Notifiche
Cancella tutti

IL WORLD ECONOMIC FORUM SENZA VELI

   RSS

0
Topic starter

IL WORLD ECONOMIC FORUM SENZA VELI

 

The Exposé

16 novembre 2023

https://expose-news.com/2023/11/16/world-economic-forum-stripped-naked

 

Traduzione automatica con minime correzioni 

Il World Economic Forum ("WEF") ricorda molto al Dr. Vernon Coleman il culto di Scientology, anche se, come sostituto dei Bilderberg e organizzazione promozionale per l'Unione Europea e le Nazioni Unite, è infinitamente più pericoloso e ha un'influenza molto più grande di quanto sembrerebbe giustificato.

 

A cura del Dr. Vernon Coleman

Il World Economic Forum (pomposamente e arrogantemente annunciato come "Impegnato a migliorare lo stato del mondo") è stato fondato nel 1971 da un uomo di nome Klaus Schwab, anche se l'organizzazione non si chiamava così. Quando Schwab diede inizio a quello che sarebbe diventato il WEF, aveva una dotazione di soli 25.000 franchi svizzeri in un conto bancario.

Il primo incontro di Davos di quello che allora si chiamava European Management Symposium, è durato due settimane e ha coinvolto 450 partecipanti, tra cui amministratori delegati e senior manager di importanti aziende e 50 docenti di business school. Le cose si sono poi mosse rapidamente.

Il presidente del secondo incontro di Davos avrebbe dovuto essere Herman J.Abs, che ha dovuto annullare all'ultimo minuto, ma questo link ci dà una chiara visione dei retroscena del WEF.

Come spiega Zina Cohen nel suo libro "The Shocking History of the EU", Abs era un direttore di banca che aiutò enormemente Hitler acquistando con la forza banche ebraiche a basso prezzo. Il denaro fu poi utilizzato per costruire la macchina da guerra nazista.

Durante la seconda guerra mondiale, Abs fu membro di un gruppo segreto formato nel 1943 e noto come Comitato per gli Affari Economici Esteri, un gruppo di banchieri e uomini d'affari che si incontrarono per discutere del futuro della Germania dopo la fine della guerra.

Dopo la guerra, un suo amico, Charles Gunston della Banca d'Inghilterra, chiese ad Abs di aiutarlo a ricostruire il sistema bancario tedesco, sebbene Abs fosse stato arrestato come criminale di guerra e condannato a morte in contumacia. Gunston lavorò per la Banca d'Inghilterra come manager dell'ufficio tedesco e dopo la guerra fu un alto funzionario dell'autorità di occupazione britannica. A Gunston non importava nulla delle atrocità perpetrate dai nazisti. Tutto quello che voleva fare era aiutare a ricostruire le banche tedesche. A tal fine, reclutò Abs che era in cima alla lista dei funzionari nazisti ricercati per crimini di guerra. Gunston protesse Abs per aiutare la Germania a ricostruire il suo sistema bancario pronto a continuare il lavoro di Hitler. Grazie all'aiuto dei suoi amici della Banca d'Inghilterra, Abs non fu giustiziato e nemmeno imprigionato e nel 1948 diventò vice capo della Reconstruction Loan Corporation e presidente della Bank Deutsche Lander. Incredibilmente è stato allora Abs a decidere quali aziende tedesche avrebbero dovuto ricevere i miliardi di dollari forniti come aiuti Marshall. E per decenni Abs ha avuto un ruolo importante in Germania. Era uno dei tanti ex nazisti che contribuirono a creare l'organizzazione che divenne l'Unione Europea. (Per maggiori dettagli su come è stata creata l'Unione europea, leggere "La scioccante storia dell'UE " di Zina Cohen).

Fino alla metà degli anni Novanta Abs è stato presidente della Deutsche Bank e le sue origini naziste venivano ignorate. L'indipendente, un giornale britannico, descrisse Abs come l'eccezionale banchiere tedesco del suo tempo e ignorò silenziosamente il suo lavoro con la IG Farben e la Kontinental-Oil, dove aveva consapevolmente impiegato manodopera schiava nei campi di concentramento. Né menzionarono il denaro che aveva contribuito a rubare agli ebrei e alle banche. E questo è stato l'uomo a cui Schwab ha chiesto di presiedere il secondo incontro di Davos della sua nuova organizzazione. Si è spesso detto che il padre di Schwab fosse un nazista associato a Hitler ma, ovviamente, i fact checker lo negano.

Lo sponsor onorario del terzo incontro di Davos nel 1973 fu il principe Bernardo dei Paesi Bassi (un ex nazista e fondatore degli incontri del Bilderberger) e la Commissione delle Comunità europee “rinnovò il suo patrocinio”. Un industriale italiano ha tenuto un discorso in cui riassume "I limiti della crescita", un libro commissionato dal Club di Roma e pubblicato nel 1972. I partecipanti hanno redatto un codice etico basato sul concetto di stakeholder di Klaus Schwab.

Era chiaro fin dall'inizio che il WEF era molto vicino alla Commissione Europea dell'UE con due incontri tenuti presso la Commissione Europea a Bruxelles.

Oggi il WEF si descrive come un’organizzazione senza scopo di lucro di interesse pubblico con sede in Svizzera. Ha uffici a New York (USA), San Francisco (USA), Tokyo (Giappone), Mumbai (India) e Pechino (Cina). Nel 2022 il WEF ha registrato un reddito di 383 milioni di franchi svizzeri in tasse e altri finanziamenti. Di questi, 130 milioni di franchi svizzeri furono spesi per il personale, e lo stesso Schwab sarebbe stato pagato più di 1.000.000 di dollari all'anno (più, presumibilmente, premi da società associate). Per «ufficio e attività» sono stati spesi circa 252 milioni di franchi. (È interessante notare che molti di coloro che in qualche modo lavorano con i cospiratori sono diventati straordinariamente ricchi. Tony Blair, per esempio, è stato un politico modestamente pagato per gran parte della sua vita lavorativa, ma ora è un multimilionario. gli enti di beneficenza verdi sono spesso enormemente ben pagati e godono di viaggi di prima classe in tutto il mondo.) Il WEF non paga alcuna tassa federale.

Un'organizzazione che, solo una dozzina di anni fa, era considerata priva di influenza ed era conosciuta semplicemente come l'organizzatore di una festa annuale in cui celebrità portatrici di virtù come la pop star Bono (famosa a molti per i suoi programmi di elusione fiscale e ipocrisia) potevano stare fianco a fianco con politici e industriali desiderosi di farsi fotografare con personaggi famosi, e che non venne preso sul serio da molti, è oggi uno degli enti più potenti del mondo. Ha preso il posto dei ben più riservati membri del Bilderberg come volto (e voce) dei cospiratori.

Lo stesso Schwab è nato in Germania nel 1938 e ha acquisito diversi titoli accademici prima di fondare il WEF nel 1971, quando aveva solo 33 anni. Il WEF era originariamente chiamato European Management Forum, ma nel 1987 cambiò nome nel più grande e ambizioso World Economic Forum.

Poco prima di fondare l'European Management Forum, Schwab era stato membro del consiglio di amministrazione di un'impresa svizzera di medie dimensioni. azienda manifatturiera alla quale sembra che suo padre fosse associato. Oggi il WEF afferma di avere più di 600 dipendenti, ma descriverei Schwab – come Carlo III e Tony Blair – come un faccendiere e un magnaccia dei cospiratori. Nessuno di loro mi sembra un giocatore serio.

Sul sito web del WEF non c'è traccia di come Schwab abbia acquisito il denaro per creare quella che viene descritta (sul suo stesso sito web) come "la principale organizzazione globale multi-stakeholder" né è chiaro come, nel giro di tre anni, la sua organizzazione sia stata in grado di invitare leader politici di tutto il mondo a una conferenza a Davos.

Nel 1971, lo stesso anno in cui fondò il precursore del WEF, Schwab scrisse un libro intitolato Modern Enterprise Management in Mechanical Engineering (sembra improbabile che i proventi derivanti da questo libro gli abbiano permesso di fondare il WEF). Ci sono state voci secondo cui sua madre era imparentata con la famiglia Rothschild e che suo padre era vicino ad Adolf Hitler, ma entrambi questi suggerimenti sono stati respinti dai fact-checker (anche se dovremmo ricordare che i fact-checker affermavano che il vaccino Covid era efficace e perfettamente sicuro). In quel primo libro, Schwab sosteneva che la gestione di un’impresa moderna deve essere al servizio sia degli azionisti che degli stakeholder aziendali – tra cui dipendenti, clienti, governo, creditori, comunità locali e finanziatori. Schwab lavora con le Nazioni Unite da molti decenni e ha fornito consulenza a vari organismi delle Nazioni Unite su questioni di sviluppo sostenibile. Schwab ha avvertito che ci sarebbe stata molta rabbia nel mondo man mano che i piani dei cospiratori si fossero svolti, ed è noto soprattutto per aver avvertito i cittadini di tutto il mondo "non possederete nulla e sarete felici".

Per inciso, non è forse curioso, come la frase “non possederete nulla e sarete felici”, che si ritiene abbia avuto origine dal World Economic Forum, possa essere paragonata ai principi della rivoluzione comunista descritti nel “Manifesto Comunista” di Marx? Marx scrisse che per instaurare una dittatura socialista e ottenere il controllo totale sul proletariato, i comunisti avrebbero dovuto eliminare tutti i diritti alla proprietà privata, distruggere tutte le religioni, che Marx notoriamente descrisse come “l’oppio dei popoli” e distruggere il nucleo familiare visto come una minaccia alla capacità dello Stato di ottenere il controllo totale sulla vita delle persone. (Oggi, sotto il Grande Reset, le religioni tradizionali saranno sostituite da una fede nella natura definita dalle Nazioni Unite e promossa dal consorzio di banchieri che gestisce l’economia globale. Sorprendentemente, i leader delle religioni tradizionali hanno accettato il cambiamento, e il Papa e l'arcivescovo di Canterbury sembrano felici di affidare se stessi e i loro seguaci alla pseudoscienza piuttosto che agli insegnamenti tradizionali abbracciati dalle loro religioni. A loro non sembra importare che la scienza del cambiamento climatico sia palesemente falsa; sono sposati e felici di influenzare le blasfemie promosse dai fanatici ambientalisti. Nel 2023, un consigliere del WEF ed entusiasta dell’establishment chiamato Yuval Noah Harari ha affermato che l’intelligenza artificiale potrebbe creare una nuova religione e una nuova bibbia, rendendo così l’intelligenza artificiale il nuovo dio. Questa è, presumibilmente, la proposta di sostituzione della religione ortodossa e tradizionale. Sappiamo già che l'intelligenza artificiale porterà un'enciclopedia infinita di bugie su Internet, ora, a quanto pare, l'intelligenza artificiale ci porterà anche una nuova falsa religione.) In realtà, come Gary Allen e Larry Abraham sottolineano nel loro eccellente libro 'None Dare Call It Conspiracy', pubblicato nel 1971, che il Manifesto Comunista era semplicemente un aggiornamento dei piani rivoluzionari proposti 70 anni prima da Adam Weishaupt, il fondatore dell'Ordine di Illuminati. Oggi possiamo vedere il WEF, i Bilderberger e gli altri cospiratori seguire le raccomandazioni fatte da Marx e, in precedenza, dall'Ordine degli Illuminati.

Le riunioni del WEF si tengono ogni anno a Davos e i partecipanti arrivano da tutto il mondo (molti dei quali con jet privati) per discutere della minaccia del cambiamento climatico.

La cosa più pericolosa, forse, è che il WEF ha quello che pomposamente chiama “Young Global Leaders Scheme” che addestra giovani uomini e donne spietati a diventare burattini della cabala. Molti dei laureati trovano lavoro nella politica, nel movimento verde, nella gestione di beneficenza e così via, e Schwab si vanta che i “laureati” di quello che potrebbe essere visto da alcuni come un programma di lavaggio del cervello si possono trovare nelle alte sfere ovunque. Il vanto è giustificato e si possono trovare seguaci del WEF in molti governi: Sunak nel Regno Unito, Trudeau in Canada e Macron in Francia hanno tutti collegamenti con il WEF.

L'intera organizzazione mi ricorda molto il culto di Scientology, anche se, in quanto sostituto del Bilderberg e organizzazione promozionale per l'Unione Europea e le Nazioni Unite, è infinitamente più pericoloso e ha un'influenza molto maggiore di quanto sembrerebbe giustificato.

Quanto sopra è tratto dal libro "Their Terrifying Plan" di Vernon Coleman – per acquistarne una copia  CLICCA QUI

 

Immagine in primo piano: Hermann J. Abs. Fonte: Alchetron

?resize=768%2C432&ssl=1

Questa argomento è stata modificata 8 mesi fa 2 volte da oldhunter
2 risposte
0

più che J.Abs, direi direttamente jabs

0

Francamente, che la tal Zina Cohen accusi Hitler di avere rubato soldi alle banche ebraiche, ossia i più grandi ladroni e strozzini del pianeta, che fra l'altro avevano saccheggiato la Germania dal 1919 al 1932, farebbe ridere se non fosse osceno e indignante.

Dovrebbe esserci un limite anche alla chutzpah, signora Cohen.

Secondo costei, Hitler avrebbe usato gli onesti risparmi dei poveri banchieri ebrei per costruire "la macchina da guerra nazista": un modo suggestivo per descrivere la ricostruzione delle forze armate di un paese all'epoca totalmente disarmato, glissando sul fatto che i suoi correligionari di Wall Street finanziano il sistema militare industriale americano, che spende ogni anno in armamenti quanto i restanti paesi del mondo messi insieme. Anche pacifisti, oltre che di specchiata onestà...

In quanto a Hermann Abs, era un banchiere d'affari tutt'altro che "nazista", visti i suoi collegamenti segreti con la cosiddetta "resistenza tedesca", cioé i traditori che lavoravano per la massoneria inglese. Infatti, casualmente, furono proprio gli inglesi a farlo liberare nel 1945, dopo soli tre mesi di prigionia: si sarà chiesto il perchè, il Dr. Vernon Coleman?

Sostenere che Abs fosse "in cima alla lista dei funzionari nazisti ricercati per crimini di guerra" fa ridere i polli, ma tanto il lettore medio è abituato a bersi qualunque cosa. Se Abs fu "protetto" da quel centro di potere ebraico-massonico che è la Banca d'Inghilterra, fu perché evidentemente era un loro uomo. In quanto a Charles Gunston, non ne ho trovato traccia nella versione inglese di Wikipedia. Di Klaus Schwab, "si dice" che... "ci sono state voci" secondo cui sua madre era imparentata con la famiglia Rothschild e che suo padre era vicino ad Adolf Hitler - un Rothschild anche lui, secondo alcuni... - insomma, tutto resterebbe in famiglia (aschenazita), come del resto lo stesso cognome Schwab, a quanto mi risulta.

Per inciso, non è forse curioso, come la frase “non possederete nulla e sarete felici”, che si ritiene abbia avuto origine dal World Economic Forum, possa essere paragonata ai principi della rivoluzione comunista descritti nel “Manifesto Comunista” di Marx?

Ma allora, questi cattivoni sono nazisti o sono comunisti? Mettetevi d'accordo, per favore!

Marx scrisse che per instaurare una dittatura socialista e ottenere il controllo totale sul proletariato, i comunisti avrebbero dovuto eliminare tutti i diritti alla proprietà privata, distruggere tutte le religioni, che Marx notoriamente descrisse come “l’oppio dei popoli” e distruggere il nucleo familiare visto come una minaccia alla capacità dello Stato di ottenere il controllo totale sulla vita delle persone. 

Ossia, praticamente l'opposto delle politiche sociali portate avanti nel Terzo Reich.

È diventata purtroppo una moda assimilare la UE al "nazismo", o attribuirne le origini a presunti "nazisti", quando essa è in realtà una creazione di ambienti massonici e globalisti - la famosa "cabala" cui si accenna nell'articolo - che rappresentano la negazione stessa dell'ideologia e delle politiche del nazionalsocialismo, che avversarono radicalmente quel regime, e che tuttora lo definiscono come il Male Assoluto e il loro nemico esistenziale. Non così l'ideologia dell'ebreo Marx, che viene giustamente presentata come un aggiornamento del programma di Adam Weishaupt e dell'Ordine degli Illuminati, dal quale discendono in linea diretta anche i signori del WEF e i loro piani anti-umani e contronatura.

È perfettamente legittimo che gli odiatori del nazionalsocialismo lo critichino in tutti i modi possibili. Ma associarlo a qualcosa che rappresenta il suo opposto polare, come la UE, il WEB e l'ideologia massonica che li ha prodotti, è un'operazione intellettualmente disonesta e politicamente idiota e controproducente.

Questo post è stato modificato 8 mesi fa da BrunoWald
Condividi: