Notifiche
Cancella tutti

Li-Fi. Per Vic e PietroGE

Pagina 2 / 2

spadaccinonero
Illustrious Member Guest
Registrato: 2 anni fa
Post: 10314
 

oggi è adestil il berserker
8)

faccine e titoli a parte le tue argomentazioni meriterebbero una discussione tutta loro...

principalmente il problema è uno

uscire dagli schemi rende soli, molta gente ha capito come va il mondo ma finge di essere uguale agli altri semplicemente per non venir guardata male dagli altri, per avere degli amici ecc

mi hai ricordato una ragazza del liceo...

questa vestiva goth, scriveva delle poesie bellissime ma era praticamente un'eremita...

un giorno la vidi tutta vestita alla moda con borsa di vuitton, capelli di parrucchiere ecc

mi cadde un mito ma non me la sentivo di dirle quello che pensavo...

lei fece una scelta tra il rimanere sola (e se stessa) o il rinnegarsi e avere degli "amici"

optò per la seconda


RispondiCitazione
Jor-el
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 990
 

Sono d'accordo, ma per restare nell'ambito prettamente tecnico, vorrei tornare in topic. Il LiFi, in associazione al WiFi, mi sembra utile per migliorare i livelli di connettività all'interno delle abitazioni. Telecomandi più efficienti, comunicazioni più rapide e stabili fra i dispositivi. Non ha niente a che vedere con la banda delle connessioni Internet, la cui portata è limitata dai tratti a banda più stretta. Io dispongo di una linea FFTCab 50MB/s e sono abbastanza contento, ma non è che mi ha cambiato la vita e, arrivato a questo punto, non me la cambierebbe neanche moltiplicata per 10, non me ne accorgerei nemmeno. Un bel balzo avanti l'avremmo con una bella infrastruttura in fibra ottica posata capillarmente, in modo di alzare la banda minima. Comunque, con la velocità della Rete il LiFi non c'entra. O meglio, molto alla lontana per segmenti molto brevi. Ecco, io la trovo una cosa che potrebbe favorire il progresso degli elettrodomestici.

Una cosa che, invece, rischia di cambiare il mondo davvero è l'impiego delle nuove batterie al grafene. Pare che Apple, Samsung e LG siano sul punto di montarle sui loro dispositivi. Dovrebbero aumentare di molto la durata delle cariche e, soprattutto abbattere i tempi di ricarica a pochi minuti. Un balzo avanti del genere darebbe un impulso formidabile alla robotica, per esempio.
Mi rendo conto di aver appena nominato il Diavolo e i suoi succubi, ma è solo così, per dire.


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4107
 

Mah, le compagnie che hanno una serie di computer organizzati in una rete, normalmente li cablano, anche per ragioni di sicurezza. Il vantaggio del Li-Fi si riduce quindi al passaggio veloce di files per l'utente tra portatile e dedktop, ma anche lì con l'USB3 o il thunderbolt è facile passarli velocemente con un cavo.
Il progresso verrà con l'impiego massiccio dei SSD con notevoli vantaggi sia perché non ci sono più parti in movimento, e quindi c'è il risparmio energetico, sia perché sono più veloci degli HD. Per il momento però sono molto più cari degli HD


RispondiCitazione
Matt-e-Tatty
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 2484
 

chiedere ad Una Bomber quello originale,genio della matematica,che aveva intuito quanto la tecnologia rendesse schiavi e dipendenti e quanto la società ultracapitalistica USA la usasse per rendere apatici i proprii cittadini..

Unabomber penso proprio che se ne infischiasse di quanto fosse schiava l'umanità, era oltre. Vedeva l'umanità come una specie di virus fuori controllo che stava distruggendo tutto. Viveva in una capanna a mo di cacciatore raccoglitore.


RispondiCitazione
Jor-el
Prominent Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 990
 

Mah, le compagnie che hanno una serie di computer organizzati in una rete, normalmente li cablano, anche per ragioni di sicurezza. Il vantaggio del Li-Fi si riduce quindi al passaggio veloce di files per l'utente tra portatile e dedktop, ma anche lì con l'USB3 o il thunderbolt è facile passarli velocemente con un cavo.
Il progresso verrà con l'impiego massiccio dei SSD con notevoli vantaggi sia perché non ci sono più parti in movimento, e quindi c'è il risparmio energetico, sia perché sono più veloci degli HD. Per il momento però sono molto più cari degli HD

Vero. Se colleghi un HD esterno a un computer, anche l'interfaccia più veloce sarà limitata dalle prestazioni del disco stesso.
Oggi un HD (rotazionale) da 1TB costa al pubblico fra i 50 e i 60 euro, mentre un SSD esterno USB 3.0 costa sui 500 dollari (Samsung T1).

Poi... guardate un po' qui. Novità sul fronte delle memorie PCM:

http://www.dailytech.com/Exclusive+If+Intel+and+Microns+Xpoint+is+3D+Phase+Change+Memory+Boy+Did+They+Patent+It/article37451.htm

.


RispondiCitazione
polm
 polm
Trusted Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 78
 

Be', ma di tecnologie rivoluzionarie che cambieranno il mondo ne escono all'incirca una al giorno (poi, vabbe', spesso sono le stesse ricicliate periodicamente).

Se avessi 100 E per ogni "rivoluzione" annunciata sul/mediante il grafene e/o sulle batterie a quest'ora sarei al Bellagio a giocare a poker! (Sulle riviste tech è ormai diventato una barzelletta!)
Si pensi semplicemente alla tecnologia OLED: la prima commercializzazione (non ricerca, ma commercializzazione!) cominciò nel 2000. A sentire gli annunci sulle varie riviste (migliore! meno costosa da produrre! più longeva! realizzabile mediante gli stessi impianti!...) si pensava che da lì ad un paio d'anni avremmo tutti comprato un OLED da 60", e invece...

Per quanto riguarda LI-FI, come hanno sottolineato diversi, è interessante ma ma di sicuro non rivoluziona un bel niente.
E nemmeno gli SSD. Sono già usatissimi, sia in ambito datacenter che consumer (a proposito un SSD esterno da 500G costa già "solo" 200E, contro i 40-50E di uno meccanico), e hanno certamente il potere di migliorare, ma non di "rivoluzionare".

Da come la vedo io, di potenzialmente rivoluzionario e ormai annunciato da diversi anni (e quindi, si presuppone, realistico) ci sono:

1) lo sviluppo sulle batterie (si spera che prima o poi conducano ad una tecnologia matura). Si sente parlare di aumenti di 10x della densità di carica; di riduzione di 10x del tempo di ricarica; di aumento di 10x del numero di ricariche. Per stare prudenti: un veicolo che fa 1000Km con una ricarica, si ricarica in max 5 minuti e con una durata praticamente illimitata della batteria sarebbe una vera una rivoluzione nei trasporti. (Penso a tutta la filiera, compreso il fatto che puoi facilmente mettere colonnine di ricarica in ogni dove)
E poi cellulari, notebook, e via tutto il resto.

2) Nella memorie. Anche qui una parziale rivoluzione potrebbe essere nello sviluppo di memorie permanenti con tempi di accesso vicini alle attuali DRAM
e con cicli di scrittura quasi infiniti. (Le memoria PCM sono un idea)

3) L'uso della luce nella computazione (il famoso computer fotonico!)

Per i punti 2 e 3, però, serve una rivoluzione nei canali di comunicazione, perché non sarebbe particolarmente rivoluzionario moltiplicare la potenza computazionale se poi non riesci a "distribuire velocemente" il risultato di quella potenza.


RispondiCitazione
Pagina 2 / 2
Condividi: