Notifiche
Cancella tutti

Siria: foto sat del tempio di Palmira, raso


vic
 vic
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 6373
Topic starter  

Da:
http://www.gdp.ch/mondo/palmira-i-satelliti-confermano-lo-scempio-id88866.html

Mondo - Siria
Palmira, i satelliti confermano lo scempio
Le immagini mostrano il nulla rimasto dopo che l'Isis ha raso al suolo i resti del millenario Tempio di Bel. Intanto, fonti libiche confermano l'arrivo a Sirte di 200 combattenti di Boko Haram.


L'evidenza fotografica e' impressionante. (UrtheCast, UNITAR-UNOSAT via AP)

Ansa/Red. - 1 settembre 2015

La speranza generata da una smentita solo verbale anche se autorevole e' durata poche ore, schiacciata dall'evidenza fotografica: un'agenzia dell'Onu ha confermato che l'Isis in Siria ha raso al suolo i resti del Tempio di Bel, il massimo gioiello del sito archeologico di Palmira.

La conferma sul crimine contro la cultura dell'umanita' si affianca a informazioni sul rafforzamento dell'organizzazione jihadista dello Stato islamico (Isis) sulla costa libica dopo l'annunciato arrivo a Sirte di circa 200 combattenti nigeriani di Boko Haram, loro alleati nella sanguinaria guerra fondamentalista.

La distruzione con 30 tonnellate di esplosivo del tempio di Bel (o Baal, assimilato al greco Zeus) era stata annunciata domenica da attivisti locali. Il direttore siriano delle antichita', Mamoun Abdelkarim, subito aveva smentito, sostenendo che il tempio del primo secolo dopo Cristo si era in parte salvato e che la base e il colonnato erano ancora in piedi. In nottata pero' e' arrivata la nuova doccia fredda, stavolta presumibilmente definitiva: secondo analisti satellitari dell'Onu, ci sono immagini che mostrano come dell'edificio "non rimane quasi nulla", riferisce la Bbc. "Possiamo confermare la distruzione dell'edificio principale del Tempio di Bel come anche della fila di colonne nelle sue immediate vicinanze", si afferma in una dichiarazione dell'Istituto delle Nazioni Unite per la formazione e la ricerca (Unitar).

Solo una settimana fa, sempre a Palmira, era stato distrutto un altro tempio, il santuario di Baalshamin in un nuovo culmine, ormai superato, dell'iconoclastia islamica dell'Isis.

In Rete lo Stato islamico ha invece continuato la sua opera di terrorismo mediatico pubblicando immagini e video della sua ultima macabra trovata: bruciare vivi i nemici fatti prigionieri. Nel filmato apparso sui profili Internet del gruppo jihadista si vedono quattro miliziani sciiti iracheni, membri dei gruppi paramilitari anti-Isis, appesi e incatenati ad altrettanti ganci e arsi vivi. I prigionieri indossano le ormai consuete tute arancioni, le stesse fatte indossare dall'Isis alle sue vittime in Siria, Iraq e Libia. Dalla Siria inoltre arriva la notizia, non confermata da fonti indipendenti, dell'avanzata dell'Isis verso il cuore moderno della capitale Damasco, ancora controllata dalle forze governative e dai loro alleati Hezbollah libanesi e Pasdaran iraniani. Da ore sono in corso combattimenti nei quartieri meridionali confinanti con sobborghi in mano ai jihadisti.

L'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus), piattaforma vicina alle opposizioni e che dal 2007 monitora le violenze nel Paese, riferisce di combattimenti tra i quartieri di Asali e Qadam. Gli jihadisti si sono infiltrati dal confinante sobborgo di Hajar al Aswad, dove da oltre un anno hanno stabilito la loro roccaforte nella periferia meridionale di Damasco.

E dalla Libia fonti locali concordano nell'affermare che 200 terroristi nigeriani di Boko Haram sono giunti a Sirte passando attraverso il Niger orientale. In Nigeria i Boko Haram hanno compiuto dal 2009 decine di attentati e attacchi a villaggi compiendo atrocita' di ogni genere, con almeno 15.000 morti e un milione e mezzo di sfollati. Dell'ultima strage si e' saputo oggi: 56 civili massacrati in un remoto villaggio del nord-est dalla Nigeria. La dichiarata alleanza con lo Stato islamico risale all'inizio di quest'anno. Gli esperti affermano che per gli jihadisti nigeriani e' ormai facile arrivare in Libia, anche perche' l'Isis e' pronto a finanziare il passaggio di uomini e armi dall'Africa sub-sahariana al Nordafrica. Non e' chiaro se i miliziani nigeriani abbiano partecipato alla parata organizzata dallo Stato islamico a Sirte. Secondo fonti locali, nel porto libico ieri si era svolta una riunione jihadista in una sala conferenze della citta'.


Citazione
Affus
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3261
 

ma gli "amaricani" che sono in grado di intervenire in tempo reale con i loro droni e satelliti come si spiega che li hanno lasciati fare , quando sapevano anche dai manifesti che stavano per distruggere quel tempio ?


RispondiCitazione
ComeDonkeyKong
Trusted Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 92
 

Gli americani, maestri nel commercio (soprattutto nell'acquisto) delle antichità trafugate, preferiscono averle a tranci: frammenti di sculture o di elementi architettonici sono più facili da trasportare e da esporre in salotto, rispetto ai pezzi interi. Anche i "venditori" preferiscono avere i frammenti: occupano meno spazio in negozio o in magazzino, si trasportano, si vendono e si nascondono meglio e fanno realizzare guadagni assai maggiori.
E nel frattempo tutt'Europa a vomitare buonismo ripugnante....


RispondiCitazione
uomospeciale
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 774
 

I templi si ricostruiscono tali e quali.
Solo le teste tagliate non si possono riattaccare:

ATTENZIONE! ATTENZIONE! IMMAGINI ESTREMAMENTE CRUDE!
SCONSIGLIATE ALLE PERSONE SENSIBILI.

http://www.kaotic.com/video/e949aca0176b1b828fbf63a928db9666


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 16537
 

ma gli "amaricani" che sono in grado di intervenire in tempo reale con i loro droni e satelliti come si spiega che li hanno lasciati fare , quando sapevano anche dai manifesti che stavano per distruggere quel tempio ?

l'ONU e l'Unesco se lasciano fare un motivo ci sarà ❗

Cancellare il passato dell'umanità e nasconderne le origini vanno di pari passo e chi ha interesse a nasconderle o a distruggerle lo fa quando qualcuno non agisce. Quindi è connivente perchè si continui ad attuare il tutto.


RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2934
 

Però occorre tenere presente un fatto ‘eso’: Baal è Zeus Ammone posteriore ( anche ), ovvero Chronos-Saturno, avente dimora privilegiata in Siria a Ras Shamra, montagna sacra. Esso è ‘dio’ che muore e RESUSCITA, ‘dio’ temibile e ‘PADRE’ e degli anni, ovvero del tempo ( personificato: nell’antica Persia Zurvan ) e degli UOMINI…I giudei, in un primo momento paiono discostarsi da tale culto ‘cananeo ( rif. in https://it.wikipedia.org/wiki/Baal ) ma poi: ''..Alla divinità cananea Ba‛al Běrīt (B. del patto) era dedicato un celebre tempio a Sichem, passato poi al culto israelitico o con questo CONDIVISO, secondo il sincretismo religioso dell’età dei Giudici (12°-11° sec. a.C.)..’’ ( http://www.treccani.it/enciclopedia/baal/). Circa l’Islam era la divinità meccana Hubal molto venerata e contro cui Muhammad dovette condurre una lotta estenuante. Ciò per evidenziare un piano dietro queste distruzioni: come ho riferito in un precedente post nulla accade davvero in modo improvvisato, chè dopo abbia da essere ‘razionalizzato’ in via economica o politica: è la lotta religiosa tra ‘moneismi’ che si affaccia alla storia, cosa di cui si era persa memoria in Occidente, con tutte le sue ‘contraddizioni’ e le sue implicazioni assai gravide di sviluppi ‘teologici’, ovvero definitori di chi sia ‘dio’ su questa terra. Insomma, a voler seguire Biglino, vi è una lotta feroce e sotterranea tra i molti Elohim ( in realtà solo due ) su chi debba prendere possesso del Pianeta. A seguire...


RispondiCitazione
orckrist
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 360
 

ma gli "amaricani" che sono in grado di intervenire in tempo reale con i loro droni e satelliti come si spiega che li hanno lasciati fare , quando sapevano anche dai manifesti che stavano per distruggere quel tempio ?

Ma secondo te, a quelli che non hanno esitato un attimo a radere al suolo l'Abbazia di Monte Cassino, nonchè di bombardare la maggior parte delle grandi città italiane con tutto il loro patrimonio storico-artistico-architettonico, interessa qualcosa di un tempiucolo nel deserto?

😈


RispondiCitazione
Affus
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3261
 

ma gli "amaricani" che sono in grado di intervenire in tempo reale con i loro droni e satelliti come si spiega che li hanno lasciati fare , quando sapevano anche dai manifesti che stavano per distruggere quel tempio ?

Ma secondo te, a quelli che non hanno esitato un attimo a radere al suolo l'Abbazia di Monte Cassino, nonchè di bombardare la maggior parte delle grandi città italiane con tutto il loro patrimonio storico-artistico-architettonico, interessa qualcosa di un tempiucolo nel deserto?

😈

Ti riferisci per caso agli adoratori del dio dollaro ?

https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRbMS0r96xE5SsrymJUt8VoY5KE1nP8N9443XLcl3zZPlJNT660


RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2934
 

Mi spiace che gli altri commentatori non abbiano capito il senso del mio post:

- Baal aveva il suo tempio in Sichem, vicino a Gerusalemme
- Sichem è il luogo ove il popolo d'Israele, terminato l'esodo, RINNOVO' l'alleanza con il suo ‘dio' prima di entrare nella terra promessa (Giosuè 24)( ex Wiki )
- dunque, il PATTO degli ‘ebrei’ col loro ‘dio’ è il patto di una piccola frazione di semiti con Baal e nulla ha a che vedere con Abramo
- per estensione cristiana il ‘dio’ del ‘patto’ degli ‘ebrei’ è il ‘dio’ anche dei cristiani: ovvero Baal è ANCHE il ‘dio’ dei cristiani, ovvero è ‘dio’ ‘padre’ ( altra sua pregnante qualifica sulla sua natura di elohim maledetto e ‘deviato’ e ‘fondatore-propagatore’ della ‘deviazione’ peccaminosa nell’umano genere )
- data la sua natura feroce ed incline alle pratiche di sacrifizio umano si capisce PERCHE’ ed in nome di CHI il ‘buon Gesù’ sia stato sacrificato, altrimenti cosa incomprensibile SE ‘dio’ è ‘amore’ ( comunque si intendano ‘dio’ ed ‘amore’, di cui si può legittimamente discutere se non si tratti di imprestiti seriori di origine neoplatonica )

Con la distruzione fisica del tempio o dei templi di Baal vengono distrutte le fondamenta ‘spirituali’ del monoteismo spurio di origine ebraica e poi cristiana, fondate sul culto di una mostruosità sanguinaria, cui peraltro Allah in parte puo’ essere confuso in base ad alcune Sure post-meccane e sopratutto dalla prassi violenta di alquanti musulmani di ieri e di oggi. Insomma, distruggendo i templi i musulmani a modo loro tentano di lottare anch’essi contro il mostro, inconsapevolmente e con l’armamentario ideologico viziato da analoga commistione ( ma fortemente depotenziata dall’attribuzione ad Allah della natura di ‘Più grande’, cosa che ne fa l’ En-Sof dei cabalisti ovvero ‘Uovo di Brahma’ ).


RispondiCitazione
Condividi: