Notifiche
Cancella tutti

CASA POUND


mystes
Prominent Member
Registrato: 9 mesi fa
Post: 858
Topic starter  

"Putin ha promesso di voler denazificare l’Ucraina. Diciamo che, in quel momento ci siamo sentiti chiamare in causa” aveva dichiarato Kevin Chiappalone, esponente di Casa Pound parlando in nome proprio e in nome di Casa Pound.

Se non fosse il grande rispetto e ammirazione che nutro per il celebre poeta “americano”, perseguitato e vilipeso da quegli Stati Uniti d’America che oggi appoggiano, finanziano e armano l’Ucraina, dovrei pensare che a Casa Pound si sono bevuti il cervello e la memoria.

In primo luogo, se fossero coerenti, dovrebbero cambiare il nome della loro Associazione e lasciare in pace Ezra Pound che certamente, se vivesse ancora ai tempi nostri, non appoggerebbe, come non appoggiò quando era vivo, né moralmente né politicamente i veri grandi “nazisti” dei tempi attuali che si annidano camuffati, solo di nome e non di fatto, nelle potenti corporazioni politico-finanziarie usuraie e globaliste contro le quali Pound aveva scritto i celebri “Cantos”.  

Pertanto, l’esponente di una associazione che porta il nome di Ezra Pound e che afferma di voler “denazificare” l’Ucraina andando ad affiancarsi ai miliziani che hanno tentato di schiavizzare e sacrificare una grande nazione utilizzando i peggiori crimini contro l’umanità e contro la patria sovrana, o è in mala fede o è un millantatore o un perfetto analfabeta.

In ogni caso non è e giammai potrà essere amico di una Nazione che i potentati della Nato avevano già deciso di sacrificare sull’altare dei loro sporchi interessi e delle loro infami speculazioni.


oriundo2006, Arian Van Heisen, Brule e 1 persone hanno apprezzato
Citazione
Condividi: