Notifiche
Cancella tutti

I disinformatori sono tra di noi!


[Utente Cancellato]
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 421
Topic starter  

Qualcuno che deve confondere le acque o perché pagato o perché gli piace fare l'amico dei criminali mafiosi e dei migranti loro complici, va sostenendo anche qui sopra che in base alle norme del codice della navigazione, salvini avrebbe l'obbligo di soccorrere le varie navi pirata delle Ong che caricano migranti per sbarcarli in italia.

Di alcuni di questi articoli del codice della navigazione ne ho già parlato in qualche altro mio commento ma è bene ritornarci sopra anche perché questi soggetti amici di mafiosi e migranti citano in particolare l'art. 489 del codice della navigazione mentre, nel mio precedente commento io riportavo l'art. 490.
e quindi vediamo cosa dice questo art. 489 tirato fuori dal cappello a sostegno delle tesi fraudolente
che si cerca di diffondere anche qui:

"Art. 489 - Obbligo di assistenza

L’assistenza a nave o ad aeromobile in mare o in acque interne, i quali siano in pericolo di perdersi, è obbligatoria, in quanto possibile senza grave rischio della nave soccorritrice, del suo equipaggio e dei suoi passeggeri, oltre che nel caso previsto nell’articolo 485, quando a bordo della nave o dell’aeromobile siano in pericolo persone.

Il comandante di nave, in corso di viaggio o pronta a partire, che abbia notizia del pericolo corso da una nave o da un aeromobile, è tenuto nelle circostanze e nei limiti predetti ad accorrere per prestare assistenza, quando possa ragionevolmente prevedere un utile risultato, a meno che sia a conoscenza che l’assistenza è portata da altri in condizioni più idonee o simili a quelle in cui egli stesso potrebbe portarla."

Come si può leggere nella parte evidenziata, si parla di "persone in pericolo"! c'è qualcuno, tra i vari mistificatori, che sa dirmi quale pericolo corrano persone che sono state imbarcate dai mafiosi e che volontariamente si sono fatte imbarcare dai mafiosi e dai comandanti di queste navi pirata?
Può darsi che qualcuno di questi migranti sia in precarie condizioni di salute? E' poco credibile e sono sicuro che spesso questi migranti inscenano appositamente situazioni di malessere, ma anche ammesso che effettivamente qualcuno di quelli imbarcati stia poco bene, i soccorsi italiani non si sono mai sottratti all'obbligo di assistenza di quel qualcuno!

Però - e lo dico ai mistificatori che allignano anche qui sopra - non sta scritto da nessuna parte che "assistere" debba significare "sbarcare" centinaia e migliaia di persone nei porti italiani...specie quando oramai è evidente e anche appurato che qui siamo di fronte non a qualche nave che ha perso la bussola o sta affondando in mezzo alla bufera (ed è solo a questo tipo di navi a cui pensava chi ha scritto l'art. 489) , ma siamo in presenza di navi che, in esecuzione degli ordini dei loro mandanti, hanno assunto il ruolo di veri e propri traghettatori delle persone caricate dai criminali mafiosi di tutte le specie.

In queste circostanze si è totalmente al di fuori della fattispecie normativa prevista dall'art. 489 e sarebbe anche lecito non prestare alcun soccorso quand'anche la nave o il suo carico di migranti fosse in pericolo.

Chi anche qua sopra continua a propinarci falsi obblighi di soccorsi si rende complice di queste mafie! Anche saviano si rende complice di queste mafie...lui che pretende di esserne un nemico! e lo stesso dicasi di tutti gli altri, politicanti, giornalisti e quant'altri.


Citazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 7669
 

Il titolo in prima pagina del Messaggero di oggi scrive

Salvini: "non risponderemo agli SOS"

E' una castroneria, cioè una sciocchezza, detta da un ministro degli Interni.

Se per te non è una castroneria, diffondi questo dubbio e vedrai se le interpretazioni della legge saranno più simili alla mia o alla tua.

Toninelli ha precisato che nessuno può dare ordini alla Guardia Costiera e che i salvataggi in acque libiche spettano alla Libia,

Salvini ha detto di essere d' accordo con Toninelli.

Ma lui ha detto "Non risponderemo agli SOS" senza precisare se intendeva in acque italiane o libiche o altrove.

Ripeto quanto detto da Salvini e non smentito è una castroneria,

ma la colpa non è vostra che credete a queste cose, la colpa è dei media che avrebbe tutti gli strumenti economici e culturali per rendere impossibile dire queste sciocchezze.

ma il vostro Salvini continuerà a dirle, finchè regge il M5S, poi tornerà con Berlusconi e si adatterà alla nuova situazione.

Intanto il titolo del mio post non lo vedo in home page.....


RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 7669
 

Il titolo del mio post è riapparso nella home page...


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 421
Topic starter  

Tu, maschio o donna che sia, sei un falsario e non ti prenderei minimamente in considerazione neanche per una risposta se non fosse per contrastare i tuoi ripetuti tentativi di diffondere il verbo del Pd o di chiunque altro ti manovra.

Nel mio post io ho analizzato solo la situazione da un punto di vista normativo contestando le bufale, le falsità che tu e altri tentate di diffondere affermando che esiste sempre e comunque un obbligo (giuridico) di salvataggio e, quindi, di sbarchi. Peraltro a voi non interessa tanto il fatto che quei migranti sbarcati qui a frotte di centinaia e migliaia siano "salvati" ...a voi e a chi vi manovra interessa soprattutto che siano fatti sbarcare in italia per mangiarci sopra e distruggere l'italia stessa assieme ai salvini!

Voi, quindi, avete essenzialmente un interesse economico e anche "politico" di contrasto soprattutto alla lega, più che un interesse "umanitario" verso i vostri amici migranti e quegli altri delle varie criminali bande mafiose che agiscono in assonanza (almeno oggettiva) con voi.

Perciò egregio falsario, nel mio post io non sono entrato nel merito della questione del salvini che ha detto questo o quell'altro!
Ora, però, visto che sono qui a perdere tempo con un mistificatore e solo per chiarire la questione a chi ci legge, aggiungo che se salvini avesse effettivamente detto un cosa del tipo di quella riportata da quel giornaluncolo semi o tutto clericale del messaggero e pubblicizzata qui da te, salvini avrebbe pienamente ragione se la nave si trova in acque libiche ... se invece la nave pirata (NAVE PIRATA o in combutta con mafiosi...HAI CAPITO?) si trova in acque internazionali, tanto più se la nave in questione non sta affondando o roba simile, non è tenuto a nessun soccorso se non, volendo proprio fare i generosi, nei limiti dell'assistenza di qualche malato su quelle navi o per portare del cibo...nessuno, nemmeno salvini, ha certo l'obbligo di sbarcare da una nave pirata - o in combutta con mafiosi - quei signori migranti imbarcati illegalmente("ILLEGALMENTE" ..lo ripeto per i sordi del tuo stampo).

Vatti a leggere le norme e vatti a rileggere gli argomenti giuridici che ho portato nel mio post e contesta i miei argomenti sullo stesso piano giuridico....piuttosto che venire qui a fare propaganda ai tuoi amici del Pd o di robaccia simile.

p.s. io, al contrario di te, non sono al servizio né di Salvini né di nessun altro tant'è che in varie occasioni, ho criticato anch'io salvini, sebbene per motivi ben diversi da quelli pseudo umanitari che ispirano i tuoi post qui sopra.


RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 7669
 

Innanzitutto è curioso che quando accedo con la mia password appaia il titolo del mio post nella home page e prima quando apro il sito senza aver ancora messo la password il titolo del mio post non si veda.

Di seguito il comandante della Guardia Costiera che sembra più d' accordo con le mie tesi che con le tue, o no ? Dice infatti

" Lo facciamo - aggiunge - perché è un obbligo giuridico ma anche un obbligo che sentiamo moralmente: tutti gli uomini di mare, da sempre e anche in assenza di convenzioni, hanno portato soccorso e aiuto a chi si trova in difficoltà in mare. Noi non abbiamo mai lasciato solo nessuno in mare".

Ripeto l' affermazione di Salvini è una castroneria, e vi conviene farla dimenticare in fretta.

Io comunque mi chiamo Marco Palombo, sono nato a Livorno il 26 giugno 1957, sono residente a Portoferraio (Isola d' Elba) . Attualmente lavoro a Roma.

Sono stato iscritto al PCI fino al 1981, aderirò a Potere al Popolo non appena, entro due tre settimane, questo movimento inizierà la campagna di adesioni individuali.

Marcopa

Comandante Guardia Costiera, risponderemo sempre a Sos
Amm.Pettorino all'ANSA: obbligo morale,mai lasciato solo nessuno

Redazione ANSA
26 giugno 2018
20:43

"Abbiamo risposto sempre, sempre rispondiamo e sempre risponderemo a ciascuna chiamata di soccorso". Il comandante generale della Guardia Costiera, l'ammiraglio Giovanni Pettorino, in un'intervista all'ANSA, cancella ogni dubbio su quale è e sarà il comportamento dei suoi uomini.

"Lo facciamo - aggiunge - perché è un obbligo giuridico ma anche un obbligo che sentiamo moralmente: tutti gli uomini di mare, da sempre e anche in assenza di convenzioni, hanno portato soccorso e aiuto a chi si trova in difficoltà in mare. Noi non abbiamo mai lasciato solo nessuno in mare".

"Noi operiamo sulla base della Convenzione di Amburgo per la ricerca ed il soccorso in mare, che è del 1979 ed è nata per episodi che accadono una volta ogni tanto, non all'ordine del giorno. Quello che sta accadendo adesso è invece un esodo epocale, biblico, con un intero popolo che si sposta o tenta di spostarsi via mare in un tratto breve ma pericoloso, con mezzi inadeguati e dunque occorre rivedere la Convenzione", ha aggiunto il comandante generale della Guardia Costiera.

L'ammiraglio ribadisce che su questo punto la normativa è chiarissima. "Noi continuiamo ad operare secondo quelle che sono le convenzioni internazionali del mare - spiega - vale a dire la convenzione di Amburgo, in particolare, e la convenzione di Montego Bay. Convenzioni che l'Italia ha ratificato con legge e la cui applicazione, quindi, è obbligatoria. Per noi e per tutti i paesi che le hanno firmate". Ma cosa prevedono queste convenzioni? "Il centro di soccorso che per primo riceve una chiamata - risponde l'ammiraglio Pettorino - deve intervenire. E questo fino a quando non subentra il centro di soccorso più vicino o il centro di soccorso competente". In sostanza, chi riceve la chiamata, "deve operarsi subito affinché quella persona o quella nave in pericolo possano ricevere un soccorso utile". E questo, ribadisce il comandante della Guardia Costiera, "noi lo abbiamo fatto sempre e continuiamo a farlo anche oggi". Rispetto al passato c'è però una differenza. "Fino a qualche mese fa a nord dell'Africa non interveniva mai nessuno. Noi eravamo il primo centro di soccorso ad essere chiamato e quindi iniziavamo subito l'intervento, avviando l'attività di search and rescue (Sar) e informando tutti i paesi vicini. Ma nessuno rispondeva - spiega ancora Pettorino - Negli ultimi tempi questo scenario è cambiato perché la Guardia Costiera libica ha iniziato ad effettuare dei soccorsi".


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 421
Topic starter  

Io cito articoli di legge e lei cita l'intervista di un comandante della guarda costiera che credo andrebbe licenziato per insubordinazione se davvero facesse quello che dice anche nel caso che ricevesse o abbia già ricevuto ordini diversi.

comunque vediamo da vicino quello che dice questo comandante della guardia costiera che lei cita: "Il centro di soccorso che per primo riceve una chiamata - risponde l'ammiraglio Pettorino - deve intervenire. E questo fino a quando non subentra il centro di soccorso più vicino o il centro di soccorso competente"

Mi dica un po, sig. aspirante di "potere al popolo", come fa questo ammiraglio a sapere se davvero la guardia costiera italiana ha ricevuto un sos di soccorso per primo?
Come fa ad escludere che quel segnale di soccorso non l'abbia ricevuto per primo, ad , es la guardia costiera libica o tunisina e così via?
E come mai queste navi in presunto pericolo chiamano per prima la guardia costiera italiana e non quella libica o tunisina o di malta o di cipro e via dicendo?
Glielo dico io: perché sanno (i criminali vostri tanto cari amici) che se chiamano gli altri, quelli se ne fregano mentre l'italia è l'unico paese di coglioni PDdini e clericali che oramai si sono prostituiti anche alle peggiori mafie.

Comunque lei è sempre un lettore alquanto distratto altrimenti si sarebbe accorto che questo ammiraglio che lei cita ha detto anche:"E questo fino a quando non subentra il centro di soccorso più vicino o il centro di soccorso competente"
Lei capisce cosa significa in italiano questo? o forse a costo di adorare gli africani mafiosi ha dimenticato anche la sua lingua madre?
Significa che la nave costiera italiana eventualmente intervenuta in risposta a una richiesta d'aiuto deve aspettare di far subentrare il centro di soccorso più vicino o competente! Lo capisce o devo rispiegarglielo di nuovo?

Poi questo stesso ammiraglio dice che deve trattarsi di una "nave in pericolo"!
Le risulta che ci sia mai stata qualcuna di queste navi delle ONG in pericolo?
rispondo io : assolutamente No! perché la storiella del "pericolo" è una cosa del tutto inventata, artificiale proprio per favorire l'intervento di questi fessi degli italiani del Pd e del vaticano o di Potere al Popolo"! (per inciso: in realtà questa gente, del pd, del vaticano non sono fessi anzi sono fin troppo furbi e interessati a sfruttare anche economicamente questi traffici di migranti...quanto a voi , che vi atteggiate a "comunisti" senza avere capito una beata cippa del marxismo, nella migliore delle ipotesi siete solo degli utili idioti manovrati da quelli più furbi di voi).

Poi quest'ammiraglio aggiunge ancora:"Rispetto al passato c'è però una differenza. "Fino a qualche mese fa a nord dell'Africa non interveniva mai nessuno. Noi eravamo il primo centro di soccorso ad essere chiamato e quindi iniziavamo subito l'intervento, avviando l'attività di search and rescue (Sar) e informando tutti i paesi vicini. Ma nessuno rispondeva - spiega ancora Pettorino - Negli ultimi tempi questo scenario è cambiato perché la Guardia Costiera libica ha iniziato ad effettuare dei soccorsi".
Da tutto questo si deduce che :
1) la competenza per i soccorsi non è affatto italiana ma dei libici i quali in passato se ne strafottevano (perché probabilmente aspettavano di ricevere mazzette) mentre adesso hanno cominciato a intervenire (perché probabilmente finalmente hanno ricevuto le mazzette che chiedevano).

si deduce anche che
2)in passato anche gli altri paesi che venivano avvisati dalla guarda costiera italiana se ne strafottevano e probabilmente continuano a farlo perché non hanno ancora ricevuto le relative mazzette.

E' chiaro o no che è tutta una sceneggiata e un commercio?

E' chiaro o no che, anche ammesso che la guarda costiera sia chiamata per prima (ma chi lo dice? questo sig. ammiraglio a cui forse piace farsi bello !)
non c'è nessun obbligo d'intervento quantomeno se la richiesta di soccorso viene da una nave o anche un gommone che non si trovi nelle acque della cosiddetta SAR italiana) e se interviene non ha nessun obbligo di soccorso se la nave non è in pericolo e tanto meno ha l'obbligo di imbarcare gente e portarli in italia?
Erano in pericolo le navi delle ONG? NO!
Erano in pericolo quelli sui gommoni? Se si, allora li dovevano sbarcare nel porto più vicino e non nei porti italiani
E invece è proprio questo che hanno fatto anche in passato per fare gli zelanti esecutori di direttive ricevute dal PD e compagnia cantante.

A dire il vero lo hanno fatto anche recentemente e a governo cambiato...si vede che lo zelo servile è duro a morire.

per concludere questa fin troppo lunga discussione: salvini ha agito più che correttamente anzi c'è casomai da rimproverargli di essere stato anche fin troppo buono a tollerare che altri gli sbarcassero migliaia di questi migranti col pretesto che stavano su navi costiere italiane o su navi cargo sotto "la pioggia sferzante".


RispondiCitazione
marcopa
Illustrious Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 7669
 

Si la discussione e troppo lunga,
Apprezzo il suo impegno, ma la Guardia Costiera conosce queste cose meglio di noi.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 421
Topic starter  

visto che quel signore da lei citato e' l'unico depositario della vera legge allora rassegniamoci ad assistere ad altre ondate migratorie in Italia.


RispondiCitazione
illupodeicieli
Prominent Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 760
 

Stefano, una curiosità o anche due o tre, se puoi: ma alcuni di questi migranti che viaggiano nei barconi, quindi diciamo non ancora "presi a bordo dalle navi delle ONG", chiamavano con dei telefoni satellitari alcuni "collaboratori" che a loro volta avvisavano le autorità italiane , o mi sbaglio? O chiamavano per far accorrere le navi delle ONG? E questi signori a loro volta chiamavano con un SOS le nostre autorità portuali, portandosi già in acque di nostra competenza, giusto? Ora invece vorrei conferma da te, se lo sai o meno: da noi, Sud Sardegna, arrivano, ormai settimanalmente (ma i tg non lo dicono quasi mai), numerosi algerini (i tunisini, nonostante 6 ore di viaggio, preferiscono la Sicilia, o forse si sono divisi le zone). Ora molti ignorano ma sbarchi simili sono noti, a me almeno, da metà degli anni 80, e lo so perché alcuni amici medici hanno fatto parte di unità di soccorso che, anche in piena notte (guarda caso e chissà perché non di giorno) dovevano visitare gli spiaggiati: molti di questi erano ex carcerati. Mi chiedo se questi individui, tutti in buona salute, perché non sono conteggiati dai vari programmi de La 7 e dagli altri: se fanno i calcoli, con circa 60 ma facciamo anche 40 ogni settimana, e con 52 settimane a disposizione (facendo vuote per pieno) sono circa 2 mila persone: mi pare che il ministro algerino o un responsabile o portavoce dell'Algeria, si era espresso nei confronti della nostra regione, dicendo che "ne potevamo accogliere anche altri", ben sapendo che ,salvo errore, a fine anno passato erano già circa 800 gli algerini arrivati da noi in questo modo, e cioè con barchini che, secondo stime, non avrebbero carburante sufficiente (perché non ci sta nei serbatoi) e quindi "vengono calati da altre navi". Mi chiedo se è davvero così: perché se è vero, cerchiamo queste navi, fotografiamole con i satelliti, con i droni, qualcosa credo che si possa fare per individuare i responsabili. Inutile che ti dica che ,anche ieri o ieri l'altro, uno di questi algerini è stato arrestato per furto, un altro era addirittura ricercato a livello europeo.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 421
Topic starter  

Questa che mi racconti sui "barchini" che arrivano in sardegna (di notte!) non la sapevo! Non credo che un barchino può arrivare dall'algeria o dalla tunisia fino alla sardegna .... credo che sono non meno di 200 km e una barchetta stracarica di migranti penso che consumi molto carburante...però non saprei dirti se , magari, portandosi anche qualche tanica supplementare di carburante una barchetta potrebbe arrivare anche da sola fino in sardegna.
Secondo me arrivano da voi perché qualcuno li porta sotto costa e poi li mettono su quelle barchette di cui mi parli.

Quanto ai sistemi che hanno adottato in passato mi sembra di ricordare che inizialmente questi migranti venivano imbarcati su barche (tipo pescherecci) scassati e poi lasciati da qualche parte in mezzo al mare!
Qualcuno poi (non credo che fossero i migranti stessi e comunque non mi sembra che abbia molta importanza accertarlo) lanciava qualche sos col telefonino e il gioco era fatto!
Ma questa è stata una fase ancora "artigianale" per così dire , perché poi è subentrata massicciamente la mafia e quindi si sono organizzati coi gommoni : anche questi credo che venissero lasciati fuori delle acque territoriali della libia e poi qualcuno chiamava i soccorsi.

La terza tappa è stata quella di coinvolgere le navi di queste ONG perché naturalmente potevano caricarne a centinaia….i gommoni si fermano vicino alle Ong, queste caricano i migranti e poi lanciano segnali di soccorso….in questo ultimo caso credo che siano stessi quelli della nave a chiedere i soccorsi.

Penso che forse assisteremo alla 4a fase: in cui questi migranti, pur trasportati sempre dalla mafia fino ai luoghi di imbarco, saranno però imbarcati direttamente sulle navi della marina italiana...questa evoluzione ci sarà sia che istituiscano quei centri (Hotspot) di cui parlano nei paesi rivieraschi sia che non li istituiscano.

E' evidente che il fenomeno migratorio ha potuto svilupparsi perché c'è stata una chiarissima connivenza anche da parte della guardia costiera italiana e da quanti gli davano ordini . Infatti, anche dopo aver ricevuto una richiesta di soccorso, un comandante italiano (a meno che non abbia ricevuto l'ordine di imbarcare e zitto) avrebbe dovuto chiedere anzitutto se la nave era in pericolo o meno, cioè se era in grado di navigare. In caso affermativo gli italiani avrebbero dovuto fregarsene di soccorrere e tutt'al più avrebbero dovuto dire al comandante della nave Ong di andare in qualche altro porto libico o tunisino o via dicendo.
Se, invece, la nave che chiedeva soccorso era effettivamente in condizioni di pericolo la guardia costiera italiana avrebbe dovuto (io direi meglio: potuto) soccorrerli ma chiedere e aspettare l'intervento di qualcuno dei paesi rivieraschi vicini (algeria, libia, tunisia ecc.)
Se nessuno rispondeva agli appelli della guardia costiera italiana (questo è quello che dice qualche comandante di questi guardia coste ma io non ci credo assolutamente) allora, secondo me, avrebbero dovuto semplicemente imbarcare migranti ed equipaggio su gommoni e riportarli a terra nel porto più vicino...punto!
Se non avevano i gommoni, dovevano prenderli sulla nave costiera(scaricandoli dai gommoni o dalla nave Ong) e riportarli a terra ...magari proprio in quei porti che non avevano risposto alla richiesta di intervento! voglio proprio vedere cosa avrebbero fatto i tunisini o i libici se la guardia costiera italiana avesse agito così.

Ma tutto questo sarebbe potuto succedere se fossimo un paese decente tipo l'australia che col cavolo fa entrare migranti nel suo paese.

Noi invece eravamo diventati (e credo che lo siamo e lo saremo ancora ) la puttana del mediterraneo e quindi, almeno sotto il governo precedente, questi migranti, mafie Ong hanno potuto fare impunemente i loro porci comodi guadagnandoci una barca (è proprio il caso di dirlo) di soldi.

Comunque la ragione di fondo che fa capire come mai si verificano tutte queste ondate migratorie in italia o in altri paesi del mediterraneo è che chi ha le leve del potere ha deciso di far trasferire milioni di africani in europa perché così gli conviene per varie ragioni: ragioni economiche ma anche ragioni di vero e proprio disegno di sostituzione di significative frange di popolazione locale...poi non dimentichiamo che questi traffici sono anche un'ottima occasione per far arrivare in europa terroristi vari (attuali o potenziali).

Perciò te lo puoi scordare che si mettano a fare sorvegliana con satelliti e droni vari! Magari la faranno pure questa sorveglianza, anzi sicuramente la fanno, ma la fanno non per impedire gli sbarchi ma proprio per alimentarli!

Purtroppo!


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 421
Topic starter  

Ci sarebbe forse da aggiungere anche questo: se la guardia costiera riceveva una richiesta di soccorso da una nave qualsiasi e questa si trovava effettivamente in pericolo (ma non è mai successo!!!) in quella che viene definita Sar di competenza italiana allora, la guardia costiera avrebbe dovuto intervenire caricando migranti ed equipaggio, ritornare nei porti italiani e a quel punto una magistratura seria avrebbe dovuto arrestare tutti per traffico di esseri umani (a carico del comandante ed equipaggio) e per tentativo di immigrazione clandestina a carico dei migranti!

Ma siamo sempre al discorso che ho fatto prima: col cavolo che volevano fermare l'immigrazione! la volevano anzi favorire in tutti i modi.


RispondiCitazione
Tizio8020
Estimable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 173
 

E' finita la pacchia per le finte ONG!!!

https://www.viagginews.com/2018/06/28/migranti-mossa-importante-della-libia-spazio-di-azione-limitato-per-le-ong/

La Libia da oggi diventa un porto sicuro, con un SUO centro JRCC:

viagginews.com/.../...
"La Libia si è dotata ufficialmente di un Centro di Coordinamento Congiunto di Soccorso aereo e marittimo per i migranti. Cala il ‘potere’ delle ONG."

“La #Libia ha ufficialmente un JRCC (Centro di Coordinamento Congiunto di Soccorso aereo e marittimo) avendo completato la registrazione presso International Maritime Organization – IMO (convenzione dell’ONU). Quindi ora le imbarcazioni che segnaleranno i “gommoni della morte” dovranno rivolgersi direttamente alla Guardia Costiera Libica, senza passare da MRCC di Roma. E di conseguenza, nessun giudice di Md – Magistratura Democratica potrà scagionare le #ONG con la scusante che la Libia non è un porto sicuro, come già successo per il dissequestro della nave di Proactiva Open Arms”.

Altra bella notizia:

Nave sequestrata a Malta, con il PD ha sbarcato 362 volte

https://www.youtube.com/watch?v=c3ZlQWKCmHQ

Inutile fare tante storie: il problema è solo politico.
Si voleva farli venire qui.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 421
Topic starter  

Quindi quella nave di negrieri se ha sbarcato 362 volte e ogni volta ne ha sbarcati minimo 200, in tutto fanno la bellezza di 72.400 migranti sbarcati!

Se per ogni migrante hanno guadagnato 5000 euro, in tutto quei farabutti hanno incassato la bellezza di 362.000.000 (362milioni) di euro!

Non ci sono parole per qualificare un tale immondo traffico speculativo!
Ma loro dicono di farlo gratis per bontà d'animo! e ci sono i coglioni che ci credono!


RispondiCitazione
Tizio8020
Estimable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 173
 

"Gratis" è una parola che andrebbe vietata!
La maggior parte delle cosiddette "Associazione senza fini di lucro" sono fatte apposta per guadagnar denaro.
Guarda i bilanci di Greenpeace, WWF, etc etc., noterai che oltre il 75% degli introiti, serve per pagare ...gli stipendi!
Praticamente, dati 100 gli incassi, 75 paagno stipendi ed emolumenti vari, con il resto si pagano le spese e si fa "beneficenza".
Sì, a chi ci lavora!
Emblematico il caso di tutti quei "cooperanti Internazionali" che percepiscono sui 20.000 € mensili, o le varie "Vanesse" che a 20 anni appena compiuit hanno decine di viaggi alle spalle...
C'è un giro di miliardi dietro, lo imparai a mie spese nel 1991 svolgendo "Servizio Civile" in Caritas.
Arrivavano camion "pieni" di eccedenze alimentari, ma dentro c'erano solo sei bancali...


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Reputable Member
Registrato: 11 mesi fa
Post: 421
Topic starter  

"Arrivavano camion "pieni" di eccedenze alimentari, ma dentro c'erano solo sei bancali…"

cioè vuoi dire che quelli della Caritas si fregavano il contenuto dei camion?


RispondiCitazione
Condividi: