Notifiche
Cancella tutti

Forza Italia !


Tao
 Tao
Illustrious Member
Registrato: 8 mesi fa
Post: 33516
Topic starter  

Non vorrei fare l'antiberlusconiano per partito preso perché credo che da questo punto di vista siano tutti uguali. Ma è curioso come nessuno abbia sollevato il problema che un uomo che ha avuto la responsabilità della sanità italiana per cinque anni -- in qualità di capo del governo -- al primo disturbo cardiaco che può essere rimesso a posto con un intervento di routine, scappa a farsi operare a Cleveland.

Il più diretto precedente che io ricordi fu il colpo apoplettico di Umberto Bossi, ed il successivo, lungo ricovero in Svizzera.

E si che non siamo un paese africano, affetto da una debolezza congenita delle strutture sanitarie. Ci facciamo un vanto di stare nel G7, e l'accusa di essere anti-italiani quando si critica qualche scelta del governo fischia con grande facilità.

Ci viene spiegato che la spesa sanitaria rappresenta una "debolezza strutturale" del sistema italiano (Fassino) e che un bravo governo "riformista" dovrebbe avere il coraggio di aggredirlo alla radice, cioè tagliando la spesa. Si dedurrebbe che in Italia spendiamo troppo per la sanità e che dobbiamo eliminare gli "sprechi". Cosa rimarrebbe dopo le "riforme" sono prestazioni sanitarie che fanno sì che che i membri del nostro Soviet Supremum, appena si prendono qualcosa di più serio di un raffreddore, si concedono subito un viaggio della speranza all'estero.

Del resto passò anche sotto silenzio un anno fa, il curioso episodio per cui Francesco Storace, sconfitto alle elezioni per la Regione Lazio (nel corso di una campagna elettorale in cui si verificarono atti di autentico gangsterismo politico), passò subito al Ministero della Sanità, il che chiarisce che tipo di posta sia nel gioco della politica italiana la salute dei cittadini. Il premio di consolazione per un satrapo trombato.

Gianluca Bifolchi
http://anzetteln.splinder.com/
19.12.06


Citazione
Condividi: