Notifiche
Cancella tutti

Sosia o realtà ?


oriundo2006
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3217
Topic starter  

Fonte: Telegram, General SVR:

Attention! There is currently an attempted coup in Russia! Russian President Vladimir Putin died this evening at his residence in Valdai. At 20.42 Moscow time, doctors stopped resuscitation and pronounced death. Now the doctors are blocked in the room with Putin’s corpse, they are being held by members of the presidential security service on the personal orders of Dmitry Kochnev, who is in touch and receives instructions from the Secretary of the Security Council of the Russian Federation Nikolai Patrushev. Security for the president's double has been beefed up. Active negotiations are underway. Any attempt to pass off a double as the president after Putin’s death is a coup.

Traduzione: ''..

Attenzione! Attualmente è in corso un tentativo di colpo di stato in Russia! Il presidente russo Vladimir Putin è morto questa sera nella sua residenza di Valdai. Alle 20:42, ora di Mosca, i medici hanno interrotto la rianimazione e hanno dichiarato la morte. Ora i medici sono bloccati nella stanza con il cadavere di Putin, sono trattenuti da membri del servizio di sicurezza presidenziale su ordine personale di Dmitry Kochnev, che è in contatto e riceve istruzioni dal segretario del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa Nikolai Patrushev. La sicurezza per il sosia del presidente è stata rafforzata. Sono in corso trattative attive. Qualsiasi tentativo di far passare un sosia come presidente dopo la morte di Putin è un colpo di stato.

 


Citazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3217
Topic starter  

Riporto col beneficio di inventario. Il sito è un sito di 'gole profonde' di ex militari dei servizi russi, in possesso come parrebbe di info riservate all' interno della nomenklatura moscovita. Qualche giorno fa lo stesso sito aveva dato per certa una improvvisa 'malattia' di Putin (avvelenamento ? Infarto ? Ictus ?): ma lo stesso, od il suo sosia, era apparso subitaneamente in colloquio con altro esponente politico ... ma si sa che Vladimir ha parecchi sosia: dunque vero o falso per l' originale o per uno dei sosia ?

Difficile capire quest'epoca assai torbida: se Putin ha delle controfigure, come è certo, lo stesso accade per Biden e per Zelensky come per altri, temendo tutti attentati o strani 'avvenimenti' alle loro persone: Vladimir in almeno due occasioni è stato 'salvato' da morte violenta.

Stiamo in attesa di provvidenziali smentite.

 


RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3217
Topic starter  

Eccola. Qui ( https://t.me/terzaroma ) viene invece dato in colloquio proprio oggi con giovani scienziati a Mosca.

Ma ripeto, è il vero Putin o una sua controfigura ?


sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 3217
Topic starter  

C'è un INDIZIO che 'qualcosa' di 'nuovo' sta succedendo. Ricordate l' isteria USA ( e chiaramente Jewish ) sulla rimozione di Putin come elemento NECESSARIO alla ripresa del 'dialogo' ?

Ebbene, adesso parrebbe che contatti ad alto livello siano iniziati proprio ADESSO:

https://www.maurizioblondet.it/vedomosti-stati-uniti-ha-chiesto-alla-russia-riprendere-il-dialogo-sulle-questioni-di-stabilita-strategica/

E' un INDIZIO. 

Chiaramente non fatemene responsabile...dal nostro limitatissimo osservatorio non possiamo che tentare di collegare fatti assai diversi, e di differente attendibilità, per squarciare il 'velo di Maya' che ci circonda.


RispondiCitazione
ducadiGrumello
Estimable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 188
 

una cosa è certa, caro Oriundo: io ho perso da tempo, con un'ultima spallata paurosa a partire dal 2020, la capacità di stupirmi, quando considero la dimensione pubblica e storica degli accadimenti. Tutto è rappresentazione, sotterfugio o menzogna. Il mondo è sempre più simile a quello de I simulacri di Philip K. Dick che - come gli accadeva spesso - ci aveva visto lungo


sarah, BrunoWald e oriundo2006 hanno apprezzato
RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 4112
 

C'è dell'altro. A pare le solite fake news su attacchi cardiaci, cancro, morte già avvenuta di Putin ecc. ecc. la architettura di sicurezza in Europa è cambiata radicalmente con la guerra in Ucraina e gli USA stanno cercando di metterci una pezza . Il cosiddetto ombrello nucleare americano a protezione dell'Europa è sempre stato una bufala. Gli USA non sono ovviamente disposti a sacrificare una città americana per salvare Berlino , figuriamoci poi se la città minacciata fosse NY dove ci sono più ebrei che in Israele. In Europa i francesi e gli inglesi lo sanno bene (come lo sa bene Israele) e i tedeschi lo sospettano da tempo e di conseguenza è già partito in sottofondo e solo sfiorato dai media, il dibattito se la Germania deve produrre armi atomiche  per difendere i soli confini tedeschi o quelli europei in generale. Gli USA e i russi sanno benissimo che anche se si dovesse costituire un polo nucleare europeo con Francia, Germania e (poco probabile) UK l'equilibrio e l'influenza americana sul continente verrebbe meno. Dubito fortemente che anche i russi accoglierebbero questo cambio di situazione strategica con favore, le ragioni sono ovvie. Quello che gli USA intendono fare è rilanciare lo scudo nucleare dell'Europa, probabilmente mettendo l'enfasi sulle armi nucleari tattiche le quali distruggerebbero il continente senza coinvolgere gli USA. Se così fosse avrebbero ragione i tedeschi a procurarsi armi atomiche proprie perché con le armi nucleari tattiche la guerra nucleare in Europa diventa più probabile. Le discussioni in Germania sono iniziate in sordina con l'avvento di Trump e di una scuola di pensiero sovranista e isolazionista prevalente tra repubblicani e presente anche in una minoranza dei democratici americani. Inutile dire che un cambiamento di strategia di questo peso renderebbe il cosiddetto 'ombrello nucleare americano' una barzelletta. Aggiungete a tutto ciò la stanchezza americana per il supporto in armi e finanze all'Ucraina e capirete meglio il punto di vista tedesco : se questi non sono disposti a dare all'Ucraina neanche armi moderne convenzionali, figuriamoci se sono disposti a sacrificare le città americane per difendere l'Europa. Occorre prendere atto che il dopoguerra è finito da un pezzo, che i bianchi americani stanno diventando una minoranza nel Paese e che il sistema economico e finanziario americano fa acqua da tutte le parti.


ducadiGrumello e sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
sarah
Honorable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 540
 

La notizia mi ricorda un po' quella di alcuni mesi fa, se non sbaglio, quando venne detto che una nutrita colonna di soldati ribelli stava avanzando incontrastata in direzione di Mosca, dove avrebbe deposto putin. Poco dopo tutto svanito. Queste strane "fake" sono un po' un mistero, né comprendo bene se c'è effettivamente uno scopo per diffonderle o se si generano semplicemente dal caso. Posso testimoniare che la "notizia" è stata fugacemente riferita dal tg ( mediaset ) poco fa e quasi contestualmente smentita. Perché mai riferirla se la fonte è tanto incerta? Mi sembrano quasi effetti creati ad arte per aumentare il senso di tensione in determinati e precisi momenti, come questa sera drammatica in cui, mentre scriviamo, si stanno intensificando le atrocità compiute al di là del Mediterraneo. Mah...


ducadiGrumello hanno apprezzato
RispondiCitazione
emilyever
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 269
 

Da quel che avevo sentito la notizia era stata ripresa solo dalla stampa italiana, non ve n'era cenno, per esempio, sui giornali americani


RispondiCitazione
Condividi: