Notifiche
Cancella tutti

Crolla il prezzo del petrolio


Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 460
Topic starter  

https://scenarieconomici.it/ops-le-raffinerie-europee-hanno-anche-troppo-petrolio/

Le raffinerie europee sembrano ora avere più greggio di quanto ne abbiano bisogno: il panico iniziale per la diminuzione delle esportazioni di petrolio dalla Russia e la conseguente carenza di petrolio nel mondo si è rivelato esagerato.

I trader internazionali di petrolio greggio hanno indicato che l’Europa è riuscita a predisporre fonti alternative di oro nero dall’America Latina, dal Medio Oriente e dagli Stati Uniti in quantità tale da rassicurare sulle forniture anche successivamente il blocco delle importazioni dalla Russia.

 

Le importazioni europee di greggio latinoamericano sono state in media di 313.000 bpd quest’anno, rispetto ai 132.000 dati Refinitiv Eikon. A luglio, la media era ben superiore, con 600.000 bpd. Dagli Stati Uniti, l’Europa ha prelevato in media 1,1 milioni di bpd quest’anno, rispetto ai soli 800.000 bpd dell’anno scorso. Le importazioni europee di petrolio iracheno sono aumentate del 20% da luglio a novembre rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

 

L’eccesso di offerta sta pesando sui prezzi. I prezzi del Brent sono crollati di quasi 9 dollari al barile rispetto alla settimana scorsa. Un trader europeo di greggio ha dichiarato a Reuters che i raffinatori europei “sembrano aver comprato troppo a novembre e dicembre, probabilmente a causa dei timori legati agli Urali”. Oltre a questi timori che hanno causato acquisti da panico, anche gli scioperi di settimane nelle raffinerie francesi e una serie di manutenzioni delle raffinerie hanno frenato la richiesta di greggio in Europa, con un rallentamento della produzione.

300w, 600w, 150w" data-sizes="auto" />

I commercianti e i raffinatori hanno aumentato i loro acquisti nel corso dell’estate, prevedendo una penuria derivante dal divieto europeo di importazione del greggio russo. Tale divieto entrerà in vigore il 5 dicembre. Fino ad allora, l’Europa non avrà probabilmente problemi a reperire una quantità sufficiente di greggio. Dopo il 5 dicembre, invece, la situazione potrebbe essere diversa, ma il fatto che il blocco non si applicherà al petrolio travasato a terra rende comunque meno problematica l’applicazione del blocco degli acquisti diretti.

https://mercati.ilsole24ore.com/materie-prime/commodities/petrolio/WBSST.IPE


Citazione
Condividi: