IMMIGRATI. Chi è Pe...
 
Notifiche
Cancella tutti

IMMIGRATI. Chi è Peter D. Sutherland?

Pagina 1 / 3

mincuo
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 6059
Topic starter  

Chi è Peter D. Sutherland?

E' intanto tuttora il Chairman di Goldman Sachs International

Ma soprattutto è fin dal 2006 l'Alto Commissario dell'ONU per l'Immigrazione e lo Sviluppo [Special Representative (SRSG) on the United Nations International Migration and Development.]
In quella veste dirige anche il Global Forum on Migration and Development, che “aiuta” e “convince” dal 2007 i Governi a “capire” i benefici delle immigrazioni di massa (salvo che in Israele, dove invece anche per lui le immigrazioni sarebbero dannosissime).
Nel 2012 Peter D. Sutherland ha testualmente detto che: “The EU should "do its best to undermine the “homogeneity” of its member states” http://www.bbc.com/news/uk-politics-18519395 cioè L'Europa deve fare del suo meglio per distruggere “l'omogeneità” dei suoi Stati (leggi: popolazioni)”.

“CURRICULUM VITAE et CURSUS HONORUM”:

In breve: da sconosciuto avvocato viene catapultato a Commissario Europeo per la concorrenza nel 1985 (e anche Commissario per l'educazione, ma quello solo per il 1985). Promuove poi Erasmus (per la circolazione degli studenti dell'Unione Europea, pagata dall'EU, ma che casualmente vale anche per gli studenti Israeliani. Mistero.)
Successivamente diventa Direttore Generale del General Agreement on Tariffs and Trade (poi chiamato World Trade Organisation) cioè il WTO, e nel 1993 è fondamentale, come Presidente del GATT, nel far passare il suo piano all'Uruguay Round, che fissa da lì le regole del “global trade”.
Diventa subito dopo Direttore del WTO e successivamente Chairman dell' Advisory Council del WTO.
Prima era stato, dal 1989 al 1993 Chairman di AIB (Allied Irish Banks) e in quella qualità si era opposto ai tagli sulle obbligazioni, addossando tutta la crisi Irlandese solo sui contribuenti.
Successivamente è stato Chairman di B.P., British Petroleum, e lì c'è una gran bella storia che riguarda il Gulf Event (o Gulf Oil Spill) cioè il disastro “accidentale” del petrolio nel Golfo del Messico in cui lui è protagonista insieme ai “soci” Halliburton, Goldman Sachs, Transocean, Boots and Cuts, Exxon, Vanguard 500 Index Fund ecc....
Peter D. Sutherland, tra le altre è:
-Membro del Comitato Direttivo ristretto del Bildeberg Group. Qui una tentata intervista:
https://www.youtube.com/watch?v=ON73jvzqC6M#t=321
-Vice Chairman dell' European Round Table of Industrialists (fino al 2009)
-E' stato Chairman del Board of Governors dell' European Institute of Public Administration (Maastricht) dal 1991 al 1996, cruciale think-tank per le susseguenti implementazioni di regole ecc..
-Hong Kong Chief Executive's Council of International Advisers
-Ha prodotto lui il Sutherland Report per il Governo Portoghese per il passaggio di Macao alla Cina nel 2000.
-Chairman dell' Ireland Fund of Great Britain
-Goodwill Ambassador delle United Nations Industrial Development Organization.
-Presidente del London School of Economics Council
-Consulente per l'amministrazione del patrimonio della Santa Sede
-Co-Chairman dell' “High Level Group” formato dai Governi di Germania , G.B., Indonesia e Turchia durante il Doha Round sul commercio internazionale e la globalizzazione. Nell'occasione poi entra nel board di Allianz; di Koç Holding, e di una compagnia di navigazione la B.W. Shipping di Singapore.
-Chairman della  Trilateral Commission dal 2001 al 2010.

P.S: A chi avesse una buona conoscenza (non patacche) degli interessi e della storia dei Rotschild e contemporaneamente avesse anche buona conoscenza di finanza, potrebbe anche venire il [momentaneo] dubbio di associarlo a uno dei tanti front-men che hanno costellato quella storia da due secoli, ma poi è un dubbio che scaccerebbe subito sia perchè sarebbe cosa da bieco complottista sia perchè se no bisognerebbe addentrarsi in cose che è molto più salutare lasciar perdere.


Citazione
DeborahLevi
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1029
 

ci vorrebbe un intervento del complottista al contrario durruti...

p.s. curriculum di tutto rispetto 😉


RispondiCitazione
MarioG
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3055
 

Aggiungo il seguente link

http://www.maurizioblondet.it/migrazioni-di-massa-e-lente-che-le-promuove/

in cui si offre uno sguardo su un individuo analogo, tale
William Lacy Swing, a capo della « L’organisation internationale pour les migrations »
anch'essa tutta protesa a "promuovere" (non solo culturalmente) i benefici delle immigrazioni!
Come si vede, c'e' gente che si da' molto da fare e chiacchera poco.


RispondiCitazione
Moreno
Trusted Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 51
 

Aggiungo il seguente link

http://www.maurizioblondet.it/migrazioni-di-massa-e-lente-che-le-promuove/

in cui si offre uno sguardo su un individuo analogo, tale
William Lacy Swing, a capo della « L’organisation internationale pour les migrations »
anch'essa tutta protesa a "promuovere" (non solo culturalmente) i benefici delle immigrazioni!
Come si vede, c'e' gente che si da' molto da fare e chiacchera poco.

Dal link non si capisce bene cosa faccia concretamente questa organizzazione : paga i migranti ?


RispondiCitazione
MarioG
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3055
 

Aggiungo il seguente link

http://www.maurizioblondet.it/migrazioni-di-massa-e-lente-che-le-promuove/

in cui si offre uno sguardo su un individuo analogo, tale
William Lacy Swing, a capo della « L’organisation internationale pour les migrations »
anch'essa tutta protesa a "promuovere" (non solo culturalmente) i benefici delle immigrazioni!
Come si vede, c'e' gente che si da' molto da fare e chiacchera poco.

Dal link non si capisce bene cosa faccia concretamente questa organizzazione : paga i migranti ?

Dato che:
"Manovra un budget di 1 miliardo e 675 milioni di dollari, ha 8400 dipendenti presenti in oltre 100 paesi;"
qualcosa di non irrelevante fara'.
D'altra parte fra i suoi scopi dichiara di

"Assistere i paesi ad essere pari alle crescenti sfide della gestione delle migrazioni.

Far progredire la comprensione delle questioni dell’immigrazione."

Facendo la tara al linguaggio buro-diplomatico, si puo' capire di quale attivita' si possa trattare.


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4109
 

Evidentemente l'intero fenomeno è incoraggiato e gestito dai poteri forti. Questa è forse la ragione per cui l'ONU è contrario ad ogni intervento italiano in Libia.
La masse impoverite del terzo mondo vengono usate come armi per destabilizzare la nazioni europee.

Lo scopo ultimo? Al posto delle nazioni europee creare staterelli etnici sempre in lotta tra di loro, una massa di gente senza identità e cultura (o con culture troppo differenti tra di loro per poter essere integrate) e quindi senza alcuna possibilità di resistere a pressioni in un senso o nell'altro.

Un area in cui una unica nazione omogenea e armata sino ai denti può decidere di fare quello che vuole.


RispondiCitazione
DeborahLevi
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1029
 

Evidentemente l'intero fenomeno è incoraggiato e gestito dai poteri forti. Questa è forse la ragione per cui l'ONU è contrario ad ogni intervento italiano in Libia.
La masse impoverite del terzo mondo vengono usate come armi per destabilizzare la nazioni europee.

Lo scopo ultimo? Al posto delle nazioni europee creare staterelli etnici sempre in lotta tra di loro, una massa di gente senza identità e cultura (o con culture troppo differenti tra di loro per poter essere integrate) e quindi senza alcuna possibilità di resistere a pressioni in un senso o nell'altro.

Un area in cui una unica nazione omogenea e armata sino ai denti può decidere di fare quello che vuole.

eliminerei le probabilità e parlerei di certezze


RispondiCitazione
Rosanna
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3536
 

Video curioso ...

Peter Sutherland a paasseggio con Simon Coveney, ministro irlandese dell'agricoltura, dell'alimentazione e degli affari marittimi, a passeggio per le strade di Copenhagen, intervistati da Luca Rudkowski di We Are Change, durante la conferenza annuale del Bilderberg del 2014.

Chairman Of Goldman Sachs Peter Sutherland Confronted At Bilderberg!

https://www.youtube.com/watch?v=TO5K_bxxNQc

Pubblicato il 02 giu 2014

While out for a walk in Copenhagen Denmark, Peter Sutherland (Chairman of Goldman Sachs and member of the steering committee for the Bilderberg group) and Simon Coveney (Irish Minister for Agriculture, Food and the Marine) were confronted by journalists Dan Dicks of Press For Truth and Luke Rudkowski of We Are Change on their attendance at this years annual Bilderberg conference. Dan Dicks issued a dire warning to Simon Coveney stating that "the people who invited you for your first time might be scoping you out to see if you'll play along or not...I would encourage you not to attend, from what I heard there are nefarious things that go on and again that doesn't mean that you're necessarily up to anything nefarious...but I think some of the people in there are, so just a fair warning!"


RispondiCitazione
haward
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 695
 

Abbiamo, quindi, un uomo fidatissimo, che viene collocato negli snodi funzionali all'attuale potere politico e, soprattutto, economico. Chi ha una certa dimestichezza con ruoli importanti, anche se a livello nettamente inferiore, certamente non può non aver notato che succede, in pratica, la stessa cosa. Uomini apparentemente anche scialbi che vengono posti ad occupare un infinità di posti di comando o, comunque, significativi, sempre funzionali al potere. Chi li colloca? In base a quali caratteristiche? Origini famigliari? Prove di incrollabile fedeltà? Pensiamo al nostro Monti, per avere un idea.
Sono, tutti, uguali. Parlano, tutti, allo stesso modo. Portano avanti, tutti, la stessa agenda. Sembrano i replicanti di Blade Runner.


RispondiCitazione
Kansimba
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 194
 

Un vero peccato che questa gente ci consideri delle formiche da schiacciare


RispondiCitazione
cdcuser
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 555

RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 30947
 

Gli immigrati sono una manna dal cielo per la classe dominante, di cui questo Sutherland è rappresentante, per la semplice ragione che rappresentano l'arma perfetta per creare masse di disoccupati ricattabili, comprimere i salari anche della classe lavoratrice autoctona ed avere schiavi sfruttabili a piacimento.

Mica ci vuole un genio per capirlo.

E da questo punto di vista è talmente chiaro che un'alleanza fra classe lavoratrice immigrata ed autoctona sarebbe l'arma migliore per togliere potere ai tipi come questo Sutherland, che ci vogliono gli occhiali da sole per vederlo.

Invece cosa succede? Succede che la classe lavoratrice autoctona crede alla propaganda della stessa classe dominante, che usa il razzismo e la xenofobia per metterla in competizione con quella immigrata, e crede così di difendere il poco che ha a dispetto di chi non ha nulla.

Alle volte addirittura la classe lavoratrice autoctona si rende così subalterna, che supera la stessa campagna mediatica orchestrata dai suoi padroni, e arriva a pensare che l'immigrazione è un piano di qualche cupola segreta, in cui ovviamente c'entrano sempre gli ebrei malvagi, per distruggere l'occidente e far tornare il Regno di Salomone in terra.

E i tipi come questo Sutherland si fregano le mani, contenti e stupiti di tanta idiozia..


RispondiCitazione
mincuo
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 6059
Topic starter  

Un altro personaggio fondamentale in Europa è Barbara Spectre Lerner. Sionista di ferro e moglie del Rabbino Philip Spectre, che fu capo Rabbino di Svezia, è una fanatica promotrice del multiculturalismo, dell'immigrazione e della mescolanza forzata (degli altri, of course).
E' a capo di Paideia “The European Institute for Jewish Studies”, organizzazione fondata dal Governo Svedese e dalla Wallenberg Foundation.
Barbara Lerner nasce a N.Y. Poi va in Israele dove lavora allo Shalom Hartman Institute a Gerusalemme. Va in Svezia nel 1999.
Di lei rimane famoso questo filmato in cui dichiara, con la scusa dell'antisemitismo:
”I think there is a resurgence of anti-Semitism because at this point in time Europe has not yet learned how to be multicultural. .[...]Europe is not going to be the monolithic societies they once were in the last century. Jews are going to be at the centre of that. It’s a huge transformation for Europe to make. They are now going into a multicultural mode and Jews will be resented because of our leading role. But without that leading role and without that transformation, Europe will not survive.”
“Io penso che ci sia un risveglio dell'antisemitismo perchè a oggi l'Europa non ha ancora imparato a essere multiculturale. L'Europa non sta andando verso le società monolitiche che erano una volta nel secolo scorso. Gli ebrei stanno al centro di questo (processo di trasformazione). È una trasformazione enorme da fare per l'Europa. Ora stanno andando in una modalità multiculturale e noi ebrei saremo criticati a causa del nostro ruolo di leader. Ma senza quel ruolo di primo piano e senza quella trasformazione, l'Europa non sopravviverà.”
https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=MFE0qAiofMQ

Non ha però mai detto nulla su Israele dove appunto anche l'un per cento di immigrati non andava bene, dove organizzavano i raid distruggendo e saccheggiando negozi ecc.. (Kristallnacht, Notte dei Cristalli, la titolava Haaretz http://www.haaretz.com/news/israel/demonstrators-attack-african-migrants-in-south-tel-aviv-1.432262 ), dove il Ministro dell'Interno Eli Yishai dichiara che sono “un cancro per il Paese”, dove lo stesso poi diceva “ma cosa vogliono questi, Israele appartiene alla razza bianca” dove solo a ospitarne uno si prendono da 5 a 10 anni di galera, dove hanno istituito due enormi campi di concentramento, dove ne hanno già espulso centinaia di migliaia, dove gli eventuali figli nati da lavoratori immigrati li cacciano fuori a forza, e dove per finire, a parte gli immigrati, il “multiculturalismo” della signora Spectre Lerner lo si vede bene da decenni nei confronti dei Palestinesi nonché dal fatto che uno non può essere cittadino se non ha sangue (non religione) ebraico. Bazzecole...che se un centesimo lo facesse qualcuno qui... ma la signora Lerner non ha mai aperto bocca su tutto questo salvo ribadire, a scanso di equivoci, che queste cose che predica valgono solo per “gli altri”, infatti:
”We need a Jewish community in Europe. Israel needs a Jewish community in Europe. Israel cannot exist, both economically and politically, without Europe. They are necessary advocates for Jewish issues.”
Cioè per loro va bene invece una forte comunità ben definita e coesa. Valori importanti. Per loro.
Gli altri invece meglio che siano il più possibile squinternati.
D'altronde loro si sono fatti il 16 febbraio 2012 il Parlamento Ebraico Europeo, riservato esclusivamente a loro, altra cosa molto “multiculturale” e di cui avevo già scritto 2 anni fa anche qui:
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=11457


RispondiCitazione
MarioG
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3055
 

E i tipi come questo Sutherland si fregano le mani, contenti e stupiti di tanta idiozia..

Con commenti come il suo, i Sutherland se le spellano le mani...


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 30947
 

mincuo, finiscila di sparare minchiate antisemite e vedere gli ebrei dietro ogni macchinazione della società umana. Ti stai rendendo ridicolo, c'è una letteratura immensa che dimostra come il grande complotto ebreo sia una stronzata della propaganda neonazista. Che ci sia gente di origine e confessione ebraica ricca e bene introdotta nel mondo capitalista non significa nulla, ce n'è altrettanti cinesi, WASP e mussulmani tutti in competizione fra loro. Per ognuno di questi gruppi sarebbe lecito immaginarsi un complotto per dominare il mondo, chissà perrchè solo gli ebrei sono i più gettonati per essere i kattivi.

mincuo, sinceramente ti credevo più intelligente, oltre che esperto di economia (per quanto può contare essere "esperto" in qualcosa che non è una scienza ed è opinabile dal primo all'ultimo assunto) ma sto invece cominciando a sospettare, visti i diversi cambi di registro e di argomenti, che mincuo nasconda un nome collettivo.


RispondiCitazione
Pagina 1 / 3
Condividi: