Notifiche
Cancella tutti

Cosa dovrebbe sostituire l'UE

   RSS

1
Topic starter
 

Le elezioni di quest'anno nelle nazioni dell'UE possibilmente neutrali come Germania e Francia saranno di importanza cruciale per determinare se l'Europa sarà nuovamente il campo di battaglia per una guerra mondiale, scrive Eric Zuesse.

Ciò che dovrebbe sostituire l'UE è il risultato dei motivi che fanno sì che debba essere sostituita. E' una conseguenza della storia dell'UE, e questo sarà spiegato qui:
 
Come sarà documentato di seguito, l'UE è stata creata dai governi degli Stati Uniti e del Regno Unito dopo la seconda guerra mondiale per realizzare il piano che Cecil Rhodes aveva concepito nel 1877 affinché il Regno Unito, in primo luogo, riprendesse (per mezzo di agenti) gli Stati Uniti e, quindi, attraverso il congiunto impero Regno Unito-USA, per conquistare il mondo intero, a cominciare dall'Europa.
In definitiva, la Russia, che era ed è di gran lunga il paese più grande del mondo, era l'obiettivo principale e il maggiore.
 
Dopo la seconda guerra mondiale, il piano dei rhodesisti di conquistare il mondo doveva portare sia all'alleanza militare della NATO che all'alleanza diplomatica dell'UE, al fine di consolidare il controllo rhodesista sull'Europa, in modo che poi l'Unione Sovietica (originariamente la Russia) potesse alla fine essere conquistata.
Ma doveva iniziare con quel legame tra Regno Unito e Stati Uniti, rhodesista, il piano di "una relazione speciale" tra Regno Unito e Stati Uniti (che non è mai stato pubblicamente nemmeno menzionato fino a quando Churchill ha finalmente annunciato la "relazione speciale" in un discorso a cui era presente, approvandolo, il presidente degli Stati Uniti Truman il 5 marzo 1946) che mirava a conquistare l'Unione Sovietica. (Tutto questo sarà documentato tramite i link qui forniti.)
 
Tuttavia, l'Unione Sovietica si è sciolta nel 1991 e ha posto fine alla sua alleanza militare del Patto di Varsavia, e a quel punto, ha anche posto fine al suo comunismo; e, quindi, le "giustificazioni" antisovietiche per far continuare sia la NATO che l'UE erano ormai scomparse. Nonostante ciò, sia la NATO che l'UE hanno continuato, da allora, ma invece come anti-russe, non più come anticomuniste, e l'opinione pubblica nei paesi controllati dai rhodesisti non ha nemmeno battuto ciglio su questo e nemmeno se ne è accorta, ma hanno continuato a spendere, tramite le loro tasse, trilioni di dollari per armi (ecc.) che ora non avevano più alcuno scopo che non fosse puro imperialismo.
 
L'obiettivo reale dei rhodesisti è - ed è stato - la conquista globale, e l'anticomunismo era stata in realtà solo la scusa per la Guerra Fredda. Quindi, ora dovevano essere inventate nuove scuse, per le invasioni e le occupazioni militari ancora in corso degli Stati Uniti e degli alleati. 
Il 24 febbraio 1990, il presidente degli Stati Uniti G.H.W. Bush iniziò segretamente a informare gli alleati stranieri dell'America di questo fatto - che, sebbene l'Unione Sovietica presto sarebbe finita, e anche il suo comunismo sarebbe presto finito, e che la sua alleanza militare del Patto di Varsavia che era stata organizzata dall'URSS in risposta all'alleanza militare americana della NATO, sarebbe terminata presto, invece la Guerra Fredda avrebbe continuato segretamente da parte degli Stati Uniti e dei suoi alleati, fino a quando il mondo intero fosse controllato dal governo degli Stati Uniti.
 
Era ormai chiaro che il vero obiettivo era sempre stata la conquista globale. Il gatto era fuori dal sacco su questo fatto (perché l'Unione Sovietica e il suo comunismo erano ormai scomparsi), ma i media  non si sono accorti che l'America ora aveva un esercito fuori controllo, e anche il pubblico non se ne è accorto, forse soprattutto perché i media mainstream  (che, per esempio, hanno riferito incessantemente nel 2002 e nel 2003 di finzioni come "le armi di distruzione di massa di Saddam") hanno ignorato le realtà cruciali, (come non avevano mai riferito che G.H.W. Bush aveva dato questa istruzione a Helmut Kohl il 24 febbraio 1990), e agivano come se fossero di proprietà delle stesse persone che possiedono aziende come Lockheed Martin e BAE, che hanno bisogno di far crescere la produzione di armi per potersi arricchire ulteriormente
Tutto combacia, in questa realtà sistemica di un esercito americano fuori controllo, canceroso, controllato dai suoi fabbricanti di armi, che controllano il governo, anche se il pubblico non sa nemmeno cosa controlla effettivamente il "loro" governo. (E questa dovrebbe essere una "democrazia"? È una democrazia?)
 
Tutti i leader alleati degli Stati Uniti lo accettarono, perché erano già stati conquistati e occupati dagli Stati Uniti (che lavoravano in collaborazione con il Regno Unito).
Era venuto il momento - a partire dal 24 febbraio 1990 - in cui i leader "alleati" (in realtà vassalli) iniziassero a conoscere la realtà, del loro essere (ed essere stati) tirapiedi, nell'impero statunitense (in realtà l'impero Regno Unito-USA) . E' stato allora che tutti quelli che credevano ancora di essere paesi liberi all'interno di una vera alleanza, sono rimasti delusi e hanno dovuto riconoscere che erano in realtà regimi all'interno dell'impero statunitense (ma in realtà Regno Unito-USA).
 
Poi, finalmente, quando Barack Obama era il presidente degli Stati Uniti, ha potuto annunciare pubblicamente il 28 maggio 2014, davanti ai cadetti laureandi dell'accademia militare americana di West Point (non meno), “Gli Stati Uniti sono e rimangono l'unico nazione indispensabile”, nel senso che tutte le altre nazioni sono dispensabili, (e potrebbero quindi diventare bersagli delle loro invasioni, come ufficiali militari dell'unica nazione indispensabile al mondo).
Questa è la convinzione fondamentale di ogni paese imperiale in relazione alle sue colonie, quella di tenere sotto controllo quei regimi vassalli.
Ad esempio, Hitler era un imperialista e trattava le sue colonie in questo modo, proprio come faceva e fa l'Inghilterra. Forse il francese Emmanuel Macron non aveva effettivamente affrontato il fatto di cosa poteva significare quella dichiarazione (spesso ripetuta) di Obama, fino a sette anni dopo, il 15 settembre 2021, quando  il regime Regno Unito-USA ha accoltellato la Francia alle spalle afferrando e distruggendo il contratto firmato dalla Francia da 60 miliardi di dollari per costruire, per l'Australia, 12 sottomarini,  sostituendo quel contratto firmato con l'accordo di costruzione di sottomarini AUKUS del 15 settembre.
 
Certamente, il primo ministro australiano non voleva essere estromesso da un colpo di stato rhodesista in quanto il primo ministro australiano che aveva cercato di rompere la partecipazione dell'Australia all'"alleanza" rhodesista, e così l' attuale Primo Ministro australiano, Scott Morrison, ha annunciato il 15 settembre che, invece di quel contratto con la Francia, l'Australia stava ora riaffermando (come doveva fare) le sue alleanze con Stati Uniti e Regno Unito concordando con Regno Unito/USA di costruire 12 sottomarini a propulsione nucleare per 90 miliardi di dollari, che sarebbero stati realizzati ad Adelaide, ma in realtà o in America o in Gran Bretagna. (Un'eccellente analisi, "The Fallout From The AUKUS Deal" è apparsa anche il 20 settembre sul blog "MoA" scritta in modo anonimo: https://archive.ph/Ozakv  .)
 
E, per quanto riguarda la Francia, Macron, dopo tutto, ha finito con l'accettare di essere semplicemente un tirapiedi all'interno di un impero controllato dall'estero, invece del leader di un paese indipendente, libero (che significa non controllato dall'estero). Biden ha promesso in privato a Macron, il 22 settembre, che l'America proteggerà la Francia - forse come l'America ha "protetto" i suoi tirapiedi in Vietnam e in Afghanistan - ma chissà se è stata offerta anche una sorta di tangente privata, e che tipo di offerta.
Tuttavia, Macron aveva effettivamente sperato che l'UE avrebbe appoggiato la Francia contro il Regno Unito/Stati Uniti su AUKUS, e l'UE lo ha rifiutato, cosa che probabilmente ha spinto Macron, a prendere la sua decisione del 22, di cedere su AUKUS - e non cercare di ribaltarlo.
(Macron ha ottenuto da Biden l'accettazione di un "esercito europeo" che sarà "complementare alla NATO" - una proposta che era stata presentata nel 1996 dall'allora primo ministro francese Alain Juppé, perché questo sarebbe stato un vantaggio per i miliardari francesi, dal momento che la Francia ha i principali produttori di armi dell'UE. 
 
Tuttavia, ciò non elimina il controllo dell'America sull'Europa. E' un cambiamento vuoto. Non libera gli europei dal controllo Regno Unito/USA. Solo la fine della NATO lo farebbe.)
L'UE, come la NATO, è uno strumento cruciale della potenza (Regno Unito/)USA.
 
I rhodesisti, sin dalla fine della seconda guerra mondiale nel 1945, miravano a controllare l'Europa non solo militarmente (attraverso la creazione della NATO) ma anche diplomaticamente, attraverso, in definitiva, un'Unione Europea che fu creata dalla CIA.
I dettagli sono forniti in una biografia esauriente di 1.000 pagine di Jean Monnet di Éric Roussel, pubblicata solo in Francia nel 1996 e che sembra essere stata soppressa con successo. Non è mai stato tradotta e non ha recensioni nemmeno su Amazon americano e solo 4 recensioni su Amazon in Francia.  https://www.amazon.com/Jean-Monnet-1888-1979-French-Roussel/dp/2213031533 ;     https://archive.ph/CrbGG
 
 
Tuttavia, Ambrose Evans-Pritchard del quotidiano britannico Telegraph ha fornito alcune delle informazioni principali tratte da essa. Inoltre, The Hidden Hand di Richard J. Aldrich del 2003 fornisce a sua volta dettagli chiave, come ad esempio quello che dice Aldrich, a pagina 366, sul Comitato americano per un'Europa unita:
 
''L'ACUE,  https://en.wikipedia.org/wiki/American_Committee_on_United_Europe   più di ogni altra organizzazione di facciata americana della Guerra Fredda, era una diretta creatura dei principali esponenti della CIA. In effetti, era così pieno di personaggi famosi della CIA che il suo "fronte" era molto ristretto (?). Nei suoi primi anni sembrava aver creato una sorta di laboratorio per figure come [Bill] Donovan, [Allen] Dulles, [Walter] Bedell Smith e [Tom] Braden, prima di passare ad altri progetti a metà degli anni '50. Durante i suoi primi tre anni di attività, 1949-51, ACUE ha ricevuto $ 384.650, la maggior parte dispersi in Europa. Si trattava di una grossa somma, ma dal 1952 ACUE iniziò a spendere tali somme ogni anno. Il budget totale per il periodo 1949-60 ammontava a circa 4 milioni di dollari. Quando la quantità di denaro che scorreva attraverso l'Atlantico iniziò ad aumentare, ACUE aprì un ufficio locale di Parigi per monitorare più da vicino i gruppi che avevano ricevuto sovvenzioni. Nel 1956, l'ondata di maggiori finanziamenti stava suscitando tra i direttori di ACUE, il timore che il loro lavoro sarebbe stato esposto pubblicamente. …''
 
L'emergente Comunità economica europea (CEE) e la crescente comunità di intelligence occidentale si sovrapponevano in misura considerevole. Ciò è sottolineato dalla creazione del Gruppo Bilderberg, un consiglio transatlantico informale e segreto di decisori chiave [rappresentanti dei miliardari che controllavano le società internazionali statunitensi e alleate degli Stati Uniti]. 
Il Bilderberg è stato fondato da Joseph Retinger e dal principe Bernhard dei Paesi Bassi nel 1952 in risposta all'ascesa dell'antiamericanismo in Europa. ... Retinger si è assicurato il supporto di Averell Harriman, David Rockefeller e Walter Bedell Smith. La formazione dell'ala americana del Bilderberg fu affidata al capo della guerra psicologica di Eisenhower, C.D. Jackson, e il finanziamento per il primo incontro, tenutosi all'Hotel de Bilderberg in Olanda nel 1954, fu fornito dalla CIA.
 
I fondi per queste operazioni della CIA provenivano non solo dal Tesoro degli Stati Uniti, ma da fonti private, i super ricchi americani (che controllano le loro corporation come General Dynamics ed ExxonMobil);  e, anche da gangster organizzati, come è stato rivelato nel classico del 1998 di Alexander Cockburn e Jeffrey St. Clair, Whiteout: The CIA, Drugs and the Press.
Questo finanziamento privato della CIA fuori dai libri contabili, proviene da boss della narcotraffico in tutto il mondo, come denaro di protezione, che serve essenziale per mantenerli in attività. Sia i miliardari ufficiali che i gangster ne traggono il loro guadagno, ma il pubblico americano, i contribuenti, perdono enormemente, perché aumenta la corruzione del nostro governo (e non solo aumenta i problemi di chi ha bisogno di rubare per comprare le droghe in quanto tossicodipendente).
 
La CIA fu creata subito dopo la seconda guerra mondiale, mentre il presidente degli Stati Uniti Truman stava inconsapevolmente insediando i rhodesisti in posizioni chiave di sicurezza nazionale e riorganizzando il governo degli Stati Uniti in modo che l'Unione Sovietica potesse essere conquistata, cosa che decise, il 25 luglio 1945, doveva essere fatta.
 
Quindi, l'UE è stata alimentata finanziariamente da tutte queste fonti e, fondamentalmente, è stata un'operazione di corruzione (per portare le persone "giuste" nel parlamento dell'UE, ecc.), oltre a ricevere fondi da coloro che potrebbero essere considerati donatori filantropici idealisti (perché il sogno di un'Europa unita aveva preceduto da tempo la sua versione sporca che la CIA aveva creato per gli europei).
L'UE è stata un'operazione della Guerra Fredda, fin dall'inizio. Questo resta fino ai giorni nostri.
Pritchard ha pubblicato due articoli importanti su questo, il primo è stato il suo 19 settembre 2000 "Eurofederalisti finanziati da capi spia statunitensi": https://archive.ph/3UXyR
 
 
- ''Documenti declassificati del governo americano mostrano che la comunità dell'intelligence statunitense ha condotto una campagna negli anni Cinquanta e Sessanta per creare slancio per un'Europa unita. Ha finanziato e diretto il movimento federalista europeo. … Un memorandum, datato 26 luglio 1950, dà istruzioni per una campagna per promuovere un parlamento europeo a tutti gli effetti. È firmato dal generale William J Donovan, capo dell'Office of Strategic Services americano in tempo di guerra, precursore della CIA.
I documenti sono stati trovati da Joshua Paul, un ricercatore della Georgetown University di Washington. Includono file rilasciati dagli archivi nazionali degli Stati Uniti. Lo strumento principale di Washington per dare forma all'agenda europea era il Comitato americano per un'Europa unita, creato nel 1948. Il presidente era Donovan, apparentemente un avvocato privato a quel tempo.
 
Il vicepresidente era Allen Dulles, il direttore della CIA negli anni Cinquanta. Il consiglio includeva Walter Bedell Smith, il primo direttore della CIA, e un elenco di ex figure e funzionari dell'OSS che entravano e uscivano dalla CIA. Dai documenti risulta che l'ACUE finanziò il Movimento Europeo, la più importante organizzazione federalista degli anni del dopoguerra. Nel 1958, ad esempio, forniva il 53,5 per cento dei fondi del movimento.   https://en.wikipedia.org/wiki/American_Committee_on_United_Europe  
La Campagna Europea della Gioventù, The European Youth Campaign,  un braccio del Movimento Europeo, è stata interamente finanziata e controllata da Washington. Il regista belga, il barone Boel, ha ricevuto pagamenti mensili su un conto speciale. Quando il capo del Movimento europeo, Joseph Retinger, di origine polacca, ha frenato questo livello di controllo americano e ha cercato di raccogliere fondi in Europa, è stato rapidamente rimproverato.
 
I leader del Movimento europeo - Retinger, il visionario Robert Schuman e l'ex primo ministro belga Paul-Henri Spaak - sono stati tutti trattati come salariati dai loro sponsor americani. Il ruolo degli Stati Uniti è stato gestito come un'operazione segreta. I finanziamenti di ACUE provenivano dalle fondazioni Ford e Rockefeller, nonché da gruppi aziendali con stretti legami con il governo degli Stati Uniti.'' -
 
Poi, il 27 aprile 2016, Pritchard ha pubblicato:  "L'Unione Europea è sempre stata un progetto della CIA, come scoprono i Brexiteers"  https://archive.ph/3UXyR   e ha riferito:
''Fu Washington a guidare l'integrazione europea alla fine degli anni Quaranta e a finanziarla di nascosto sotto le amministrazioni Truman, Eisenhower, Kennedy, Johnson e Nixon. ... Da allora gli Stati Uniti hanno fatto affidamento sull'UE come punto di riferimento per gli interessi regionali americani insieme alla NATO. ... È strano che questo studio magistrale di 1000 pagine abbia trovato solo un editore in lingua francese. [Jean Monnet di Roussel. L'articolo di Wikipedia in francese su Roussel dice "En 1995, il écrit une biographie consacrée à Jean Monnet qui reçoit le prix de l'Essai de l'Académie française, le prix Guizot, et le prix européen de l'histoire". Nonostante tutti questi riconoscimenti, il lavoro è poco conosciuto, anche in Francia.] Né molti sono a conoscenza di documenti declassificati dagli archivi del Dipartimento di Stato che mostrano che l'intelligence statunitense ha finanziato segretamente il movimento europeo per decenni e ha lavorato aggressivamente dietro le quinte per spingere La Gran Bretagna nel progetto. 
[La CIA] ha trattato alcuni dei "padri fondatori" dell'UE come lavoratori salariati e ha attivamente impedito loro di trovare finanziamenti alternativi che avrebbero spezzato la dipendenza da Washington. ... Lo "stato profondo" americano era dentro  fino al collo. ''
 
Dal momento che quel giornale (come lo sono tutti i principali mezzi di informazione negli Stati Uniti e nelle sue nazioni vassalle) è sia neoliberista che neoconservatore (che significa imperialista statunitense), Pritchard ha approvato tutto questo. Lo fece dicendo: “Non c'è niente di particolarmente malvagio in questo. Gli Stati Uniti hanno agito con astuzia nel contesto della Guerra Fredda. La ricostruzione politica dell'Europa è stata un successo strepitoso».
 
Tuttavia, ovviamente, non può esistere un'autentica democrazia in una nazione governata ingannando il suo pubblico; né nessuna democrazia può essere un impero, né la stessa nazione imperialista, né una delle sue nazioni vassalli, perché si tratta semplicemente di un governo dello  "Stato profondo", dietro le quinte, dei suoi miliardari - è un'aristocrazia, e non una democrazia, che lì regna.
Anche se tutti i principali mezzi di informazione del paese sosterranno l'aristocrazia - dal momento che saranno tutti di proprietà dell'aristocrazia - chiunque la chiami "democrazia" è chiaramente uno sciocco o un bugiardo, perché una tale nazione è l'esatto opposto di una democrazia: è invece un'aristocrazia che vi governa.
 
La storia cruciale della seconda guerra mondiale è necessaria per comprendere le relazioni tra il blocco Regno Unito e Stati Uniti  e l'Europa negli anni del secondo dopoguerra:
 
L'"Operazione Barbarossa" tedesca, per conquistare l'Unione Sovietica, iniziò il 22 giugno 1941, prima ancora che gli Stati Uniti entrassero nella seconda guerra mondiale; e da quel momento fino alla fine della guerra l'8 maggio 1945, più del 58% delle divisioni tedesche (con un picco dell'86% alla fine del 1942) furono impegnate in quello sforzo, contro quell'unica nazione.  https://www.strategic-culture.org/news/2020/06/02/so-who-defeated-nazi-germany/
Alla fine della guerra, circa il 90% delle restanti divisioni tedesche erano nell'Unione Sovietica. Sarebbe ragionevole dire che l'Unione Sovietica ha vinto la guerra degli Alleati contro Hitler. (Certamente l'URSS ha ricevuto il peso maggiore dei danni da parte dei nazisti, anche se Truman l'ha esclusa dal Piano Marshall - perché quel Piano era inteso come un'arma potente contro l'URSS).
Il Piano Marshall non mirava solo a ricostruire gli alleati europei dell'America, ma era - e questo era ancora più importante agli occhi dell'aristocrazia americana - mirato contro la Russia, escludendo ogni assistenza a una qualsiasi delle nazioni che avevano subito le peggiori perdite a causa degli assalti di Hitler: la Russia e i suoi alleati.
L'obiettivo era quello di fare invidia agli alleati della Russia e di attirarli a far parte delle nazioni "capitaliste" a occidente, tra gli alleati dell'America. Era per aiutare a costruire l'impero americano, che Rhodes  aveva pianificato nel 1877 e sarebbe stato in gran parte (e del tutto segretamente) gestito dalla City di Londra.
 
In effetti, ci sono anche alcune informazioni affidabili su quanto consapevolmente il Deep State britannico stesse manipolando l'amministrazione Truman. Sono in questo passaggio del libro del 1969 di Miles Copeland, un impiegato Rhodesist della CIA in pensione, The Game of Nations: The Amorality of Power Politics, che apre il Capitolo 2: https://ia601004.us.archive.org/26/items/milescopelandthegameofnationstheamoralitzlib.org/%5BMiles_Copeland%5D_The_game_of_nations;_the_amoralit(z-lib.org).pdf
 
''In un freddo e piovoso pomeriggio di febbraio del 1947 [21 febbraio 1947], un anno prima dell'istituzione del Games Center, il Primo Segretario H.M. Sichel dell'Ambasciata britannica a Washington telefonò a Loy Henderson, Assistente Segretario di Stato per gli Affari del Vicino Oriente e dell'Africa. Aveva ricevuto due messaggi dal Ministero degli Esteri che erano "piuttosto importanti". Erano di un tipo che normalmente avrebbe dovuto essere consegnato dall'ambasciatore britannico direttamente al Segretario di Stato, George Marshall, ma poiché il generale Marshall aveva già lasciato l'ufficio forse per il fine settimana, Sichel ha suggerito che avrebbe potuto lasciare gli appunti, fare una "breve" chiacchierata su di essi e concedere al signor Henderson un fine settimana di riflessione sul loro contenuto, prima di informare il Segretario che era in procinto di incontrare l'ambasciatore britannico lunedì mattina.
Sichel è arrivato mentre i dipendenti del Dipartimento di Stato, dopo una settimana relativamente noiosa, stavano indossando impermeabili e galosce per decollare per un fine settimana al chiuso. Loy Henderson, che abitualmente lavorava fino alle otto o alle nove anche il venerdì, aveva mandato via tutte le sue segretarie ed era solo in ufficio. La scena era quella di una calma assoluta che spesso abili drammaturghi stabiliscono per fornire l'ambiente psicologico per un annuncio sconvolgente.
L'annuncio, che il signor Sichel ha fatto nel corso della sua "breve chiacchierata", è stato sicuramente sconvolgente. I due messaggi erano la notifica ufficiale che la Pax Britannica, che aveva mantenuto l'ordine in gran parte del mondo per oltre un secolo, era alla fine. In particolare, il governo di Sua Maestà non poteva più permettersi i 50.000.000 dollari circa necessari per sostenere la resistenza dei governi greco e turco all'aggressione comunista né, come nel primo caso, con la guerriglia o, nel secondo, con l'azione militare diretta dell'Unione Sovietica.
 
O il governo degli Stati Uniti colmava il divario, o sarebbe stato lasciato ai russi. Il signor Henderson, la cui notevole esperienza diplomatica includeva incarichi a Mosca e in altre capitali nell'orbita sovietica, non aveva bisogno di un fine settimana di riflessione per rendersi conto che era in gioco qualcosa di più della Grecia e della Turchia. Il vuoto di cui questi due paesi facevano parte si estendeva a tutta l'Europa meridionale che non era già dietro la cortina di ferro, e attraverso il Nord Africa e il Medio Oriente.
Con l'annuncio britannico, pronunciato con tanta calma dal signor Sichel, agli Stati Uniti è stata data la possibilità di diventare una potenza mondiale attiva - una potenza mondiale "sul campo", come avrebbe detto in seguito un docente presso l'Istituto per i servizi esteri del Dipartimento di Stato - o vedere i sovietici diventare un entità ancora più minacciosa per la politica mondiale di quanto la Germania nazista avrebbe mai potuto essere.
 
Lo stesso Truman era un fanatico estremamente ricettivo a quello che il rhodesista Churchill e altri gli stavano dicendo:  che se gli Stati Uniti non avessero conquistato l'Unione Sovietica, l'Unione Sovietica avrebbe conquistato gli Stati Uniti. È così che è stata iniziata la Guerra Fredda, da agenti per i proprietari di corporation come Lockheed e BAE - il Deep State - i Rhodesists.
 
Quando FDR era il presidente dell'America, Churchill e gli altri rhodesisti non riuscirono a raggiungere la prima base nei loro sforzi per ingannare FDR sul fatto che l'Unione Sovietica (a quel tempo Stalin) avesse dei progetti per conquistare l'America, ma Truman credette immediatamente alle loro idee sulla necessità di conquistare l'Unione Sovietica.
 
Inoltre, l'Unione Sovietica era in realtà il principale paese che aveva sconfitto Hitler. Invece di essere il nemico dell'Europa, Stalin era stato in realtà il principale liberatore dell'Europa. Il fascismo non è comunismo, nonostante le bugie dei miliardari sull'esatto contrario.
Come Strategic Culture ha sottolineato il 6 giugno 2020 (con precisione), "La battaglia di Mosca [dal 2 ottobre 1941 al 7 gennaio 1942] è stata la prima sconfitta strategica dell'esercito tedesco sul campo durante la seconda guerra mondiale. Mosca divenne la prima capitale dell'Europa continentale a non essere catturata a causa dell'offensiva tedesca. ... https://www.strategic-culture.org/news/2020/06/06/the-battle-of-moscow/   Il motivo principale della vittoria sovietica [la prima vittoria decisiva nella seconda guerra mondiale, la seconda fu la battaglia di Kursk dal 5 luglio 1943 al 23 agosto 1943, che in realtà condannò Hitler] fu il coraggio e il sacrificio dell'Armata Rossa, che perse 937.000 soldati nella difesa di Mosca”.
 
Verso l'inizio della sua lunga chiacchierata davanti al fuoco alla nazione il 28 aprile 1942, FDR  (Franklin Delano Roosevelt)  disse: https://archive.ph/qnBPJ#selection-683.0-683.368
“Sul fronte europeo lo sviluppo più importante dell'ultimo anno è stato senza dubbio la schiacciante controffensiva da parte dei grandi eserciti della Russia contro il potente esercito tedesco. Queste forze russe hanno distrutto e stanno distruggendo più potenza armata dei nostri nemici - truppe, aerei, carri armati e cannoni - di tutte le altre Nazioni Unite messe insieme".
(NOTARE: Stava già usando la frase "Nazioni Unite" con l'obiettivo in mente che tutte le nazioni del mondo si considerassero salvate dalle Nazioni Unite, con cui FDR intendeva in definitiva sostituire tutti gli imperi e farne l'unica fonte di leggi internazionali.)
 
Verso la fine della guerra, il 19 settembre 1944 (mentre FDR era ancora vivo e quindi Churchill si stava preparando per un dopoguerra che non sarebbe stato controllato dai rhodesisti), Churchill telegrafò a Stalin "che è l'esercito russo che ha strappato le viscere alla macchina militare tedesca e al momento attuale controlla di gran lunga la parte più ampia del nemico sul suo fronte.''
 
 
Come riassume l'articolo di History Channel "Operazione Barbarossa":  https://archive.ph/quPwU
 
"Il 22 giugno 1941, le forze tedesche iniziarono la loro invasione dell'Unione Sovietica, ... la forza d'invasione più potente della storia, ... l'80% dell'esercito tedesco ... [più] 30 divisioni delle truppe finlandesi e rumene. ... Quando la Germania si arrese ufficialmente agli Alleati l'8 maggio 1945, l'80% delle sue vittime durante la seconda guerra mondiale era avvenuto sul fronte orientale [l'Unione Sovietica]". L'"Operazione Barbarossa" di Wikipedia diceva "Il fallimento dell'Operazione Barbarossa ha invertito le sorti del Terzo Reich". Tuttavia, l'8 maggio 2020, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha twittato: "L'8 maggio 1945, l'America e la Gran Bretagna hanno vinto sui nazisti! Lo spirito americano vincerà sempre. Alla fine, è quello che succede". 
Così va il mito, ma non certo la storia.
 
Ecco come l'UE controllata dai Rhodesist ringrazia la Russia per questo: incolpando la Russia, insieme alla Germania nazista, di essere stata loro nemica durante la seconda guerra mondiale.
 
Il Parlamento europeo dell'UE, creato dal regime statunitense,  https://archive.ph/3UXyR    ha votato il 19 settembre 2019, con 535 voti contrari e 66 voti contrari, una risoluzione che condanna sia Hitler che Stalin per aver iniziato la seconda guerra mondiale, il che è una bugia – e particolarmente oltraggiosa, considerando che l'Unione Sovietica ha fatto più di ogni altro paese per sconfiggere Hitler e per consentire a tutti quei paesi di non essere ora controllati da un regime nazista. (Poco dopo quell'articolo, un altro articolo, di Max Parry, giunse indipendentemente alla stessa conclusione: l'UE è fascista.  https://archive.ph/q0r53
 
Questa risoluzione Big Lie diceva: considerando che è diventato un luogo comune per la Russia negare la responsabilità e incolpare l'Occidente delle ostilità nella sua retorica ufficiale, creando una base di propaganda affidabile su cui può fare affidamento per giustificare il suo mancato rispetto del diritto internazionale e continuare la sua aggressione contro i paesi del partenariato orientale;
l'Unione Europea sottolinea che
la seconda guerra mondiale, la guerra più devastante nella storia d'Europa, è stata causata dal famigerato Trattato di non aggressione nazista-sovietico del 23 agosto 1939, chiamato anche Patto Molotov-Ribbentrop, e dai suoi protocolli segreti, che consentivano ai due regimi totalitari che condividevano l'obiettivo della conquista mondiale di dividere l'Europa in due zone di influenza.
 

La vera storia è: Stalin aveva implorato il Regno Unito di allearsi con l'Unione Sovietica per sconfiggere Hitler; e, dopo essere stato snobbato ogni volta ,  https://archive.ph/Pioqm   si unì a Hitler per impedire un'attesa invasione di Hitler contro l'Unione Sovietica. Fu un atto di disperazione da parte di Stalin, che gli fu imposto dal Regno Unito . E, ora, gli Stati Uniti ei loro alleati riscrivono la "storia" per fare dell'Unione Sovietica il loro nemico durante la seconda guerra mondiale, invece del loro salvatore, come lo è stato in realtà.

 
Il 25 giugno 2021, Politico ha intitolato "Il summit espone il netto scontro delle opinioni dell'UE sulla Russia" e ha descritto la spaccatura centrale come tra un blocco che odia la Russia composto da Polonia, Estonia, Lituania e Lettonia e sostenuto dagli Stati Uniti, contro un blocco neutralista composto da Francia e Germania. (A quest'ultimo gruppo - sebbene non menzionato in quell'articolo - si potrebbero aggiungere anche l'Italia e l'Austria, più la Svizzera se dovesse essere inclusa come parte dell'Europa, cosa che è.)
 
Il blocco neutralista in Europa non vuole essere bersaglio dei missili russi se gli Stati Uniti decidono di lanciare, o di sostenere, un'invasione blitz contro la Russia, come mezzo per ottenere la vittoria che Hitler aveva tentato ma non riuscì a ottenere nel 1941. Il modo per rendere più probabile che Polonia, Estonia, Lituania e Lettonia vengano effettivamente invase dalla Russia, è proprio che quei paesi facciano parte dell'alleanza degli Stati Uniti, come lo sono attualmente. Ma questo è il loro affare, e la loro scelta, di allearsi con gli Stati Uniti che odiano la Russia e avere missili statunitensi proprio ai confini della Russia e servire come terreno di lancio per il primo attacco dell'America (fronting del Regno Unito) previsto per l'invasione blitz . Ma, in quanto nazioni membri dell'UE, questo mette in pericolo tutti gli europei, non solo la loro stessa nazione.
 
Di conseguenza, ciò che dovrebbe sostituire l'UE è la sua scissione in un blocco pro-WW-III guidato dagli Stati Uniti (in realtà il Regno Unito) e con le sue nazioni vassallo europee come Polonia, Estonia, Lituania e Lettonia; e, al contrario, dal lato neutralista, un blocco anti-terza guerra mondiale, che sarebbe composto da Francia, Germania, Italia, Austria, Svizzera e, forse, anche da pochi altri attuali paesi membri dell'UE come la Spagna, Portogallo e Danimarca.
 
La continuazione dell'UE dominata dagli Stati Uniti sta portando l'Europa a diventare il principale campo di battaglia per la terza guerra mondiale, proprio come lo era stata per la prima e per la seconda guerra mondiale. Solo che, invece di essere contro la Germania, sarebbe contro la Russia (e forse anche contro la Cina).
 
Un'UE neutrale, che probabilmente avrebbe bisogno di espellere le sue attuali nazioni impegnate con gli Stati Uniti, sarebbe in grado di prosperare e avere relazioni pacifiche con la Russia, la Cina e quasi tutto il resto dell'EurAsia, tranne forse solo il Giappone. Al contrario, la continuazione dell'UE esistente (che così com'è, è in realtà gestita da Londra e Washington) sarà tossica per tutti gli europei. Ciò è particolarmente vero perché, in un modo o nell'altro, l'Impero (Regno Unito-)USA sta finendo. 
O le nazioni che sono nell'UE faranno parte del crescente futuro eurasiatico, oppure saranno il principale campo di battaglia per la terza guerra mondiale. È una loro scelta, cosa essere.
 
Le elezioni di quest'anno nelle nazioni dell'UE possibilmente neutrali come Germania e Francia saranno di importanza cruciale per determinare se l'Europa sarà nuovamente il campo di battaglia per una guerra mondiale. Se si staccano dal loro attuale vassallaggio al Deep State (Rhodesist) del Regno Unito e degli Stati Uniti, le possibilità di evitare una terza guerra mondiale aumenteranno notevolmente.
 
I nemici dell'Europa non sono la Russia e la Cina, ma il Regno Unito e gli Stati Uniti. Tuttavia, i sondaggi mostrano che solo pochissimi europei riconoscono questo fatto: la stragrande maggioranza degli europei è stata ingannata dal Deep State degli Stati Uniti e alleato (Rhodesist) e dalle 'notizie' dei suoi media. Quindi, le prospettive per l'Europa attualmente sembrano pessime. Decenni di indottrinamento (rodesista) (comprese molte notizie fuorvianti) hanno stabilito, in Europa, pregiudizi profondi contro Russia e Cina, e l'idea che un'alleanza con l'America li protegga dalla Russia (invece di renderli in realtà i primi bersagli dei missili russi). La convinzione che l'America di oggi protegga l'Europa, invece di essere il principale (se non solo) nemico dell'Europa, è stupida, ma la propaganda (mentendo) ha successo e poche persone nel pubblico pongono le domande di base che smascherano le frodi dei rhodesisti.
 
La propaganda richiede che le sue vittime non debbano informarsi da sole, e questo è purtroppo vero per la maggior parte delle persone. Tuttavia, qualsiasi lettore che fa clic su un collegamento nel presente articolo, se una determinata accusa gli sembrerà discutibile, vedrà le prove e potrà giudicarle personalmente. Quindi, un lettore può esprimere un giudizio informato, non semplicemente un giudizio sulla base della schiacciante propaganda (che è Rhodesist).
 
PS: Il 23 settembre, Alexander Mercouris, che considero il più affidabile di tutti i giornalisti nell'analisi della diplomazia internazionale, ha intitolato "AUKUS Debacle: US Apologies to France in Biden-Macron Call, Greenlights EU Army, Johnson Frozen Out"   https://theduran.com/aukus-debacle-us-apologies-to-france-in-biden-macron-call-greenlights-eu-army-johnson-frozen-out/   e ha presentato un argomento convincente secondo cui l'accordo AUKUS che era stato concepito da Boris Johnson, è stato poi stupidamente accettato da Joe Biden e poi è stato accettato obbligatoriamente da Scott Morrison. Se quell'analisi è vera, allora l'iniziativa qui non era americana ma britannica, il che si adatterebbe perfettamente al piano di Rhodes, secondo cui mentre l'America avrebbe fornito i muscoli in questo schema globale-imperiale, i cervelli (come sono) dietro sarebbe in Gran Bretagna. Fronti USA per il Regno Unito. È ancora l'Impero Britannico. Lo schema di Rhodes ha avuto un successo straordinario.
 
 
Questa argomento è stata modificata 4 mesi fa 7 volte da ekain3
Condividi: