test sui bambini e ...
 
Notifiche
Cancella tutti

test sui bambini e la proiezione che manca


pingus
Reputable Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 297
Topic starter  

Ci troviamo di fronte a 2 metodi diversi:
1. proiezioni basate su campioni, tipo quelle che ci mostrano ogni giorno, e che sono altamente fallaci se si considera che si parla di 120.000 test fatti su 62.000.000 di abitanti (0,2%), scelti così e cosà, soprattutto in ospedali
2. conto di numeri reali, cioe' basarsi sul numero di morti reali totali, per qualsiasi causa escluso i traumi/incidenti

Il primo metodo ci dice una cosa, il secondo un'altra completamente opposta (quest'anno si muore di meno)
Il primo metodo viene utilizzato per fornire una proiezione basata sul principio che ogni infetti ne infetta n altri (2,5?)

A questo punto io propongo un metodo diverso, visto che ill metodo 1 non e' estendibile a tutti, cioe' e' impossibile testare in breve tempo un campione sufficientemente alto da fornire una base valida.
TESTARE TUTTI I BAMBINI.
diciamo nella fascia 4-10 o 6-10.
Intanto perche' e' importante, ma soprattutto perche', se e' come penso, questo puo' fornire un'alternativa valida al "testare tutti" (che e' praticamente impossibile a breve), e da li', con lo stesso coefficiente di proiezione, si puo' risalire al totale

Se si scoprisse, come credo, che oltre il 60% dei bambini sono entrati in contatto col virus, per gli stessi coefficienti utilizzati nella proiezione 1 (ogni infetto->2,5 infetti), si puo' ottenere un risultato interessante


Citazione
Condividi: