Ora viene la parte ...
 
Notifiche
Cancella tutti

Ora viene la parte difficile

Pagina 1 / 3

GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2204
Topic starter  

https://www.youtube.com/watch?v=6UvN3dKtmQk

Quando abbiamo lasciato che la pandemia fosse gestita dalle farmaceutiche come se queste fossero il verbo e la verità proprie di un dogma, abbiamo segnato il nostro destino, come il dott. Ray del film "Ghostbusters" che pensando involontariamente all'omino dei Marshmello, le caramelline gommose, segna il destino dell'umanità intera perchè permette al distruggitore di prendere forma.

Non che non ci fossero stati già molti tentativi precedenti, ma questo si è svelato funzionale alle pretese di chi è venuto per distruggere il presente al fine di sostituirlo con qualcosa che per ora è ancora tutto da realizzare.

Ora il pericolo o il problema (se preferite) è che il primo obbiettivo a breve termine, convincere la maggioranza delle persone della bontà dei loro propositi, non è stato un fallimento. Lasciate perdere per un attimo la narrativa illogica e appositamente confusa, necessaria a manipolare il consenso. Concentratevi invece su un punto molto semplice: i nemico è divenuto il governo per chi non è d'accordo con queste politiche sempre più apertamente scellerate e la popolazione che non si adegua alla narrativa governativa per tutti gli altri.

Nel frattempo le farmaceutiche hanno acquisito lo status di "garanti della scienza". A fronte di ciò l'AIFA si sbilancia è dice che la dipendenza dalle farmaceutiche per la somministrazione regolare di questi preparati genici alla popolazione è per sempre!

Questo significa che tramite "upgrade" costituiti da "trattamenti genici" periodici continui, sarà possibile far produrre al nostro corpo praticamente qualunque proteina questi signori decidano a seconda dei loro capricci. Quindi potranno gestire a piacimento lo stato di salute di ogni individuo, senza nessun controllo alla fonte e senza nessun rischio a prescindere da ciò che combineranno. Un potere infinito sulla vita umana. Almeno per quanto concerne la cosa terrena. Anche perchè se sono riusciti a convicerci che pangolini e pipistrelli mangiati (crudi?) dai cinesi sono la causa di questa epidemia, domani potranno inventarsi che sono i morsi del sarchiappone o la cacca degli asini che volano e nessuno avrà modo di fiatare per obbiettare che sono stron%ate. Poi credo si perderà pure il vizio di dare giustificazioni all'ingiustificabile, tanto per quel che serve...

Non solo, essi avranno potere di ricatto assoluto per obbligare alla dipendenza da questi veleni chiunque ne sia rimasto fuori, perchè aumenterà sempre di più il potere del loro ricatto per ogni individuo che cede, dandogli modo di censurare ogni dissidenza e ogni tentativo per capire cosa le istruzioni geniche comandano di fare al corpo. Tanto hanno secretato (e cancellato le prove per) la maggior parte di tutta l'operzione, tanto che non sono stati resi pubblici nemmeno i contratti di fornitura del preparato nonostante sia un ente pubblico con il dovere di trasparenza verso i cittadini la controparte. Preparato che per ammissione delle stesse farmaceutiche, può essere aggiornato in qualche giorno. Quindi "in tempo reale". Quindi per qualsiasi fornitura sia ancora da produrre, anche già acquiatata "sulla fiducia", senza che ciò invalidi la stessa perchè non esiste alcun controllo. Solo la segretezza per garantire l'interesse del produttore è assicurata, non certo la salute di chi riceve la terapia. Come se acquistassi i diritti per un software di videoscrittura e mi ritorvassi nel computer un programma di editing audio senza poterci fare niente legalmente. Poco male se è una macchina, posso sempre disinstallare e metterci qualcos'altro e al massimo perdo i soldi investiti, ma se è il mio corpo? Se è il mio corpo ho investito in salute e ciò che è fatto rimane anche fino alla morte.

Ma non credo sia la morte che interessa a costoro, quando il controllo biologico dei corpi. Farli malati o sani quanto occorre, per il periodo che occorre e a prescindere da qualcunque altra pre-condizione. Mi viene a mente che così i fragili saranno epurabili come quelli troppo vecchi per servire a qualcosa. Che non sarà più consentito procreare, perchè se non ti è permesso rimarrai sterile. Non sarà possibile avere una socialità così come la intendiamo adesso, perchè mascherine, distanziamento, quarantene e assembramenti proibiti sono mezzi politici per bloccare alla radice qualunque dissenso.

Ora che la maggioranza si è sottoposta a questa terapia sperimentale perchè ha ceduto al ricatto ributtante, sarà facile obbligare al richiamo e ogni volta è come un salto nel buio per la salute. Ma tanto, non sarà difficile inventarsi una scusa per riuscire a confermare che "nessuna correlazione" è attribuibile al preparato salvifico che per definizione e per fede sarà sempre efficace e sicuro. Perchè è passata l'idea in generale che le farmaceutiche stanno facendo del loro meglio per constrastare l'epidemia e tanto basta.

Eppure le stesse hanno ricevuto molti investimenti da quel signore che con i computer ha fatto la sua fortuna. Computer sputanosi che insieme alla loro famigerata incapacità di stare accesi e funzionare per troppo tempo, avevano lo straordinario pregio di essere tra i più suscettibili di essere infattati da applicazioni virali e per ciò bisognava avere programmi per contrastarli sempre più obesi che alla fine da soli occupavano la maggioranza delle risorse del computer e te ne dovevi comperare uno nuovo più potente se no il catorcio ti funzionava così lento da essere inutile e lo dovevi buttare. Bene, in tanti avevano il sospetto che chi si era inventato quei catorci ci stava marciando su sta storia dei patogeni informatici e gli conveniva mantenerli catorci così com'erano.

Adesso lo stesso identico personaggio gestisce la nostra salute e lo fa dietro scudi legali impenetrabili.

Se anche personaggi di contorno come disperazione e il drago fossero alla fine condotti dove dovrebbero per essere giudicati, l'intera impalcatura che ha incensato le famaceutiche come salvatrici dell'umanità rimarrà in piedi e con essa le usurpazioni e le corruttele ai danni della civiltà e dell'umanità intera.

Non siamo di fronte a un attacco alla democrazia, alla libertà o alla costituzione (e al lavoro). Sono due impostazioni, due stili di vita e due modi di concepirla incompatibili tra loro a confrontarsi, in particolare perchè uno ha dichiarato esplicitamente guerra all'altro e intende portare avanti questa guerra unilateralmente intesa senza risparmio e senza esclusione di colpi: quella votata al bene materiale perchè ne dipende come un drogato dallo stupefacente e quella che invece da più importanza a ciò che non è di questo Mondo e intende restare umana a qualsiasi costo.

Ed è sempre più evidente in ogni più piccolo particolare.


Citazione
GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2204
Topic starter  

Aggiornamento. Il mio demone mi impone di aggiungerlo. Eseguo.

Presto iniziareanno a circorlare molti agenti patogeni. Sarà una festa per il delirio di onnipotenza di chi è riuscito a far passare la storiella che il problema è un virus e non il comparto militare asservito a interessi di parte che si sono ripiegati sui paesi da cui hanno tratto linfa vitale come una pianta maligna e parassita e da dove possono esercitare meglio la loro spietata pressione.

Le visioni sono tante e confuse. Ma in generale, l'appiattimento su problemi di compatibilità ambientale spicca e in particolare di non riuscire più a vivere senza il terrore di ammalarsi gravemente, pervade il futuro immediato. Era già stato tentato più volte in passato, ma non erano risuciti ad agganciare l'emotus collettivo e per ciò le persone non si erano più di tanto preoccupate, come non lo sono state dagli attentati, come quello orrendo al teatro Bataclan in Francia. Nemmeno quel massacro riuscì a scuotere l'opinione pubblica e terrorizzarla quanto questa operazione Vidocq.

Ma adesso è sbloccato un futuro di terrore crescente e l'opportunità sarà sfruttata fino in fondo. Situazioni come persone che girano con tute sanitarie biosicure contro agenti patogeni usa e getta come le mascherine (tipo questa QUI) non è più impossibile. Perchè hanno liberato un arma batteriologica e nessuno, nessuno a battuto il ferro della questione militare. Non so quante volte ho ripetuto che la questione era da inquadrare a livello militare. Niente, ora abbiamo un Governo alienante di persone perfettamente impermeabili ai problemi della gente che viene seguito come fosse l'aguzzino per una vittima colpita dalla sindrome di Stoccolma dalla maggioranza e il peggio non si è ancora verificato.

Siccome la fiducia nelle farmaceutiche è ai massimi storici e i radar inquadrano tutto (ad esempio le colpe dei politici, dei magistrati, dei medici, dei giornalisti) tranne le centrali militari che operano perchè questo "inside job" venga portato a compimento, esattamente come è stato per tutte le altre operazioni precedenti (come il già citato Bataclan) coperte che sfruttavano il terrorismo in precedenza, allora adesso hanno le mani libere e possono spargere attorno al pianeta tutte le pestilenze che riterranno opportune.

Poi monitorare con 5g e il prossimo venturo 6g, sempre meglio ogni singolo individuo opportunamente "chippato".

Hanno già iniziato e credo proprio che la questione delle terapie geniche sarà sfruttata con una manovra a tenaglia: da una parte potranno sfoltire i dissidenti che non si sottopongono al siero genico, banalmente proteggendo tutti gli altri in modo mirato esattamente e solo per un certo patogeno liberato apposta, dall'altra usare la dipendenza dalle farmaceutiche come arma di ricatto multipla. Ad esempio, vuoi curarti? Bene, dovrai rimanere sotto terapia genica a vita o perdi la possibilità di accedere alle cure per le malattie che la terapia genica seleziona per te. Non mortali, ma sufficientemente percolose da obbligarti a dipendere dalle cure. Che saranno costose e dovrai vendere tutto per sostenerle, la casa ad esempio, ma anche ciò che rimane della tua residua "autonomia". Così dovrai accettare tutto, anche gli impianti che riterranno opportuni inserire nel tuo corpo.

Sempre ovviamente, per la tua sicurezza, si intende!

C'è una via d'uscita? Non lo so. Dipende dalla rapidità con cui le cose precipiteranno da qui a dicembre. A gennaio potremmo fare il punto e capire meglio. Per ora è dificile fare la stima (di mezzo ci sono anche le elezioni presidenziali e forse l'Italia sarà nel medio termine meno perseguita rispetto ai vicini europei, ma poi ci dovremo adeguare) di quanto ci rimarrà tra le dita di questa sabbia (=resistenza) che sta scivolando via rapida dai nostri pugni serrati.

Ultima nota circa le proteste. Le persone si stanno svegliando? Forse, ma come reagiranno quando verranno disperse dal nuovo terrore epidemico? Se siamo stati tutti rinchiusi al primo round per una influenza che degenera rapidamente se non curata e che ha fatto i danni che ha fatto perchè ci è stato impedito di curare gli ammalati e non viene neppure tutt'oggi riconosciuta una cura valida a parte una terapia genica dall'efficacia molto dubbia, dopo DUE ANNI, allora la prossima basterà renderla più mortale. Tanto da ora in poi per le tutte le prossime "nuove malattie" che l'arsenale militare ha già pronto in canna le cure ce le potremo scordare. Almeno quelle ufficiali (naturalmente). Perchè le cure saranno per i più quelle geniche.

Mentre le cure convenienti per la salute e l'autonomia individuale saranno per chi se le può permettere.


RispondiCitazione
oxalidaceae
Eminent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 49
 

@gioco

Quando passa il prossimo asteroide? Quanto mancaaaa?


RispondiCitazione
GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2204
Topic starter  

@oxalidaceae,

https://www.youtube.com/watch?v=HLS0ydFigmM

😉

P.S.

Mi veniva in mente (per i posteri) che il video sul mito della Falsità e la Verità non l'ho inserito per dire che sto indicando una qualche verità in quello che dico. Ho scritto tante volte che mi occupo della coerenza non della verità. L'ho inserito perchè la protagonista è Falsità e in particolare quando veste i panni della Verità, dopo aver detto la verità. Cioè dopo essersi palesata come verosimiglianza. Perchè è allora che la verità rimane nuda, cioè senza la possibilità di venire accettata come decenza vorrebbe.
 
Ma c'è di più. Noi non possiamo accettare le cruda realtà (o nuda verità) che porta il nome di "constatazione" quando è messa accanto alla verosimiglianza perchè (o nella misura in cui) rimaniamo attaccati agli eventi che ci coinvolgono. Questo perchè noi abbiamo due aspetti emotivi che ci legano alla materialità: l'affetto e la paura. entrambi sono degradazioni di quella proto emozione che un tempo passava (erroneamente secondo me) sotto il nome di Amore e che indendifico come una sorta di amoregioia incontenibili, tipici dell'età infantile (che non creano attaccamento, cioè non sono correlati alla paura) ma che si possono provare in qualsiasi età (anche se per istanti molto brevi reinterpretando poi velocemente in altro modo la sensazione, ad esempio come affetto). L'affetto si differenzia da questa proto emozione perchè è temporizzato e scaduto il termine il suo compito è quello di sciogliersi e rimuovere il legame, non limitarsi ad aggiungerlo e basta. Entrambe sono più forti della paura, ma mentre la protoemozione (non degradata, cioè non appesantita da niente altro) stabilisce legami privi di scandenza limitandosi ad aggiungere quella parte che unisce gli opposti che sembrano inconciliabili tra loro (proprio e solo perchè manca quella parte) similmente a come farebbe un ponte ideale "pubblico" aggiunto esattamente e sempre dove occorre tra due sponde opposte per rimanere poi a disposizione quando serve senza limiti di sorta, l'affetto è un ponte minato. La paura è poi quella scintilla che accende la miccia. Per questo la paura dipende dall'affetto, sempre. Per questo la paura è più debole, perchè è sempre l'affetto che può fare a meno della paura, mai il contrario. Tuttavia è la paura che interrompe il legame affettivo e da quindi corso al destino. Ad esempio nei passaggi d'età: dalla nascita e con la recisione del cordone ombelicale, fino alla fine della pubertà e al (auspicabile) distacco dalla dipendenza famigliare.
 
Chiaro poi che l'Abuso della paura finisce per avere tutt'altro segno.
 
In ultimo una nota sul video che riguarda la Verità. Essa (dice il video) "non si sarebbe mai abbassata a vestire i panni della Falsità". E' uno dei grossolani equivoci che permane in stacc'idente di occidente. Grossolani in quando l'evidenza evidente ci suggerisce tutt'altro. Forse un equivoco che più di altri confonde per quanto riguarda certe dimamiche emotive. Se vado in ospedale e vedo un parente a cui sono affettivamente legato gravemente malato, non gli dirò "ca%%o stai per morire, mi dispiace!" ma nemmeno "ti trovo veramente in forma, sono certo che domani ti dimetteranno!", a meno che non voglio ferire o prendere in giro. Cercherò di dire la verità, ma rivestendola di falso, cioè rendendola accettabile, perchè è questo il modo in cui posso condividere quello che ferisce troppo profondamente per poterlo dichiarare apertamente. Questo è il "Rispetto" per il prossimo (e il suo stato fragile anche emotivamente parlando). Potrà essere un frase pro-forma facilmente riconoscibile o una cosa tipo "Sono sicuro/a che guarirai presto" anche quando è evidente che non posso assicurare un bel niente, dal momento che non possono nemmeno i medici.

RispondiCitazione
GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2204
Topic starter  

@qualcuno, al solito non mi occupo di verità. Lo scrivo spesso, ma credo sia bene ricordarlo spesso perchè altrimenti viene dato per scontato che stia dicendo qualcosa di "vero", ad esempio che accadrà certamente.

Ovvio, la coerenza è strana, nel senso che più riesci a costruire un quadro coerente completo, cioè più elementi considerati risultano coerenti con l'osservabile, più ciò che affermi tende a divenire predittivo. Il che non vale in senso rovesciato, perchè potrebbe pure andarti di culo e dicendo cose a caso verificare che poi si avverano, illudendoti di essere riuscito in chissà quale impresa veggente. Per ciò mi sorprendo sempre "quando ci azzecco" anche se ci riesco fin troppo spesso (per i miei gusti).

Quindi si, ritengo non solo possibile ma altamente propabile che accada. Ci stanno già provando.

http://www.healthdesk.it/ricerca/nuova-epidemia-ebola-causata-virus-addormentato-cinque-anni

Naturalmente questi "tentativi" (con il correndo di stronzate confuse con cui dovremo imparare a convivere) rimangono anche funzionali a tenere alto il panico nella popolazione circa i patogeni e la loro pericolosità e al contempo a "puntellare" la fiducia in chi se ne sta occupando "per il nostro bene". Sempre per sostenere la medesima strategia politica e tenere "la barra diritta".


RispondiCitazione
Pfefferminz
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 924
 

@gioco

"Ultima nota circa le proteste. Le persone si stanno svegliando? Forse..."

https://report24.news/israelis-demonstrieren-gegen-dritte-impfung-wir-sind-keine-laborratten/

Traduzione:

"Gli israeliani manifestano contro la terza vaccinazione: "Non siamo topi da laboratorio!"

"A Tel Aviv in centinaia scendono in piazza contro le cosiddette “vaccinazioni di richiamo”. Contesto: dopo che il paese (e probabilmente più a causa, non nonostante le vaccinazioni) ha sperimentato una massiccia ondata di infezioni, in cui le persone completamente vaccinate sono i principali vettori di trasmissione e forniscono anche la maggior parte dei casi gravi, il governo sta prendendo il volo in avanti - attraverso la terza siringa , ormai consigliata a tutti i vaccinati , secondo il motto “La terza dose contro la quarta ondata”.

A tal fine, in Israele è attualmente in corso una massiccia propaganda di vaccinazione , che non è in alcun modo inferiore a quella dei primi giorni delle vaccinazioni a dicembre. Da circa un mese, gli ultrasessantenni sono “deliziati” da questa vaccinazione di richiamo, venerdì scorso “si sono divertiti” anche gli ultracinquantenni dipendenti del servizio sanitario israeliano."

Fine dell'articolo. 

Ormai mi sembra che sia accertato il fatto che nei luoghi in cui vi è stato il maggior numero di vaccinazioni, si verifica anche il più alto numero di contagi e casi gravi di Covid dei vaccinati due volte. Lo si osserva non solo in Israele, ma anche in Islanda, nel Regno Unito e nel Vermont. Molti vaccinati continuano a soffrire a causa degli effetti collaterali del vaccino. I vaccini genici non solo non proteggono dalla malattia Covid, ma facilitano l'infezione con il coronavirus e abbassano le difese immunitarie nei confronti di altri virus. In data 14 agosto 2021, i decessi  avvenuti dopo la vaccinazione  Covid secondo le statistiche EMA  erano 13.055.

La realtà che si sta delineando renderà abbastanza difficile il progetto  dell' 'AIFA di continuare a vaccinare la popolazione ogni 9 mesi. Cosa racconteranno alla gente per far passare la strategia vaccinale ad oltranza di fronte alle evidenze di cui sopra? 

Pare che alcune centinaia di israeliani abbiano capito l' antifona. Speriamo che altri seguano. 

 


RispondiCitazione
Pfefferminz
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 924
 

@qualcuno

"Dunque ritieni che quanto prima verrà diffuso un ulteriore patogeno volto a colpire i non vaccinati?" 

Non deve essere necessariamente un nuovo patogeno. Basta il SARS-CoV-2 😉

Io ho dei timori riguardo ai tamponi, visto che i non-vaccinati per forza di cose non potranno esimersi di farne alcuni, perlomeno in certe occasioni. Se i tamponi salivali vengono manipolati in modo da risultare quasi sempre positivi, scatta l'obbligo del test PCR, se ho capito bene. E dei test PCR infetti ce ne sono già stati. Comunque qualche virus non provoca la malattia, se si è in buona salute con buone dosi di vitamina D, zinco, vitamina C, Quercitina, ecc. 

 


RispondiCitazione
Pfefferminz
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 924
 

https://t.me/AllesAusserMainstream/9867

Testimonianza di un medico di una clinica di Monaco: nel corso degli ultimi dieci giorni sono deceduti nel suo ospedale, dopo la prima o la seconda vaccinazione, quattro giovani fra i 17 e 23 anni. Attualmente sono ricoverati nel suo ospedale 11 pazienti Covid, 5 vaccinati due o tre volte e 3 vaccinati una volta. Altri 3, vaccinati, sono gravi. 

Il medico continua dicendo:

"Un disastro gigantesco sta per travolgerci. Per i vaccinati la 'protezione vaccinale' associata al contatto con il virus, si trasforma in un biglietto per la terapia intensiva. Attualmente non è il virus il problema, ma la vaccinazione di mxxxa e questo non in teoria, ma in pratica! "


RispondiCitazione
GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2204
Topic starter  

Rispondo un po' a tutti, perché mi pare di leggere tra le righe la risposta che "le proteste in seguto alle evidenze riscontrate non fanno che aumentare". Vero, anche per questo credo che avremo un altro patogeno. Oppure un altra variante "più speciale", un Vidocq 3. Ma tendo a pensare a un nuovo patogeno per troppi motivi, primo tra tutti la necessità di deviare l'attenzione da questo. Un po' come si fa coi bambini, quando fanno i capricci insomma, gli metti in mano un nuovo giocattolo e non pensano più a quello che volevano prima.

Dividere la protesta seguendo le linee di faglia sarà presto una necesità più stringente per questa dittatura dei pavidi. Per cui aspettiamoci una perfidia crescente in questo senso da parte dei media.

A questo proposito, riprenendo quanto emerge dal sindacato dei militari, faccio notare che c'è una necessità intriseca nel pasticciaccio di questo Governo per evitare la responsabilità degli effetti avversi (e quindi rischiare di evidenziarne la portata tramite i ricorsi). Scaricare la responsabilità sui cittadini, cioè rendere obbligatoria in modo surrettizio la terapia genica sperimentale, significa "suicidare" la popolazione. Cioè il ricatto occorre perché si impicchi da sola con sta schifezza e al grido corale "dobbiamo essere responsabili". Un tempo quando dicevo che eravamo in troppi sul pianeta per vivere come viviamo con le risorse che abbiamo a disposizione mi sentivo apostrofare con la frase "inizia tu a suicidarti". Adesso sottoporsi volontariamente alla roulette russa di un siero sperimentale che non si sa bene cosa combina, significa "essere responsabili". Ma è peggio di così.

Più numerosi dei morti (che della popolazione che cede al ricatto -a questo punto- è la porzione più "fortunata") saranno gli invalidi. La cui invalidità non ha santo a cui votarsi. Non puoi prendertela con le farmaceutiche, per lo scudo legale che gli è stato riconosciuto a livello internazionale -senza motivo- da contratti parzialmente secretati (come fossero per la difesa) e non puoi prendertela con il Governo del tuo paese che teoricamente dovrebbe essere il diretto responsabile della campagna di inoculazione del ritrovato sperimentale, perchè "in fondo l'hai scelto tu, non c'è obbligo formale". Per ciò chi paga il conto dei danni? Eh?

Quindi capite che questo genere di strategia deve mantenere per forza questo andazzo parallelo, da una parte proteggere ad ogni costo le farmaceutiche da qualunque critica, dall'altro concentrare la responsabilità sui cittadini dividendoli (non solo e non tanto per le proteste ma per evitare le conseguenze più perniciose di "chi paga" -e a mio avviso dovrebbe essere coinvolto un certo billo cancelli-) e in secondo ordine sul governo che però si deve tutelare a sua volta dai ricorsi (anche perchè deve far finta che non ci sono soldi per lo stato sociale dato che ad essere stralciato è proprio quel contratto) sia perchè non deve emergere la vera entità degli effetti avversi come detto, sia perchè il bisogno indotto che viene creato crea le premesse per il ricatto prossimo venturo. Cioè dilapidare i patrimonio italico privato cumulato fino ad oggi "per il bene nostro", dei cittadini, ovviamente.

I cittadini come hanno risposto? Aiutando questi criminali a nascondere il misfatto. Cioè, almeno in Italia, ci siamo comportanti da omertosi in maggioranza. Questo è in linea con la storia della politica di questo paese. No?

In tutto questo ricordo ancora che c'è di mezzo il semestre bianco. Per questo dico che dobbiamo aspettare a dicembre, perché il volto feroce di questa dittatura sarà in quella data che inizierà a palesarsi se deciderà di palesarsi, più o meno come adesso in Francia e in Germania. Per ciò sarebbe anche vitale mostrarsi al fianco dei militari e del loro sindacato ADESSO. O no?


RispondiCitazione
Pfefferminz
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 924
 

@qualcuno

Sui tamponi rapidi:

https://report24.news/deutscher-professor-nanomaterialien-in-corona-schnelltests-sehr-gefaehrlich/

"Professore tedesco: i nanomateriali nei test rapidi corona sono molto pericolosi"

Ora si scopre anche che le nanoparticelle utilizzate non dovrebbero essere così prive di problemi come la popolazione è indotta a credere. Il prof. Bergholz ha informato il governo tedesco che si tratta di una sostanza pericolosa paragonabile in termini di pericolo a sostanze radioattive leggermente irradianti. Ha anche creato un'analisi dei rischi."

[...]

Veniamo costantemente costretti, in un modo o nell'altro, a fare cose che danneggiano la nostra salute: mascherine, reclusioni, distanziamento e ora anche i test rapidi con le nanoparticelle. I test PCR contengono, secondo alcuni studiosi, delle particelle che si comportano nell'organismo come amianto. Poi c'è gente che ancora si chiede se l'obiettivo di tutto questo sia la depopolazione... 


RispondiCitazione
GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2204
Topic starter  

@qualcuno, la loro posizione mi pare chiara. Non sono critici tanto verso la terapia genica, ma verso la soppressione della libertà di scelta senza controparte, cioè senza che lo Stato prenda posizione chiara. Cercano uno che abbia le palle di prendersi le responsabilità in merito (o meno) all'obbligo. Un po' come Cadorna che mandava allo sbaraglio le truppe e poi nell'episodio (prevedibile) di Caporetto da la colpa ai soldati perchè scappano davanti al nemico.

Cioè è lo scaricabarile (sulla loro pelle in particolare) che da fastidio. Ma a noi non ce ne frega niente, ciò che conta è creare un ponte che (ora) non c'è e che in futuro può diventare determinante per troppe ragioni diverse. E' chiaro che se ottenessero l'obbligo smetterebbero di protestare, diversamente da chi contesta l'opportunità dei provvedimenti e le ragioni sanitarie. Non cercano altro che di essere messi in condizione di rispettare gli ordini compatti. Ma è anche chiaro che non ci può essere alcun obbligo nell'immediato come chiedono, almeno fino alla fine dell'anno quando uno dei preparati (non ricordo quale, credo quello di Moderna) finisce la fase 3 e potrà passare alla commercializzazione. Comunque è tutta una strada in salita e niente rimane certo. Anche perché se verrà approvato un farmaco di quel tipo, sarà il più contestato di tutti i tempi e comunque aprirà la strada ai ricorsi di chi si sentirà costretto e ne subirà le conseguenze. Capisci che, diminuire il più possibile "il danno" che tutto questo significa (soprattutto di immagine ma anche economico) è ora una priorità. Anche perché rischia di far naufragare poi l'intero progetto nella misura in cui rimangono larghe fasce di popolazione contrarie al g.p. (più che alle farmaceutiche e ai loro "preparati miracolosi").

Da qui "finalmente" diventa coerente il quadro e si chiude il cerchio sulla fretta nello spingere la gente a sottoporsi alla sperimentazione in questa fase. Non nella prossima dove è chiaro che l'obbligatorietà sostituirà l'attuale situazione e i governi saranno per forza chiamati a risponderne "sine die" dei danni. Da quel momento si aprirà un altra fase, che tenderà ad aumentare la ricattabilità del cittadino perché rinunci ai suoi diritti residui di venire risarcito. Ma non so in che modo. Si inventeranno qualcosa.


RispondiCitazione
Pfefferminz
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 924
 

@qualcuno

Diversi scienziati prevedono che i vaccinati, quando arriveranno i primi freddi, si ammaleranno gravemente, perché il contatto con il coronavirus reale potrebbe scatenare nell'organismo un meccanismo chiamato ADE (antibody dependent enhancement). Queste previsioni si basano su esperimenti fatti molti anni fa su animali. La vaccinazione non solo non sarebbe efficace, ma sarebbe anche dannosa, secondo questi scienziati. Se i vaccinati si ammalano, mentre i non-vaccinati, grazie al loro sistema immunitario intatto, resistono, questo potrebbe portare al "risveglio" di molta gente, fatto non voluto. Se invece tutti sono vaccinati, nessuno si accorge di niente. Se non riescono a vaccinare tutti, non fa niente, perché diranno che i non-vaccinati sono degli untori, cosa ovviamente falsa. È vero il contrario.

Non so se GioCo si riferiva a questo. 


RispondiCitazione
oxalidaceae
Eminent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 49
 

@gioco

In mezzo a tutto il bailamme di notizie, di fake, di stronzolate, di finti scoop, di duecentomila affermazioni e smentite e via elencando tutta la marea di inutili informazioni che ci propinano e, soprattutto, abilmente diffuse ad arte per distrarci, confonderci e frammentarci, cerchiamo di non dimenticare le porcate essenziali a nostro danno.

Una di queste, firmata da Mattarella nella Gazzetta Ufficiale serie generale n. 190 del 30/07/2020, e precisamente il DECRETO-LEGGE 30 luglio 2020, n. 83 (scorrere alla fine al punto 6).

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/07/30/20G00112/sg

Quindi gioco, credo che le tue previsioni siano altamente realistiche. Altre pandemie sono già programmate arriveranno, la signora Capua (delle due cugine intendo quella meno appariscente, non la miss Italia, l'altra, quella con la faccia più invidiosa) ogni tanto, come adesione all'unico credo oramai conclamato, ce ne fa velenoso cenno.

Quindi, ci hanno già incastrati per quattro anni quattro.

Lo avevamo solo scordato.

 

 


RispondiCitazione
Pfefferminz
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 924
 

@qualcuno

Qui di seguito un articolo in tedesco su uno studio scientifico con revisione paritaria che conferma la previsione sui vaccinati a rischio:

https://www.legitim.ch/post/paukenschlag-neue-peer-review-studie-corona-impfungen-k%C3%B6nnen-massensterben-verursachen

" Un nuovo studio di revisione tra pari conferma: LE VACCINAZIONI CORONA possono innescare la MORTE DI MASSA!

 


RispondiCitazione
GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2204
Topic starter  

@gioco

Non mi è chiaro il motivo per cui avrebbero tutta questa fretta di dare la terapia a più persone possibile. Cosa succede se vanno fuori tempo massimo? E poi quale sarebbe questo termine da rispettare? 

@qualcuno, tenendo conto che non è detto sia un solo motivo, anzi in questi casi c'è sempre più di una ragione sotto (c'è troppo in ballo) secondo me è un quadro più generale che va tenuto d'occhio. In particolare le tempistiche di un agenda che prevede delle tappe, ognuna delle quali dipende dalla precedente. Se inquadriamo in questo modo il contesto più generale (cioè di come l'epidemia è gestita) ci accorgiamo che non è solo un problema di come politicamente il paese risponde all'emergenza (vera o presunta poco ci importa) dichiarata, ma di quando. Sono infatti i tempi più importanti delle modalità. Chi non ha aderito dall'inizio (tipo la pluricitata Svezia) continua a non aderire e viene lasciato fuori. Chi ha aderito in ritarto adesso è infinitamente più severo (vedi l'Australia). Allargando ancora la visuale ci accorgiamo che queste tempistiche sono correlabili a quelle del 5g e poi 6g (l'internet dei corpi) nei paesi dove effettivamente c'è maggiore interesse geotrategico di allineamento infrastrutturale e che include la difesa. Ad esempio con gli sciami di reti micro-satellitari che Elon Musk con Starlink ha iniziato a sparare nell'orbita bassa, iniziata nel 2019 e ancora in corso.

Quindi è normale se poi ritroviamo che le scandenze dei contratti di fornitura del preparato genico sono parallele a quelle dei satelliti di Starlink ed è normale che un agenda siffatta pianificata preventivamente (come ogni cosa che riguardi una propaganda) abbia scandenze "rigide". Ma qui come ho detto ci sono anche legami complessi che non danno certezze a nessuno, intrecci di interessi politici non facili da sbrogliare. Il drago e disperazione devono manovrare velocemente perché i tempi prima che le cose si facciano troppo complesse per procedere (cioé prima che i loro imbrogli inizino a puzzare alle nari delle genti sbagliate) sono stretti. Devono arrivare a una certa soglia critica (in percentuale) di "trattati geneticamente" con doppia dose, evidentemente perché gli effetti siano quelli sperati. In particolare perché i costi e le responsabilità (sociali oltre che economici) ricadano sulla comunità in massima parte, prima d'essere costretti a riconoscerli (legalmente) aprendo a tutta una serie di concessioni che ora non sono disposti a mollare. Ad esempio riconoscere la pericolosità della terapia o l'esistenza di cure, che non potranno procrastinare ancora a lungo senza mettere a rischio l'intera agenda o i suoi fini.


RispondiCitazione
Pagina 1 / 3
Condividi: