Notifiche
Cancella tutti

Il leghista Montevecchi: Elena Cecchettin è una satanista


Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 390
Topic starter  

E visto che nessuno ne ha voluto parlare, sebbene sia molto importante per analizzare le mosse dei mass media su Gaza, nonché per dare una rispolverata sulle interpretazioni esoteriche dei fatti di cronaca, che così trovano una loro chiara collocazione, lo pubblico io un articolo propedeutico.
Stavolta un pò di consapevolezza vi tocca apprenderla dalla Lega, a quanto pare! 

Per il resto, bisognerebbe consultare Instagram, al profilo siderealfire, se esiste ancora e se non hanno cancellato nulla

https://www.msn.com/it-it/notizie/italia/il-leghista-montevecchi-elena-cecchettin-è-una-satanista-bufera-sul-consigliere-riminese/ar-AA1kjkl8

Questa è l'azienda del padre:
https://it.linkedin.com/company/4next

Questo è il padre:
https://www.youtube.com/watch?v=7KNN85hV8lE

Si occupa di monitoraggio, controllo, sistemi di sorveglianza con tecnologia 5g o superiore.

I profili instagram del fratello e della sorella sono anch'essi zeppi di satanismo e MORTE.
La mamma morta anni fa non ho ben capito come. 

Si tratta sicuramente di un rituale massonico, usato per gettare fango sugli italiani, sul governo e sul patriarcato, nonché per distrarre l'attenzione da Gaza. E fanno bene, perché è la loro unica e miserabile arma rimasta loro per fare fronte alla consapevolezza, al sano nazionalismo e al sovranismo ovunque in risalita in tutto il mondo.

Le manifestazioni hanno già cambiato registro, passando dalla Palestina alla difesa del mondo LGBT e all'attacco del patriarcato (con un colpo al governo giacché, che non guasta mai), ormai diventato il bersaglio fisso di questi giovani cretini e smidollati.


oriundo2006 e sarah hanno apprezzato
Citazione
Bertozzi
Trusted Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 72
 

Povero il nostro governo, sempre sotto attacco, difendiamolo un po', con tutto il bene che sta facendo.


RispondiCitazione
BrunoWald
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 377
 

Si, ma quanto afferma il leghista è sostanzialmente vero, e la risposta isteroide della sua collega pentastellata si commenta da sola. Resta comunque il fatto che si tratta di poveroni mediatici inscenati ad arte per distrarre il pubblico, e non varrebbe nemmeno la pena di commentarli.


ducadiGrumello hanno apprezzato
RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 390
Topic starter  

@Brunowald, come ho cercato di far capire, l'importanza di queste osservazioni risiede nel fatto che si va oltre il semplice fatto dato da tutti per scontato e cioè che sarebbe stato un disperato e miserabile raptus di follìa passionale dettato dalla mentalità possessiva e patriarcale del "maschio" italiano.
L'importanza è data dalla pista esoterica, in virtù della quale è il potere stesso che congegna queste tragedie e non il soggetto isolato disturbato (dal patriarcato). In questo modo è altresì possibile andare oltre le divisioni uomo-donna,  che con la narrazione dominante vengono esacerbate continuamente da questi fatti di cronaca. E' possibile andare oltre, senza inventarsi nulla, perché stavolta parlano i profili social dell'intera famiglia, oltre che la solita immancabile mediatizzazione parossistica della vicenda.


RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 390
Topic starter  

Bertozzi, eh sì sennò ti toccano le 5 merde, la sinistra o Draghi.Scegli tu... 😎 


RispondiCitazione
ducadiGrumello
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 170
 

però, caro Detrollatore, io lascerei perdere il piccolo cabotaggio e mi dedicherei alle questioni veramente epocali. Tanto per buttarne lì una da nulla, a breve dovrebbero approvare il trattato pandemico per conferire i super poteri di vita e  soprattutto di morte a quella caritatevole associazione dell'OMS; poi toccherà ai singoli stati ratificarlo. Questo potrebbe essere un buon test per un governo autenticamente sovranista; però non mi pare che Schillaci e Meloni siano esattamente i cuori di leone che occorrerebbero per opporsi a questo obbrobrio. Lo stesso dicasi per CBDC ecc. Ovviamente se mi sbagliassi sarei il primo ad esserne felice


oriundo2006, Brule e sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 390
Topic starter  

@ducadigrumello,
Vedremo in futuro. Per ora mi attengo ad alcune cosucce piuttosto prioritarie già realizzate sulla via del sovranismo, come le emissioni di BTP per risparmiatori italiani, il no al MES, gli accordi con l'Africa per gli approvvigionamenti del gas e di altre materie prime, i no alle varie diavolerie dell'agenda 2030, alle carni sintetiche, alla transizione ecologica, ecc ecc ecc.

Di seguito le dichiarazioni del ministro Schillaci all'Assemblea Generale dell'ONU (in neretto ho messo i punti salienti):

Eccellenze, illustri colleghi,

L'Italia crede fermamente nell'importanza cruciale della copertura sanitaria universale; infatti, la nostra Costituzione riconosce la salute come un diritto universale e garantisce l'accesso ai servizi sanitari a tutti, osservando i principi di solidarietà ed equità nello spirito di "non lasciare nessuno indietro".

Come ricordato nella Dichiarazione politica di quest'anno, la pietra miliare della copertura sanitaria universale è l'assistenza primaria, poiché il 90 per cento degli interventi sanitari essenziali può essere erogato in questo contesto.

Inoltre, il 75 per cento dei guadagni sanitari previsti nel contesto degli obiettivi di sviluppo sostenibile potrebbe essere raggiunto attraverso l'assistenza sanitaria di base, tra cui il risparmio di oltre 60 milioni di vite entro il 2030;

La pandemia ha evidenziato il valore sociale dell'assistenza sanitaria basata sulla comunità e la necessità di rafforzare l'integrazione tra sanità e politiche sociali; investire nella prevenzione sanitaria deve essere considerato un aspetto importante dello sviluppo sostenibile.

Siamo convinti che l'invecchiamento sano e la prevenzione permanente, insieme a tutti i relativi determinanti della salute sociale, siano tra le esigenze sanitarie più urgenti al fine di aumentare sia l'aspettativa di vita che l'aspettativa di vita sana.

A livello globale, dobbiamo fare uno sforzo in più per sostenere i paesi fragili nell'aumentare la resilienza dei loro sistemi sanitari, considerando che ogni paese ha un percorso diverso per raggiungere la copertura sanitaria universale. L'Italia promuove il rafforzamento dei sistemi sanitari resilienti nel quadro della cooperazione internazionale, sia a livello bilaterale che multilaterale. Le iniziative bilaterali e multi-bilaterali hanno contribuito allo sviluppo dell'assistenza sanitaria di base, in particolare in Africa e in Medio Oriente.

A livello multilaterale, l'Italia ha anche fortemente sostenuto una maggiore attenzione delle attività del Fondo globale su HIV, tubercolosi, malaria e altre epidemie. Continueremo a sostenere questo obiettivo.

Il nostro successo sarà misurato dalla capacità di prestare particolare attenzione ai gruppi vulnerabili e di ridurre le disuguaglianze sanitarie all'interno e tra le comunità, le regioni e i paesi.

L'accesso equo di genere ai sistemi sanitari, in particolare per le popolazioni più vulnerabili, dovrebbe essere considerato un settore di particolare preoccupazione.

Per rendere "Salute per tutti" una realtà, gli operatori sanitari qualificati che forniscono cure di qualità e incentrate sulle persone e i responsabili politici impegnati a investire nella copertura sanitaria universale sono essenziali.

Grazie.

https://italyun.esteri.it/it/news/dalla_rappresentanza/2023/09/statement-by-italys-minister-of-health-orazio-schillaci-at-the-78th-un-general-assemblys-high-level-meeting-on-universal-health-coverage/


Brule hanno apprezzato
RispondiCitazione
BrunoWald
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 377
 

@Detrollatore II

L'importanza è data dalla pista esoterica, in virtù della quale è il potere stesso che congegna queste tragedie e non il soggetto isolato disturbato (dal patriarcato).

Non ho alcun dubbio al riguardo.

A parte che parlare di "patriarcato" nell'attuale occidente è a dir poco delirante, non poche donne sono possedute da un'eggregora, come dimostrano il loro palese stato di alienazione e l'odio patologico per il "maschio". Poi è logico che i sinistronzi/e cavalchino l'onda (di liquame) a fini politici. Ma l'eggregora è stata creata magicamente e "messa a terra" dagli spin doctors del sistema fin dagli anni sessanta/settanta: se l'unione dei sessi genera la Vita, la loro separazione/avvelenamento non può che essere l'obiettivo principale dei servitori della Morte.

Mi rendo conto che questa potrà sembrare un'affermazione farneticante all'umano medio; forse ci vorranno secoli prima che certe realtà si affaccino alla soglia della coscienza collettiva. In ogni caso, parlando di "polveroni mediatici" mi riferivo al fatto che anche questa è un'operazione di ingegneria sociale volta a distrarre il gregge dagli eventi molto più gravi che stanno avendo luogo, o che incombono sull'orizzonte.

Questo post è stato modificato 2 mesi fa 2 volte da BrunoWald

oriundo2006, Detrollatore II, Brule e 1 persone hanno apprezzato
RispondiCitazione
sarah
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 485
 

Resto un attimo sul caso di cronaca nera. Pur evitando voli pindarici, su alcuni aspetti non mi sento di dare tutti i torti a @Detrollatore II. E mi spiego. Senza dubbio il caso è giunto in un "ottimo" momento giornalistico in cui era evidentemente urgente distogliere l'attenzione dal Medio Oriente, un'occasione d'oro. Tutta la vicenda, però, si fa essa stessa portatrice di significati che vanno ben oltre i fatti legati all'omicidio stesso diventando, seppure per un brevissimo momento, quasi emblematica. I media ci hanno mostrato un messaggio politico molto "preconfezionato" e non già il racconto di un dramma quale è la vicenda accaduta. Con le interviste dei parenti già ben indirizzate da soggetti implicati in temi più ampi e che avevano quasi il sapore dell'indifferenza. E' comparsa una parola chiave, un'ennesima parola chiave: patriarcato. Eccola, quasi messa a nudo, la strategia per creare un "nemico", un'opinione "di maggioranza". Certo, il nemico è il patriarcato, come no, una parola che il novanta per cento degli ascoltatori non sa nemmeno definire in questa particolare accezione. Perché non è definibile, ma funziona. Funziona per avere qualcosa, o qualcuno, da odiare o da temere. Bisognerà smontare pezzo per pezzo il patriarcato, con pedissequa attenzione alle istruzioni ideologiche annesse e non saranno ammesse defezioni per non offendere la memoria della povera vittima. Ecco, questo sì che mi fa riflettere. Mi fa riflettere sul grado di distorsione della realtà in cui viviamo dove spesso interi fenomeni epocali sono stati costruiti su poche parole, parole letteralmente prive di senso e decontestualizzate. Finiamola dunque di odiare ha. mas con tutto il suo carico immaginifico di arabi cattivi e armiamoci contro il patriarcato. Certo, tutto finirà in un battito di ciglia, prima ancora che gli osservatori attenti abbiano smesso di commentare eppure la potenza di questa impostazione mediatica mi sembra vada oltre la sola strumentalizzazione. Sembra la scena di un film o il capitolo di un romanzo, con tutti i fatti che si incastrano alla perfezione. Lascio poi ad eventuali altri commenti la parte relativa al retroscena culturale della famiglia della vittima, forse proprio perché la cosa sparirà dalle cronache ancor prima della fine dei nostri commenti, ma il fenomeno è chiaro.


oriundo2006, Detrollatore II, BrunoWald e 1 persone hanno apprezzato
RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 390
Topic starter  

Aggiornamenti: l'assassino patriarcale dormiva con l'orsacchiotto!

https://www.lidentita.it/lassassino-con-lorsetto-e-la-perizia-psichiatrica/


sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
Condividi: