Basta fare figli: s...
 
Notifiche
Cancella tutti

Basta fare figli: siamo già sei miliardi di troppo

Pagina 1 / 2

Davide
Membro
Registrato: 2 anni fa
Post: 2583
Topic starter  

Gli esperti dicono che la popolazione ideale è al di sotto dei 2 miliardi; noi invece siamo 7,5 e in crescita

Quando le persone sostengono che la sovrappopolazione è un mito, le loro argomentazioni di solito ruotano attorno alla quantità di spazio “aperto” presente sulla Terra non ancora occupato dagli esseri umani.

Dicono cose tipo - “Avete mai volato sopra il paese e visto tutta la terra libera che c'è fra New York e la California?” Ma ciò di cui non si rendono conto è che ci vuole molta più terra di quella in cui si trova un appartamento per sostenere la vita umana. Solo perché possiamo stipare qualche altro miliardo di corpi umani qua e là, questo non significa che c'è terra fertile o acqua pulita sufficienti a sostenere tutte quelle persone.

Secondo il Global Footprint Network, se ogni persona sul pianeta godesse dello standard di vita dell'europeo medio – che consuma circa la metà dell'americano medio - la Terra potrebbe supportare sostenibilmente circa 2 miliardi di persone, al massimo.

Se tutti i 7,4 miliardi di persone sulla Terra godessero dello standard di vita dell'americano medio, ci servirebbero 5 Terre.

Quindi la domanda che dovremmo porci non è “quanti esseri umani possiamo stipare sul pianeta?”. E' “che qualità di vita vogliamo che l'essere umano medio possa godersi?”
Una volta che determiniamo questo, possiamo determinare la popolazione ideale e quanti bambini possiamo avere, in media. Ci sono diversi fattori che l'umanità deve ponderare nel determinare questo numero. Eccone alcuni di quelli grandi:

CONTINUA QUI http://ugobardi.blogspot.it/2016/10/basta-fare-figli-siamo-gia-sei-miliardi.html#more


Citazione
[Utente Cancellato]
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 580
 

Sono più pessimista dell'autore del post infatti per me sarebbero più che sufficienti 500 mil. di persone e comunque sarebbe consigliabile studiare l'impronta biologica. 😉


RispondiCitazione
Giancarlo54
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2622
 

Qualcuno avvisi i nostri fratelli africani che razzano come conigli, qualcuno avvisi bergoglio e la boldrina, Soluzione? Si può dirla senza essere bannati o mandati in galera?


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4108
 

Questi articoli dovrebbero essere destinati ad un pubblico africano o islamico non a quello europeo che sta già scomparendo da se.
Volete veramente fermare l'incremento demografico e far capire a quelle popolazioni che lo spazio vitale è limitato? Benissimo! Cominciamo a far cessare l'immigrazione in Europa e negli USA. Capiranno il messaggio.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 580
 

Questi articoli dovrebbero essere destinati ad un pubblico africano o islamico non a quello europeo che sta già scomparendo da se.
Volete veramente fermare l'incremento demografico e far capire a quelle popolazioni che lo spazio vitale è limitato? Benissimo! Cominciamo a far cessare l'immigrazione in Europa e negli USA. Capiranno il messaggio.

Con il sottoscritto il suo commento sfonda una porta aperta. 😉


RispondiCitazione
aNOnymo
Eminent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 37
 

Quindi il modello di stile di vita preso in considerazione sarebbe quello americano?
Ma per favore!


RispondiCitazione
MarioG
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3055
 

Volete veramente fermare l'incremento demografico e far capire a quelle popolazioni che lo spazio vitale è limitato? Benissimo! Cominciamo a far cessare l'immigrazione in Europa e negli USA. Capiranno il messaggio.

Tempo perso. Gira e rigira si rivolgono sempre al pubblico sbagliato, a quello che e' gia' in contrazione demografica spinta!
Infatti ecco che arriva l'esempiuccio apparentemente casuale:

Secondo il Global Footprint Network, se ogni persona sul pianeta godesse dello standard di vita dell'europeo medio – che consuma circa la metà dell'americano medio - la Terra potrebbe supportare sostenibilmente circa 2 miliardi di persone, al massimo.

Tradotto: a causa del vostro standard di vita, e' bene cominciare sfoltire voi a dovere. Poi si vedra'...


RispondiCitazione
fastidioso
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 117
 

Viva La MERICA 😀 😀 😀


RispondiCitazione
Servus
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 875
 

E poi parlano male di Soros: l'autore di questo articolo è degno di stare sul palmo della mano di Soros e dei suoi padroni.


RispondiCitazione
comedonchisciotte
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 634
 

I numeri possono essere usati in modo strumentale e solitamente lo sono.
Un abitante dell'India consuma un decimo di uno degli USA. Presumibilmente se tutti adottassero il modello indiano la popolazione attuale della Terra sarebbe adeguata.
Ma in articoli come quello qui sopra si vuole la botte piena e la moglie ubriaca: si adotta il modo di vedere occidentale e si tirano le conclusioni in base a tale modello: bisogna ridurre la popolazione.
Ed ecco che ideologie Malthusiane, colonialiste e genocide vengono ancora una volta giustificate. Con queste giustificazioni partono operazioni più o meno visibili per ridurre la popolazione. Non è difficile rintracciare nel passato varie operazioni per ridurre la fertilità degli africani con vaccini farlocchi o terapie analoghe.
Così si riducono le popolazioni che consumavano poco e si arricchiscono gli spreconi. E la situazione peggiora. Perché tutto il contesto nel quale si forniscono numeri e giustificazioni è strumentale a mantenere il dominio di alcuni gruppi umani su altri.
Come al solito il libro dell'Apocalisse ha lo scopo primario di mantenere i privilegi di una casta parassitaria a spese della popolazione generale. Poi si può cambiare nome dell'autore e casa editrice al libro dell'Apocalisse, può diventare "I limiti dello sviluppo", edito dal MIT e dal club di Roma, ma la sostanza è sempre quella.


RispondiCitazione
massi
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 721
 

Ma in articoli come quello qui sopra si vuole la botte piena e la moglie ubriaca: si adotta il modo di vedere occidentale e si tirano le conclusioni in base a tale modello: bisogna ridurre la popolazione.

Non è vero che l'articolo adotta il modello occidentale... pone infatti la domanda:

- “che qualità di vita vogliamo che l'essere umano medio possa godersi?”
Una volta che determiniamo questo, possiamo determinare la popolazione ideale e quanti bambini possiamo avere, in media. -

Se porta come esempio il modello occidentale è solo perchè è, appunto, il "modello" imperante.
Secondo te cosa vogliono centinaia di migliaia di nigeriani, centrafricani o magrebini che arrivano sui barconi?
Prova a spiegare loro (ma anche ad un italiano, francese o tedesco) che se adottassimo il modello indiano staremmo meglio tutti... secondo me ti risponderebbero "ok, inizia tu...".


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 544
 

mandiamo lorena bobbit in qualche paese equatoriale con il set di 100 coltelli della mondial casa e risolviamo il problema


RispondiCitazione
GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2212
 

Probabilmente volendo continuare con questo stile di vita, sarebbero già troppi Adamo ed Eva sterili e immortali. Ma sei miliardi che aumentano direi che è descrivibile solo come una catastrofe che fa apparire l'Apocalisse di San Giovanni un evento del tutto marginale tra un telegiornale e un rutto dopo cena.

Sarà per questo che la Bibbia ci appare oggi del tutto "banale"? Non che voglia difendere l'indifendibile, ma lì dentro c'è così tanta violenza "divina" che saperla banale è preoccupante. Siamo così abituati a vivere nella violenza delle parole che un tempo era poi quella spirituale, a usare il mezzo della menzogna per proteggere e colpire, come un ideale armatura di tenebra con corredo di dotazione infernale d'attacco, che tutto è diventato "normale": commenti appiccicosi spalmati come la nutella ovunque nel mondo digitale, vorrebbero essere nella sostanza buoni ma riescono solo ad essere velenosi, già alla fonte, come lo sputo infetto di uno Zombie.

Chi scrive sa di sapere e sa che la sua sarà solo qualche parola buttata di fretta, un piccolo potere di stroncare o eleggere che esercita in ogni angolo del suo mondo digitale: che ficata! A volte solo pigiando un tasto che (la tristezza non ha limite) nemmeno è reale, è solo "disegnato" e c'ha scritto sopra "mi piace". Non è quindi richiesto nemmeno lo sforzo del commento velenoso e se non ti piace allora "ignori", così ti abitui presto a ignorare, come ignori già la pestilenza che ti circonda, le ombre che ci ruotano attorno in questa orrenda coltre alla "ghost busters" sopra le nostre teste. Prima non era così evidente, ora internet la alimenta e l'orrore del luogo dove dimorano i disperati si confonde sempre più con il nostro mondo.

San Giovanni era più probabilmente un tossicomane, perché l'Apocalisse che ha descritto non pare quel "regno di satana" sulla terra pieno di effetti speciali, ma il banale lento scivolare dentro una apatia annichilente, che svuota di significato ogni reazione umana e ci rende claudicanti Zombie, con l'unica capacità salvaguardata di pestare su tasti virtuali, tanti "mi piace" virtuali.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 580
 

@GioCo,
lei legge la bibbia come Biglino e Sitchin? 😮


RispondiCitazione
GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2212
 

@GioCo,
lei legge la bibbia come Biglino e Sitchin? 😮

Se era riferito al mio commento, direi di no, era solo un confronto tra il nostro tempo che molti fedeli credono di identificare come l'Apocalisse o comunque qualcosa che gli somiglia e la realtà scarna che chiunque può osservare se non parte dalle premesse della Bibbia. Poi ovviamente non essendo credente non ho letture del testo di alcun tipo, nel caso specifico ho preso per buone quelle dei fedeli che ci credono. In sostanza non era un commento contro S. Giovanni o chi per esso era lo stridere della realtà con l'accostamento biblico nella sua lettura teologica che stavo cercando di descrivere. Ma forse il suo era ironico? Nel caso ... come non detto.


RispondiCitazione
Pagina 1 / 2
Condividi: