Notifiche
Cancella tutti

Obama e la crisi generata: attentato a gennaio?


alekxandros
Trusted Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 72
Topic starter  

Attentato a Gennaio, le anticipazioni

Molto ci sarebbe da scrivere su Gaza, Hamas e Israele in queste ora.

Mentre scriviamo, il Consiglio dei diritti umani dell'Onu ha approvato una risoluzione che "condanna con forza" l'offensiva israeliana a Gaza. Chissà cosa ne pensa Frattini.

Oggi comunque dobbiamo parlare di attentati, di profezie e di profeti.

Si, perchè manca una decina di giorni all'insediamento del nuovo presidente degli Stati Uniti e in molti profetizzano che qualcosa di grosso sta per succedere.

Seguiamo le tracce, come caprette da caccia, di alcune notizie liquidate in poche righe, sepolte sotto chili di cronaca, o semplicemente e deliberatamente ignorate dai media tradizionali.

Iniziamo dalle ultime parole di George W Bush ad Obama da presidente, sono piuttosto interessanti. Leggiamo da un SMS di cronaca inviato dal nostro gestore telefonico:

USA, Bush: minaccia nuovo attentato pericolo maggiore per Obama.
Dal presidente i "più sinceri auguri" al suo successore.

Quindi ricapitoliamo: la minaccia di un nuovo attentato terroristico in america sarebbe il pericolo maggiore per il presidente eletto. Obama si merita i più sinceri auguri.

Molto bene. Certo, George W. Bush è uno che di attentati se ne intende.

Quando ti fa gli auguri c'e' da credergli, che ne avrai bisogno.

Prima di lui, il 20 ottobre 2008, Joe Biden, il vicepresidente eletto aveva mostrato doti divinatorie, profetizzando una crisi generata, il tutto con granitica certezza:

Segnatevi le mie parole.

Non passeranno più di sei mesi prima che il mondo metta alla prova Barack Obama come hanno fatto con John Kennedy.

Ricordatevi che l'ho detto qui. Se non ricordate altro di quello che ho detto..

Guardate, avremo una crisi internazionale, una crisi generata, per mettere alla prova la pasta di quest'uomo. E dovrà prenderne alcune veramente difficili -- Non so che decisioni dovranno essere, ma vi prometto che succederà.

Vi garantisco che succederà.

(originale: "Mark my words. It will not be six months before the world tests Barack Obama like they did John Kennedy. Remember I said it standing here. if you don't remember anything else I said. Watch, we're gonna have an international crisis, a generated crisis, to test the mettle of this guy. And he's gonna have to make some really tough -- I don't know what the decision's gonna be, but I promise you it will occur. [...] I guarantee you it's gonna happen.")

Poco prima, 19 Ottobre, Colin Powell in "Meet The Press", su MSNBC, ci dava anche la data:

ci sarà una crisi che arriverà il 21, il 22 di Gennaio, della quale non sappiamo niente in questo momento

dunque io credo che quello che il Presidente deve iniziare a fare è iniziare ad usare il potere dell'ufficio ovale ed il potere della sua personalità per convincere gli Americani ed il mondo che l'America è solida, che l'America sta per fare un passo avanti, che stiamo per risolvere i nostri problemi economici, stiamo per andare incontro ai nostri impegni all'estero.

(originale: "[...] there’s going to be a crisis which will come along on the 21st, 22nd of January that we don’t even know about right now. So I think what the President has to start to do is to start using the power of the oval office and the power of his personality to convince the American people and convince the world that America is solid, that America is going to move forward, we are going to fix our economic problems, we’re going to meet out overseas obligations.")

Riassumendo: il 20 o il 21 gennaio avremo una crisi internazionale "generata": innescata, prodotta. Probabilmente un attentato terroristico. Obama sarà messo alla prova, e si merita i migliori auguri.

Sarà un caso, ma la prossima settimana è prevista una esercitazione militare in cui saranno coinvolta sia l'amministrazione uscente sia l'amministrazione entrante.

Scott Stanzel, portavoce della Casa Bianca:

Non entrerò nei dettagli, ma è uno scenario da disastro nel quale il governo sarà duramente messo alla prova.
[...]
E' un'esercitazione in un ipotetico scenario specificatamente progettato per mettere alla prova e sotto sforzo le capacità del governo federale

Vi ricordo che proprio il giorno 11 settembre 2001 era stata prevista una esercitazione militare con dirottamento di arei civili negli stessi luoghi e secondo le medesime modalità. Anche il 7 luglio 2005 (attentati a Londra) era stata prevista una esercitazione con esplosione di bombe negli stessi luoghi e secondo le medesime modalità.

Se per caso dovesse succede qualche casino tra una settimana e mezza, i signori di cui sopra saranno le persone giuste a cui chiedere come facevano a saperlo, e, se lo sapevano, perchè non hanno parlato.

Saluti felici

Felice Capretta

link: http://informazionescorretta.blogspot.com/2009/01/attentato-gennaio-le-anticipazioni.html


Citazione
afragola
Honorable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 738
 

e se dietro tutto quello che in questi giorni sta succedendo non ci sia una opersazione ancora piu' grossa?
1 come evetuale falsa flag ,un ipotetico "attacco terroristico contro strutture usiraeliane ad opera di scalmanati e ben foraggiati dai vari servizi segreti per perpetrare o meglio continuare la guerra la terrore .. per coprire la continuazione del comando imperialsita sul mondo saccheggiare le risorse energetiche,occupazione di paesi (con riserve di gas ,oro,e altre materie prime ecc )
insomma mesto stare allertati ..e prepararsi alla prima fase di questa eventuale guerra ,che sara' mediatica ..di rincoglionimento massivo di prepararsi alle spudorate menzogne che il comando imperialista ci propinera pur per proseguire nelsuo scopo ....


RispondiCitazione
afragola
Honorable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 738
 

e se dietro tutto quello che in questi giorni sta succedendo non ci sia una opersazione ancora piu' grossa?
1 come evetuale falsa flag ,un ipotetico "attacco terroristico contro strutture usiraeliane ad opera di scalmanati e ben foraggiati dai vari servizi segreti per perpetrare o meglio continuare la guerra la terrore .. per coprire la continuazione del comando imperialsita sul mondo saccheggiare le risorse energetiche,occupazione di paesi (con riserve di gas ,oro,e altre materie prime ecc )
insomma mesto stare allertati ..e prepararsi alla prima fase di questa eventuale guerra ,che sara' mediatica ..di rincoglionimento massivo di prepararsi alle spudorate menzogne che il comando imperialista ci propinera pur di proseguire nel suo scopo ....e addossrne le cause ai "terroristi islamici" ,alle farc ,ai sandinisti ,ai bolivariani ec ec ... .....sara' una battaglia ardua ..visto il materiale umano che abbiamo di fronte smashcerare questo gioco ..la massa si sa' dorme con il culo scoperto ed in posizione appecorata


RispondiCitazione
reza
 reza
Estimable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 216
 

L'occasione attuale, per attaccare Gaza,li è stato fornito da Bush agli israeliani , Bush che per l'odio razzista anti islamica , vedendosi preso per 8 anni a calci in faccia dai movimenti islamici vicini all'Iran e dall'Iran stesso, ha dato il semaforo verde ai cani sionisti per attaccare Gaza,per vendicarsi con loro e ciò poteva avvenire solo ora, prima dell'insediamento di Obama.
Di questa probabilità si parlava già da tempo nei media iraniani, specialmente dopo che né ha dato la conferma Bayden, dicendo che "sono sicuro che nelle prossimatà del 20 genaio 2009 ci sara qualcosa di terribile che mirerà a condizionare l'amministrazione di Obama"!

Ma il scenario non finisce qui:
E' effettivamente vero che qualcosa di terribile possa accadere ma questa cosa non è proprio l'attacco vile di israele contro Gaza e tutta la disumanità dei sionisti in questa guerra non arriva ancora a fare si che sia questa quella cosa terribile di cui parlava anche Bayden.

Avete visto anche voi che il giocatolino dei servizi segreti sionisti, un certo Osama Bin Laden, amico dell'America e impiegato della CIA e finanziato dai governanti arabo corrotti amici di Israele è entrato in scena ?

Beh, credo che dobbiamo aspettare(almeno il tentativo, poi se Dio vuole non riusciranno) qualcosa tipo un altro 11 settembre in America da far passare come "risposta di amici di Hamas, e chi se non l'Iran, ai massacri di Gaza".
I sionisti si stanno preparando per altre danze sui tetti di New yrok e già hanno rubato un missile atomico statunitense di cui , dopo quel volo famoso con 6 testate da una parte all'altra dell'America, si sono trovati solamente 5!

A chiunque li fosse venuto in mente che questi che oggi uccidono in questa maniera malvagia i bambini di Gaza , se li si offre l'occasione, ci sarreberò anche per la pace dico solo una cosa; non avete l'idea che Israele e i sionisti sono il massimo della espressione della malvagità umana, perché la propaganda sionista vi ha narcotizzato e quindi, anche se vedete i loro crimini, alla fine e nel vostro inconscio, non ci arrivate a comprendere cosa hanno fatto finora e dove possono arrivare.

I SIONISTI BRUCERANNO IL MONDO E L'UMANITA', SE LI SI LASCIA FARE.


RispondiCitazione
Condividi: