RAI Radio Televisio...
 
Notifiche
Cancella tutti

RAI Radio Televisione IsRAIeliana - Da Napoli partita la protesta, con manganellate


marcopa
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 8264
Topic starter  

Video davanti alla sede RAI di Napoloi 13 febbraio mattina

https://www.fanpage.it/napoli/napoli-cariche-e-tensioni-al-presidio-per-la-palestina-sotto-la-sede-rai/

 

 

oggi pomeriggio sit in a Torino

domani pomeriggio a Milano

intanto oggi pomeriggio alla Camera dei Deputati discussione e votazione sulle mozioni relative alla guerra di Gaza 

 

Fonte ilgiornale

L'incapacità di dialogo dellaGenerazione Zsta assumendo contorni preoccupanti, soprattutto in ottica futura. Il caso di Sanremo sta dimostrando quanto i giovanissimi siano incapaci di accettare il concetto di dialogo democratico. Hanno assunto come idoliDargen D'amicoeGhali, quest'ultimo lo era a prescindere solo per il fatto di avere origini tunisine, perché hanno parlato e cantato a Sanremo con slogan pro-Palestina. Hanno "massacrato"Mara Veniere la Rai solo per aver letto un comunicato in cui è stato ricordato l'orribile assalto di Hamas in Israele lo scorso 7 ottobre. Tutto questo perché sono stati abituati al pensiero unico, senza possibilità di dialogare con chi ha un'espressione diversa, che viene ridotto al rango di nemico. Ed è in questo clima che nasce lamanifestazioneorganizzata dal "progetto Palestina" sotto la sede Rai di Torino per domani, 13 febbraio. "Rai asservita ancora alla propaganda sionista. Non ci stiamo", scrivono nel manifesto.

 
 

Nessuno che abbia detto "Palestina libera daHamas" in quel contesto. Anzi, l'organizzazione terroristica contro cui combatte Israele non è stata mai nominata da Ghali e D'Amico, che hanno puntato le loro dita contro Israele. Ma si dimenticano, come ha scrittoGiampiero Mughini, che i corpi dei palestinesi di Gaza sono di proprietà di Hamas, che ne fa carne da macello per usarlo come scudi umani nella guerra contro Israele. Una guerra da loro riaccesa il 7 ottobre. Ed è per dare voce anche a Israele che la Rai, per tramite della conduttrice, a quel punto ha diramato il comunicato in cui ricorda, ancora, le vittime del 7 ottobre. Un'onta da lavare, secondo gli integralisti pro-Palestina nostrani della Generazione Z, che ora organizzano il sit-in con megafoni e bandiere in Rai. La loro richiesta? Che la tv pubblica si esponga solo per la Palestina, senzacontraddittorie senza critica.

Questa argomento è stata modificata 1 mese fa da marcopa

Citazione
sarah
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 506
 

Patetico il giornale in questo articolo dove è chiaro che, come organo di stampa, non ha né mezzi né capacità per esprimersi decentemente. Parole che non lasciano neanche il tempo che trovano.


Bertozzi hanno apprezzato
RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 8264

RispondiCitazione
BrunoWald
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 407
 

Parole che non lasciano neanche il tempo che trovano.

E tuttavia, riescono lo stesso a fartele girare... Sarà perché sono lontanissimo dall'Illuminazione, ma un cazzotto sui denti all'autore dell'articolo glielo stamperei volentieri, anche a freddo, non solo quando il sangue ribolle. Sarà che sono un troglodita, e non me ne vergogno per niente.

Il caso di Sanremo sta dimostrando quanto i giovanissimi siano incapaci di accettare il concetto di dialogo democratico.

Invece ai vecchiacci alla Mughini e Venier, che campano da una vita come giullari alla corte del potere, senza aver mai osato dire una parola che possa dispiacere al principe, il patentino democratico non glielo toglie nessuno...

Tutto questo perché sono stati abituati al pensiero unico, senza possibilità di dialogare con chi ha un'espressione diversa, che viene ridotto al rango di nemico.

Detto da uno scribacchino del Giornale, che si guadagna da vivere come "presstitute" lavorando per un organo di propaganda del sistema, adeguandosi senza fiatare ai desiderata della proprietà e alle veline del regime, si dimostra che la mancanza del più elementare senso della decenza è il requisito fondamentale per restare a galla in questo mondo. Mi ricordo bene come "dialogavano", questi cialtroni, con chi non applaudiva il ricatto vaccinale... la loro rispettosa attenzione alle ragioni degli untori no-vax, o a quelle dei "putiniani", altro marchio d'infamia imposto a chiunque non si allineasse senza se e senza ma al punto di vista della NATO.

Ed è per dare voce anche a Israele che la Rai...

🤣 Hanno una tale faccia di tolla, questa gentaglia, una tale spudoratezza, che se non facessero vomitare potrebbero risultare quasi divertenti.

Questo post è stato modificato 1 mese fa da BrunoWald

sarah hanno apprezzato
RispondiCitazione
Detrollatore II
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 446
 

Io non ci vedo solo le bugie del Giornale, ma anche quelle di Fanpage, che NON rende edotti i suoi lettori come Marcopa del fatto che le proteste sono infiltrate dai soliti mercenari ANTIFA per costringere la polizia a caricare i manifestanti e mettere così in cattiva luce il governo. E per poter dire: "Guardate, mi hanno fatto la bua!".

C'era pure De Magistris alla manifestazione. Per caso c'era pure De Luca e la sua lotta armata? Sarebbe stata la ciliegina sulla torta...

E ora tutti da $oro$, per la paghetta. Vomitevoli...


oriundo2006 hanno apprezzato
RispondiCitazione
BrunoWald
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 407
 

Non si tratta di non vedere "solo", "ma anche"... Si tratta di riconoscere il sistema per quello che è, in tutte le sue componenti: di riconoscerlo come un tutto, cioè il nemico.

Il fatto che Fanpage sia osceno, nulla toglie all'oscenità del Giornale. E non è questione di "meno peggio".

Mi racconti che gli antifa infiltrano le manifestazioni per far scoppiare casini e mettere in difficoltà il governo? Normale routine di quella gentaglia, mica è una novità. Tutto ciò che avrei da dire a un antifa si potrebbe esprimere nel linguaggio minimalista di una mazza da baseball, ma questo non significa che mi senta solidale con un governo atlantista e sionista. Se invece a te il suddetto governo non dispiace, per le ragioni che hai esposto più volte, ne prendo atto e restiamo amici come prima.

 


Detrollatore II hanno apprezzato
RispondiCitazione
patmar111
Eminent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 20
 
  • Solo gli altri non sono abituati dialogare con chi la pensa diversamente invece loro sì, però se non la pensi come loro, che dialogano, sei antisemita, novax, terrapiattisti e chi più ne ha più ne metta.

RispondiCitazione
Condividi: