Notifiche
Cancella tutti

Carlo Bertani


RinaldoFrancesca
Estimable Member
Registrato: 9 mesi fa
Post: 109
Topic starter  

Un piccolo esperimento per vedere quanti minuti sopravvive questo mio post.
Mi sembra di ricordare che Carlo Bertani – quando decise che i commenti generati dai suoi contributi su CDC non gli piacevano più – fece la cosa elegante e discreta: smise di contribuire.

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=7365

Dubito che si sarebbe mai sognato di esigere un oscuramento totale ai commenti, per poi lanciarsi in un'ennesima tirata su quanta pena e schifo gli facevano i suoi lettori – rassicurato dal fatto che gli efficienti filtri della censura lo avrebbero reso immune a ogni “redress”.

E pensare che Santoro e la sua cricca mi stanno francamente sull'anima...

Con rispetto – come sempre - e un inizio di delusione (che invece è nuova), mando a tutti un salutone.


Citazione
Tonguessy
Membro
Registrato: 9 mesi fa
Post: 2779
 

Ci sono due cose da ricordare:

"Con questo vi lascio, e chiudo la mia presenza di giornalista in questo sito e altrove in Italia. Non rispondo a mail di lettori."

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=8227

e la seconda: la storia della Randazzo che non gradiva con uguale intensità nessun contraddittorio e giunse a minacciarmi telefonicamente (avevo scatenato un piccolo casino). Per poi sparire dalla vista.


RispondiCitazione
tres19
Estimable Member
Registrato: 9 mesi fa
Post: 162
 

Ma di chi parli ? 😛
(è una battuta ovviamente)


RispondiCitazione
dana74
Illustrious Member
Registrato: 9 mesi fa
Post: 14009
 

anche Bertani minacciò querela a me e Pellegrino


RispondiCitazione
Tonguessy
Membro
Registrato: 9 mesi fa
Post: 2779
 

anche Bertani minacciò querela a me e Pellegrino

Questa non la sapevo. Comunque accettava il contraddittorio, diversamente dalla Randazzo e adesso da PB, che dice tutto ed il contrario di tutto, con tipica aplomb inglese.


RispondiCitazione
Matt-e-Tatty
Noble Member
Registrato: 9 mesi fa
Post: 2484
 

Un piccolo esperimento per vedere quanti minuti sopravvive questo mio post.
Mi sembra di ricordare che Carlo Bertani – quando decise che i commenti generati dai suoi contributi su CDC non gli piacevano più – fece la cosa elegante e discreta: smise di contribuire.

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=7365

Dubito che si sarebbe mai sognato di esigere un oscuramento totale ai commenti, per poi lanciarsi in un'ennesima tirata su quanta pena e schifo gli facevano i suoi lettori – rassicurato dal fatto che gli efficienti filtri della censura lo avrebbero reso immune a ogni “redress”.

E pensare che Santoro e la sua cricca mi stanno francamente sull'anima...

Con rispetto – come sempre - e un inizio di delusione (che invece è nuova), mando a tutti un salutone.

E' passato del tempo ma mi par di ricordare che non fu un questione di commenti ma di insulti.
Qualcuno commentò ad alcuni suoi articoli e ci fu un alterco,per cui, decise di non postare più in CDC. Non ricordo il titolo dell'articolo che portò a tale soluzione definitiva. Ricordo anche che ci furono minacce di querela ma non ricordavo si trattasse di Dana.


RispondiCitazione
Matt-e-Tatty
Noble Member
Registrato: 9 mesi fa
Post: 2484
 

Comunque Bertani è un gran personaggio, a mio parere un pò troppo ottimista ma comunque una persona positiva che apprezzo molto. Ricordo alcuni suoi articoli sugli intrallazzi politici e i beni demaniali, poi anche altri articoli più "soft" sul suo personale sentire a proposito di "decrescita".


RispondiCitazione
illupodeicieli
Prominent Member
Registrato: 9 mesi fa
Post: 760
 

Su lugocomune vigeva una regola ,che poi era ed è un suggerimento, che vale sopratutto per chi non è il primo o tra i primi a commentare: ovvero che è inutile commentare con un "bravo" oppure riscrivere un commento altrui . Perchè in questo modo ci sarebbero, dopo dieci minuti 20 o 30 commenti per lo più tutti uguali. Diverso è il lavoro dei moderatori che dovrebbero scacciare troll e impedire insulti o riportare,con bonari inviti, i commentatori sui temi dei post invece che sulle critiche al colore dei vestiti. Certo occorre tolleranza e apertura mentale, cose che a volte possono non coesistere negli individui. Per la Randazzo se non ricordo male mi pare che non gradisse che i suoi articoli venissero postati altrove o copiati: in ogni caso chi gradisce che le proprie idee vengano discusse e condivise non mette siti a pagamento, come fa effedieffe o altri, nè impedisce che altri copino e postino sui propri siti articoli o post. So che anche altri siti vogliono chiudere per ragioni di copyright, perchè chi copia "fa suo l'articolo" e non riporta il link o il nome del sito/blog. Il mio invito è alla tolleranza, anche per i commentatori: so bene,perchè credo di essere un uomo, che a volte certi scritti fanno salire il sangue alla testa, però contare fino a dieci, perchè no?


RispondiCitazione
tres19
Estimable Member
Registrato: 9 mesi fa
Post: 162
 

@illupodeicieli: siamo seri, quali commenti potrei ottenere io o tu se nell'articolo partiamo a insultare a raffica e ci erigiamo a salvatori tacciando di imbecillità chi non sta dalla nostra parte ?

Come minimo mi/ti si fa notare che non sono/sei il messia di nessuno. 🙂

Inoltre chi scrive nei forum, me compreso, dovrebbe avere le spalle molto larghe, forse è solo questo il problema, non sempre ti dicono bravo e bello e la differenza nell'accusare un commento la fa il grado in cui credi in quel che dici/scrivi.


RispondiCitazione
illupodeicieli
Prominent Member
Registrato: 9 mesi fa
Post: 760
 

@tres19 infatti certi articoli nemmeno li commento pur essendo iscritto da tanto tempo. Intendo dire che certe provocazioni non le raccolgo e non dovrebbero essere raccolte (secondo me ovviamente che non ho la presunzione di possedere la verità, ma un punto di vista sì). Certo occorrono spalle larghe per reggere le provocazioni o gli insulti: per questi ultimi mi pare ci siano i moderatori. Per tutti, mi permetto, occorre almeno su alcuni temi che ci sia un intento (nei commenti,nella scelta degli articoli, in chi scrive) costruttivo. Siccome ho la testa di legno certe volte mi astengo dal commentare articoli contenenti insulti: finchè mi si risponde a tono ci posso e ci devo anche stare (vale la regola inversa: chi dice ciò che vuole sente ciò che non vuole), ma se si parte in quarta predicando e sostenendo che gli altri sono anime semplici e teste vuote , allora passo oltre. Mi dirai che parole simili possono essere contenute in un articolo interessante. Ricordo ,e concludo, che a suo tempo pure Grillo fu oggetto di critica per il suo turpiloquio troppo spesso gratuito: infatti ha leggermente mitigato, almeno negli scritti le parolacce.


RispondiCitazione
Condividi: