Attacco all'Italia....
 
Notifiche
Cancella tutti

Attacco all'Italia... Ma il boomerang è peggio


GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2212
Topic starter  

https://i1.ytimg.com/vi/50RYCByc5GU/maxresdefault.jpg

[link del video da immagine]

OttolinaTV a me piace e tendo a vederla assieme alla sponda che si può considerare opposta che è NTD Italia. Certo, avrei perferito che i network russi rimanessero on-line e accessibili, ma dato che siamo in periodo maccartista ci dovremo adeguare portando pazienza.

D'altronde con i deficienti è inutile discutere, come con gli asini puoi solo ricevere in risposta ragli. In apparenza quello che stiamo osservando è l'affondamento (in)controllato (collasso tragico) del noto "occidente" catto~aschenazi. Siamo spettatori passivi, nel senso che rimaniamo sostanzialmente marginali. In effetti questi devono essere spazzati via dalla storia insieme al loro pensiero (abusante e abusivo, cioè dedito agli eccessi e alla rimozione dei freni inibitori) asfittico che ne ha decretato la fine. Essendo trans-globaliste e credendo che la fine dell'egemonia occidentale non avrebbe decretato anche la loro, perché in qualità di speculatori decidevano dove parcheggiare i capitali a piacimento, hanno venduto al nemico la forca su cui saranno immolati. Potevano decidere chi doveva crescere e hanno sbagliato mira. Semplicemente. Ora sono al centro di un conflitto implosivo che non sono preparati ad affrontare e questo sarà sempre più palese. I capitali liquidi hanno (troppo rapidamente) smesso di avere l'appeal (ricattatorio) su cui fondavano le loro fortune politiche e le loro mire di sopravvivenza. Sono costretti a procedere con il piano anche sapendo che lo stesso è suicida perché non esiste un opzione B. Sono condannati.

Mentre st'accidente di occidente si prepara a diventare il nuovo terzo mondo del futuro (putroppo non esagero) il resto del Mondo andrà avanti e lo lascerà marcire dove si trova... Con noi.

Secondo me, l'ultimo capitolo di questa farsa sarà un (ennesima) emergenza speciale. Qualcosa di alieno e inatteso, un argomento (come quello pandemico) che arruola un fattore considerato "esterno", per ciò potranno raccontarlo come "fuori controllo" e necessitante di reazioni eccezionali. Sta diventando strategico sbloccare rapidamente nuovo HI-TECH per il giro di boa prossimo venturo, tuttavia ogni apparente vittoria momentanea sulle popolazioni ignare e rincoglionite provocherà rivolgimenti catartici che porteranno in tutt'altra direzione e "l'effetto forbice" tra la necessità di proseguire queste politiche e la loro efficacia negativa, si rinforzerà.

Noi come Italia siamo nell'epicentro del ciclone. Potremmo alla fine pagarne lo scotto più alto.


Brule hanno apprezzato
Citazione
sarah
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 532
 

Sì perché, se ci dovesse essere un ulteriore "spasmo" ( chiamiamolo così ) del potere in estrema difficoltà per sopravvivere, anche le sue modalità dovrebbero essere sempre più paradossali. Come un tempo disse Reagan, anche se il paragone non è completamente calzante, dovremmo immaginare una minaccia "troppo grande", tale da farci distogliere ancora una volta gli occhi dalla realtà e serrare i ranghi per servire lorsignori. Addirittura la minaccia che viene da un altro mondo, come disse davvero l'ex presidente. Viene da riflettere perché, se ciò accadesse e con queste modalità da "fine dei tempi", l'inevitabile paura che ormai è diventata cifra stabile delle nostre esistenze potrebbe davvero dare risultati inaspettati e non certo conformi alle aspettative di questi terr.oristi globali. Non è detto che, se in extrema ratio questi dovessero giocarsi le loro carte più alte, otterrebbero la solita risposta "civile e composta". C'è un limite alla prevedibilità sia dei sistemi ordinati che disordinati. Secondo me sarebbe ben più probabile osservare un'accelerazione del processo di declino che è già ormai in fase avanzata verso le battute finali. Lo potremmo ancora evitare? Chissà. Se costoro vorranno andare fino in fondo, allora probabilmente no. Sono troppe le occasioni sprecate che non sono state utilizzate per ribadire concetti ovvi in grado di riportarci con i piedi per terra. Forse perché non si è più neanche in grado di discernere a questo livello dove sta la ragione e dove no. Perdona l'estrema semplificazione finale.


RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 460
 

Nelle vostre analisi, Sara e Oriundo, trovo ci sia ancora molto pessimismo (per partito preso), che pare escludere a priori l'esistenza di un piano preordinato e sofisticatissimo, tale da mettere al riparo l'umanità da eventuali reazioni disastrose da parte delle elites globaliste ormai pressoché spodestate ed esautorate dagli artefici e attori dello stesso piano. 

E' secondo me inoltre necessario rimuovere ogni residuo casualismo dalle nostre osservazioni della realtà nazionale e internazionale. Una volta realizzato che le oligarchie che hanno dominato per secoli stanno franando perdendo pezzi da ogni parte, è necessario non escludere affatto che ciò NON sia causato dalle loro stesse vulnerabilità intrinseche, come spiegato da Gioco (se ho ben capito) ma bensì dal lavoro premeditato e intenzionale da parte di pezzi di elites dal pensiero "poco globalista" e più tarato sul bene dei popoli e dell'intera umanità.

La controinformazione ha sempre creduto all'esistenza di complotti e piani contro i popoli e i cittadini. Perché è così restìa a credere a un "contro-complotto"? Perché tutta questa riluttanza a credere che possa esistere qualcuno tra politici, militari, pezzi dell'intelligence e dell'establishment internazionale che non è affatto disposto ad accettare il cosiddetto NWO, per sé, per la propria famiglia e per tutta l'umanità? Men che meno disposto ad accettare quella porcheria di mondo che stava venendo fuori col covid, i lockdown e i vaccini.

Si tratta solo di verificare l'esistenza di previsioni avanzate da minimo 5 anni fa e che si stanno puntualmente verificando. 


sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
sarah
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 532
 

@ Detrollatore II. Hai rilanciato bene la discussione. No, personalmente non escludo affatto che le previsioni e i desiderata di una certa "scuola politica" possano andare a monte a indubbio giovamento dell'umanità tutta. Ma non saprei se attribuire ciò ad una sorta di piano preordinato o piuttosto all'impossibilità oggettiva di raggiungere vette tanto inesplorate di perversione. Nonostante la realtà che spesso mi smentisce, anch'io sono intimamente convinta che debba esistere una sorta di redde rationem o per lo meno un limite invalicabile oltre il quale l'umanità ( così come i singoli sistemi ) non potranno arrivare. Tra l'altro sta accadendo tutto abbastanza in fretta, la realtà che ci circonda ha rivelato intenzioni oscure e una certa tentazione a cadere all'interno di spirali autodistruttive. La letteratura  ha spesso immaginato scenari distopici di un'umanità in preda alla dissoluzione totale. Probabilmente si tratta della paura degli autori di ciò che l'uomo potrebbe essere in grado di fare, in negativo, fino a distruggere se stesso. Sono opere metaforiche, fantasiose ma non troppo, che sembrano volerci avvertire e mettere in guardia dal commettere certi errori. Ora anche se siamo meno attenti a questi temi e forse non più in grado di distinguere certi pericoli, in ogni caso penso che queste ambizioni saranno, prima o poi, costrette a fare i conti con la complessità del mondo e che non ci sia solo un destino di disgrazia scritto per l'uomo da qualcuno. Non so, sinceramente, se definirmi pessimista a riguardo. Forse non è pessimismo assoluto ma più semplice preoccupazione, visto che non ci è dato di osservare questi avvenimenti da freddi spettatori ma come soggetti attivi, spesso vittime di questo sistema arrogante. Forse si tratta anche di empatia, per quanto mi riguarda. Se il male non è fatto direttamente a me, posso soffrire molto per ciò che è fatto ad altri. Questo però è un mio tratto di personalità, molto accentuato.


RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 460
 

Sarah, non è per imporre il mio pensiero agli altri in modo fedele e pedissequo, ma solo per spiegare meglio le mie idee, visto che, francamente, mi sembrano molto chiare e ad un livello piuttosto alto di sicurezza nel sostenerle (da parte mia e da parte di altri che la pensano come me), per cui spiego perché ritengo esista un piano preordinato (da ben prima della elezione di Trump) opposto a quello del WEF, dell'agenda 2030 e di un NWO più "spinto", diciamo così:

- perché la vicenda covid è stata concepita e usata proprio come un'arma disperata contro quel "contro-piano" e contro l'elezione di Trump.  

- perché senza un intervento da parte dello stesso contro-potere (quello restìo a trasformare il mondo in un carcere globale, in pratica), Lorsignori avrebbero continuato a montare la propaganda sui vaccini, la pandemenza, il terrorismo mediatico sul covid, i lockdown, ecc. Avevano convinto tutti. Ancora oggi in molti ci cascano. Perché avrebbero dovuto fermarsi?

- perché ciò che trapela da questo piano a protezione dell'umanità rivela quanto gli eventi odierni siano stati previsti già alcuni anni fa, grazie alla pubblicazione dei cosiddetti "drops" su 8chan.

In estrema sintesi...Il resto lo aggiungerò man mano che gli eventi mi faranno ricordare meglio.


RispondiCitazione
Condividi: