di Grilli ho capito che si riferiva allo sconto fatture.

E' chiaro che se io ho una fattura e la porto a te e tu mi dai i soldi (previo pagamento di interessi ovviamente) tu mi chiedi: quando me li ridai?
E io ti rispondo, guarda me li deve dare lo Stato, anzi, te li darà direttamente a te, sulla fattura ho messo il numero di conto corrente per il bonifico.

E così in realtà i soldi che arrivano alle imprese sono soldi che vanno alle banche perché quei soldi li hanno anticipati.
Quella di grilli non è una particolarità della legge, ma solo una previsione macroeconomica.

Preciso che io per Monti e Grilli vedrei bene una sorta di Norimberga, tanto per chiare come la penso.

Ma su questa cosa, per favore. Stiamo zitti che è meglio.


RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 8312
 

L' intervento di Alessandro di Battista è stato ottimo e spero che di Battista, che ricordo essere intervenuto a San Giovanni il 22 marzo alla chiusura della campagna elettorale di Grillo ed è un giornalista (forse precario come tutta la sua generazione),

entri o nella commissione esteri o nella commissione difesa.

Purtroppo quanto viene detto in aula dobbiamo farlo uscire NOI (APPASSIONATI DILETTANTI DELLA CONTROINFORMAZIONE) perchè i media ufficiali parleranno invece di altro. Repubblica degli appelli di Benigni e Saviano, il Giornale e Mediaset di Berlusconi perseguitato, il Corriere della Sera e la7 dei problemi dell' economia e delle riforme europee da fare.

Sarebbe da ricercare e mettere su questo forum l' intero dibattito sull' informativa sul summit europeo del 14 marzo di Monti lunedì 25 marzo.

Gli unici che hanno difeso le politiche europee sono stati Dallai (del gruppo Monti) e Speranza (Pd). Quest' ultimo per dire che si stanno correggendo, per fortuna perchè erano sbagliate.

Tanto che ha avuto buon gioco il leghista Pini a dire "..sono contento che molti altri in Parlamento dicano quello che prima dicevamo solo noi ".


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 16537
 

Mi sa che risposte esaurienti ed adeguate a questa interrogazione si avranno solo se il M5S acquisirà sia la presidenza del Copasir che il Ministero della Difesa...

cioè mai.


RispondiCitazione
Maria Stella
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1429
Topic starter  

@ carissimo ROZ, ti definisci "Un IMPRENDITORE CHE LAVORA CON LO STATO", ed avresti capito immediatamente che Grilli si riferiva allo "sconto fatture" chiariamo:

1) LO SCONTO FATTURE è SUGLI EFFETTI Bancari, tipo le cambiali, per interdercI.

2) ANTICIPO FATTURE :l’anticipazione dei crediti vantati verso la clientela, semplicemente presentando le fatture emesse non incassate e non ancora scadute.

In questo caso tu se mai hai indicato alla banca, sulla base della fattura, il tuo conto corrente, o meglio quello della tua impresa ed è su quel cc che la banca ti ha riconosciuto un anticipo, E SOLO quando quella fattura VIENE PAGATA... in questo caso dallo Stato debitore, solo allora la banca rientra dela capitale prestato.

QUINDI : QUELLO CHE GRILLI E MONTI VOGLIONO FARE IN REALTA' NON HA SENSO. Si da' danaro DIRETTAMENTE alle banche e non alle IMPRESE Le IMPRESE SARANNO SOLO SGRAVATE DEL LORO DEBITO VERSO LE BANCHE causato da un ritardo dello Stato , ma questo non si traduce in liquidità per il siStema Imprese, E, come giustamente ha detto la Lombardi: "L'esperienza di questi anni ci ha reso cauti sugli effetti nella economia reale dei finanziamenti alle Banche" Parole sante, e la macro economia. in questo caso meglio lasciarla perdere... proprio la macroeconomia ci dice che le scelte scellerate della Europa DI ALIMENTARE LA DEFLAZIONE , porteranno un mare di guai.. la IGNORANZA è scusabile se viene da noi cittadini, no se è indotta dalla arroganza E DALL'EGOISMO del potere


RispondiCitazione
gianni72
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 917
 

@ carissimo ROZ, ti definisci "Un IMPRENDITORE CHE LAVORA CON LO STATO", ed avresti capito immediatamente che Grilli si riferiva allo "sconto fatture" chiariamo:

1) LO SCONTO FATTURE è SUGLI EFFETTI Bancari, tipo le cambiali, per interdercI.

2) ANTICIPO FATTURE :l’anticipazione dei crediti vantati verso la clientela, semplicemente presentando le fatture emesse non incassate e non ancora scadute.

In questo caso tu se mai hai indicato alla banca, sulla base della fattura, il tuo conto corrente, o meglio quello della tua impresa ed è su quel cc che la banca ti ha riconosciuto un anticipo, E SOLO quando quella fattura VIENE PAGATA... in questo caso dallo Stato debitore, solo allora la banca rientra dela capitale prestato.

QUINDI : QUELLO CHE GRILLI E MONTI VOGLIONO FARE IN REALTA' NON HA SENSO. Si da' danaro DIRETTAMENTE alle banche e non alle IMPRESE Le IMPRESE SARANNO SOLO SGRAVATE DEL LORO DEBITO VERSO LE BANCHE causato da un ritardo dello Stato , ma questo non si traduce in liquidità per il siStema Imprese, E, come giustamente ha detto la Lombardi: "L'esperienza di questi anni ci ha reso cauti sugli effetti nella economia reale dei finanziamenti alle Banche" Parole sante, e la macro economia. in questo caso meglio lasciarla perdere... proprio la macroeconomia ci dice che le scelte scellerate della Europa DI ALIMENTARE LA DEFLAZIONE , porteranno un mare di guai.. la IGNORANZA è scusabile se viene da noi cittadini, no se è indotta dalla arroganza E DALL'EGOISMO del potere

e quindi? se le imprese verranno sgravate dal loro debito con la banca non è la stessa cosa? Altrimenti la banca ti chiede di rientrare e tu fallisci.


RispondiCitazione
sandman972
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 502
 

e quindi? se le imprese verranno sgravate dal loro debito con la banca non è la stessa cosa? Altrimenti la banca ti chiede di rientrare e tu fallisci.

Eh...il problema è che cosi facendo le banche diventano di diritto le prime beneficiarie di quel denaro, senza possibilità di distribuirlo sulla produzione reale. Proteggono l'esposizione delle banche senza curarsi (strano!) di quella delle persone fisiche.

Per farti un esempio, se io (come ditta) ho dei problemi economici non sarò esposta solo con le banche, ma avrò probabilmente anche ritardi nei pagamenti ai fornitori, dipendenti, eccetera eccetera. Metti che debba dare 100.000 alla banca, 20.000 ai fornitori, 10.000 ai dipendenti.

Poniamo che lo stato mi debba 30.000 euro...se me li desse in mano da gestire potrei pagare i dipendenti con 10.000, dare 10.000 ai fornitori, ed altri 10.000 alla banca: un pò di respiro per tutti, nella speranza che il mese prossimo ci sia da lavorare di più.

Se invece quei soldi li dai alla banca direttamente il debito con lei passa si dai 100.000 ai 70.000, ma in compenso non ottiengo un aiuto di nessun tipo sulla parte "pratica" lavorativa, non giro soldi ai dipendenti nè ai fornitori ed il sistema produttivo si inchioda (meno soldi ai dipendenti da spendere, ed ai fornitori per distribuirli a loro volta -> rallentamento della spesa privata e delle attività produttive); e quindi che faccio? Sono costretto a chiedere un nuovo finanziamento, che la banca magari ora mi concede "per fiducia" visto che ho "alleggerito" la mia posizione...e via, altri interessi.

Difficilmente una banca ti chiede di rientrare "a forza", a meno che tu non sia in una situazione disperata, perchè se proprio la vedi dura porti i libri in tribunale, fai su baracca e burattini e li lasci facilmente con un palmo di naso. Senza contare che in caso di istanza fallimentare l'ordine di compensazione è esattamente il contrario (PRIMA si pareggia con i dipendenti, POI con i fornitori, POI con le banche).

Uccidere l'animale che stanno dissanguando non è una prerogativa dei parassiti, lo è il lasciarlo in vita e succhiare quanto più è possibile.


RispondiCitazione
gianni72
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 917
 

Eh...il problema è che cosi facendo le banche diventano di diritto le prime beneficiarie di quel denaro, senza possibilità di distribuirlo sulla produzione reale.

?????????? ma quei soldi SONO delle banche! Tu porti una fattura allo sconto in banca perchè in quel momento non hai liquidità, la banca ti anticipa l'importo (o parte dell'importo) e tu CON QUELL'IMPORTO che la banca ti ha anticipato DEVI pagarti i fornitori, i dipendenti, gli operai e quant'altro. Il credito è della banca perchè tu lo hai CEDUTO. E quindi è la banca che deve riceverlo, non puoi prendere i soldi DUE VOLTE. Se non lo restituisci o ne restituisci solo una parte (come dici tu) vai in centrale rischi e nessuna banca ti farà più credito, ti chiederanno tutte di rientrare delle tue esposizioni e tu fallisci tempo niente. Appunto per evitare che ci sia qualcuno che voglia fare come dici tu (e far fallire le aziende) è meglio per tutti che i crediti ceduti vengano pagati ai loro creditori, cioè le banche.


RispondiCitazione
sandman972
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 502
 

?????????? ma quei soldi SONO delle banche! Tu porti una fattura allo sconto in banca perchè in quel momento non hai liquidità, la banca ti anticipa l'importo (o parte dell'importo) e tu CON QUELL'IMPORTO che la banca ti ha anticipato DEVI pagarti i fornitori, i dipendenti, gli operai e quant'altro. Il credito è della banca perchè tu lo hai CEDUTO. E quindi è la banca che deve riceverlo, non puoi prendere i soldi DUE VOLTE. Se non lo restituisci o ne restituisci solo una parte (come dici tu) vai in centrale rischi e nessuna banca ti farà più credito, ti chiederanno tutte di rientrare delle tue esposizioni e tu fallisci tempo niente. Appunto per evitare che ci sia qualcuno che voglia fare come dici tu (e far fallire le aziende) è meglio per tutti che i crediti ceduti vengano pagati ai loro creditori, cioè le banche.

Non ne discuto...se le banche devono ricevere quel denaro ok, prima o dopo lo riceveranno. Ma se dipendesse da me, non ora.
Trovo che in un momento come questo dare direttamente i soldi alle imprese permetterebbe di dare un pò di respiro ad aziende boccheggianti, anche perchè le banche di soldi se ne stanno intascando già a sufficienza.

Quindi, se ci sono 40-50 miliardi di soldi liquidi, li destinerei ad aiuti alle imprese e direi alle banche di mordere un pò il freno, visto che gran parte dei casini del sistema sono dovuti a loro.

Se quei soldi li dai direttamente alle banche, da li non escono più. E come ho scritto prima, meno liquidità in giro significa a mio modo di vedere una ulteriore contrazione dei consumi, dei posti di lavoro e di tutto il resto.

Sia chiaro che io me ne fotto, ho il mio orto, un lavoretto in autonomia, non ho debiti, e nessuna necessità che vada oltre quelle fisiologiche. Ma a mio modo di vedere è ora che le banche si prendano anche qualche mazzata sulle orecchie, già solo a leggerne mi si drizzano i peli delle braccia.


RispondiCitazione
Condividi: