Notifiche
Cancella tutti

Arabia Esaurita: ancora 10 anni di petrolio?


Tao
 Tao
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 33516
Topic starter  

"Prima della fine del petrolio là, iniziano le conseguenze della sua fine qua."
Anonimo accattone europeo

Uno dei miei assidui lettori, che ho avuto il piacere di conoscere e che saluto, lo chiamerebbe un inequivocabile Segno di Crollo dell'Impero.

Piccola premessa: da anni l'aumento dei consumi interni sauditi non è più compensato da quello della produzione e le esportazioni calano, tre volte più rapide rispetto al calo di produzione, tra mille scuse dei petrolieri sauditi: le crisi mondiali, l'altalena dei prezzi, le rivolte arabe...

Ma diamo un'occhiata all'umile grafico a lato (qui http://petrolitico.blogspot.it/2012/09/arabia-esaurita-ancora-10-anni-di.html ) in cui, con dati freschi ufficiali, mi prendo la briga di aggiornare una autorevole previsione altrui del gennaio 2008*. Ancora una volta, anni dopo, sembra proprio che le riserve ufficiali siano state sovrastimate, anche quelle riviste al ribasso ed ufficiosamente dagli studiosi più pessimisti! Il pessimismo dei due autori di quell'articolo e quel grafico si rivela oggi non solo realistico, ma ottimistico: indovinano la produzione, ma purtroppo non fanno i conti con i consumi sauditi, molto aumentati (anche a causa dell'uso sempre più sconsiderato di climatizzatori in nuove case "all'occidentale", non proprio adatte al clima desertico...), mentre i paesi importatori "in crisi" non potevano più acquistarne al ritmo precedente.

Risultato: dal 2009, l'export sta calando di oltre il 10% annuo, a fronte di una depletion media di circa il 3%.

La "fine" dell'Arabia Saudita esportatrice, poiché più della produzione totale è l'export capacity che interessa alle centinaia di milioni di umani (europei compresi) che ne dipendono più o meno direttamente, a questo andazzo pare possa esser già tra dieci anni, non tra cento come si è fatto credere negli anni 2000. L'era petrolitica, lo verifichiamo ogni mese "dati alla mano", sta consumando i suoi ultimi barili. E pensare che attorno a Milano dei veri e proprii delinquenti espropriano le ultime fattorie per costruire una nuova autostrada: in un periodo di scarsità reale, l'energia-denaro sprecata per costruire autostrada non va a mettere in sicurezza la produzione alimentare di una metropoli già largamente deficitaria, ogni metro di nuova autostrada oggi, senza esagerazioni, è un ragazzino milanese in più che cercherà cibo tra i rifiuti domani.

Altre conseguenze immani della fine dell'export petrolifero (globale, non solo saudita): guerre anche tra paesi "ricchi", carestia globale, crollo dei mercati finanziari,... oppure tutte queste cose insieme. Prima di quel 2022.

*link: http://energybulletin.net/stories/2008-01-08/quantitative-assessment-future-net-oil-exports-top-five-net-oil-exporters

[ nota bene]

Fonte: http://petrolitico.blogspot.it
Link: http://petrolitico.blogspot.it/2012/09/arabia-esaurita-ancora-10-anni-di.html
27.09.2012


Citazione
Condividi: