Notifiche
Cancella tutti

Gran Sasso d'Italia: la guerra!

Pagina 1 / 2

helios
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 16537
Topic starter  

26.8.16
GRAN SASSO D'ITALIA: LA GUERRA!
Gran Sasso - foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)

di Gianni Lannes

Perché la NATO svolge esercitazioni militari sul Gran Sasso, un parco nazionale, ossia un'area "protetta", quando l'Esercito italiano ha già in uso ben 12 aree estese per quasi 20 mila ettari (Le Ripe, Monte Stabiata, Monte Crespiola, Monte Sirente, Monte Ruzza, Prata D'Ansidonia, La Pretara, Fiume Alento, Piazza d'Armi, Echo 351, Le Marane, Bafile)? E ancora: c'è una correlazione tra la vistosa riduzione del ghiacciaio e questi giochi di guerra? Le attività del laboratorio sotterraneo di fisica nucleare hanno danneggiato ecosistema di questa grande montagna? Le falde acquifere sono state intaccate e contaminate da sostanze pericolose?

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2014/03/gran-sasso-ditalia-inquinamento-e-prove.html


Citazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4097
 

Le attività del laboratorio sotterraneo di fisica nucleare hanno danneggiato ecosistema di questa grande montagna? Le falde acquifere sono state intaccate e contaminate da sostanze pericolose?

No. I laboratori contengono detectors per neutrini ed eventualmente materia oscura. Per quanto ne so io, non ci sono materiali radioattivi di una qualche importanza. La ragione per cui il laboratorio è all'interno della montagna è che è necessario escludere tutte le interferenze che provengono dall'esterno perché i neutrini interagiscono molto difficilmente con la materia.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 544
 

se c'è stato un meltdown di qualche genere è sufficente un geiger di quelli che si comprano al catalogo RS,i milliroetgen sarebbero così alti che qualunque rilevatore li riceverebbe


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 16537
Topic starter  

se c'è stato un meltdown di qualche genere è sufficente un geiger di quelli che si comprano al catalogo RS,i milliroetgen sarebbero così alti che qualunque rilevatore li riceverebbe

sarà per questo che stanno isolando la zona? (prima che qualcuno se ne accorga o si metta a rilevare?)
Il ponte che arriva dall'Aquila a Amatrice è chiuso e anche la provinciale.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 544
 

E' possibile,chernobyl ha contaminato 30 km "pesantemente",là sotto dubito che abbiano un generatore tanto più potente di quello da 1 GW dei russi ma se lo fondi irraggia . punto e basta.

In caso di terremoto tutti i reattori a fissione sono pericolosi perchè dotati di un grande calore residuo. infatti hanno anche il diesel di emergenza (un motore triplo di un camion/pulma) per fare girare le pompe


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 16537
Topic starter  

Le attività del laboratorio sotterraneo di fisica nucleare hanno danneggiato ecosistema di questa grande montagna? Le falde acquifere sono state intaccate e contaminate da sostanze pericolose?

No. I laboratori contengono detectors per neutrini ed eventualmente materia oscura. Per quanto ne so io, non ci sono materiali radioattivi di una qualche importanza. La ragione per cui il laboratorio è all'interno della montagna è che è necessario escludere tutte le interferenze che provengono dall'esterno perché i neutrini interagiscono molto difficilmente con la materia.

pietroGE, sono laboratori di fisica nucleare dove nucleare vuole dire proprio quello.

E certamente non maneggiano materiali NON pericolosi nemmeno per cercar neutrini e per studiarli. I neutrini sparati dal CERN verso il GranSasso attraversano il nostro territorio sottoterra, falde acquifere e terreni.
Siamo tutti delle cavie del CERN e delGran Sasso oltre che della NATO e Usa?


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2310
 

PietroGE hanno argon e gallio liquidi scintillatori..che se esplodessero inquinerebbero l'intera zona..
in quella quantità li dentro non ci poterebbero stare,sono centinaia di tonnellate..riportato pubblicamente
per questo i laboratori analoghi ce ne sono 2 ,uno in russia a km da centri abitati uno nel sud dakota a 150km dal più vicino centro abitato
qui in pieno parco..
ma basta dare stipendi stellari a chi ci lavora dentro..
basta fargli contratti con università americane altisonanti
per farli tacere e difendere i loro esperimenti...

non hanno mai detto i danni subiti dal sisma dell'aquila e pure adesso tacciono...

si sa solo che parte del corno piccolo ha subito danni e non era mai successo prima..

ricordo che Giuliani che divenne famoso per il radon era un tecnico dell'INFN
che aveva collaborato proprio ad esperimenti sul terremoto
ossia immagino sollecitazione di faglie,cosa se no...
poi quell'esperimento fu chiuso ufficialmente(non ricordo il nome ma se si gira su internet si trova il nome dell'esperimento)
si parla del 2000-2002

può essere solo una coincidenza che nel gran sasso si studino i terremoti e loro emissioni
e poi avviene proprio li il sisma?
sia quello dell'aquila che quello di oggi appartengono di fatto ad una stessa unica faglia che si sollecita vicendevolmente..

esplosione atomica non credo
però qualcosa deve essere successo
non so se come conseguenza o come causa del sisma..

ricordo che il laboratorio è sotto tutela del ministero della difesa
differentemente da tutti gli altri laboratori di ricerca italiani
e quindi che sia qualcosa di militare è ovvio..
non vi è modo che un ente indipendente o civile possa accedervi per controlli..
e quanto dovrebbe bastare..


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4097
 

https://home.cern/about/accelerators/cern-neutrinos-gran-sasso

Le componenti dei due sistemi di detectors di neutrini nel Gran Sasso :

OPERA (=Oscillation Project with Emulsion-tRacking Apparatus)

....In OPERA, tau-leptons
resulting from the interaction of tau-neutrinos will be observed in
"bricks" of photographic emulsion films interleaved with lead plates.
The apparatus contains about 150000 of such bricks for a total mass of
1300 tons and is complemented by electronic detectors (trackers and
spectrometers) and ancillary infrastructure. Its construction has been
completed in spring 2008 and the experiment was taking data up to the end of 2012....

ICARUS

The ICARUS program concerns the usage of Liquid Argon (LAr) detector for studies of neutrinos from CNGS beam. The ICARUS detector filled with 600 tons of liquid argon.....

Quindi ci sarebbero 600 t di Argon liquido e 1300 t di emulsioni fotografiche e piombo.
Ricordo che l'Argon NON È il Radon. Quest'ultimo è radioattivo, è naturalmente presente in alcuni tipi di terreno e degassa lentamente e può causare il cancro. In Svezia ad esempio, negli edifici pubblici c'è spesso la ventilazione forzata a causa del Radon.


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2310
 

intervento da incorniciare di Lannes:
''nel 2011, quando ero sotto scorta della Polizia di Stato, a seguito di alcuni attentati, mi sono arrampicato su quella grandiosa montagna(il Gran Sasso) ed ho scoperto un’attività militare della Nato, non registrata da nessuna parte. Sono state presentate interrogazioni sul caso, ma ben tre governi fino ad oggi non hanno risposto. In uno Stato di diritto contano le domande mentre sono eloquenti i silenzi e le menzogne istituzionali. Ergo: non mi esprimo per “sentito dire”, ma per cognizione diretta.
INFN – LNGS ovvero Laboratori Nazionali del Gran Sasso, dove esistono settori preclusi. A120 chilometri da Roma, c’è un enorme accesso blindato sotto un tunnel della Roma-L’Aquila, nel cuore del gigante di roccia che dopo il terremoto ha perso uno sperone del suo Corno Piccolo.
Ad un soffio da L’Aquila, ad un passo da Amatrice e da Rieti, nelle viscere dell’Appennino, proprio dentro il sistema geologico più delicato in assoluto di tutta la dorsale italica. In loco le zolle tettoniche sono instabili come in nessun altro luogo del belpaese. Lì, dove oscillano i neutrini, il regno della Fisica delle Particelle, dove stanno conducendo in questo momento esperimenti sulle esplosioni delle Supernovae, lì dove quantità abnormi di energia vengono convogliate in condotte progettate per studiare l’infinitamente piccolo della materia e ciò che si nasconde tra etere e le conosciute quattro dimensioni dello Spazio/Tempo. Lì dove torturano Madre Terra, punzecchiandone il sistema nervoso… Lì dove la scienza crede di poter dominare la Forza del l’universo. Proprio lì, in corrispondenza degli epicentri dei più disastrosi terremoti recenti italiani. Lì dove ceti omuncoli in camice bianco e divisa d’ordinanza si credono “dei”.''

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/05/terremoto-in-abruzzo-segreto-di-stato.html


RispondiCitazione
cedric
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1697
 

I neutrini sparati dal CERN verso il GranSasso attraversano il nostro territorio sottoterra, falde acquifere e terreni.
Siamo tutti delle cavie del CERN e delGran Sasso oltre che della NATO e Usa?

Puoi dormire tranquillo visto che negli ulitimi 10 secondi il tuo corpo è stato attraversato da circa:
- 4 milioni di miliardi di di neutrini provenienti dal Sole;
- 500 miliardi di neutrini dalla radioattività delle rocce terrestri; (1/10.000 di quelli solari)
- 1.000 miliardi di neutrini provenienti da tutte le centrali nucleari mondiali. (1/10.000 di quelli solari)

La terra è trasparente ai neutrini, quindi che il sole sia sopra la testa (giorno) o sotto i pedi (notte) è lo stesso. Prima che un neutrino colpisca un atomo di un corpo umano debbono passare più o meno alcuni secoli (se non di più) visto che attraversano la terra, il sole la galassia senza praticamente nessuna interazione.

Quando al gran sasso "beccano" un neutrino aprono una bottiglia di montepulciano d'abruzzo....


RispondiCitazione
MarioG
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3055
 

I neutrini sparati dal CERN verso il GranSasso attraversano il nostro territorio sottoterra, falde acquifere e terreni.
Siamo tutti delle cavie del CERN e delGran Sasso oltre che della NATO e Usa?

Puoi dormire tranquillo visto che negli ulitimi 10 secondi il tuo corpo è stato attraversato da circa:
- 4 milioni di miliardi di di neutrini provenienti dal Sole;
- 500 miliardi di neutrini dalla radioattività delle rocce terrestri; (1/10.000 di quelli solari)
- 1.000 miliardi di neutrini provenienti da tutte le centrali nucleari mondiali. (1/10.000 di quelli solari)

La terra è trasparente ai neutrini, quindi che il sole sia sopra la testa (giorno) o sotto i pedi (notte) è lo stesso. Prima che un neutrino colpisca un atomo di un corpo umano debbono passare più o meno alcuni secoli (se non di più) visto che attraversano la terra, il sole la galassia senza praticamente nessuna interazione.

Quando al gran sasso "beccano" un neutrino aprono una bottiglia di montepulciano d'abruzzo....

Quando helios si prodiga in queste segnalazioni di scienza "irresponsabile", mi ricorda la Gelmini e il famoso tunnel fra il CERN e il Gran Sasso.

Eppure e' da diversi post che continua a parlare di terremoti e di ...neutrini!


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 16537
Topic starter  

I neutrini sparati dal CERN verso il GranSasso attraversano il nostro territorio sottoterra, falde acquifere e terreni.
Siamo tutti delle cavie del CERN e delGran Sasso oltre che della NATO e Usa?

Puoi dormire tranquillo visto che negli ulitimi 10 secondi il tuo corpo è stato attraversato da circa:
- 4 milioni di miliardi di di neutrini provenienti dal Sole;
- 500 miliardi di neutrini dalla radioattività delle rocce terrestri; (1/10.000 di quelli solari)
- 1.000 miliardi di neutrini provenienti da tutte le centrali nucleari mondiali. (1/10.000 di quelli solari)

La terra è trasparente ai neutrini, quindi che il sole sia sopra la testa (giorno) o sotto i pedi (notte) è lo stesso. Prima che un neutrino colpisca un atomo di un corpo umano debbono passare più o meno alcuni secoli (se non di più) visto che attraversano la terra, il sole la galassia senza praticamente nessuna interazione.

Quando al gran sasso "beccano" un neutrino aprono una bottiglia di montepulciano d'abruzzo....

Quello che ho scritto io l hai travisato.
Ho solo scritto che i neutrini sparati dal CERN passano il nostro territorio e non il territorio gì altri Stati.

Per il resto le tempeste solari portano sulla terra raggi cosmici sconosciuti.
Dove sconosciuti vuole dire che nessuno li conosce.

Altro che neutrini con tanto di numeri che hai dato.

Se sotto il Gran Sasso vogliono fotografare il neutrino si vede che hanno tempo da perdere,oltre che usare anche denaro nostro.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 544
 

come era bello quando negli anni 50 ci accontentavamo di scoppiare petardoni atomici nel nuovo mexico...


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 16537
Topic starter  

come era bello quando negli anni 50 ci accontentavamo di scoppiare petardoni atomici nel nuovo mexico...

Come era bello far scoppiare l isola di bikini o mururoa. Per alcuni è stato tal mate bello far scoppiare Hiroshima e Nagasaki senza nemmeno chiedere scusa, che lo farebbero ancora.

Adesso ci sparano a domicilio dal CERN al Gran sasso i neutrini, senza che nessuno dica nulla e secondo alcuni per il nostro bene.

Omuncoli col camice bianco hanno il sostegno di altri omuncoli con l aggravante che non sanno un caxxo entrambi di quello che stanno facendo e dicendo.

Come siamo caduti in basso.


RispondiCitazione
MarioG
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3055
 

Adesso ci sparano a domicilio dal CERN al Gran sasso i neutrini, senza che nessuno dica nulla

Perseverare est diabolicum


RispondiCitazione
Pagina 1 / 2
Condividi: