Eh va bene... Dacco...
 
Notifiche
Cancella tutti

Eh va bene... Daccordo, si proceda anche per questa...


GioCo
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2203
Topic starter  

E

Sul DNA oggi il moderno capitalismo fa i conti. Ma non ha la minima idea di quello che sta facendo, ne per CHI lo sfa facendo. Chi segue ciò che i padroni del discorso combinano a tal proposito, stia tranquillo.

Qual'è lo scopo di manipolare il DNA ? A che Pro ?

Militare, certamente, ma qual'è lo scopo ? Eliminare l'Umanità ? Pervertirla, ridurla in schiavitù... Si... No! Come si fa a eliminare qualcosa (per esempio una resistenza invisibile) che è il fondamento di un progetto infinitamente più vasto ?

Ok, partiamo dall'inizio che se no sembra che quel che ho da dire sia criptico, quando è banale a un livello imbarazzante, solo fuori dai radar (per ciò dagli schemi ricorrenti) come al solito, dato che come al solito non è importante quello che è noto, ma quello che rimane in Ombra alla Mente (che mente).

Qualche altra piccola premessa di circostanza... Portate pazienza...

Nella eterna danza delle Ombre è solo l'ignoranza che determina l'Imperio del Male, il nostro come quello di ogni altro evento che ci circonda. Cioè tutto quello che elude il meglio, il bello, l'organico e l'armonico. Si lotta sempre (a prescindere dal livello di potere che si crede stia nelle nostre mani) con la convinzione che si stia facendo il Bene... Più potere crediamo di gestire più grandi saranno i casini che combineremo. Che sia per il Bene nostro privato e personale o per un futuro migliore, più vicino a un Sogno, non ha importanza. Se l'Inferno in Terra deve essere portato è sempre per qualcosa di più Grande, nei Sogni di qualcuno che (evidentissimamente) non è padrone di quello che sta facendo.

Perché non esiste alcun Bene Superiore che richieda un Male necessario... Esiste solo quel che l'ignoranza ci costringe a pensare. Nell'esatto istante in cui lottiamo, si crea in quel momento la sfida, come nel Sogno il Nemico che sarà subito il più formidabile mai affrontato. Puoi essere un miserabile come un Dio, ma l'Ordine sovrasta ogni cosa e ti "frega" comunque, costringendoti a fare quel che devi... Cambiando solo la classe delle tue illusioni.

Non proprio un "destino" scritto, ma una forza manifesta al di sopra di ogni altra cambierà le cose persino con il miracolo se necessario, affinché tutto proceda nella direzione in cui l'Ordine stabilisce e non in quella in cui credi. Non nella direzione della nostra ristretta visione delle cose, del nostro giudizio o di ciò che crediamo al momento, ma di ciò che abbiamo sempre saputo nel nostro interiore più profondo, là dove l'avevamo messo e dove è rimasto seppellito. Possiamo accettarlo o no, rimarrà comunque liberamente sempre a nostra diposizione. Come una panchina eternamente vuota ai giardinetti pubblici.

Alla fine l'ignoranza crassa è quella che noi imponiamo a noi stessi perché non riusciamo ne vogliamo accettare la realtà delle cose, visibili o invisibili. Se accettiamo, nell'impossibile eventualità, allora "vediamo" l'Ordine e l'Ordine corrisponde. Sempre! Ma è tremendo se il processo è consapevole... Nemmeno un Dio ha quel coraggio! Per ciò alla fine si corrisponde sempre un pezzettino-ino-ino partendo dall'incoscienza e per la faticosa conquista ogni volta di una pagliuzza di Luce e nulla più, ma è già tanta roba...

Oggi il mio demone mi comanda di condividere e la sto facendo lunga perché al solito non voglio.

Vedete se il DNA fosse davvero quel che oggi crediamo, cioé la base e il fondamento stesso della Vita, allora avrebbe senso quel che vediamo. Ma noi viviamo nel delirio, come uno su un letto d'ospedale che in preda alle convulsioni da avvelenamento avanzato stia veramente svarionando al massimo grado concepibile.

Questo pensiero non è "nostro". Arriva da ben precisi pulpiti e ha scopi che vanno oltre quello che per ora è divulgabile. Quel che farò qui è quello che faccio di solito, cioè applicare la logica alla coerenza. La coerenza serve a ridirigere l'attenzione dove di solito non cade, la logica a mettere Ordine rispetto quell'osservato che fino poco prima non avevamo (semplicemente) considerato. Banale ? Non proprio. Vi esorto a distaccare l'attenzione dal contenuto e ad osservare il processo.

Noi sappiamo che il DNA Umano è infinitamente più semplice di quello di un vegetale. Perché ? Banale, perché ciò che è considerato "il nostro DNA" è solo un pezzetto di un codice più complesso e che comprende l'interio bioma (nel mondo fisico) e che rappresenta un Ordine che va ben oltre la sfera terrena. E' una ricaduta, una forma di organizzazione dell'energia che ha un suo aspetto, un suo progetto e un suo "perché". Il DNA è quindi sempre organizzato come un antenna per formare un rete complessa e organica con l'ambiente che lo circonda. Considerarlo in modo a se stante rispetto l'Ordine superiore da cui discende è come considerare un Poema Epico e il suo Mito e credere che il titolo sia tutto ciò che c'è da sapere e che basti citarlo per essere colti abbastanza per capire ciò che significa. Non è semplicemente arroganza, è farneticazione.

Ovvio che però se volessimo andare nello spazio è dura portarsi dietro l'intero bioma. Per ciò qualcosa dovrà essere fatto in proposito. Tuttavia e allo stesso tempo, qualsiasi tentativo di intervenire per alterare qualsiasi bioma (oggi) è abbondamentemente al di sopra delle nostre potenzialità attuali. Direi a spanne svariati ordini di grandezza. La sola possibilità che ci si accorga (=ci si renda conto) di questa "minuscola" irrilevanza direi che va di pari passo. Sperimenteremo quindi alterando bioma (ambiente che ci cirdonda) e biota, al solito facendo casino e rasentando l'estinzione di "la qualsivoglia". Perché è ciò che succede se si pasticcia con un Ordine a noi Superiore senza comprenderne minimamente le basi.

Che (appunto) non stanno nel DNA che è solo un effetto, un espressione, non la Base della Vita. Ci si potrebbe accorgere dell'errore se si mettesse in piedi come un puzzle le varie tessere dell'intero complesso vitale di un bioma, dato che in esso è l'indizio più evidente circa dove guardare, ma dato che stiamo pasticciando con TUTTA la biosfera peggio che un bambino dell'asilo con in mano tubetti del colore, immaginando di gestire chissà quale potere, direi che questa possibilità futura, quando avremo a disposizione la consapevolezza e la saggezza sufficiente perché sia presa in considerazione, potrebbe tradursi in una specie di bestemmione. Cioè la consapevolezza che in epoca odierna stiamo semplicemente rendendo più difficile arrivare alla comprensione della Vita domani.

E' un po' come quel tale che perso in un labirinto di specchi si trovasse, senza sapere come, davanti all'uscita che cercava e scopre solo in quel momento che si è dimenticato dell'essenziale (tipo le chiavi per aprire la porta) e deve tornare indietro, pur non sapendo ne ripercorrere la strada che ha fatto, dato che ha girovagato a caso, ne come ritrovare la porta d'uscita successivamente.

Questo è quanto. Rifletteteci...


Teopratico hanno apprezzato
Citazione
esca
 esca
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1069
 

Bisogna che qualcuno lo dica a quelli del piano di sopra. Anzi penso che lo sappiano bene ma procedano nella determinazione (vana, utopistica, presuntuosa) di voler disintegrare cio' che non possono controllare poiche' appartiene ad Ordini a loro superiori. In fondo sono buffoni, certo ben attrezzati, per fare casino in faccende piu' vaste di loro, tra quelle "cose" che funzionano ed accadono in modalita' immune da stati d'animo, emozioni e desiderata dei vari piccoli pezzi del gran mosaico chiamati esseri pensanti.


Teopratico hanno apprezzato
RispondiCitazione
Condividi: