Sondaggio natalizio...
 
Notifiche
Cancella tutti

Sondaggio natalizio per i lettori di CDC


azul
 azul
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 157
Topic starter  

Il 22 dicembre scorso nella cittá brasiliana di Natal, in un ristorante avviene una rapina a mano armata. Niente paura, sono fatti banalmente quotidiani da queste parti. L´importante, come recitano le istruzioni d´uso per la sopravvivenza, é non reagire, mantenere la calma, collaborare in silenzio con le richieste dei banditi e sperare che tutto finisca rapidamente. Accade peró che un cliente seduto ad un tavolo con la figlia, si alzi in piedi dichiarando a voce alta di non aver paura e di essere protetto da Gesú. Il rapinatore per pronta risposta gli scarica contro il pieno del revolver e fugge fra il panico generale degli altri commensali. La vittima sará poi portata al pronto soccorso in gravissime condizioni.

Da questo fatto di cronaca possiamo desumere:

1. Gesú non ci protegge perché non esiste. Siamo solo vittime del caso e del caos (Versione atea).
2. Gesú esiste, ma é in altre faccende affaccendato e non pó intervenire in tutte le occasioni. (Versione cristianesimo fatalista o lotterico).
3. Gesú esiste ed ha voluto portare con se in paradiso un uomo di fede per evitargli ingiuste sofferenze terrene e che la figlia e la famiglia si arrangino. (Versione cristianesimo dell´espiazione terrena e della ricompensa per i beati, i santi e i martiri).
4. Gesú esiste, ma la vittima avrebbe dovuto invocare la protezione di San Gregorio il Taumaturgo delle Grotte di Kiev, patrono ufficiale delle vittime di ladrocinio e non di Gesú, che non é competente nella materia specifica. (Versione del cattolicesimo ortodosso per vizio di incompetenza patronale protettrice).
5. Altre versioni dei lettori qui non contemplate per ignoranza dell´autore.

Buon Natale e felice Dies Natalis Solis Invicti a tutti.


Citazione
[Utente Cancellato]
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 544
 

1 ipotesi piuttosto plausibile
2 ipotesi,certo può essere impegnato a decidere se fare esplodere la tyssen a natale o fare venire uno tsunami in indonesia
3 ipotesi,denoterebbe che è una faccia di (NON SI DICE) e quindi tutti i porconi che tiro giornalmente sono ampliamente meritati
4 ipotesi aveva solo da mangiare a casa


RispondiCitazione
massi
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 721
 

Se in una situazione del genere ti alzi in piedi e inizi a delirare non è colpa di Gesù, mi sembra chiaro.
Gesù non è una scusa per i nostri comportamenti, e non è neanche un giubbotto antiproiettile.
Dio non ci ha creati perfetti, non ha creato soldatini o robot, al contrario "ci ha creati il meno possibile".
Ci ha dato il libero arbitrio, la libertà di pensare, scegliere, di migliorarci, di sbagliare e recuperare, di amare e odiare, e anche la libertà di fare del male, che può sembrare un controsenso ma è il più grande dono che potesse farci.


RispondiCitazione
natascia
Active Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 12
 

Concordo con Massi. Con il libero arbitrio gli umani compiono il bene il male. A taluni bisognerebbe tararlo per la salvaguardia della nostra terra e della nostra specie.


RispondiCitazione
azul
 azul
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 157
Topic starter  

La seconda che ho detto quindi: Cristianesimo fatalista o lotterico. Dio interviene quando e se vuole o ha tempo.


RispondiCitazione
cedric
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1697
 

un cliente seduto ad un tavolo con la figlia, si alzi in piedi dichiarando a voce alta di non aver paura e di essere protetto da Gesú.

Da questo fatto di cronaca possiamo piuttosto desumere
1) che il tizio era un fondamentalista cristiano, di quale setta non importa
2) che come tutti i fondamentalisti di tutte le religioni era un esaltato
3) che oltre ad essere un esaltato era un cretino ed un irresponsabile
4) che ha messo in pericolo la vita della figlia (se il figlio era maschio magari era più accorto)
5) che ha messo in pericolo la vita degli altri clienti, tanto non erano suoi familiari
6) che sarebbe meglio per l'umanità intera che lasciasse in fretta questo mondo

Ovviamente in questo contesto l'esistenza o la non esistenza di una qualsivoglia divinità è del tutto irrilevante.


RispondiCitazione
oriundo2006
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3170
 

5) Gesù stava dalla parte dell’assalitore e non della vittima: quando mai infatti i suoi seguaci - per primi i discepoli, quasi tutti ‘terroristi’ dell’epoca - si sono messi dall’altra parte, quella del debole ? Voleva il potere, il buon Gesù e l’ha ottenuto: i regni del mondo, quelli che satana indicava nelle sue tentazioni, quelli che contano, sono tutti cristiani.


RispondiCitazione
azul
 azul
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 157
Topic starter  

Versione storica del Gesú messianista e partigiano antiromano la tua, Oriundo. Probabilmente hai letto qualcosa di Reza Aslan, o di David Donnini.

Valeu Cedric! Le tue considerazioni non le annoto, perché giá le condivido.


RispondiCitazione
massi
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 721
 

La seconda che ho detto quindi: Cristianesimo fatalista o lotterico. Dio interviene quando e se vuole o ha tempo.

E' una tua interpretazione. Non capisco in cosa dovrebbe intervenire Dio... a deviare i proiettili?


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4099
 

Quoto massi :
Ci ha dato il libero arbitrio, la libertà di pensare, scegliere, di migliorarci, di sbagliare e recuperare, di amare e odiare, e anche la libertà di fare del male, che può sembrare un controsenso ma è il più grande dono che potesse farci.
Aggiungo : prima o poi arriva per tutti il momento in cui si dovrà spiegare al Creatore cosa si è fatto della propria vita.


RispondiCitazione
azul
 azul
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 157
Topic starter  

Questa storia del libero arbitrio mi é sempre sembrata una banalitá lapalissiana che puó andare bene per tutti, dall´ateo all´agnostico, al credente non praticante e al fanatico bigotto. Ma é una narrativa che non si puó raccontare ad esempio a chi la storia la subisce soltanto (pensa ad un neonato vittima di una guerra o ad un abitante di un qualche paese subsahariano che nasce giá morituro), questi esseri viventi e morenti il libero arbitrio non lo avranno mai, non potranno amare, né odiare perché non ne avranno il tempo e il lusso, né avranno modo di fare del male, perché gliene mancherá la forza e l´opportunitá. Adesso che il limbo é stato abolito e presto potrebbe esserlo anche il purgatorio, queste anime dove le metterete? Nella Bibbia non se ne parla. Il resto é creazione della fantasia spesso malata degli uomini di chiesa.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 544
 

"spesso malata degli uomini di chiesa" Un applauso da parte mia


RispondiCitazione
massi
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 721
 

Questa storia del libero arbitrio mi é sempre sembrata una banalitá lapalissiana che puó andare bene per tutti, dall´ateo all´agnostico, al credente non praticante e al fanatico bigotto. Ma é una narrativa che non si puó raccontare ad esempio a chi la storia la subisce soltanto (pensa ad un neonato vittima di una guerra o ad un abitante di un qualche paese subsahariano che nasce giá morituro), questi esseri viventi e morenti il libero arbitrio non lo avranno mai

Stai facendo un po' di confusione. Sostenere che "la storia del libero arbitrio sia una banalità" è come sostenere che le gambe non siano importanti per camminare solo perchè al mondo c'è gente a cui sono state amputate in seguito ad un incidente, o che nasce con malformazioni.
Un pastore di un piccolo villaggio in Tanzania è dotato di libero arbitrio tanto quanto un professore ad Harvard.

questi esseri viventi e morenti [...] non potranno amare, né odiare perché non ne avranno il tempo e il lusso, né avranno modo di fare del male, perché gliene mancherá la forza e l´opportunitá.

Su questo sono d'accordo, alla disuguaglianza e l'ingiustizia di cui sono vittima milioni di disperati è veramente difficile dare un senso. Le religioni possono dare conforto, ma non danno risposte.


RispondiCitazione
Condividi: