ucciso presidente D...
 
Notifiche
Cancella tutti

ucciso presidente Donetsk,altro colpo a Putin


adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

''Questo articolo era apparso sul sito inglese Off-Guardian prima di essere rimosso. Pressione dalle autorità?
Il “Superpoliziotto” francese,capitano Barril, accusa il primo dipartimento di intelligence del Ministero della Difesa dell’Ucraina e i suoi istruttori statunitensi. All’inizio di quest’anno, il Capitano Paul Barril, esperto francese di antiterrorismo e sicurezza personale, fu nvitato a visitare la Repubblica Popolare di Donetsk (DPR). L’intenzione della visita programmata era consultare il Presidente della RPD, Aleksandr Zakharchenko, in merito a questioni di protezione e sicurezza personale. Tuttavia, prima che i due potessero incontrarsi, Zakharchenko fu assassinato con una bomba nel caffè di Donetsk. ''

Barril accusa le forze ucraine addestrate dalla Nato ,inglesi e americani,usando una microcarica sotto al tappeto del locale dell'incontro...i cani non sentono queste cariche e americani ed inglesi sono i migliori al mondo nel costruire e nascondere queste microcariche(se Putin è ancora vivo è solo perchè fa comodo cosi'...meglio Putin che Zirinosky o Zuganov,veri difensori di madre Russia).
Usate moltissimo in Cecenia per distruggere carrarmati russi o far fuori colonnelli e alti ufficiali russi..

Siamo alle solite...mentre da una parte legano la Russia facendo finta di volere la pace,nel frattempo la colpiscono... le forzw Nato sono riuscite ad addestrare un numero sempre maggiore di militari ucraini che erano poco piu che teppisti(tra cui anche estremisti di destra o ultra di calcio) oltre che mercenari(costati in tutto il solo colpo di stato 5miliardi di dollari come confermò la Nuland ) .........questi ufficiali addestratori francesi,inglesi,americani circa 1000 erano stati intrappolati in una vallata insieme ad altri 2-3mila militari ucraini , responsabili dell'addestramento e quindi dell'uccisioni ,
ed i militari di Donetsk li graziarono...perchè nel frattempo i piu abili occidentali fecero finta di fare una pace con la russia ma era solo temporeggiamento(fabio massimo il temporeggiatore tecnica già usata al tempo dei romani http://www.treccani.it/enciclopedia/fabio-massimo-il-temporeggiatore-quinto_%28Enciclopedia-Italiana%29/ !) quindi salvarono oltre 1000 addestratori ufficiali Nato necessari all'esercito ucraino,bloccarono l'avanzataa russa in Ucraina ed ora addestrati ed armati con moderne armi fino ai denti quando questi militari ucraini decideranno di sferrare l'attacco sarà impossibile per Donetsk resistere..se non con l'intervento diretto russo..
e questo come al solito ci porterà ad un rischio sempre piu alto di scontro diretto e definitivo...

questa la strategia ridicola e quindi complice(non posso pensare sia cosi stupido Putin) di Putin col sistema occidentale Nato-USA... che abbozzando oggi abbozzando domani ci porterà ad un punto che la Nato penserà che può attraversare il confine russo e questo porterà alla reazione atomica.. totale..

quindi chi anche qui dentro pensia sia intelligente la strategia di Putin remissiva e tattica non ha capito che ci sta portando verso il baratro nucleare..invece se avesse quanto meno attaccato ed imprigionato quanto meno gli ufficiali Nato nella conca e li avessero mostrati al mondo Putin avrebbe avuto una grande vittoria..quanto meno mediatica.. invece complice del sistema essendo controllato dagli oligarchi che fanno tutti soldi con la finanza e commercio occidentale e che hanno 500miliardi di dollari investiti in beni mobili ed immobili occidentali e che in un crescendo di scontro verrebbero pignorati dall'ue-usa

http://aurorasito.altervista.org/?p=2806


Citazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

ah,la notizia è passata completamente in sordina sui media oggi il nuovo capo di stato del Donetsk è Denis Pušilin ma neanche sulla pagina di wikipedia se ne parla.. https://it.wikipedia.org/wiki/Repubblica_Popolare_di_Doneck

se ne parla solo sulla sua pagina diretta su wikipedia ma solo in inglese
e non si fanno cenni sulle dichiarazioni del capitano francese sebbene siano apparse sul The Guardian(ma immediatamente rimosse)
https://it.wikipedia.org/wiki/Aleksandr_Zachar%C4%8Denko


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

dimenticaco di dire che costui guidò proprio la battaglia di Debaltsevo dove l'esercito ucraino fu accerchiato(insieme al migliaio di ufficiali Nato) ma non finito...infatti furono tutti salvati come detto sopra..


RispondiCitazione
Cataldo
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 269
 

L'idea che si possa combattere il sistema di informazione main-stream a sostegno della NATO sul suo terreno e vincere "battaglie mediatiche" è fanciullesca. Putin deve per prima cosa non alienarsi gli Ucraini che non appoggiano il governo in carica, ed aumentarne il numero; ricordo che gli obiettivi sono molto diversi, per i nemici della Russia e dell'Ucraina basta solo che aumenti la distruzione e si creino le condizioni per un coinvolgimento diretto dei Russi contro l'Ucraina, mentre per Putin si tratta di riportare TUTTA l'Ucraina su una posizione non nemica della Russia.


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

è fanciullesco invece che tu pensi che Putin sia indipendente e che le sue scelte siano mosse fantastiche di scacchi e strategia sopraffina...
parli di mainstream per attaccare il mio discorso...ma io l'ho detto come cosa accessoria..ho detto che al limite avrebbe anche potuto mostrare quegli ufficiali nato catturati che combattevano con gli ucraini ,so anche io che quelle immagini eventuali sarebbero passate solo su media minori...e che le masse non le avrebbero viste...ma infatti la mia proposta eraun di più..

Putin doveva solo catturare quegli addestratori nato ed avrebbe conseguito 2 risultati senza precedenti
1)sabotato il sistema di addestramento Nato in Ucraina(o quanto meno ritardato )
2)avendo oltre 1000 ufficiali catturati e portati in russia o in zone sotto controllo russo(confine russo-ucraino) avrebbe avuto una enorme arma di ricatto contro la Nato-USA(penso alle sanzioni che subisce la russia impunemente!) anche perchè in genere questi ufficiali hanno molte informazioni anche delicatissime utilissime in questo caso a fine di confronto asimmetrico come questo...inoltre la doppia arma che la Nato e gli USA non avrebbero mai potuto denunciare questa cattura perchè avrebbero dovuto ammettere che c'erano loro dietro l'esercito ucraino ed il golpe...quindi una posizione win win russa che per la prima volta avrebbe occupata visto che in questa posizione c'è sempre gli USA..
altro che scacchi...altro che Snowden...ed invece si sono ritrovati a difendersi dalle condanne (e sequestro di 50miliardi di dollari )in Olanda per l'abbattimento dell'aereo malesiano...
sono ridicoli....ed il motivo è semplice..Putin non è libero di muoversi per vari motivi..

becca botte da ogni parte.. gli hanno appena ucciso 15 ufficiali di altissimo livello(altra altissima strategia secondo te che ora argomenterai che cosi' ha potuto fare quello e quell'altro...balle per quanta no fly zone faranno sulla Siria il sistema C4I non è completamente automatizzato in risposta e ci vuole sempre qualcuno che prema il pulsante finale per dare l'ok al sistema automatizzato e gli aerei nato e israeliani continueranno a fare quel che vogliono !!) che ci vorranno 5-6anni per formarne di simili e stai ancora a parlare di Putin..e di strategie sopraffine

e solo perchè deve proteggere Israele l'intoccabile...Israele fa come vuole la turchia (membro Nato)gli ha abbattuto un su24 e se ne è vantato ma non è successo niente..
se fosse stato abbattuto un aereo inglese o francese o americano e anche se Putin se ne fosse scusato sarebbe successo il finimondo..se poi se ne fosse vantato ora saremmo tutti in mezzoad enormi funghi..

Putin è un pulcino che deve cercare di barcamenarsi tra giganti...e che se non bastasse ha pure chi lo tiene con una corda alla gola..gli oligarchi...
quindi di fatto non è libero di scegliere ed il fatto che tu le interpreti come mosse e tattiche geniali fa capire che non sei lucido..

ovviamente se vediamo tutte le difficoltà che ha alla fine si riesce a contenere i danni ma da qui a dire che sta vincendo è ridicolo....
ha ottenuto con la sua strategia dell'abbozzare (diciamo costretto a farlo dagli oligarchi e anche dal fatto della sua sudditanza psicologica all'occidente da cui vuole essere accettato a tutti i costi!!) che ha i confini russi completamente minati nel senso che sono completamente presidiati da migliaia di carrarmati Nato..e truppe che aumentano di mese in mese..di fatto è circondato..

Anche non aver posto un limite alla ingerenze di Trump sulla Corea del Nord che altro non è che il tentativo di circordare la Russia dal Sud la dice lunga su che fallimentare(ammesso non sia voluta)difesa dei confini russi stia facendo di fatto nato-usa l'hanno accerchiata senza sparare un solo colpo degno di questo nome..
violando tutti i trattati che USA-Urss che avevano stabilito con la guerra fredda ed in particolare dopo il crollo del Patto di Varsavia con Bush padre si era stabilito un accordo che prevedeva che la Nato non sarebbe mai andata oltre la Germania proprio per difendere i confini russi dall'ingerenza USA-Nato.
Il massimo concesso era stata la riunione con la germania est...
ed invece a guardare oggi da allora si capisce chi sta vincendo e chi no...
la russia quando provò ad installare missili a cuba dovette tornarsene con la coda fra le gambe sotto minacce di Kennedy di una guerra atomica..
Eppure come i paesi UE-Nato scelgono in cambio di denaro (i fondi UE)di entrare volontariamente in UE e quindi nella Nato cosi' Cuba aveva scelto volontariamente di farlo...

Perchè la russia non fa lo stesso?
basterebbe dicesse ''qualsiasi paese a confine russo accetti installazioni Nato cmq forze strategiche ostili alla Russia,verrà bombardato''

anche se questo non è quanto dissero gli USA infatti minacciarono di lanciare missili atomici verso la russia e non verso cuba...

ma gli USA hanno le palle di attaccare, la russia no ,buona solo a difendersi con milioni di morti...vedi difesa contro Hitler nella seconda guerra mondiale (20milioni di morti)vedi attacco di Napoleone (diversi milioni di morti) pochi dicono che Napoleone arrivò a Mosca e la distrusse incendiandola..quindi non fu una totale sconfitta ma una mezza sconfitta...

non esiste una squadra che vince con la sola difesa...se non si attacca si perde..
ancora peggio se si hanno attaccanti bravi e si decide di non usarli come fa la Russia per i motivi suddetti che è legata a doppio filo con l'occidente sia con la finanza sia con gli investimenti degli oligarchi di 500miliardi di dollari in oaccidente che verrebbero pignorati in caso di confronto duro(una piccolissimo assaggio ce lo abbiamo avuto a Cipro quando furono pignorati 50miliardi di dollari agli oligarchi russi che avevano i depositi in quelle banche con la scusa del fallimento di quelle banche e quindi con l'applicazione del bail in,unica parte in UE dove è stata applicata ad oggi segno che era una scusa da usare contro gli oligarchi russi senza ufficialmente pignorare per motivi politici ma facendola sembrare una mera applicazione del bail in!!)


RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3237
 

L’unica ipotesi plausibile è che la Russia attenda che gli ‘altri’ attacchino per primi per poi reagire come sa. Quindi si ostina a definire ‘partners' gli occidentali, ‘amici’ dei governi farabutti conclamati, ‘spiacevoli incidenti’ delle provocazioni evidenti e spregiudicate. Questa strategia presuppone diversi elementi a proprio favore: l’intensità di una eventuale risposta è la prima, la tenuta della propria popolazione la seconda, e la terza non ve la dico…Stavolta tuttavia qualcosa è stato fatto in Siria, sia pure tardivamente. Ma non è decisivo per contrastare le forze ‘terroriste’. Lo sarà solo con un attacco massiccio e a sorpresa su Idlib. Attendere significa solo dare agli istruttori occidentali il tempo di esfiltrare comodamente altrove, via Turchia. E’ questo che si vuole ? Vi sono accordi segreti in tal senso ? Adestil, noi purtroppo di tutto cio’ sappiamo pochissimo. Io per parte mia non posso che lamentare la POVERTA’ ASSOLUTA di notizie su questi fatti decisivi.


RispondiCitazione
Hrani
Eminent Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 23
 

Le truppe inglesi furono graziate da Hitler a Dunkerque con un gesto da cavalleria medievale, gesto che gli inglesi ripagarono poco tempo dopo con i bombardamenti a tappeto sugli inermi civili delle città tedesche, con strategie talmente disumane da non poter essere dimenticate così facilmente. Infatti, ad esempio, bombardarono i dintorni di Dresda per far affluire le gli ignari sfollati nella città e quindi sterminarli meglio con ondate di bombardieri successive.
Gli americani si dimostrarono altrettanto crudeli con i giapponesi.

Perché Putin non da ascolto alle sentenze della storia?

Con quella gente non serve a niente essere magnanimi.

Gli antichi romani, ( ne parla Polibio mi pare) sapevano che in guerra ogni occasione che il destino ti offre contro il nemico, se non la sfrutti, ti si ritorce contro immancabilmente, e con esiti amari, quasi a punirti dell’ingratitudine.
Ad esempio, nel caso in cui dopo una fortunata incursione ci si trovi nella città del generale nemico, (badate alla psicologia di guerra), bisogna distruggere le case dei comandanti e lasciare intonsa quella del generale.
Abile strategia destinata a colpire a fondo la tenuta dell’esercito nemico.

Perché Putin non ha liberato i comandanti americani e trattenuto tutti gli altri, francesi, inglesi, canadesi?

Sarebbe stato un vero colpo all’unità del fronte avversario.
Invece Putin che fa? Liberi tutti!

Magari si aspetta della riconoscenza, oppure si è fatto pagare? Non mi risulta.

Ha proprio ragione Adestil…


RispondiCitazione
Cataldo
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 269
 

Carissimo Adestil, hai fatto bene a riproporre sul forum l'intervento raccolto dal buon Lattanzio su aurora, ma le tue considerazione su quanto accaduto nel Donbass sono basate su premesse malferme.

Intanto io non ho detto ne che Putin sta "vincendo", ne che è infallibile, ne che non è condizionato nelle sue mosse, giusto per la precisione-

Se ti riferisci a quanto accaduto nella "sacca di Debaltesevo" questi due link a caso possono essere utili, il primo e estratto da Saker Italia che spiega brevemente come si è arrivati alla "sacca"
http://sakeritalia.it/ucraina/la-genesi-della-sacca-di-debaltsevo/

Questo è un resoconto meno preciso e meno attendibile su cosa è successo nel finale, giusto per dare una idea
http://www.informationclearinghouse.info/article41060.htm

Dalla Georgia all'Ucraina alla Siria sono sempre stati catturati "istruttori" stranieri, sono stati trattati caso per caso, quasi sempre con accordi segreti di varia natura, spesso semplicemente spariscono. Non è possibile che vi siano stati 1000 "istruttori" a Debaltsevo, o in altre "sacche" delle battaglie ucraine, per motivi numerici, si tratta di gruppi di forze speciali di solito ristretti, e non vanno certo in prima linea, tranne casi molto particolari, se catturati sanno che non esistono per i loro comandanti, pertanto il loro utilizzo mediatico è di dubbia utilità, se non, appunto, in casi speciali.

Sulla crisi di Cuba, per un minimo di supporto storico, ricordo solo che gli USA avevano già i loro missili in Italia e Turchia, nella trattativa Kennedy ritirò i missili dalla Turchia e parzialmente dall'Italia, quindi fu un confronto win win, dove i russi riuscirono a posporre questo tipo di minaccia fino agli anni 80, un risultato non da poco.


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

purtroppo mi spiace aver ragione ma è cosi'...tifare significa non ragionare..ovvio che in ognuno di noi c'è la speranza che qualcuno si opponga ai predoni anglo-sassoni che poi sono anche USA e le antiche elite europee di matrice babilonese(venuti dal nulla,apparentemente ed assisi sui troni europei ,ricordo a proposito il libro del 1819 il Vampiro scritto da Polidori ,che parla proprio del ritorno dei sovrani sui troni d'europa a succhiare il sangue dei sudditi nè più nè meno di oggi,sul trono del Lussemburgo ci sono i piu assetati https://it.wikipedia.org/wiki/Il_vampiro_(racconto) ) e quindi Putin attira naturalmente le simpatie essendo l'unico che almeno in apparenza ci ha provato...e l'unico attrezzato per farlo militarlmente..erede dell'URSS

ma siamo sicuri che sono cosi' distanti i loro imperi o zone di influenza?
Siamo sicuri che altro non sono che la suddivisione tra impero romano d'oriente(l'aquila bicipite di Bisanzio è la stessa della bandiera russa,quindi Mosca è la moderna Bisanzio)e l'impero romano d'occidente (quello appunto americano d'altronde l'ispirazione alla Roma imperiale è evidente a partire dal Campidoglio romano replicato negli USA)..

Non è piu verosimile che Putin non si opponga affatto agli USA come ha sempre detto...''non vogliamo attaccare gli USA'' ma reclama tuttavia la sua sfera di influenza e dei suoi oligarchi meno noti di quelli occidentali ma non per questo meno importanti nell'influenzare quel governo...alla stregua di Rockfeller ,Soros,Morgan etc... anche in russia ci sono antiche famiglie nobiliari

questo spiegherebbe perchè nel momento che potrebbe prevalere sul ''nemico'' non lo fa..mentre a parti invertite sarebbe fatto senza problemi..

Hitler a Dunquerque rispettò anche il fatto che i re inglesi sono imparentati con quelli tedeschi (Saxon and Cobhurgo-Gotha è la famiglia reale inglese poi chiamata dopo la prima guerra mondiale per motivi di consenso popolare,Windsor)..le famiglie nobiliare che sostenevano Hitler erano imparentate con quelle inglesi...
I vari servizi storici invece lo raccontano come enorme esempio di partecipazione popolare inglese in particolare i pescatori che con i barchini misero in salvo 200mila persone...ovviamente una balla colossale ed infantile..ma tutto si racconta per nascondere come funziona l'elite al potere e che dietro ci siano quegli stessi sovrani che solo apparentemente si sono alzati dal proprio trono dopo l'introduzione delle finte democrazie al posto delle monarchie di origine divina a cui dopo la rivoluzione francese le masse non credevano più...e quindi non riconoscevano come degne di rispetto e sudditanza..perciò furono introdotte le democrazie finte (riconosciute come le più demagogiche anche dalla Grecia che l'aveva inventate e poi abbandonate,Platone gli dedicò opere intere a questo argomento che oggi neanche viene sfiorato contando sull'ignoranza della gente tenuta in questo stato dall'educazione dello stato obbliagatoria!!)

Anche i bombardamenti su Londra non ebbero niente a che vedere con quelli anglo americani sulla Germania ormai sconfitta..cosi' come i rapporti di decimazione(legali secondo la convenzione dell'Aja di allora e confermati dal tribunale di Norimberga come legali)arrivarono a 200 a 1 contro i 10 a 1 applicati dai tedeschi ad esempio in Italia nei confronti di attentati o bombe (non nel confronto in campo aperto coi partigiani che non prevedeva rappresaglie sui civili,ma i partigiani essendo numericamente inferiori usavano appunto attentati bombe agguati a tradimento ben sapendo che poi i tedeschi avrebbero ucciso civili per il rapporto di decimazione legittima secondo i trattati di guerra internazionali )

Putin oltre ad avere le proprie oligarchie a cui rispondere(non ce l'ha solo Trump o Obama o la Clinton)sa di non avere la stessa potenza sia economica che finanziaria che mediatica e quindi ci pensa 1000volte ,e poi abbozza,prima di reagire..reagirebbe solo se si passano i confini russi..e l'ha detto già reagirebbe nuclearmente chiunque passi il confine russo ecco il motivo per cui non si preoccupa del fatto che la Nato ha ormai circondato l'intero confine delle ex repubbliche sovietiche...
Ma questo è molto pericoloso...non reagire non preoccuparsi fa credere al nemico di essere arrendevole...non reagire agli abbattimenti fa credere al nemico che può spingersi oltre...fino a attraversare la linea rossa...come un filo invisibile(per il nemico)e scatterebbe la ritorsione nucleare massiccia e preventiva anche ad un attacco convenzionale(superamento del confine russo con armi convenzionali) ed anche immaginando che la Russia abbia armi segrete che impedirebbero la reazione USA tuttavia mezzo mondo(quello occidentale)sarebbe cmq distrutto(e ci siamo anche noi di mezzo!!)
se non ha queste armi e quindi la reazione USA fosse efficace l'intero mondo sarebbe distrutto..
in entrambi i casi quello che sta facendo Putin è pericolosissimo...(ovviamente non analizzo il comportamento irrresponsabile degli USA perchè banale!) una strategia suicida per l'intero mondo...

E prima o poi un pazzo che superi quel confine russo o che attacchi la base siriana russa lo troviamo..di sicuro..visto anche la crisi economica in cui si trovano gli USA(a parte i dati inventati ha 71 trilioni di total debt in rapida ascesa..e si parla si soli 21 trilioni di national debt anche esso in rapida ascesa..d'altronde il taglio delle tasse di Trump ha fatto ripartire l'economia ma creando un ulteriore grande buco circa 3 trilioni http://www.usdebtclock.org/ )


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

ti fanno fuori un tuo proconsole messo a capo del Donetsk dopo il colpo di stato di Maidan(che tra l'altro si sono presi importanti fabbriche di missili atomici intercontinentali che erano fabbricati in Ucraina )per mano USA-UE e tu che fai?
Niente..neanche te ne lamenti neanche vai all'ONU a chiedere la condanna...niente di niente..oltre ad non averlo saputo proteggere visto che l'hanno fatto fuori con una microcarica sotto al tappetino di ingresso del locale dove doveva avvenire un incontro..
Pure i cretini sanno che il luogo di incontro va sempre cambiato all'ultimo momento...e l'altro che si deve incontrare lo si contatta e si fa venire li...
E' vero che ti possono far fuori lo stesso ma almeno dovranno farlo in maniera eclatante e lasciando la firma..invece cosi' una microcarica..da quattro soldi..ed i russi fregati...

Anche i magistrati italiani che conducevano importanti indagini non si sapeva mai dove andavano a mangiare...c'erano sempre 4-5 ristoranti possibili...
poi ovvio che se li vogliono far fuori fanno saltare una intera autostrada (falcone e borsellino) ma l'hanno dovuta fare grossa ma grossa...e tutti gli italiani hanno forse capito che non siamo in una democrazia..visto che gli stessi servizi pare avessero informato del passaggio all'ultimo momento...

ma piazzare una microcarica in un tappetino ed avere successo in un teatro di guerra è troppo banale...


RispondiCitazione
Cataldo
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 269
 

L'uccisione di un capo non è automaticamente un "successo" anzi, la storia è piena di risultati controintuitivi nella fattispecie.
Non saprei cosa c'entrano i bombardamenti della seconda guerra mondiale o Dunkerque, restiamo al punto, senza allargare troppo l'orizzonte che altrimenti diventa tutto uno sfondo poco intellegibile, come nei quadri di Leonardo.
Quello che volevo ti inducesse a riflessione è la differenza degli obiettivi, che aiuta a far luce sulle mosse che poi si fanno, ripetendo:
I nemici della Russia hanno gioco facile, non tengono in alcun conto l'Europa immaginiamo cosa pensano degli ucraini, ogni intensificazione del conflitto è ben accetta, anzi, si preparano provocazioni e tutto l'armamentario a supporto del caos.
Putin e la Russia devono recuperare tutta l'Ucraina, non solo il Donbass, la loro risposta alle provocazioni, per usare il tuo linguaggio, è fortemente vincolata, non è libero di muoversi in quanto non può contare su una risposta semplicemente militare, che in qualsiasi forma alienerebbe per sempre una parte del paese, in più sarebbe benzina per la propaganda NATO. Rimane un ventaglio di opzioni limitato, pertanto ogni valutazione deve dipendere da questi vincoli.
Quando si sono superati alcuni limiti c'è sempre stata una manina esiziale in Ucraina, lo sanno bene tutte le parti in causa, il fatto che non vi siano risposte mediaticamente percepibili non significa che non siano in atto.


RispondiCitazione
Tibidabo
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 1331
 

Secondo me Trump è davvero alleato di Putin e i nemici della Russia sono anche i nemici interni di Trump.
Ci sono dei segnali che qualcosa si sta muovendo, forse è in atto una inversione del trend ideologico che potrebbe essere addirittura più netta di quello che appare.


RispondiCitazione
Condividi: