Notifiche
Cancella tutti

dittatura per proteggere il "green"


dana74
Illustrious Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 14440
Topic starter  

a proposito di mafie. 

L'Italia è sotto attacco. Un Decreto del Presidente della Repubblica del 2021 ( https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2001-09-14&atto.codiceRedazionale=01C10148&elenco30giorni=false) permette alle multinazionali travestite da S.R.L, con 10 mila euro di capitale, di espropriare i legittimi proprietari dei terreni per costruire pale eoliche e pannelli fotovoltaici. Il caso della bellissima Sardegna

Le parole chiave che usano per gli espropri sono "pubblica utilità". Il cavallo di Troia è sempre il Finto Green.

Campi sterminati di pale eoliche e pannelli fotovoltaici. Il nostro paese è sotto attacco e nel mirino di multinazionali senza scrupoli che, avvalendosi del Decreto del 2021, vogliono fare business distruggendo il nostro paese, la Vita dei cittadini e la nostra agricoltura.

Il Governo è troppo impegnato ad aiutare il comico ucraino ed a servire gli interessi stranieri, non ha tempo per queste cose.

Fermiamo questo scempio e Salviamo la nostra terra ed i nostri connazionali.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 8 giugno 2001, n. 327 ( https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2001-09-14&atto.codiceRedazionale=01C10148&elenco30giorni=false)

🔗 In_Telegram_Veritas ( https://t.me/In_Telegram_Veritas)

al link c'è il video del pezzo di Fuori dal Coro che tratta l'argomento https://t.me/guerrieriperlaliberta/29627

SOLDI GREEN! IL VERO VOLTO DELLA TRANSIZIONE ENERGETICA. DESCALZI (ENI) "TRANSIZIONE POSSIBILE SOLO SE GENERA PROFITTI".

🔥Voglio sottoporvi alcune riflessioni in merito alla celeberrima nonché millantata transizione "green".

🔺️Eni, che sta distribuendo dividendi miliardari ai suoi azionisti, per il tramite delle parole del suo Amministratore Claudio Descalzi afferma che "La transizione energetica è possibile ma deve generare profitti nell'interesse del mercato e degli azionisti".

⚡️La prima riflessione è semplice. Se davvero stessimo rischiando l'estinzione e fossimo ad un 'punto del non ritorno' pensate davvero che l'amministrazione di una multinazionale energetica potrebbe permettersi di parlare in questi termini, sottendendo la transizione ai profitti? A cosa serve il danaro se il pianeta sta per morire, trascinando i suoi abitanti verso un arido esizio?

🔻Ripeto ancora una volta che esiste un problema di natura AMBIENTALE (non climatico, geoignegneria a parte...) e che quel problema ambientale è possibile risolverlo investendo in energie PULITE E GRATUITE (quelle che nascondono). Siamo ad ogni modo ad un punto di non ritorno? No!

💥L'altra riflessione è legata al chi ed al quali paesi/continenti si stiano impegnando in questa transizione. NESSUNO! L'unico Continente che abbia spinto per un 'Green New Deal' è l'Europa...che coincidenzialmente è il continente che inquina meno al mondo.

🔸️Giungiamo quindi alla domanda conclusiva. Quali sono le finalità della transizione? È semplice, l'irregimentamento dei popoli. Il potere si avvale della collaborazione REMUNERATA di spietate multinazionali che badano esclusivamente al profitto. Indi, se avremo la capacità di resistere boicottandone gli interessi, come stiamo facendo ad esempio con le auto elettriche, il progetto di "GRANDE RESET" fallirà in modo misero.

▪️Approfondimenti https://t.me/ugofuoco/3929

IL LATO OSCURO DEL "GREEN". AUSTRALIA, PALE EOLICHE DISMESSE LASCIATE NEI BOSCHI DEL QUEENSLAND.

🔥Molti vorrebbero bearsi e propagandare queste tecnologie assolutamente inutili (quelle sulle quali bisogna investire sono le tecnologie per l'energia libera, pulita e gratuita) senza che nessuno ne mostri mai il loro lato oscuro.

🔺️Ci troviamo in Australia e nei boschi del Queensland sono state abbandonate pale eoliche dismesse. La cosa ha fatto molto rumore, al punto da indurre tutte le TV nazionali a parlarne.

⚡️Siamo in un momento storico in cui miliardi di euro di impianti eolici stanno giungendo a fine ciclo ed andranno dismessi ovunque nel mondo. Le pale eoliche, prodotte con una speciale vetroresina, sono state per anni del tutto irriciclabili.

🔻Adesso, con enorme ritardo, alcune microaziende riescono a riciclare una piccola quantità di questi ecomostri (che durante il riciclo rilasciano nanoparticolato dannoso per la salute umana) ma - e vi esorto a fare una ricerca online per verificarlo voi stessi - la blanda capacità di riciclo ci impedirà di riciclare la quantità di pale che stiamo dismettendo nel mondo.

🏴‍☠️Che i media ne parlino, che dicano la verità, che raccontino delle migliaia di parchi eolici già dismessi ed abbandonati in discariche, spesso abusive come quella del video, in cui sta finendo IL FINTO GREEN.

▪️Approfondimenti https://t.me/ugofuoco/3930

DISASTRO EOLICO IN SCOZIA. LE TURBINE SONO ALIMENTATE DA GENERATORI DIESEL, PRENDONO ENERGIA INVECE DI RESTITUIRLA ALLA RETE E PERDONO OLIO.

🔥In Scozia è scoppiato uno scandalo dovuto all'attenzionamento da parte di un denunciante che ha reso noto un vero e proprio disastro.

🔺️Centinaia di turbine eoliche venivano alimentate da enormi generatori diesel per poter rimanere in funzione, perdevano olio che inquinava l'area verde in cui erano poste ed invece di fornire energia alla rete elettrica ne assorbivano da questa.

⚡️Caso isolato? Ma nemmeno per sogno. Se vi fossero denuncianti per ogni folle irregolarità commessa da cadaun parco eolico assisteremmo ad una ecatombe di disvelamenti del medesimo tenore.

🔸️Torniamo al tema cruciale del finto green.

🔻Cos'è il green? Un business per le spietate multinazionali globaliste, una agenda di irregimentamento per chi tira i fili delle politiche globaliste, la distruzione degli ultimi ecosistemi rimasti al mondo, tutela degli interessi dell'1% della popolazione mondiale.

🏴‍☠️Cosa non è il green? Salvaguardia dell'ambiente, rispetto del pianeta e della natura, cura della salute delle persone.

▪️Approfondimenti a seguito, visionali tutti, è importante. https://t.me/terrarealtime3/139118

IL CANADA CENSURA CHI PARLA DELLE FONTI FOSSILI

Il testo della legge proposta e non ancora approvata lo potete trovare cliccando qui

( https://www.parl.ca/DocumentViewer/en/44-1/bill/C-372/first-reading)1) LA LEGGE INTRODUCE IL REATO DI OPINIONE

Sostengono che le fonti fossili rappresentano una crisi per la sanità pubblica paragonabile a quella causata dal tabacco ( https://www.cbc.ca/news/politics/fossil-fuel-advertising-greenwashing-1.7106572), e quindi siccome si censurano le pubblicità del tabacco, si possono censurare anche le pubblicità circa le fonti fossili ( https://globalnews.ca/news/10289632/alberta-sask-ndp-private-members-bill-oil-advertising/). La legge però non colpisce solo le pubblicità, ma anche qualsiasi prodotto artistico o di intrattenimento che è finanziato da un produttore di fonti fossili se l'opera artistica o di intrattenimento rappresenta positivamente fonti fossili (5a), sono vietate anche opinioni positive, commenti o report se questi sono finanziati da produttori di fonti fossili (5b). La censura colpisce tutti, perché nell'articolo 6 è scritto che è proibito per qualsiasi persona promuovere una fonte fossile o un brand legato alle fonti fossili. L'articolo 7 sostiene che è vietato promuovere una fonte fossile parlandone in modo da riportare in maniera fuorviante i rischi sulla salute e sull'ambiente, ciò vuol dire che si potrà solo parlare male delle fonti fossili, seguendo l'ideologia green. È riportato nell'articolo 8a che è vietato sostenere che una fonte fossile è meno dannosa di un'altra, oppure 8b dire che le fonti fossili possano avere un impatto positivo sulla salute o l'ambiente.

2) SANZIONI

I produttori rischiano fino a un milione di dollari di multa o due anni di carcere per condanna con atto d'accusa (15, 1a). Per condanna sommaria invece 500mila dollari di multa o reclusione di massimo un anno (15, 1b). I singoli individui invece possono essere multati fino a 500mila dollari (15,2). Ma se oltre a parlare bene di una fonte fossile si dice che non provoca danni per l'ambiente e per la salute, le sanzioni pecuniarie sono più severe: fino a 1.5 milioni di dollari per i produttori (16, 1a) e fino a 750mila dollari per i singoli individui (16, 2). Tuttavia chi contravviene alla sezione 8, cioè quella dove si vieta di sostenere che le fonti fossili possano far bene alla salute e all'ambiente, rischia oltre alla sanzione pecuniaria di 500mila dollari anche fino a 2 meno un giorno anni di carcere (19). Pene inferiori sono previste per chi le promuove all'estero.

3) CARCERE PER I NEGAZIONISTI CLIMATICI

Come al solito il sistema promuove leggi fuorvianti in stile Francia per colpire in realtà il dissenso. La legge viene fatta passare col nome Fossil Fuel Advertising Act, ma la sez. 19 è un modo per introdurre il carcere per chi nega la farsa climatica ( https://nationalpost.com/opinion/ndp-bill-jail-terms-fossil-fuels) oppure ne minimizza la gravità rispetto a quello che dicono mainstream. Questa problematica è stata sollevata all'interno dello stesso parlamento canadese, dove la legge è stata accusata di censura ( https://openparliament.ca/debates/2024/2/12/laila-goodridge-5/) e di impedire lo sviluppo economico delle comunità indigene povere. Anche in questo caso però la narrazione di regime trova un nemico che la legge dovrebbe andare colpire per tutelare la vita dei cittadini, nel caso della Francia erano le sette ( https://t.me/dereinzigeitalia/928), in questo caso sedicenti campagne di "disinformazione" di cui vengono accusate le industrie petrolifere (1 ( https://youngcanadiansforresources.ca/explainer-bill-c-372-the-fossil-fuels-advertising-act/), 2 ( https://www.nationalobserver.com/2024/02/07/news/bill-seeks-crackdown-fossil-fuel-ads), 3 ( https://www.nationalobserver.com/2024/02/15/opinion/big-tobacco-moment-comes-big-oil), 4 ( https://carboncredits.com/ending-the-big-lie-no-more-fake-news-for-fossil-fuels/), 5 ( https://www.nationalobserver.com/2024/03/13/opinion/doctors-know-banning-fossil-fuel-ads-matter-life-death)) facendo passare come manipolato ed eterodiretto dal potere chiunque si opponga alle follie green. Con questo subdolo giochino il sistema politico canadese presenta se stesso come sovversivo e antisistema, mentre, in questo ridicolo gioco delle parti, fanno giocare alle industrie petrolifere il ruolo del cattivo, quando in realtà è risaputo che i più grandi magnati del petrolio finanziano proprio le organizzazioni gretine ( https://t.me/dereinzigeitalia/554) come just stop oil. L'unico obiettivo è avanzare un'agenda folle, come quella green, che è facilmente smontabile ( https://t.me/dereinzigeitalia/654). L'unica cosa che possono fare quindi è censurare chiunque in modo da vietare ogni opposizione.

CONCLUSIONI

Il Canada è uno dei regimi dispotici più spietati del sistema. Questa legge, se mai dovesse passare, non solo infierirà un duro colpo alla libertà di espressione già ormai morta in Canada, ma produrrà gravi conseguenze all'economia del Paese.

Iscriviti a Der Einzige
👉 CLICCA QUI ( https://t.me/dereinzigeitalia) 👈
https://t.me/guerrieriperlaliberta/29652

 

li ho messi insieme, il filo conduttore è lo stesso. il falso green è una religione dogmatica, il cui fine è il green dei dollari con i crediti carbonio


Citazione
Condividi: