Notifiche
Cancella tutti

Lend-Lease WW2: l'aiuto americano è stato verame


Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 30947
Topic starter  

Lend-Lease WW2: l'aiuto americano è stato veramente cosi utile ? !

Di: Evgeniy SPITSYN ( Russia ) *

( Veramente molto interessante )

Fonte:
http://orientalreview.org/2015/05/12/wwii-lend-lease-was-the-us-aid-helpful-enough-i/

* Evgeniy Spitsyn è uno storico e blogger russo.

da:
http://reseauinternational.net/pret-bail-de-la-2eme-guerre-mondiale-laide-americaine-a-t-elle-ete-vraiment-si-utile-i/


Citazione
Kansimba
Estimable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 194
 

Ancora non ho letto l'articolo, ma riporto quello che scrisse Mincuo a suo tempo sulla questione.

[/i]Per dare un'idea degli interessi a fare durare la guerra questi sono dati (parziali) dell'aiuto USA 1941-1945. (lend lease Act) al solo URSS.
Cioè armi e munizioni, ma più di tutto materie prime, prodotti semilavorati e lavorati ed attrezzature. L’Economics Division del Congressional Research Service lo ha stimato in 11 miliardi, 171 milioni dell'epoca, pari a circa 280-300 miliardi attuali.
Il 21° rapporto al Congresso USA del 30 settembre 1945, elenca la fornitura all’URSS di:
14.795 aerei
7.056 carri armati
51.503 jeep
375.883 autocarri
35.170 motociclette
8.071 trattori
8.218 cannoni
131.633 mitragliatrici
345.735 tonnellate di esplosivi
10 milioni e 910.000 dollari per macchinari da costruzione
11.155 vagoni merci
1.981 locomotive
8.089 macchine per la posa di binari ferroviari
90 navi da carico
105 cacciasommergibili
197 torpediniere
7.784 motori navali
4.478.000 tonnellate di generi alimentari (tra i quali carne in scatola, burro, cioccolato, ecc....)
1 miliardo e 88 milioni di USD per macchine ed equipaggiamento vario (centinaia di migliaia di radiotrasmittenti, lampadine, binari ferroviari, filo spinato, paracadute, torni, presse da fusione, bulldozer, reti mimetiche, telefoni da campo, cucine da campo, apparecchiature ottiche, ferri chirurgici ecc...)
2.317.694 tonnellate di acciaio
802.000 tonnellate di metalli non ferrosi (cobalto, berillio, nickel, molibdeno, cadmio, leghe di magnesio, alluminio, zinco, bronzo, piombo ecc...)
2.670.000 tonnellate di prodotti petroliferi
106 milioni e 893.000 metri di prodotti chimici
49.860 tonnellate di cuoio e simili
3.786.000 pneumatici
81.000 tonnellate di gomma
15.417.000 paia di stivali, + fibbie e bottoni per 1.647.000 dollari
Questo non è tutto, perchè vanno aggiunti i servizi e le collaborazioni, ma era solo per dare un'idea.
Poi ci sono quelli dati agli altri.


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 30947
Topic starter  

Ancora non ho letto l'articolo, ma riporto quello che scrisse Mincuo a suo tempo sulla questione.

[/i]Per dare un'idea degli interessi a fare durare la guerra questi sono dati (parziali) dell'aiuto USA 1941-1945. (lend lease Act) al solo URSS.
Cioè armi e munizioni, ma più di tutto materie prime, prodotti semilavorati e lavorati ed attrezzature. L’Economics Division del Congressional Research Service lo ha stimato in 11 miliardi, 171 milioni dell'epoca, pari a circa 280-300 miliardi attuali.
Il 21° rapporto al Congresso USA del 30 settembre 1945, elenca la fornitura all’URSS di:
14.795 aerei
7.056 carri armati
51.503 jeep
375.883 autocarri
35.170 motociclette
8.071 trattori
8.218 cannoni
131.633 mitragliatrici
345.735 tonnellate di esplosivi
10 milioni e 910.000 dollari per macchinari da costruzione
11.155 vagoni merci
1.981 locomotive
8.089 macchine per la posa di binari ferroviari
90 navi da carico
105 cacciasommergibili
197 torpediniere
7.784 motori navali
4.478.000 tonnellate di generi alimentari (tra i quali carne in scatola, burro, cioccolato, ecc....)
1 miliardo e 88 milioni di USD per macchine ed equipaggiamento vario (centinaia di migliaia di radiotrasmittenti, lampadine, binari ferroviari, filo spinato, paracadute, torni, presse da fusione, bulldozer, reti mimetiche, telefoni da campo, cucine da campo, apparecchiature ottiche, ferri chirurgici ecc...)
2.317.694 tonnellate di acciaio
802.000 tonnellate di metalli non ferrosi (cobalto, berillio, nickel, molibdeno, cadmio, leghe di magnesio, alluminio, zinco, bronzo, piombo ecc...)
2.670.000 tonnellate di prodotti petroliferi
106 milioni e 893.000 metri di prodotti chimici
49.860 tonnellate di cuoio e simili
3.786.000 pneumatici
81.000 tonnellate di gomma
15.417.000 paia di stivali, + fibbie e bottoni per 1.647.000 dollari
Questo non è tutto, perchè vanno aggiunti i servizi e le collaborazioni, ma era solo per dare un'idea.
Poi ci sono quelli dati agli altri.

Allora è meglio che lo leggi, attentamente.

😉
Ciao


RispondiCitazione
mincuo
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 6059
 

L'autore, che è Russo, nella prima parte tende a dimostrare che il lend-lease act fu poco importante.
Nel fare questo sceglie alcuni tipi di armamenti che però nel lend-lease avevano poca importanza, essendo i lavorati/semilavorati/materie prime/logistica/veicoli le cose importanti e solo alcune fattispecie di armamenti.
Tuttavia basta anche solo guardare la seconda parte dell'articolo dove si legge:
Specifically, the USSR received 2,586,000 tons of aviation fuel, an amount equal to 37% of what was produced in Soviet Union, during the war, plus almost 410,000 automobiles, making up 45% of the Red Army’s vehicle fleet....
per avere un'idea.
Esiste una documentazione completa, come sempre. E come sempre uno si studia quella, se vuole avere un quadro. Uno storico quella dovrebbe mettere innazitutto. Altrimenti se uno prende items scelti può raggiungere le conclusioni che più gli aggradano. Sempre di propaganda e non di storia però si tratta. E non basta perchè quasi 2/3 della capacità industriale-bellica Sovietica furono distrutti nei primi mesi della Barbarossa (e i Tedeschi poterono continuare solo con gli armamenti catturati) per cui il lend-lease andrebbe calcolato sul rimanente potenziale Sovietico a disposizione.
Per cui ad esempio quando uno vede sopra che il carburante per aerei rappresenta il 37% di quello prodotto dall'URSS durante tutta la guerra può ben immaginare cosa significasse rispetto a ciò che rimaneva e che senza quello non sarebbe decollato quasi neanche un aereo.


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 30947
Topic starter  

L'autore, che è Russo, nella prima parte tende a dimostrare che il lend-lease act fu poco importante.
Nel fare questo sceglie alcuni tipi di armamenti che però nel lend-lease avevano poca importanza, essendo i lavorati/semilavorati/materie prime/logistica/veicoli le cose importanti e solo alcune fattispecie di armamenti.
Tuttavia basta anche solo guardare la seconda parte dell'articolo dove si legge:
Specifically, the USSR received 2,586,000 tons of aviation fuel, an amount equal to 37% of what was produced in Soviet Union, during the war, plus almost 410,000 automobiles, making up 45% of the Red Army’s vehicle fleet....
per avere un'idea.
Esiste una documentazione completa, come sempre. E come sempre uno si studia quella, se vuole avere un quadro. Uno storico quella dovrebbe mettere innazitutto. Altrimenti se uno prende items scelti può raggiungere le conclusioni che più gli aggradano. Sempre di propaganda e non di storia però si tratta. E non basta perchè quasi 2/3 della capacità industriale-bellica Sovietica furono distrutti nei primi mesi della Barbarossa (e i Tedeschi poterono continuare solo con gli armamenti catturati) per cui il lend-lease andrebbe calcolato sul rimanente potenziale Sovietico a disposizione.
Per cui ad esempio quando uno vede sopra che il carburante per aerei rappresenta il 37% di quello prodotto dall'URSS durante tutta la guerra può ben immaginare cosa significasse rispetto a ciò che rimaneva e che senza quello non sarebbe decollato quasi neanche un aereo.

Non dimentichiamo:

Pendant la guerre, les usines soviétiques produisaient plus de 29,1 millions d’armes légères de tous les principaux types, alors que seulement 152 000 armes légères (0,5 % du total) ont été fabriqués par les usines américaines, britanniques et canadiennes. En regardant tous les types de systèmes d’artillerie de tous calibres nous voyons une image similaire – 647 600 armes et mortiers soviétiques contre 9 400 d’origine étrangère, ce qui représente moins de 1,5 % du total.

Les chiffres sont moins sévères pour les autres types d’armes : le ratio entre la production intérieure de chars et d’artillerie automotrice, et celle des alliés est respectivement de 132 800 contre 11 900 (8,96 %), et pour les avions de combat – 140 500 contre 18 300 (13 %).

(!)
Sur les près de 46 milliards de dollars qui ont été dépensés pour l’ensemble des aides de prêt-bail, les États-Unis ont attribué seulement $ 9,1 milliards – c’est-à-dire seulement un peu plus de 20 % des fonds – à l’Armée Rouge qui a battu l’immense majorité des divisions de l’Allemagne et de ses satellites militaires.

Durant cette période, l’Empire britannique a reçu plus de $ 30,2 milliards, la France – $ 1,4 milliards, la Chine – $ 630 millions et même l’Amérique latine (!) a reçu $ 420 millions. Des fournitures en prêt-bail ont été distribuées à 42 pays.

😉


RispondiCitazione
mincuo
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 6059
 

Mamma mia...le armi leggere mettono, ma si può...
Lì sopra hai una lista. Anche se ti guardi gli stivali per dirne una piccolina, vedi 15 milioni. Che ci facevano, le sflilate?
Guarda prodotti chimici. Guarda materie prime.
Quel che andrebbe detto invece è che gli USA di gratis non fecero proprio nulla.
E andrebbe detto che nelle 2 guerre arrivarono sempre "dopo", a prendersi i profitti, oltre ai rimborsi dei prestiti, compresi gli interessi.


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 30947
Topic starter  

[quote="mincuo"]Mamma mia...le armi leggere mettono, ma si può...

"""Quel che andrebbe detto invece è che gli USA di gratis non fecero proprio nulla. """

E' quel che volevo dire...ma non sono un genio.

Grazie


RispondiCitazione
Condividi: