Notifiche
Cancella tutti

I NUOVI RAPPORTI RUSSIA-BRASILE


mystes
Prominent Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 839
Topic starter  

 

Gli stolti sono stolti e resteranno sempre tali. Come Draghi e in genere tutti i capi di stato europei succubi della Nato e della potenza militare USA che dal 1945 mantiene in stato di occupazione l'Europa.

Diversa l'attitudine del Brasile che non si è fatto incantare dalle sirene occidentali in perenne e disperato vocio contro la povera Ucraina aggredita dal cattivo lupo venuto dalla steppa. Il quale lupo, o come altri amano definirlo: orso, ignorando di proposito le suicide sanzioni contro una Nazione che si è sempre dimostrata amica dell'Europa, ha avviato nuovi rapporti commerciali con l'amico Bolsonaro.

Mesi fa, quando il presidente Jair Bolsonaro visitò la Russia, i media internazionali caratterizzarono come "assurdo" l'incontro del presidente brasiliano con Putin.

Bolsonaro è sempre rimasto calmo specialmente quando ha parlato dell'importanza di mantenere la credibilità con paesi che rivestono grande importanza per l'economia brasiliana e per l’equilibrio mondiale.

Per quanto riguarda la guerra, il presidente brasiliano ha strenuamente difeso una posizione di 'equidistanza' condannando l'isteria dei paesi occidentali e invitandoli a un esame corretto delle motivazioni delle parti in causa.

Oggi vediamo chiaramente che l'incontro con Putin e l'attitudine del Brasile possono essere considerati come una "mossa vincente".

Lunedì 27, il presidente ha colto tutti di sorpresa quando ha detto che il Brasile può iniziare a comprare olio diesel dalla Russia. Secondo Bolsonaro, la possibilità del commercio è stata negoziata in precedenza nel corso di una telefonata con Putin.

    "Ho parlato oggi con il presidente Putin - ha dichiarato Bolsonaro nel corso di una conferenza stampa -. In particolare ho affrontato con lui il tema del commercio bilaterale. Gli ho assicurato che noi possediamo e mettiamo a disposizione, come moneta di scambio, la sicurezza alimentare e la sicurezza energetica. Quindi c'è la possibilità che si possa comprare diesel dagli amici russi. E certamente a un prezzo competitivo", ha concluso Bolsonaro con tono di soddisfazione,

Questa argomento è stata modificata 1 mese fa da mystes

Citazione
Condividi: