Notifiche
Cancella tutti

er papa arjciccia con Fatima e vole fermà la guera

Pagina 1 / 2

cedric
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1697
Topic starter  

"Quando vedrete una notte illuminata da una luce sconosciuta, sappiate che è il grande segno che Dio vi dà che sta per castigare il mondo per i suoi crimini, per mezzo della guerra, della fame e delle persecuzioni alla Chiesa e al Santo Padre. Per impedirla, verrò a chiedere la consacrazione della Russia al mio cuore immacolato”.

Pare che Iside/Maria/Astarte/Arthemide in persona, apparsa ai pastorelli portoghesi, abbia descritto una esplosione nucleare notturna e guarda un pò che s'è inventato sor Francesco per venerdi 25 marzo?

Dichiarazione del Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Matteo Bruni, 15.03.2022

Venerdì 25 marzo, durante la Celebrazione della Penitenza che presiederà alle ore 17:00 nella Basilica di San Pietro, Papa Francesco consacrerà all’Immacolato Cuore di Maria la Russia e l’Ucraina. Lo stesso atto, lo stesso giorno, sarà compiuto a Fatima da Sua Eminenza il Cardinale Krajewski, Elemosiniere di Sua Santità, come inviato del Santo Padre.

Sor Francesco ha gridato ai quattro venti che il 2% del bilancio nazionale per le armi erano una follia ed una vergogna, pero' subito dopo gli hanno detto che ha fatto inc***re i fabbricanti di armi europei ed americani.  S'è subito ricordato della profetizzata  persecuzione al santo padre, quindi ha ben pensato di premunirsi e di cercare di fermarla 'sta guerra del piffero, prima che qualcuna gli facesse il bis di sor Wojtyła per i mancati pingui guadagni.

Che s'ha da fà pe campà (e pe fà campà tutto er mondo)!


danone hanno apprezzato
Citazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4095
 

Il terzo mistero di Fatima non è stato mai pubblicato per intero, voci non confermate dicono che parli di una guerra nucleare con conseguenze catastrofiche per il genere umano. È questa forse la chiave di lettura per la consacrazione di domani. 

https://www.liberoquotidiano.it/news/esteri/30956603/dmitry-medvedev-minaccia-umiliateci-ancora-enorme-esplosione-nucleare.html

“Continuare a colpire, umiliare o provare a distruggere la Russia potrebbe portare a una crisi distopica che si concluderebbe con una grande esplosione nucleare”. Lo ha dichiarato Dmitry Medvedev, ex presidente russo .................


RispondiCitazione
mystes
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1438
 
Pubblicato da: @pietroge

Il terzo mistero di Fatima non è stato mai pubblicato per intero, voci non confermate dicono che parli di una guerra nucleare con conseguenze catastrofiche per il genere umano. È questa forse la chiave di lettura per la consacrazione di domani. 

https://www.liberoquotidiano.it/news/esteri/30956603/dmitry-medvedev-minaccia-umiliateci-ancora-enorme-esplosione-nucleare.html

“Continuare a colpire, umiliare o provare a distruggere la Russia potrebbe portare a una crisi distopica che si concluderebbe con una grande esplosione nucleare”. Lo ha dichiarato Dmitry Medvedev, ex presidente russo .................

Iside non apparirebbe mai tra preti cattolici perchè costoro praticano solo la magia nera, come hanno fatto da sempre!

 


oriundo2006 hanno apprezzato
RispondiCitazione
LuxIgnis
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 480
 

Pare che ci abbia ripensato. La consacrazione avverrà ma non per la Russia e l'Ucraina come preventivato ma per il mondo intero!


RispondiCitazione
cedric
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1697
Topic starter  

Le parole del nunzio apostolico monsignor Visvaldas Kulbokas, "invocare Maria non è un atto magico" (fonte VaticansNews ore 14:17) sono illuminanti. Come diceva un tale, smentire una notizia vuol dire darla due volte: se  la consacrazione ad Iside/Maria non è un atto magico, che bisogno c'era di ribadirlo?

Ad ogni modo la sala stampa del vaticano conferma la consacrazione di Russia ed Ucrania ad Iside/Maria

Vatican news ore 11:40
L'Atto di consacrazione di Russia e Ucraina a Maria entra nelle case del mondo
I media vaticani distribuiranno, alle emittenti di tutto il mondo il segnale audio video della liturgia penitenziale che sarà conclusa dalla preghiera del Papa al Cuore immacolato di Maria e dal suono delle campane della Basilica di San Pietro

Vatican news ore 13:02
Russia e Ucraina, le Chiese del mondo in sintonia col battito del cuore del Papa
I vescovi del mondo si uniscono al Papa nell’atto di consacrazione di Russia e Ucraina al Cuore Immacolato di Maria

Vatican news ore 16:05 video live
Celebrazione della Penitenza e atto di consacrazione
Dalla Basilica Vaticana, Celebrazione della Penitenza presieduta da Papa Francesco con consacrazione della Russia e dell'Ucraina all'immacolato cuore di Maria

Pare che sor Francesco non ci abbia ripensato.

 


RispondiCitazione
LuxIgnis
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 480
 

https://www.voltairenet.org/article216218.html
Ci ha ri ripensato allora....


RispondiCitazione
cedric
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1697
Topic starter  

l'articolo di voltairenet è del 24 marzo

quello di vaticannews è del 25 marzo ore 18:02

parole di franceso:

“Madre di Dio e nostra, solennemente affidiamo e consacriamo al tuo Cuore immacolato noi stessi, la Chiesa e l’umanità intera, in modo speciale la Russia e l’Ucraina… Estingui l’odio, placa la vendetta, insegnaci il perdono”


RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3145
 

Notizia di fonte ‘eso’: il manto spirituale di Maria è stato preso dal démone maligno, che oramai ‘parla’ per ‘lei'. La ‘consacrazione’ lo agevola potentemente a commettere ogni sorta di nefasto disegno.

Ben lungi dall’evitarlo, questa messa-in-scena prepara l’avverarsi di fatti tremendi.

Del resto, perchè ‘consacrare’ qualcosa a ‘qualcuno’ quando questo ‘qualcuno’ è già ‘cristiano’ di una confessione che ‘riconosce’ il dogma ? Evidentemente solo per far ‘passare’ qualcosa d’altro…ebbene questo ‘qualcosa d’altro’ adesso è pienamente in azione.

Aspettiamoci di tutto.

Mai come oggi sono contento di essermi sbattezzato e di essere ‘superiorem non recognoscens’. 


RispondiCitazione
cedric
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1697
Topic starter  
oriundo2006wrote: Mai come oggi sono contento di essermi sbattezzato e di essere ‘superiorem non recognoscens’. 

Comprendo e condivido appieno il riconoscersi nel  ‘superiorem non recognoscens’  nell'accezione secolare che rifiuta qualunque sovranità giuridica e politica, ma il battesimo è un atto che afferisce esclusivamente alla sfera rituale-religiosa. Sbattezzarsi  serve solo ad autocompiacersi ed oggi non ha alcuna utilità o conseguenza pratica.

Anche le troppe donne che si fanno ricostruire l'imene ambiscono a ritornare allo stato (fisico ma anche simbolico) ex ante, ma  almeno hanno uno scopo pratico: far credere al gonzo di turno di essere il primo ad infilare il proprio pene nella vagina dell'amata futura sposa. Contento lui (che soddisfa il desidero di possesso), contenta lei (che si accasa e quindi ha un grosso ritorno economico per la spesa medica sostenuta), contenti gli antropologi che possono dissertare sulla coglioneria dell'umanità.

Sbattezzarsi  vuol dire riconosce valore e realtà ad un rito tribale che è stato depredato alle culture animistiche  e politeistiche: il battesimo cristiano è solo uno dei tantissimi riti di iniziazione e di passaggio.  L'uomo non ha alcun bisogno di sbattezzarsi perchè quel rito non lascia in lui alcuna traccia: nè fisica (agli ebrei maschi tagliano invece il prepuzio del pene), nè psicologica (a quello ci pensano  preti e monache all'asilo) nè tantomeno imprime segni invisibili che possano proteggere in futuro da qualche presunto demone. Certo che se uno crede al valore simbolico e magari a quello reale dei riti, dei sortilegi, delle  purificazioni e di altre amenità la cosa è ovviamente diversa. In tal caso si sente davvero il bisogno di un esorcismo liberatorio per rimediare al maleficio ricevuto.

Aver subito il rito del battesimo è uno stigma solo se ci si crede, basta semplicemente non dargli peso e dimenticarsene. Il discorso cambia se si vuole manifestare pubblicamente il proprio abbandono del cristianesimo in una sorta di coming out religioso. Si desidera compiacersi di aver costretto un prete ad aggiornare il registro delle anime (che in base alla legge sulla privacy contiene dati sensibili) imponendogli (a norma di legge!) di cancellare il proprio nome.  Legge, Tecnologia e Simbolismo, Levy Strauss sarebbe entusiasta di tale connubio.

 


RispondiCitazione
R66
 R66
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 153
 

Le parole del nunzio apostolico monsignor Visvaldas Kulbokas, "invocare Maria non è un atto magico"

Alcuni pezzi che ricordo, il grassetto è il mio:

A seguire un pezzo del 2° comandamento, alla bisogna modificato dalla Chiesa Cattolica con "Non pronunciare invano il nome del Signore tuo Dio".
Poi per far tornare il numero 10 hanno sdoppiato il 10° in due parti. 

In Esodo

Non ti farai idolo né immagine alcuna di ciò che è lassù nel cielo né di ciò che è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra. Non ti prostrerai davanti a loro e non li servirai.

In Deuteronomio

Non ti farai idolo né immagine alcuna di ciò che è lassù in cielo, né di ciò che è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra. Non ti prostrerai davanti a quelle cose e non le servirai.

1Timoteo 2:5-6
5 Infatti c'è un solo Dio e anche un solo mediatore fra Dio e gli uomini, Cristo Gesù uomo

Romani 1:24-32

24 Perciò Dio li ha abbandonati all'impurità secondo i desideri del loro cuore, sì da disonorare fra di loro i propri corpi, 25 poiché essi hanno cambiato la verità di Dio con la menzogna e hanno venerato e adorato la creatura al posto del creatore, che è benedetto nei secoli. Amen.

2Corinzi 11:14-15

14 Non c'è da meravigliarsene, perché anche Satana si traveste da angelo di luce. 15 Non è dunque cosa eccezionale se anche i suoi servitori si travestono da servitori di giustizia; la loro fine sarà secondo le loro opere

Apocalisse 22:8-9
8 Sono io, Giovanni, che ho visto e udito queste cose. Udite e vedute che le ebbi, mi prostrai in adorazione ai piedi dell'angelo che me le aveva mostrate. 9 Ma egli mi disse: «Guardati dal farlo! Io sono un servo di Dio come te e i tuoi fratelli, i profeti, e come coloro che custodiscono le parole di questo libro. È Dio che devi adorare».

Di passi sul tema ce ne sono a decine e decine, invece riguardo la supereroina non c'è nulla, tutto montato sull'episodio delle nozze di Cana e su mille concili posteriori.


RispondiCitazione
cedric
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1697
Topic starter  

Volendo perder tempo sul lessico dei preti, quel che si sono inventati sarebbe questo

1) LATRIA,  l'adorazione dovuta alla divinità, che secondo loro sarebbe unica
2) DULIA,  la venerazione dovuta ai santi in ragione della loro partecipazione alle cose divine
3) IPERDULIA, la venerazione speciale dovita a Maria in ragione della santità eccellente e di essere madre di una divinità

Non c'è commistione fra le tre forme: se per un cattolico o un ortodosso è corretto invocare un santo a maggior ragione è corretto invocare una super-santa. Non è un caso che sor Martin Lutero abbia spazzato via ogni traccia di santi e madonne (nella loro veste di iper-sante) lasciando in piedi solo il rapporto con la divinità e per di più senza l'intermediazione della chiesa con suoi preti.

Si potrebbe invece chiosare sul termine consacrare che la Treccani definice così:

Consacrare:
1) Rendere sacro mediante un solenne rito religioso
2) Rendere sacro destinando al culto della divinità, di santi, di eroi e sim.

 Pero' serve definire cosa indichi il termine sacro e la Treccani recita

1) sacro si dice di ciò che riguarda (ha per oggetto o è destinato)  la divinità e la sua religione
2) Al di fuori dell’ambito religioso, sacro può significare degno del massimo rispetto

Quindi, restando in ambito religioso, consacrare  Russia ed Ucraina a Maria vuol dire celebrare un rituale per formalizzare che  la Russia e l'Ucraina diventano parte integrante del culto di una super-santa e che da quel momento sono da ritenersi luoghi sacri e quindi degni di tutte le attenzione e devozioni previste. Da una prospettiva meramente etologica una consacrazione  è un vero e proprio atto magico che con un appropriato rituale trasforma lo status di due intere nazioni da secolare a spirituale.  Notevole davvero (sempre che qualcuno ci creda).

 

 


RispondiCitazione
R66
 R66
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 153
 

@cedric
Da un punto di vista trascendentale, Maria o Topo Gigio svolgono la stessa funzione, distogliere l'attenzione da; tale logica rientra nel concetto di apostasia.
Ovviamente per chi ci crede, chi non ci crede è meglio lasci perdere, non valutare la questione affatto ha più senso che farlo a pezzi, almeno non si perde tempo.


RispondiCitazione
cedric
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1697
Topic starter  
Pubblicato da: @r66

chi non ci crede è meglio lasci perdere, non valutare la questione affatto ha più senso che farlo a pezzi, almeno non si perde tempo.

Al contrario è proprio chi non ci crede che è in grado di vederne le pericolose implicazioni.

Tutti i popoli sono intrisecamente credenti ed con questi approcci magico/religiosi  è possibile indurre molti ad azioni che non compirebbero mai, ad esempio accettare una guerra. 

Una consacrazione simile a quella di Ucraina e Russia avvenne nel medievo dichiarando sacra la palestina che faceva parte del sultanato e chiamando alla crociata per liberare il da poco diventato sacro luogo al grido di deus vult.

Viste le moltitudini di credenti che affollano i luoghi sedi di apparizioni mariane più o meno certificate (Fatima, Lourdes,  Medugorje ed altre 15 meno note) basta che il prossimo papa certifichi una guerra giusta (come già fece Wojtyła per il Kossovo) per liberare le sacre terre di Ucraina e Russia e riportarle alla devozione mariana. Due piccioni con una fava, la curia cattolica che si libera della curia ortodossa e l'occidente secolare che si libera di un avversario

E Bergoglio sta diventanto sempre più ingombrante per l'occidente, magari qualcuno gli da una spintarella.


RispondiCitazione
R66
 R66
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 153
 

Con trattare l'argomento a pezzi intendevo il mischiare ciò che fa comodo dalla Bibbia e ciò che piace dal mondo secolare per creare una "nuova" fede.
Questi sono quelli che potrebbero seguire l'ipotetica nuova crociata da te prospettata.

Come scritto sopra, chi legge la Bibbia non venera Maria e non verrà coinvolto, chi non la legge neanche, gli interessati sono quelli che pendono dalle labbra dei preti, non sono pochi, ma neanche troppi al momento.
Si tratterebbe comunque di una ridondanza, la crociata è già in atto, alcuni la chiamano progresso e la scambiano per vita.


RispondiCitazione
cedric
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1697
Topic starter  
Pubblicato da: @r66

chi legge la Bibbia non venera Maria e non verrà coinvolto,

Serve distinguere per capirsi meglio.

Col termine bibbia si intende il testo canonico cristiano articolato in vecchio e nuovo testamento mentre con Tanak si intende il testo canonico ebraico articolato in Torah, Nebi'im e Ketubim. Sono due testi che derivano dalle stesse fonti aramaiche e greche (libro più libro meno) ma usate in modo diverso per comporre i testi.

Il profondo culto mariano è caratteristico dei cristiani cattolici e dei cristiani ortodossi (dogma più dogma meno),  gli anglicani praticano un culto mariano molto ridotto mentre non è affatto praticato dai cristiani riformati che peraltro conoscono e leggono la bibbia (ad esempio l'ottima Diodati!) molto più della stragrande maggioranza dei religiosissimi (si fa per dire) cattolici.

Ne conseguirebbe che gli unici a non essere coinvolti nella prossima catastrofe saranno i cristiani riformati, gli ebrei e volendo i musulmani per i quali Maria è una profetessa al pari di cristo e per i quali maria è oggetto di un limitato culto di protezione.

Interessante prospettiva.


RispondiCitazione
Pagina 1 / 2
Condividi: