Notifiche
Cancella tutti

"Voi sette, noi 99%" contromanifestazione di protesta contro il G7 a Venaria Reale


dana74
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 14386
Topic starter  

: città blindata

Quattrocento persone in corte poi bloccata in parte la tangenziale e acceso un falò
 
  Arriva la protesta contro il G7, il forum intergovernativo dedicato ad Ambiente ed Energia, in programma lunedì 29 e martedì 30 aprile alla Reggia di Venaria. Come annunciato, alle 14 di domenica 28 aprile i manifestanti si sono riuniti nel Parco Galileo Galilei da dove è partito il corteo per le vie della città che è terminato intorno alle 17.30 dopo il transito lungo corso Papa Giovanni XXIII, via Iseppon, corso Garibaldi, Piazza Vittorio Veneto, Viale Buridani e via Leonardo da Vinci.
 

Bloccata in parte la tangenziale

Intorno alle 15 alcuni manifestanti sono scesi in mezzo alla carreggiata bloccando in parte la tangenziale nord di Torino e hanno acceso fumogeni. Alle 15.30 Ativa segnala una coda di 2 km tra gli svincoli di Borgaro e Venaria in direzione Piacenza/Frejus causa manifestazione. La protesta in tangenziale è durata poco più di mezz'ora poi i manifestanti sono tornati a partecipare al corteo per le vie di Venaria.
 
Alle 16 circa in via Andrea Mensa, la via centrale che porta alla Reggia, i manifestanti hanno acceso un falò per bruciare i cartonati con i volti dei leader del G7, tra cui quello di Giorgia Meloni. Diverse le anime della protesta: tra i manifestanti ci sono i No Tav, militanti di Askatasuna, ambientalisti di Ultima Generazione e di Extinction Rebellion e molti altri.
 

I motivi della contestazione

Come spiegano gli stessi organizzatori, il presidio con annesso corteo, al motto di "Loro 7, noi 99%", è mirato a "far sentire la nostra voce e le nostre istanze contro i ministri dei paesi più ricchi e industrializzati che si ritrovano per decidere sulle nostre vite. Noi vogliamo difendere il territorio e sogniamo un mondo senza disuguaglianze, devastazioni e guerre. Siamo contro la finta transizione ecologica fatta di inquinamento e devastazione dei territori per il profitto di pochi.
 
Ma anche contro le guerre e l'estrattivismo e siamo a fianco del popolo palestinese: per tutte queste ragioni dobbiamo unire le nostre forze e ribadire che i Sette potenti del mondo non hanno alcuna legittimità di decidere sulle nostre esistenze".
 
 

oriundo2006 hanno apprezzato
Citazione
Condividi: