Notifiche
Cancella tutti

Due giorni a Piazza Montecitorio per Siria e Yemen


marcopa
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 8310
Topic starter  

COMUNICATO STAMPA
DUE GIORNI A PIAZZA MONTECITORIO PER SIRIA E YEMEN

Rete No War promuove a Roma il 15 e 16 settembre, dalle 15 alle 21, presidio davanti al Parlamento.

L’Italia deve dissociarsi dalle nefaste politiche di guerra in Siria e nello Yemen.

CHIEDIAMO

- Che l’Italia si adoperi per la fine delle sanzioni dell’UE contro il popolo siriano, già sfiancato da oltre 4 anni di guerra fomentata dall'esterno. E per la ripresa dei rapporti diplomatici con la Siria come da interrogazione parlamentare dello scorso luglio 2015, ancora in attesa di risposta;

- Che l'Italia si dissoci dalla politica di guerra di Usa, Turchia, Arabia saudita, Qatar, Israele, Francia, Regno unito che in Siria da anni sostengono in vario modo milizie armate estremiste (note come tali al governo Usa fin dal 2012) a geometria variabile, fino al Nuovo Califfato.

- Che l’Italia ponga fine ai rapporti militari con i sauditi (primi acquirenti di armi nel nostro Paese) che bombardano e affamano lo Yemen, in spregio alla legge 185/90, come da interrogazione parlamentare dello scorso giugno 2015 relativa allo Yemen, ancora in attesa di risposta;

- Che l’Italia si impegni in modo serio nel boicottaggio economico del Nuovo Califfato, un’organizzazione in continua crescita economica. Chi compra il petrolio di cui si è impossessato? Chi lo rifornisce di armi? Perché ancora non si è riusciti a tagliare le linee di approvviggionamento?

- Che l’Italia non taccia più su una delle maggiori cause delle crisi migratorie. E dichiari anche in sede europea che le aggressioni all’Iraq, alla Libia, alla Siria ed ora allo Yemen hanno devastato i loro territori e umiliato le loro popolazioni, spingendole a esodi forzosi.

--


Citazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 8310
Topic starter  

Questo vorrebbe essere l' inizio di un impegno collettivo per cambiare la politica di guerra del nostro paese.

I temi posti sono rilevanti, attorno a queste rivendicazioni dobbiamo costruire un movimento forte.

Un passaggio obbligato sarà la manifestazione contro la Nato del 24 ottobre a Napoli, e un convegno sulla Nato previsto a Roma negli stessi giorni.

Ognuno di noi faccia la sua parte, è necessario l' impegno di tutti.

marcopa


RispondiCitazione
Condividi: