Notifiche
Cancella tutti

Pressing socialisti UE-Exit strategy da austerità


marcopa
Illustrious Member
Registrato: 10 mesi fa
Post: 7663
Topic starter  

Pressing socialisti Ue, exit strategy da austerita'
Parola d'ordine investimenti-revisione deficit o rischio Italia

08 marzo, 10:51

(di Lucia Sali) (ANSAmed) - BRUXELLES - A una settimana dall'ennesimo vertice Ue con i riflettori puntati sul cattivo stato di salute dell'economia europea, e dopo l'esito del voto in Italia, per il centrosinistra europeo c'é una sola parola d'ordine: 'exit strategy' dalle politiche di austerità che hanno fallito.

Mettendo a rischio non più solo la tenuta economica dell'Europa, ma ora - con il moltiplicarsi dei voti di protesta e delle derive populiste della gente stanca di sacrifici - anche di quella democratica. Ci vogliono invece investimenti e una revisione di criteri e tempi del deficit, con politiche Ue più "realiste" che non ne facciano più solo il "cane da guardia dell'austerità". Una logica che trova il sostegno di economisti e organizzazioni internazionali.

Bisogna infatti, ha spiegato il vicesegretario dell'Ocse Pier Carlo Padoan, "spostare il dibattito dalla quantità alla qualità" dell'austerity. Perché - ha avvertito - se non si devono "buttare a mare" i risultati finora raggiunti, allo stesso tempo "l'austerità deve rallentare il ritmo ed essere rivista a livello qualitativo, migliorandone la composizione in modo da portare più crescita ed eguaglianza".

Per esempio riducendo i sussidi di produzione al posto di aumentare le tasse: in questo modo "l'effetto sulle finanze pubbliche è lo stesso ma quello di redistribuzione sociale è molto diverso". Bisogna poi puntare sull'economia verde e della conoscenza. Ma per fare questo, chiedono i socialisti Ue, gli investimenti devono essere scorporati dal computo del deficit - idea ripresa da Mario Monti ma proposta anni fa dall'economista francese Jean-Paul Fitoussi, ha ricordato quest'ultimo.

Occorre anche rivedere i tempi di rientro sotto il 3% del deficit fissato da Bruxelles, rallentando senza allentare i vincoli di bilancio per non strozzare la ripresa. Una richiesta ribadita dal ministro delle Finanze francese Pierre Moscovici, ma anche dal leader dei socialisti spagnoli Alfredo Perez Rubalcaba e che trova in sintonia il leader del Pd Pier Luigi Bersani, "fiducioso che in questo momento sia possibile un allentamento del percorso".

Altro punto chiave, la revisione del ruolo e delle politiche della Bce, e del bilancio Ue che deve essere anticiclico. Il rischio, altrimenti, ha avvertito Fitoussi, è che in tutta Europa si assista a un "calo reale del valore della democrazia" come in Italia e altri paesi Ue.

(ANSAmed).


Citazione
Petrus
Noble Member
Registrato: 10 mesi fa
Post: 1009
 

Il rischio, altrimenti, ha avvertito Fitoussi, è che in tutta Europa si assista a un "calo reale del valore della democrazia" come in Italia e altri paesi Ue.

Qualcuno lo avvisi che questo è accaduto da anni...


RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 10 mesi fa
Post: 7663
Topic starter  

In Italia in questi giorni si parla di Grillo, Movimento 5 Stelle e governo improbabile.

Ma il dato vero, e credo irreversibile, è stato il rifiuto delle politiche economiche dell' Unione Europea.

Come farebbero ora a fare (contro)riforme come quella sul lavoro o sulle pensioni ?


RispondiCitazione
Condividi: