Eurocorrotti & Co. ...
 
Notifiche
Cancella tutti

Eurocorrotti & Co. Gli 'intoccabili'


PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4074
Topic starter  

Eurocorrotti & Co. Gli 'intoccabili'
Valige e sacchi pieni di bigliettoni, cosiddetti 'rappresentanti' dei popoli europei in vendita come noccioline, media che non sanno che pesci pigliare, chi cerca di nascondere, chi dice che sono solo mele marce, chi elogia la magistratura belga per denunciare la riforma della giustizia in Italia. Insomma il solito circo equestre mediatico. Manca però un attore, anzi l'attore principale di questa tragicommedia, uno degli 'intoccabili', colui che si compra da decenni partitini e eurodeputati e mai è stato accusato di corruzione, anzi chi osa accusarlo viene subito criminalizzato. Chi sarà mai??? Fate il confronto con le indagini sulla presunta corruzione internazionale della Lega da parte dei russi che va avanti da 5 anni senza cavare un ragno dal buco visto che i soldi non ci sono per stessa ammissione dei magistrati e il 'do ut des' neanche visto che la Lega ha sempre votato le sanzioni contro la Russia. Aspettando che qualcuno tra i giornalisti (meglio : scribacchini di regime) si decida a sputtanarlo insieme ai suoi lustrascarpe vediamo cosa dice il mainstream :

https://www.liberoquotidiano.it/news/politica/34205167/qatargate-repubblica-fa-sparire-parole-pd-sinistra.html

Qatargate? Repubblica da non credere: toh, cosa fanno sparire

Mettiamola così: è già un mezzo miracolo che a Repubblica mettano in dubbio le "sante" Ong. Il quotidiano diretto da Maurizio Molinari titola sul Qatargate annunciando in prima pagina "le carte". Uno si aspetterebbe tutta, ma proprio tutta la verità sulla maxi-inchiesta per corruzione che sta scuotendo Bruxelles e l'Europarlamento. Perlomeno, qualche riferimento ai protagonisti e alla loro appartenenza politica, non proprio irrilevante ai fini della discussione.
Invece, capolavoro: né in prima pagina né nelle due seguenti si nominano Pd o sinistra, se non in un catenaccio a pagina 2 in cui la parola Pd c'è, sì, ma per introdurre il lunare virgolettato: "Siamo parte lesa". Lunare, perché per come ha presentato tutta questa storia Repubblica il Qatargate non sembra riguardare, appunto, né i dem né l'immacolato mondo progressista.
Eppure, qualche nome imbarazzante sta spuntando: Antonio Panzeri, ex potentissimo del Pd milanese e lombardo, eurodeputato per 12 anni, passato poi ad Articolo 1 e finito in arresto perché trovato con 600mila euro in contanti in casa. E che il Pd c'entri qualcosa lo dimostra l'autosospensione dell'eurodeputato Cozzolino. Oppure le perquisizioni nell'ufficio di Davide Zoggia, ex fedelissimo di Bersani ed ex pezzo grosso al Nazareno.
Repubblica però si limita a riportare le parole di Francesco Giorgi, compagno (italiano) della ex vicepresidente dell'Europarlamento Eva Kaili e già collaboratore di Panzeri, secondo cui le Ong (tra cui la Fight impunity dello stesso Panzeri) "servono a far girare soldi". Sebastiano Messina parla della "mazzetta dello sceicco", Lorenzo Vidino si concentra sul "potere qatarino tra hotel e moschee". A pagina 2, ecco le carte: "Una montagna di denaro per allargare la rete degli amici". Quindi parla l'ex segretaria di Panzeri, "sconvolta e nauseata". Il suo capo, rivela, "stava per arruolare anche il superburocrate Ue". Al più, nelle didascalie, spunta la sigla S&D, l'eurogruppo di cui fa parte anche il Pd. Uno potrà pensare: magari a pagina 4 la magagna della sinistra verrà fuori, in qualche modo. Sbagliato: focus sui "mattoni italiani del potere qatarino".


Citazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4074
Topic starter  

Beh, scopro solo ora che qualcuno ha avuto il coraggio di nominare l''Innominato', anche se solo di sfuggita. Rimane la domanda sul perché la magistratura non agisce...ah già, perché sono 'intoccabili'.

https://www.ilgiornale.it/news/politica/gruppo-amici-emiri-ed-europei-lombra-soros-2095483.html

.....Antonio Panzeri, fulcro dell'indagine, veniva definito in un dossier per Open society come «alleato affidabile» dell'associazione del discusso miliardario George Soros. Non a caso Panzeri ha sempre difeso a spada tratta le Ong del mare. Nella lista degli alleati di Soros compariva anche Andrea Cozzolino, che giura di non essere minimamente coinvolto, ma negli atti dell'inchiesta ci sarebbe una sua mail che chiede, senza successo, al gruppo socialisti europei di non votare la risoluzione contro il Qatar. Francesco Giorgi, uno degli arrestati, che sembra stia vuotando il sacco, era consigliere di Cozzolino. Per non parlare delle due Ong coinvolte, che condividevano gli uffici. No Peace Without Justice era stata fondata da Emma Bonino, estranea all'inchiesta, ma molto vicina a Soros....


sarah, Hospiton, Detrollatore II e 1 persone hanno apprezzato
RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 390
 

Con calma verrà fuori tutto. Anzi relativa calma, perché ogni giorno ne sta uscendo una nuova e più grave. Questa notizia fa parte della mia rubrica: Ma quante belle cose stanno succedendo? Ce ne stiamo accorgendo? E la sinistra? Come mai in questo periodo sta patendo come non mai dappertutto, con le sue pagliacciate immigrazioniste, eurottimistiche, con le sue censure (vedi la rivoluzione in twitter ad esempio), con Biden e Fauci alle strette, con la narrazione covid e vaccini in costante calo, coi suoi affiliati che stanno sempre più con la coda tra le gambe e in vergognoso silenzio, coi finanziatori DEM (cryptovalute) in galera e in fallimento, ecc ecc ecc
 


RispondiCitazione
mystes
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1420
 

Vizi di famiglia: in qualunque regione del mondo, Europa o America Latina, la sinistra e in combutta con gli alleati europeisti, sfigurata o in taluni casi senza più i connotati della difesa dei deboli e dei poveri, ha acquistato una sola vocazione, quella di rubare e di sccheggiare il denaro pubblico. Il Giornale di oggi riconosce in George Soros il grande padrino della corruzione e il grande nemico della sovranità nazionale.

https://www.ilgiornale.it/news/politica/gruppo-amici-emiri-ed-europei-lombra-soros-2095483.html


sarah e Detrollatore II hanno apprezzato
RispondiCitazione
sarah
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 486
 

@ Detrollatore II. Vero, vedremo però se daranno i loro frutti. Al momento c'è tanta carne al fuoco e un partito, il PD, chiuso in difesa sulle barricate. Mi sembra di notare due fatti interessanti:

1. Ultimamente alcune generose iniziative di finanziamento di tale G.soros non hanno avuto gran fortuna. Da + europa e la sua missione per creare un'armata brancaleone contro il fascismo a quest'ultima.

2. Curioso che l'indagine sia partita da una procura belga. Sembra volerci ricordare che le istituzioni nazionali non intendono rinunciare del tutto al proprio ruolo e demandarlo a quelle europee. Non c'è stato un silenzio complice e proprio nel Belgio che li ospita, i burocrati sono posti di fronte a responsabilità penali dalla giustizia ordinaria. 

Presto, ancora troppo presto comunque per trarre conclusioni.


Detrollatore II hanno apprezzato
RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 390
 

Sarah, di sicuro non è Mani Pulite, partita da Washington e fatta per riverginare il PCI, graziato...
Di sicuro è tutto il contrario, stavolta. E già questo è un segnale che si sta centrando la mafia per eccellenza.
E ogni giorno, lo scandalo si aggrava e si estende a più uomini del PD e perfino della Sinistra Italiana, con una esposizione delle loro colpe in tv e sulla stampa veramente inaudita.
Molto importante da sottolineare è inoltre il fatto che per la prima volta la magistratura si muove su reati di corruzione che riguardano interi partiti e interi stati. La vera corruzione insomma, quella più grande, più grave e più ostile agli interessi dei cittadini. Le tangentucole disseminate ovunque nei tg erano solo un modo per fuorviare il pubblico da queste e dalle gravissime colpe della sinistra (che chiamo così per semplicità, è il deep state, il vero potere, la vera mafia).


sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
sarah
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 486
 

@Detrollatore II. Sono assolutamente d'accordo con te su tangentopoli targata Washington. Naturalmente con una miriade di complici e conniventi nazionali, talvolta persino inconsapevoli. Già prendere atto di questo sarebbe un buon passo avanti per comprendere certe dinamiche politiche. Quanto ai fatti odierni, devo dire che ne sono rimasta sorpresa anch'io e non me lo aspettavo, non mi aspettavo un'inchiesta che mettesse in rapporto così diretto interi partiti con fenomeni di corruzione grave. E non mi aspettavo che qualcuno "osasse" puntare il dito contro QUEL partito che anche in sede europea rappresenta l'armata dei "buoni", quelli contro i populisti destristi, gli orban e altri cattivoni, per intenderci. Ma si sa, si temono i greci anche quando recano doni e in un periodo come questo dove pare non esserci alcuna speranza di trovare vie d'uscita politiche a portata di mano resto per il momento ancora tiepida, in attesa di capire se vi saranno conseguenze e soprattutto che tipo di conseguenze. Per esempio, una cosa che mi lascia perplessa è questa: la procura che conduce le indagini è belga e gran parte degli indagati sono italiani. Si sa che l'italiano non gode di gran simpatia in Belgio per varie ragioni ( specialmente legate alla massiccia immigrazione dei decenni passati ) ed anzi è oggetto di una pessima stampa. Le autorità sarebbero state altrettanto solerti se si fosse trattato di accusare parlamentari francesi, tedeschi o olandesi? Vedremo se l'inchiesta, allargandosi come sembra per ora fare, coinvolgerà politici di altre nazionalità che godono di miglior reputazione.


Detrollatore II hanno apprezzato
RispondiCitazione
Condividi: