Notifiche
Cancella tutti

Libertà e droghe


GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2179
Topic starter  

La CIA ha una lunghissima storia legata alla diffusione di droghe con cui (tra le altre cose) ha di fatto smantellato i movimenti giovanili sessantottini "pericolosi" (per un certo ideale demoniocratico e industriale statunitense) con operazioni famigerate, tipo BLUE MOON (QUI). Credo che con l'aumento della THC nella canapa (di cui è sospettabile una manipolazione genetica) e nella raffinazione tramite i derivati si stia ripetendo la storia, perché eccessi di questa sostanza psicotropa inducono psicosi (dissociazione dalla realtà). Quindi, quale modo migliore di ridurre al silenzio le resistenze alle politiche attuali che rischiano di far fallire l'agenda tecnocratica? Ed infatti parallelamente assistiamo a una diffusione sempre più "legale" della cannabis per uso domestico. Ma se il lupo concede all'agnello di bere nel fiume (della libertà) dove beve anche lui, forse la sua intenzione non è quella che l'agnello ingenuamente spera...


Citazione
LuxIgnis
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 478
 

Per favore anche qui, questa disinformazione sulla canapa è inaccettabile. La canapa deve essere legalizzata, perché è ora che si metta fine a questo obbrobrio contro una delle piante più potenti e versatili sotto tantissimi punti di vista.

La canapa non causa psicosi nemmeno a forti dosi, non causa dipendenza nemmeno se usata regolarmente, non ha praticamente nessuna possibilità di overdose, non rende aggressivi e tanto ma tanto altro. E fa pensare acutamente.

Chiedete di proibire l'alcool, se ne avete coraggio e se non siete ipocriti. Quello sì che causa psicosi, dipendenza e overdose.

Ironia ON

Visto che si vuol vedere complotti dappertutto, magari da millenni c'è il complotto sull'alcool che è stato diffuso per ottenebrare le menti umane. E le ottenebra, eccome.
Ironia OFF

 


RispondiCitazione
GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2179
Topic starter  

Rapidamente. Non si parla qui di cannabis ma esclusivamente di abuso di THC. Sia il mio post che l'intento dell'intervistato sono a favore della legalizzazione. Quindi approfondisci per piacere e domina le tue reazioni emotive che ti impediscono di andare oltre le apparenze.


RispondiCitazione
GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2179
Topic starter  
Pubblicato da: @luxignis

Per favore anche qui, questa disinformazione sulla canapa è inaccettabile. La canapa ...

 

Rapidamente. Non si parla qui di cannabis ma esclusivamente di abuso di THC. Sia il mio post che l'intento dell'intervistato sono a favore della legalizzazione. Quindi approfondisci per piacere e domina le tue reazioni emotive che ti impediscono di andare oltre le apparenze.

Le forze con cui abbiamo a che fare sono furbe. Far passare la gente dalla parte del torto seguendo giuste battaglie è la loro migliore causa. L'abbiamo visto così tante volte che dirci "migliori" e sgamati solo perché abbiamo evitato qualcuna di queste manovre non basta. Sta gente pur di fottere non dorme la notte e di gente intelligente, brava e che dovrebbe difendere giuste cause che salta la barricata ne abbiamo vista troppa per non stare in campana...


Brule hanno apprezzato
RispondiCitazione
LuxIgnis
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 478
 

Non prendiamoci in giro per favore, se si parla di THC si parla di Cannabis visto che è il componente principale e quello che causa l'effetto psicotropo oltre l'effetto medicinale su diverse malattie. 

Se si fa mistificazione in questo modo non riesco proprio a vedere come si può essere a favore della legalizzazione. C'è un cortocircuito enorme nel cervello di chi dice una scemenza del genere.

Si sottintende che le ultime canape in giro siano geneticamente modificate o volutamente alterate ma questa è una sciocchezza enorme. Come dire che un peperoncino Trinidad Scorpion è geneticamente modificato o pericoloso rispetto a uno calabrese (30 volte più potente). È logico che una pianta più potente ha effetto più potente, ma questo non è molto diverso da un bicchiere di vino e un bicchiere di grappa distillata e invecchiata a 50°. Ma molto più pericolosa, perché la grappa può uccidere, la cannabis, il THC no.

Quindi non diciamo sciocchezze.

Per quanto riguarda le forze in gioco sono sì furbe ma anche perché i complottisti sono dei coglioni che vanno appresso a una marea di stronzate, tanto per, senza rifletterci sopra più di tanto. Come dei Bastian contrari qualsiasi. Le forze in gioco creano soprattutto confusione, ed è strano che i complottisti non siano memori di questo visto che sta scritto in bella vista nei Protocolli dei Savi di Sion, veri o falsi che siano.

La gente è rincoglionita di suo e forse qualche canna in più gli servirebbe per aprire un poco quella coscienza rattrappita che ha. Non centra niente la CIA o la Spectre.

Di questo passo si arriverà a credere che le cose buone e belle siano tutte parte di un complotto. E questo è esattamente quello che vogliono le forze in gioco.

Fate come credete ma da un sito di contro informazione mi aspetto molto di più che riverberare propaganda e confusione.


RispondiCitazione
GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2179
Topic starter  
Ora ho un poco di più tempo. Procediamo...
Pubblicato da: @luxignis

Non prendiamoci in giro per favore, se si parla di THC si parla di Cannabis visto che è il componente principale e quello che causa l'effetto psicotropo oltre l'effetto medicinale su diverse malattie. 

No si parla di un principio attivo che è uno psicotropo come la caffeina e come la caffeina non vorrei mai assumerla pura o in contentrazioni più alte (che non si capisce perché debba aumentare se non per questioni speculative) di quelle che la pianta in natura prevede.

Insisti a confondere un atto di deliberata manipolazione della pianta in un epoca in cui impazzano le produzioni OGM con qualcosa che hai in testa solo tu e che si riproduce per un problema che riguarda solo te (evidentemente).

Se si fa mistificazione in questo modo non riesco proprio a vedere come si può essere a favore della legalizzazione. C'è un cortocircuito enorme nel cervello di chi dice una scemenza del genere.

Non lo vedi perché non lo vuoi vedere e non lo vuoi vedere perché evidentemente per te è più importante lo sballo che tutto il resto. Come ti ho scritto (ma a questo punto leggi?) la pianta ha tantissime proprietà che varrebbe la pena sfruttare a fondo ma noi non stiamo parlando di legalizzazione per sfruttare queste proprietà, ma manco per il... Noi stiamo parlano UNICAMENTE dell'uso ricreativo che può anche essere ammissibile se stessimo parlando della stessa pianta di 100 anni fa e con metodi di coltivazione attenti... Perché non so tu, ma io non mi fumerei gangia con residui di pesticidi sopra... Una mela la posso sempre lavare ma quella roba non t'arriva in foglia verde lavabile, ma già "comodamente" preparata.

Però gente come te fa ostruzionismo e si finisce per avere veleni aggiuntivi alla già più pericolosa pianta rispetto l'originale assunta come se fosse acqua. Come per i sieri, ripeto a chi se li è fatti la stessa cosa che dico a te: stai attento! Certe cose prese alla leggera finiscono sempre per chiderti il conto dopo e dopo è sempre tardi.

Quindi sono per la legalità, ma non irresponsabile e fraudolenta dettata dal profitto e da gente disumana!!! Come pretenteresti tu se inisti ad attribuire a me ciò che sta solo nella tua fantasia...

Si sottintende che le ultime canape in giro siano geneticamente modificate o volutamente alterate ma questa è una sciocchezza enorme. Come dire che un peperoncino Trinidad Scorpion è geneticamente modificato o pericoloso rispetto a uno calabrese (30 volte più potente). È logico che una pianta più potente ha effetto più potente, ma questo non è molto diverso da un bicchiere di vino e un bicchiere di grappa distillata e invecchiata a 50°. Ma molto più pericolosa, perché la grappa può uccidere, la cannabis, il THC no.

Non lo sottointendo. Lo sospetto per logica perché un aumento deciso di THC in percentuale del 30-40% in una pianta originaria che al massimo ne porta il 4% in così poco tempo, mi odora di manipolazione lontano mille miglia. Poi, non è detto che sia manipolazione moderna, potrebbe essere anche classica, semplicemente per selezione delle piante con più THC. Ma perché dovremmo avere piante manipolate apposta per avere più THC?

Per ingrassare chi e con quali risultati?

Poi, fai continua confusione. Parli della letalità adesso e manco ti sei accorto che è un argomento che introduci tu qui ora di cui non ho accennato, dato che si parlava di legalizzazione che è un altra cosa, soprattutto se fatta in un mondo dove domina il profitto e non la legalità. Ma visto che sembra che ci tieni ad allargare e per farti capire che "vedi i nemici ma sono allucinazioni" allora affrontiamolo. Se esci di casa anche un pianoforte che ti cade in testa può uccidere. Non esci di casa per non correre questo pericolo? Ovvio che no. E' assurdo? A una mia amica è successo, non s'è fatta niente e non ha smesso per questo di uscire di casa. Magari ha senso che se stanno facendo traslochi tu faccia un minimo di attenzione perché non è un luogo come gli altri e ha senso che le legge voglia assirucarsi che i passanti non ci rimangano secchi. Stessa cosa se mangi troppo cioccolato o bevi troppi caffé o ancora fumi troppo... Non tutti hanno la forza di moderarsi e l'eccesso procura sempre danno biologico. L'alcool è da sempre un problema perché tende a creare dipendenza anche se non quanto lo zucchero raffinato (altro componente killer molto più insidioso della THC) ma comunque con esiti letali, però lo sappiamo ed esistono medici specializzati per questo che ci invitano continuamente a stare attenti e non cercare scappatoie facili. Il fumo lo vedi da te com'è trattato oggi. Sono cose illegali? No, si cerca solo di porre attenzione su questioni che non devono vederci "felici, tranquilli e accondiscendenti" come niente fosse e come è stato con il siero magico, passando da un eccesso di rifiuto a uno di accettazione.

Quindi non diciamo sciocchezze.

Ecco, bravo.

Per quanto riguarda le forze in gioco sono sì furbe ma anche perché i complottisti sono dei coglioni che vanno appresso a una marea di stronzate, tanto per, senza rifletterci sopra più di tanto. Come dei Bastian contrari qualsiasi. Le forze in gioco creano soprattutto confusione, ed è strano che i complottisti non siano memori di questo visto che sta scritto in bella vista nei Protocolli dei Savi di Sion, veri o falsi che siano.

Non ho mai incontrato questa categoria che citi. Non so di cosa parli. Ho visto un sacco di gente piangere perchè costretta, altra pentita per effetti orrendi che non credeva possibili, altra che non ha saputo reagire e si è fatta travolgere psicologicamente non potendo riconoscere il crimine diffuso tra chi ha responsabilità di governo, altra ancora che è immersa tutt'ora nel terrore che ricominci tutto da capo.

E' facile giudicare gli altri e le loro debolezze @luxignis, un po' meno farlo con se stessi. Spesso si fa così: si giudica gli altri per sentirci migliori. C'è stata una prepotente e vistosa manipolazione dei fatti e delle istituzioni che semplicemente non eravamo più abituati a subire dal secondo dopoguerra almeno ma che era solo stata nascosta sotto il tappeto, pronta all'occorrenza come Gladio. Avevamo degli anticorpi per questo tipo specifico di prepotenze governative, ma la bella vita ha corrotto gli animi e la THC, dato che la gente che la vuole legalizzare è la stessa, non puoi metterla fuori dal discorso più generale, a meno che non vuoi passare dalla parte del collaborazionismo per debolezza.

Vedi tu.

La gente è rincoglionita di suo e forse qualche canna in più gli servirebbe per aprire un poco quella coscienza rattrappita che ha. Non centra niente la CIA o la Spectre.

Di questo passo si arriverà a credere che le cose buone e belle siano tutte parte di un complotto. E questo è esattamente quello che vogliono le forze in gioco.

Fate come credete ma da un sito di contro informazione mi aspetto molto di più che riverberare propaganda e confusione.

Allora, non so perché insisti a fare confusione. Non ho parlato di Spectre che è un organizzazione criminale inventata da Fleming per incensare il suo opposto e che è proprio un arganizzazione affine alla CIA (ma inglese) ma di manipolazione che è tutt'ora in corso, non è finita. Non è passata. La stessa gente che ha "inventato" il lockdown è quella che adesso legalizza la THC. Sempre la stessa. Allora, ho vogliamo mettere in cantina la logica, oppure se vogliamo fare come fanno le persone sagge, iniziamo a ragionarci sopra.

Perché non so se te ne rendi conto ma il tuo atteggiamento ha un solo risultato: che le cose debbano essere accettate passivamente così perché sono giuste e discuterne vuol dire portare un torto. Non ti ricorda proprio proprio niente?

Va bé la dura cervice però... A volte quanta pazienza ci vuole...


RispondiCitazione
LuxIgnis
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 478
 

Gioco, nemmeno vale la pena di rispondere visto l'ignoranza abissale che hai su questa pianta e sulla botanica in genere. E la marea di stronzate che hai detto.
Che pensi che tu all'ortofrutta prendi le piante così come erano? Ebbene ti dico una cosa sono tutti ma proprio tutti ibridi. Sono migliaia di anni che si fanno ibridi. 

Esistono centinaia di piante di cannabis ed esistono da tempo. Nei paesi dove è quasi sempre stata legale ne trovi di tutti i colori. Di tutti i gusti, da quelle forti a quelle meno forti. 

E non è vero che quella naturale ha solo il 4% di THC. Dipende dalle zone dove si ambienta. Nelle zone calde il THC sale e anche di parecchio e questo da sempre. E che mi risulta, ci sono siti che puoi consultare, non esistono piante con il 30-40% di cannabis. La più potente mi sembra stia sul 28%. 

Del THC puro che è sintetico non gliene può fregare a nessuno!

E la battaglia per la legalizzazione parte negli anni '60. Non ora!

Per ultimo ti ricordo che la Cannabis è stata oggetto del forse primo complotto a livello globale dagli anni 30. Prova a vederti il video che realizzò Mazzucco. Ora invece diventa un complotto legalizzarla. Stai facendo tu e chi altro segui la stessa propaganda che fecero negli anni 30 per dimostrare falsamente quanto era pericoloso la Cannabis. Le stesse identiche cose: psicosi, pazzia, violenza. Ma che c'avete nella testa? Segatura? Siete veramente malati. A voi della verità non ve ne frega niente vi diverte solo fare il Bastian contrario.

Questa è ignoranza e a volte anche malafede che fa solo il gioco di chi muove le cose in modo sporco.

Non vale la pena starne a discutere. E informati bene prima di dire fesserie. C'è un ampia letteratura sull'argomento.


RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 395
 

Non ho letto interamente la discussione ma mi pare che sia stato ignorato un aspetto importante che ha sollevato GioCo: l'attitudine della marihuana a sedare il dissenso. Ho come l'impressione che la marihuana c'entri così poco, che è fuorviante parlarne in questi termini. Anche con genetiche forti, che non danno forte dipendenza, ma assuefazione sì ed è quella che rende un fumatore di marihuana (anche ad alto contenuto di THC) una persona normalissima. Chi non frequenta persone che fumano tantissima marihuana al giorno non può capire quanto il loro stato di salute mentale e fisica non differisca minimamente da quello di un non fumatore. Addirittura, ogni volta che ho fatto il resoconto di tutta la gente che fuma (tantissima o più moderatamente) marihuana (di mia conoscenza diretta o indiretta), ho notato una condizione di salute migliore in quelli che la usano. Sono veramente rari (nel mio campione) coloro che si ammalano o muoiono in età "precoce" (40-50-60 anni). Eppure, in molti casi, i loro polmoni "vedono" poco ossigeno durante la giornata...
@Luxignis, cosa pensi invece dell'uso di marihuana (anche sistematico, più "bombe" al giorno) nei minori di 18?

 


RispondiCitazione
GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2179
Topic starter  
Pubblicato da: @detrollatore-ii

Non ho letto interamente la discussione ma mi pare che sia stato ignorato un aspetto importante che ha sollevato GioCo: l'attitudine della marihuana a sedare il dissenso. [...]
@Luxignis, cosa pensi invece dell'uso di marihuana (anche sistematico, più "bombe" al giorno) nei minori di 18?

 

E di consumarla purificata in prodotti derivati, come cibi? Interessante questa tua disamina di chi fuma. Io ne vorrei una di chi consuma invece prodotti con THC purificata, dal momento che (come ho scritto) persino una molecola come quella dello zucchero, praticamente il carburante per le cellule, può diventare più tossica della cocaina se purificata. Inoltre l'assunzione tramite l'apparato digerente può cambiare le carte in tavola come sa qualsiasi medico.

Per quel piccolo e scarso campione che mi è capitato di osservare, con l'assunzione orale "medicinale" noto un aumento deciso della sonnolenza e una riduzione dell'attenzione. Particolari che non mi paiono proprio secondari in un Mondo dove ci si inca%%a perché la gente non si ribella...


RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 395
 

@GioCo, per THC purificato intendi prodotti in cui c'è solo il principio attivo senza marihuana o hashish in pratica? Beh, fumare così credo sia notevolemente più nocivo. Non saprei...
Ciò che noto io in genere tra i consumatori di marihuana (ormai non piu giovanissimi e non piu alle prime armi) è che sembrano persone con attenzione e concentrazione esattamente uguali a quelli di una persona "lucida", perché l'assuefazione rende impassibili agli effetti. Sono più rilassati ma non meno vigili.
Riguardo al "piglio" ribelle il discorso è più complesso. Essere inca@@ati fa male alla salute. Soprattutto esserlo perennemente contro il "governo ladro" (soprattutto ora che non c'è più la sinistra a comandare FINALMENTE dopo 11 anni di soprusi e colpi di mano). E non porta a nessuna ribellione, che non dev'essere mai un atto d'impulso, ma qualcosa di mirato, intelligente e calibrato. 
Il problema è che di solito chi usa queste droghe ha un'ideologìa (SINISTRA, non solo nel senso del lato politico 🤣), che è meglio che restino sedati. 🤣 🤣 🤣 


RispondiCitazione
LuxIgnis
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 478
 

@Detrollatore

Per quanto riguarda il sedare il dissenso, lo smentisco facilmente. Negli anni 70 dove praticamente tutti fumavano apertamente c'era il dissenso più alto che abbiamo avuto nella storia recente. Il rincoglionimento non può essere assolutamente additato a sostanze come la cannabis ma a molti altri fattori. Io credo invece che l'uso di queste "droghe" ricreazionali a bassissimo impatto fisico siano invece un aiuto, poiché portano a pensare e a espandere la coscienza. Chiaramente ogni abuso ed eccesso è deleterio in ogni campo, anche l'acqua stessa in eccesso può diventare letale.

È vero quello che dici, ed è derivato da una costante disinformazione sulla cannabis. Sempre dipinta come la regina dei mali. E le mafie ringraziano (è un mercato enorme). Chi conosce gente che l'ha usata e la usa e anch'io ne conosco tanti e in passato ne ho fatto uso tranquillamente, sa che non è assolutamente vero. Molto ma molto meno pericolosa dell'alcool che ha effetti che possono diventare devastanti sia per sé che per gli altri. E per i polmoni è molto più pericoloso il fumo di tabacco, sia per la quantità (difficile che si fumino 20 spini al giorno, facile arrivare a 20 sigarette al giorno), ma anche perché la cannabis ha elementi benefici per i polmoni. È un antiasmatico ad esempio.

Per i minori valgono le regole ovvie che si seguono anche per altre cose. No all'alcool o in moderate dosi, no alle sigarette di tabacco, no alle droghe in generale. E per quanto non ha effetti diversi su un minore rispetto a un adulto anche la Cannabis dovrebbe seguire questi principi di precauzione. Ma si sa che i ragazzi cercano il divertimento e la cannabis sicuramente è la meno pericolosa. Un ragazzo ubriaco o sotto altre droghe è pericoloso. Sotto cannabis no. Negli stati in cui è legale, è pur sempre vietata ai minori e durante al guida, come mi pare logico.

 


IlContadino e Detrollatore II hanno apprezzato
RispondiCitazione
GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2179
Topic starter  
Pubblicato da: @detrollatore-ii

@GioCo, per THC purificato intendi prodotti in cui c'è solo il principio attivo senza marihuana o hashish in pratica? Beh, fumare così credo sia notevolemente più nocivo. Non saprei...
Ciò che noto io in genere tra i consumatori di marihuana (ormai non piu giovanissimi e non piu alle prime armi) è che sembrano persone con attenzione e concentrazione esattamente uguali a quelli di una persona "lucida", perché l'assuefazione rende impassibili agli effetti. Sono più rilassati ma non meno vigili.
Riguardo al "piglio" ribelle il discorso è più complesso. Essere inca@@ati fa male alla salute. Soprattutto esserlo perennemente contro il "governo ladro" (soprattutto ora che non c'è più la sinistra a comandare FINALMENTE dopo 11 anni di soprusi e colpi di mano). E non porta a nessuna ribellione, che non dev'essere mai un atto d'impulso, ma qualcosa di mirato, intelligente e calibrato. 
Il problema è che di solito chi usa queste droghe ha un'ideologìa (SINISTRA, non solo nel senso del lato politico 🤣), che è meglio che restino sedati. 🤣 🤣 🤣 

Già. Mi fa comunque piacere discutere con chi non parte prevenuto. Il mio cruccio è sollevato dal sospetto, non dal desiderio di bollare la maria come nociva.

Seguo un principio, cioè che l'abuso è sempre nocivo anche per cose del tutto innocue come aria o acqua. Però la misura non è mai semplice da trovare. Quindi per me le partigianerie per difendere qualsivoglia cosa a tutti i costi, nascondono solo squilibrio. Poi a discutere con chi non ne ha voglia mi stanco.

Certo, colpisco un punto estremamente debole del corpo sociale. La gangia è stata certamente oggetto di una campagna di persecuzione del tutto fuori luogo nei paesi del blocco altantico. Come i comunisti nell'era maccartista o l'alcool nel periodo del proibizionismo. Me ne occupavo già negli anni '90 passando per "drogato" (nonostante non fumo nemmeno il tabacco). Per ciò capisco reazioni scomposte come quelle di @Luxignis che vedono ovunque gente che aggredisce la "preziosa" THC in ogni angolo, anche solo quando si cerca di capire un fenomeno che non centra proprio una mazza di niente con l'erba, ma con un atteggiamento politico più che sospetto e sospettabile.

L'apertura a certi argomenti (come gli UFO ad esempio) proprio e solo da quei pulpiti che fino a ieri perseguitavano con estremo impegno e tenacia gente innocente e che è evidentissimo agiscono comunque senza che gli freghi assolutamente niente ne di droghe, ne di drogati, come quando difendono i diritti delle minoranze e non gliene frega niente di sfruttare gli sbarcati dal gommone facendone una moderna tratta degli schiavi, solo uno stupido o uno che non vedeva l'ora di farsi una bella paglia senza avere addosso la pula, può pensare o immaginare che sia il frutto di una critica repressiva.

Non mi considero neppure un moderato. Se vuoi fare magia nera sbrattando bestie, non verrò certo a romperti le palle. Quel che fai (nel limite dell'accettabile umano, cioè senza scadere nel crimine) anche se non lo condivido o lo considero quantomeno discutibile non mi sognerò di importelo dal momento che è solo il mio punto di vista. Passare la vita a consumare gangia non è certo nelle mie corde. Lotto già anche solo per limitare il consumo di cioccolato che non dovrei assolutamente nemmeno vedere con il cannocchiale, per ciò non mi considero uno che si riconoscere la statura morale per criticare chicchessia per quelle che sono evidentissimamente debolezze, nemmeno se sei un fumatore incallito di tabacco.

Ma insistere sul fatto che la THC che è uno spicotropo faccia bene a prescindere e se muovi qualsivoglia critica sei un UNTORE che non si può ascoltare, lo puoi fare esclusivamente se sei in malafede o se non puoi accettare alcuna limitazione al tuo abuso sfrendato di sollazzo che hai già deciso a prescindere vada bene. Che non sarà violento come uno che abusa del sesso, dell'azzardo o dell'acool, ma dal mio punto di vista ti mette nelle stesse condizioni emotive di "dicussione". Cioè ascolti solo quel che vuoi ascoltare. Per ciò per quanto mi riguarda non posso che ignorare volutamente l'interlocutore e la sua "discussione" autistica.

A meno che l'argomento non sia ricalibrato sulla questione politica e dell'improvvisa apertura alla maria che globalmente osserviamo, condotta da soggetti totalmente amorali, abituati ad alimentare ben altri mercati illegali anche di droghe pesanti e a conoscere strategicamente MOLTO bene gli effetti che nel breve, medio e lungo periodo hanno sulla società in generale.


Detrollatore II hanno apprezzato
RispondiCitazione
Condividi: