Notifiche
Cancella tutti

UNA BANCA TEDESCA CONGELA I CONTI DI UN’ASSOCIAZIONE EBRAICA ANTI-SIONISTA


dana74
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 14432
Topic starter  

Il blocco è “precauzionale” e sono stati richiesti vari documenti, tra cui l'elenco dei nomi e degli indirizzi dei membri I vertici della Berliner Sparkasse hanno reso noto di aver deciso di congelare i conti dell'organizzazione anti-sionista Jewish Voice for Peace, promotrice dei diritti dei palestinesi e della creazione di uno Stato palestinese, che nelle ultime settimane ha partecipato a Berlino a manifestazioni contro la guerra a Gaza, sostenendo che “Israele sta commettendo un genocidio”.

Dalla banca tedesca è stato riferito che “si tratta di una misura precauzionale”, senza ulteriori spiegazioni, e che è stato richiesto all'organizzazione di presentare entro il 5 aprile una lista di tutti i membri dell'organizzazione, i loro indirizzi e ulteriori documenti interni.

La chiusura dei conti della Jewish Voice for Peace arriva pochi giorni prima che a Berlino si svolga un evento a sostegno dei palestinesi denominato “Il Congresso Palestinese”.

L'evento è stato accolto in Germania da dure critiche da parte di politici e media, alcuni dei quali lo hanno definito un “evento di odio per gli ebrei”. L'organizzazione ha utilizzato i propri conti bancari per acquistare i biglietti per l'evento e raccogliere donazioni per i palestinesi.

In risposta alla chiusura dei conti, i responsabili dell'organizzazione hanno dichiarato di non essere scoraggiati.

La nostra posizione contro il genocidio deriva dai valori ebraici e non dipende dalle risorse finanziarie. Il numero dei membri dell'organizzazione continua a crescere nonostante le pressioni delle autorità.

Israel National News ( https://www.israelnationalnews.com/news/387511)

 

BREAKING: Un'organizzazione israeliana, "Il Movimento per l'insediamento nel Libano del Sud", terrà la sua prima riunione il 10 aprile.

L'organizzazione è una coalizione di vari gruppi ultra-sionisti, costituita solo due giorni fa, il 26 marzo. Il suo obiettivo è quello di occupare il Libano meridionale con insediamenti ebraici. L'organizzazione cita il tenente colonnello Ofir Caspi delle Forze di Difesa israeliane, che ha recentemente dichiarato: "L'IDF ha bisogno di occupare il territorio. Per me, l'unica soluzione (per la pace) è stabilire insediamenti ebraici".
Infine, c'è una citazione della Torah: 'Suonate la tromba nella terra di Sion e cantate sulla Montagna Santa, tutti gli abitanti della terra si infurieranno'. L'ultima volta che le organizzazioni sioniste hanno sostenuto gli insediamenti ebraici in Libano è stato negli anni '80, prima della guerra civile libanese. https://t.me/ras2011/18241


Citazione
Condividi: