Neoliberismo a ritr...
 
Notifiche
Cancella tutti

Neoliberismo a ritroso


Tao
 Tao
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 33516
Topic starter  

Si pensi per esempio all’articolo 81 della Costituzione, introdotto nell’anno 2012 che, nell’imporre l’obbligo del pareggio di bilancio, ha in sostanza costituzionalizzato il paradigma della cosiddetta “legalità sostenibile” e ha minato le fondamenta stesse dello stato sociale impedendo il finanziamento in deficit dei suoi servizi. Se si ripercorre a ritroso la genealogia di questa norma costituzionale, ci si rende conto che non è stata elaborata all’interno del Parlamento nazionale, in esito a un dibattito pubblico consapevole delle sue conseguenze macro-sistemiche, ma all’interno di ristrette élite economiche sovranazionali e di provata fede neoliberista. E ci si rende conto che la sua approvazione è stata sollecitata non dal Parlamento europeo e neppure della Commissione europea, ma dal presidente della Banca centrale europea, con una lettera destinata a restare segreta, inviata il 5 agosto 2011 al presidente del Consiglio dei ministri italiano. E andando ancora a ritroso ci si rende conto che la sua approvazione è stata festeggiata dalle più grandi banche d’affari internazionali come ad esempio la potentissima Morgan Stanley.

Roberto Scarpinato, procuratore generale presso la Corte d’appello di Palermo

Fonte: www.ilfoglio.it
1.06.2015


Citazione
AlbertoConti
Membro
Registrato: 2 anni fa
Post: 1539
 

Prove schiaccianti dell'illegittimità di questa UE, che ha contaminato gli stessi governi e parlamenti europei, ormai privi dei requisiti minimali per poter essere considerati rappresentativi dei rispettivi popoli e nazioni.

La chiamano UE ma si legge GOLPE eterodiretto, con gli USA a capo della catena di comando golpista, come al solito.

I cittadini europei hanno il dovere-diritto di ribellarsi e rovesciare questo sistema, per rifondare una democrazia salvifica dei propri destini.

Fuori dall'euro, fuori dalla UE, fuori dalla NATO, solo così si potrà riparlare di libertà e progresso, invertendo il cammino verso il neo-feudalesimo schiavista voluto da questa gestione fallimentare dell'economia e della finanza. Hanno fallito, e il peggio deve ancora venire, ma è ormai cosa certa.
Ogni giorno perso le sofferenze dei popoli aumentano e la speranza di riscatto si affievolisce.


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4110
 

E poi vengono a dire che ci vuole una riforma costituzionale per semplificare la legislazione. Ma il problema non è una o due camere legislative, è che i cosiddetti rappresentanti del popolo neanche leggono quello che gli viene proposto di votare!

Dopo si accorgono del casino che hanno fatto e cominciano inveire contro questo e quello, contro Schaeuble, la Merkel, la UE ecc, contro tutto e tutti tranne che contro la loro incompetenza.

Credete che sia il solo errore? No viene ripetuto esattamente uguale con il Bail in delle banche. Adesso si accorgono che se una banca viene costretta a disfarsi dei buoni del Tesoro italiani, comprerà quelli più sicuri sul mercato, indovinate quali, causando l'aumento dello spread e quindi un maggiore aggravio per il pagamento degli interessi.


RispondiCitazione
Condividi: