Notifiche
Cancella tutti

Digiuno per legge "Ius soli" e contro le politiche di guerra in Siria, Yemen, Libia


marcopa
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 8264
Topic starter  

Ho inviato la mia adesione al sito radicali.it che le raccoglie con la motivazione riportata di seguito. Sono convinto che la legge sia nella sua sostanza sacrosanta, i parlamentari che la sollecitano però accettano che il nostro paese venda delle armi ai sauditi, sostenga i lager in Libia per i migranti dopo aver distrutto questo paese, contribuisca da 5 anni alla devastazione della Siria.

Sono consapevole del valore infinitesimo di questo gesto. Ma lo faccio ugualmente.

Marco

Aderisco al digiuno a staffetta per l' approvazione della legge “ Ius soli ” ma aggiungo a questa motivazione la richiesta che l'Italia cambi radicalmente le sue politiche di guerra in Libia, Siria e Yemen.

L' intervento bellico italiano nei tre paesi varia nelle forme ma contribuisce sempre a guerre sanguinose e devastanti.

Chiedo in particolare:

1) La fine della vendita di armi all'Arabia Saudita e ai paesi suoi alleati. Le armi italiane in Yemen uccidono bambini e civili in un paese devastato anche da fame e colera.

2) La fine delle sanzioni economiche alla Siria che colpiscono ulteriormente un paese distrutto da una guerra lunghissima da noi fomentata.

3) La fine di ogni collaborazione con tutti i signori della guerra libici e la ripresa della cooperazione con le ONG impegnate per i migranti.

Mi impegno per un giorno di digiuno a settimana, eccetto acqua e caffè.

Il primo giorno sarò sabato 7 ottobre.

Marco Palombo

Roma


Citazione
riefelis
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 679
 

La stragrande maggioranza della popolazione italiana ha altri problemi.


RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 8264
Topic starter  

La legge interessa decine di migliaia di giovani

E' possibile che tra qualche giorno se ne parli moltissimo

La legge e' giustissima

E sarebbe giustissimo anche non fare le guerre che sono votate dai parlamentari in digiuno


RispondiCitazione
Tibidabo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1331
 

Ecco la prova che a destra hanno il QI basso.

Perché non fanno pure loro lo sciopero della fame "contro" l'approvazione dello ius soli?
O in generale contro le politiche che ritengono sbagliate o pericolose?

Perché "nun c'arivano"...eppure come si è visto in Catalogna, una dose di "sofferenza" sopportata in gruppo può avere un grande potere.

"Non hai capito...quello che conta sono solo gli interessi economici...i soldi...l'ebbrei sionisti dominano il mondo...la potenza propagandistica dei media di regime...Soros...la CIA"

Ah già, mi ero dimenticato.


RispondiCitazione
MarioG
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3055
 

Bellissimo post!
Da un lato si propone uno sciopero della fame per lo "ius soli" (!) e contestualmente (notare bene!) la fine di ogni blocco di immigrati sulla costa del Nord Africa.
Chissà cosa fa la somma dei due addendi, 2+2= ...
A me pare che la somma faccia la follia completa (attenzione: una follia criminale).

Purtroppo, di fronte all'enormità, DE ha trovato modo di fare osservazione solamente sui mancati scioperi della fame della "destra".

L'attivismo popolare va bene ed è necessario, naturalmente. Ovviamente si deve organizzare in movimento politico, in partito in pratica. Non deve rimanere il digiuno del popolo dei fedeli. Anche in Catalogna, sono stati i partiti politici a guidare. Ed è qui che casca l'asino. In Italia abbiamo la Lega, che per quel poco che conta, digiuni a parte, qualche opposizione pubblica all'immigrazione la fa; abbiamo il Partito Anomalo, che sulla questione è ambiguo fin dal suo ingresso in parlamento, quindi non so cosa ci sia da aspettarsi; abbiamo l'ormai ectoplasmatico Berlusconi, che ormai è diventato appunto indefinibile nell'essenza - spero si dissolva una volta per tutte - poi c'è il pd, ovvero l'Avversario, il partito che vuole investire tutto il suo peso politico sullo ius soli, anche a costo dell'autolesionismo politico!


RispondiCitazione
olmo
 olmo
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 209
 

Non tutti a sinistra giochicchiano con il pisello dello ius soli, Sartori ad esempio era fermamente contrario, che poi tra i favorevoli alla norma ci siano tanti difensori delle guerre in libia e siria la dice lunga sullo stato di putrefazione dell'arto sinistro (sicuramente cancrena!)


RispondiCitazione
illupodeicieli
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 760
 

Quando, parafrasando il buon "Paolo Barnard", ci sarà chi fa sciopero della fame e aggiungo anche della sete, perché si faccia qualcosa per fermare gli economicidi , allora si potrà anche aderire ad altri scioperi. Ma siccome si pensa sempre e soltanto ad altro, e ciò vale anche per chi , pur non avendo forse autorità e voce in capitolo, tuttavia sostiene chi non ha fatto e non sta facendo niente per gli italiani. Non entro nei dettagli dato che è dal 2004 che ne parlo e l'ho fatto, anche qui su Cdc , pur essendo ovviamente ignorato.


RispondiCitazione
Tibidabo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1331
 

Uomini di destra, voi non dare me risposta forse perché io non parlato voi in vostra lingua?

Subito rimediare: perché voi non fare sciopero della fame CONTRO ius soli?
O anche sciopero della fame contro troppa immigrazione?

PS. non sono di destra ma sono contro lo ius soli...ed è tanto noioso spiegarlo a quelli di sinistra...se lo dici ti guardano male...

E quelli di destra non capiscono perché hanno il QI basso...
E quelli di sinistra non capiscono perché sono un ammasso di pecore...
Uno che deve fare...


RispondiCitazione
SanPap
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 475
 

D.Lgs 286/98
art 29. Ricongiungimento familiare
5. Oltre a quanto previsto dall'articolo 28, comma 2, e' consentito l'ingresso, al seguito del cittadino italiano o comunitario, dei familiari con i quali e' possibile attuare il ricongiungimento
ossia il neonato ha diritto a ricongiungersi ai propri familiari fino al 2° grado, genitori e fratelli (D.Lgs 94/2009) che quindi non possono essere respinti qualunque sia la causa della loro migrazione.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------
Vi siete mai chiesti perché tra i migranti ci sono tanti minori non accompagnati e tante donne in dolce attesa ?

dalla stessa legge D.Lgs 286/98
Art. 19 Divieti di espulsione e di respingimento
2. Non e' consentita l'espulsione, salvo che nei casi previsti dall'articolo 13, comma 1, nei confronti:
a) degli stranieri minori di anni diciotto, salvo il diritto a seguire il genitore o l'affidatario espulsi;
...
c) degli stranieri conviventi con parenti entro il quarto grado o con il coniuge, di nazionalita' italiana;
d) delle donne in stato di gravidanza o nei sei mesi successivi alla nascita del figlio cui provvedono.


RispondiCitazione
SanPap
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 475
 

Chiedo scusa, mi sono perso un pezzo del commento:
usano i neonati, i minori e le donne in gravidanza per far entrare altri immigrati, mediante il meccanismo del ricongiungimento, anche se non ne avrebbero diritto: usano la nostra compassione per fregarci e questo mi manda in bestia.


RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3159
 

Circa il digiuno a' fini etici sono d'accordo ma NON per lo Jus Soli: questo è da legarsi al principio di reciprocità che DEVE informare i rapporti tra STATI e non tra individui e basta. Gli stati esistono proprio per questo, anche se oggi lo si vuol dimenticare...
Quello che mi fa specie è unire la prima parte con la seconda: cosa c'entrano la vendita delle armi ( sponsorizzata dalla SINISTRA al governo di questo disgraziatissimo paese ), la fine della collaborazione con i 'signori della guerra' ( altrui sponsorizzata ) libici e l'abolizione dell'embargo alla Siria, il tutto per favorire la 'libera' ripresa dell'esodo verso l'Italia da parte di individui ( che qui c'entrano eccome ) spesso coinvolti nelle turpitudini CONTRO la popolazione siriana e forse anche di altri paesi ?
Il buonismo dà alla testa. Si crede di poter abolire ogni razionalità ed ogni logica pensando di avere una carta utile a tutte le risposte. Ebbene, non è vero. A volte occorre NON essere 'buoni' per difendere valori che altrimenti verrebbero completamente travolti dalla confusione sentimentale di o' 'core'. Questo va bene all'opera, a teatro, tra le braccia di una donna ma altrove assai meno. Consiglio agli adepti di tale afflato romantico di gestire meglio le proprie pulsioni per indirizzarle là dove è giusto siano.


RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 8264
Topic starter  

L' associazione che ho fatto tra ius soli e opposizione alla guerra è stata apprezzata in modo esplicito solo da una persona che conosco che ha pubblicato il post su un sito abbastanza letto "pane-rose.it".

Probabilmente questa risponde soprattutto ad un mio bisogno di coerenza, ovvero:

essere a favore di un provvedimento che ritengo giustissimo ed esserlo in modo attivo,

senza rischiare di apparire indulgente verso chi promuove il digiuno,cioè radicali e Manconi-Pisapia, che in altri ambiti, vedi guerre, legati al tema migrazioni, vanno in direzione contraria alla mia.

Mi conforta la presenza tra chi digiuna del sindaco di Messina Accorinti, nonviolento e non diplomatico, e di Bia Sarasini e l'ex deputato Prc Alfonso Gianni, impegnati nel percorso "del Brancaccio" che, anche se in modo troppo silenzioso, sta lavorando ad elaborare con alcune decine, spero centinaia, di persone, contenuti per una sinistra finalmente contro il neoliberismo senza alleanze con chi porta avanti politiche neoliberiste.

A questo punto il mio passo successivo è studiare la legge nel dettaglio e provare per quel che posso ad uscire dalla eccessiva superficialità.
Marco


RispondiCitazione
Primadellesabbie
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 5039
 

Immagino che il digiuno sia CONTRO, e non PER, una legge favorevole al cosiddetto jus soli che, di tutta la faccenda immigrazione sarebbe l'unica cosa eticamente, e pressoché in ogni caso, difendibile.

Nonostante i radicali, il digiuno, unitamente al disagio e alla preoccupazione in epoca di preoccupazioni, determinata dal flusso di immigrati e dalla totale assenza di una forma di gestione e progettualità che la situazione richiederebbe, avrà probabilmente esito positivo.

Ma se volessimo intraprendere un'azione sicuramente efficace dovremmo fermare immediatamente i nostri turisti, in modo che i potenziali candidati ad immigrare non abbiano l'opportunità di scoprire e convincersi, per esperienza diretta, di quanto pirlotti e faciloni siamo, e quindi sceglierci come destinazione privilegiata.


RispondiCitazione
fastidioso
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 117
 

DesEsseintes
"Ecco la prova che a destra hanno il QI basso.

Perché non fanno pure loro lo sciopero della fame "contro" l'approvazione dello ius soli?
O in generale contro le politiche che ritengono sbagliate o pericolose?"

Buffoni sì, ma fino a questo punto?
Daaaaaaaaaaaiiiiiiiiiii, gli italiani cosa penserebbero delle due fazioni?
Secondo me si sbellicherebbero dalle risate.


RispondiCitazione
Condividi: