Notifiche
Cancella tutti

Incidente bus Mestre: assicurazione non paga malore autista


Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 460
Topic starter  

E ora che aspettavamo l'esito dell'autopsia, che potesse confermare l'ipotesi del malore e quindi una ennesima esposizione al pubblico della probabile causa dei vaccini*, veniamo a sapere che l'assicurazione non pagherà probabilmente il danno, potendosi appellare alla clausola del "caso fortuito".
Ora, non saprei quanto questa clausola sia spopolata da dopo i vaccini e se le assicurazioni hanno capito i pericoli dei vaccini, premunendosi e facendo appello appunto a questa clausola, come si diceva tempo fa, quando vennero fatti i primi vaccini covid. 

Inoltre, sarebbe bello che le spese le pagasse la società dell'autobus, visto che l'autista non voleva assolutamente fare il vaccino e ne ebbe paura e visto che gli obblighi per i vaccini non sono stati disciplinati da nessuna VERA legge, ma sono stati imposti dai datori di lavoro, in sostanza, per cui chiunque avrebbe potuto permettere ai suoi dipendenti di NON fare il vaccino.

https://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/incidente-bus-mestre-assicurazione-non-paga-malore-autista_70944080-202302k.shtml

* è del tutto logico e di buon senso fare il tifo affinché la causa sia attribuibile effettivamente ai vaccini, perché solo in questo modo è possibile sperare che queste tragedie non capitino a tutti indistintamente e senza alcuna "colpa" e perché solo in questo modo ci si responsabilizza, anche evitando gli autobus con percorsi lunghi o pericolosi (come quelli delle gite scolastiche e non), se possibile. E perché no, gli spostamenti non strettamente necessari, visto che le strade sono ora un pericolo ben maggiore rispetto a prima.

 


sarah e Brule hanno apprezzato
Citazione
sarah
Honorable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 548
 

Fa sempre bene puntualizzare questo aspetto: per la maggior parte dei lavoratori, non è mai esistita una vera legge che imponesse il wacino, tutto veniva fatto passare per il tramite del green pass. Una "furbata" del sig. dra.ghi che ha scaricato il tutto sui datori di lavoro, incaricati di fare controlli che non erano normati da nulla. Gli stessi, intimoriti e accecati dalla follia generale, hanno poi trasformato in realtà ciò che mai avrebbe potuto esserlo per legge. Ancor più per un "prodotto" sperimentale. Conosco un ragazzo sulla trentina d'anni nel mio paese, di nazionalità rumena e in difficoltà economiche, che ha accettato di lavorare come aiuto in un bar della zona alle dipendenze di un signore noto da anni per la sua ignoranza monumentale. Questo giovane, apparentemente in buona salute, mi ha raccontato di aver sempre avuto dubbi sul waxino e di averne avuto paura finché il suddetto somaro, disoccupato di antica data che ha ereditato il bar da una ricca signora anziana, gli ha semplicemente detto: "o fai il vaxxino o qui non lavori più". Lui ha accettato suo malgrado, per il poco denaro, e riferisce di aver avuto problemi di salute sempre più evidenti nei mesi successivi fino alla diagnosi di una malattia autoimmune che, come si conviene, non avrebbe nessuna correlazione con il maledetto coso. Ha perso quasi venti chili e sembra un fantasma. Un caso emblematico come un'infinità di altri. Nemmeno per le uniche due sventurate categorie per le quali è stato previsto "l'obbligo" ( personale della sanità e della scuola ) è mai esistita una norma chiara a proposito ma un provvedimento provvisorio tanto labile dal punto di vista giuridico che avrebbe potuto essere contestato con successo persino da un praticante di studio legale. Invece no, o si partecipava al fanatismo collettivo o si veniva presi per fame. Nell'indifferenza generale. Apprezzo il tuo sforzo, @Detrollatore II, nel sottolineare questa estrema perversione del diritto, ancor più oggi quando la magistra. tura è di nuovo tentata di vestire i panni di paladina degli oppressi fino a sfidare a viso aperto la politica stessa. A prescindere dalle proprie opinioni, il gioco sembra chiaro: questi atteggiamenti del potere giudiziario sono un canale aperto per interessi esterni che intendono imporsi a qualsiasi meccanismo rappresentativo.


RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 460
Topic starter  

Totalmente d'accordo Sarah, tranne sulla furbata di Draghi. Non per difenderlo in toto, ma un tecnico che arriva lì, dopo tutta la propaganda martellante che ha contagiato medici e gente comune, il coro unanime sulle virtù salvifiche del vaccino, dopo che la popolazione è stata tutta aizzata contro i no vax, in un contesto in cui a dominare e decidere sono i medici, dopo tutto ciò, un tecnico come Draghi, poteva mettersi di traverso, esponendosi a tal punto, ammettendo per ipotesi che fosse contrario a questa imposizione? 
No, non poteva mettersi di traverso e così ha fatto finta di calcare la mano, defilandosi e responsabilizzando Speranza, facendolo esporre nelle conferenze stampa e lasciando molte vie di fuga a moltissimi lavoratori (ben poche però alle forze dell'ordine). Chi veramente non voleva fare il vaccino, non lo ha fatto. Molti sono stati risarciti e altri hanno cambiato lavoro e hanno cambiato vita completamente.
Ma perché arrivare a calcare la mano in questo modo? Chissà, forse da lui in poi i vaccini sono stati attenuati o sono stati dati dei placebo? E' possibile di tutto.
Fatto sta che quando Figliuolo disse: " Cosa volete? Che vacciniamo il 160% della popolazione?" e quando me lo fecero notare, ci pensai molto, alla possibile ironìa da poco favorevole ai vaccini sottesa a queste parole...
Della serie: ok vacciniamo il globo terraqueo ma facciamo presto e soprattutto ripartiamo, riapriamo tutto! E così fu. Potevano continuare coi lockdown, ammettere che i vaccini non hanno funzionato per poter continuare a vessare gli italiani, ma si sono fermati e hanno riaperto tutto.
Potevano abolire il contante, perseguire la piccola evasione, aumentare le tasse, perseguitare i cittadini con tutte le boiate paventate dalla controinformazione e dalle lobbies del WEF, ma nulla di tutto ciò è stato "commesso" da Draghi. 

Io mi concentrerei di più su Conte e Speranza, quanto a "furbate"...


RispondiCitazione
Condividi: