700 morti al giorno...
 
Notifiche
Cancella tutti

700 morti al giorno li faceva Auschwitz

Pagina 1 / 8

Tao
 Tao
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 33516
Topic starter  

700 morti al giorno li faceva Auschwitz.. Il canale di Sicilia pareggia il conto. Sono disgustato ritengo che in Italia ci sia un menefreghismo totale Auschwitz sta in mezzo al canale di Sicilia. Ma il 99% dei se dicenti umani preferisce bombardare fabbriche ma non i forni. Il problema è il grexit?

Stefano Fasoli
Fonte: https://www.facebook.com/steve.fasol?fref=ufi
19.05.2015


Citazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 16537
 

ci risiamo...perchè mai fare paragoni del genere? bisogna sempre ricordare l'olocausto in ogni momento (che per caso qualcuno non se lo dimentichi!).

Ma poi chi può dire quanti morti c'erano a Auschwitz ogni? giorno? pensate che siano rimaste le carte dei nazisti a dirci questo?

E visto che si fanno paragoni non avendo in mano nulla, sul barcone ribaltato nel mare di migranti ce n'erano anche di più di 700,dicono che siano stati mille, motivo del ribaltamento in mare.

Se fossero mille i migranti morti subito qualcuno aumenterebbe i morti ad Auschwitz,perchè deve fare un 'paragone' sullo stesso stile?


RispondiCitazione
Anonymous
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 30947
 

ci risiamo...perchè mai fare paragoni del genere? bisogna sempre ricordare l'olocausto in ogni momento (che per caso qualcuno non se lo dimentichi!).

Ma poi chi può dire quanti morti c'erano a Auschwitz ogni? giorno? pensate che siano rimaste le carte dei nazisti a dirci questo?

E visto che si fanno paragoni non avendo in mano nulla, sul barcone ribaltato nel mare di migranti ce n'erano anche di più di 700,dicono che siano stati mille, motivo del ribaltamento in mare.

Se fossero mille i migranti morti subito qualcuno aumenterebbe i morti ad Auschwitz,perchè deve fare un 'paragone' sullo stesso stile?

Hai pienamente ragione.
Come possono affermare queste emerite cazzate ?

Ciao.


RispondiCitazione
Kansimba
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 194
 

Bhè almeno 6.000.000!


RispondiCitazione
Coilli
Reputable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 275
 

Hiroshima 100.000 morti in un lampo più altrettanti a rate in seguito.


RispondiCitazione
MarioG
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3055
 

700 morti al giorno li faceva Auschwitz.. Il canale di Sicilia pareggia il conto. Sono disgustato ritengo che in Italia ci sia un menefreghismo totale Auschwitz sta in mezzo al canale di Sicilia. Ma il 99% dei se dicenti umani preferisce bombardare fabbriche ma non i forni. Il problema è il grexit?

Stefano Fasoli
Fonte: https://www.facebook.com/steve.fasol?fref=ufi
19.05.2015

Signor Fasoli, non ho capito qual e' la sua conclusione...
Voglio dire, chi sono i capo' di turno?
Gli scafisti? I pescherecci? La Marina? noi?
Su', ci dica di piu'...


RispondiCitazione
mincuo
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 6059
 

ci risiamo...perchè mai fare paragoni del genere? bisogna sempre ricordare l'olocausto in ogni momento (che per caso qualcuno non se lo dimentichi!).

Ma poi chi può dire quanti morti c'erano a Auschwitz ogni? giorno? pensate che siano rimaste le carte dei nazisti a dirci questo?

E visto che si fanno paragoni non avendo in mano nulla, sul barcone ribaltato nel mare di migranti ce n'erano anche di più di 700,dicono che siano stati mille, motivo del ribaltamento in mare.

Se fossero mille i migranti morti subito qualcuno aumenterebbe i morti ad Auschwitz,perchè deve fare un 'paragone' sullo stesso stile?

Sono rimaste le carte, e non solo, se è per quello.


RispondiCitazione
haward
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 695
 

Ha ragione Mincuo perchè gli archivi polacchi e russi sono stracolmi di quintali di documenti provenienti da Auschwitz. Basta andare a leggerseli.
Detto questo, la domanda da porsi è: cosa ci stanno preparando? Sì perchè quando iniziano a sparare numeri in crescendo esponenziale significa che è pronta qualche azione. A proposito di Libia, vi ricordate i "50.000" uccisi da Gheddafi in pochi giorni e subito sepolti in una fossa comune? Servirono come pezza d'appoggio per dare il via all'operazione militare.
E gli "8.000" di Sebrenica? E, molto in piccolo, i "50" di Racak?
Credo che sia per questo che, in tali momenti, gli utili idioti, meccanicamente, vadano sempre a parare proprio lì.


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 16537
 

Ha ragione Mincuo perchè gli archivi polacchi e russi sono stracolmi di quintali di documenti provenienti da Auschwitz. Basta andare a leggerseli.

e sai come è facile andarseli a leggere! non diciamo cavolate che intanto scrivono articoli senza avere nulla sotto mano che comprova quanto affermano,(però per alcuni è bello che ci siano dei documenti e andarseli a leggere come se fossero documenti consultabili da chiunque, i russi e i polacchi(ma chi dei due?) ti aprono certamente anche le porte alla consultazione e anche ti offrono un the(?!) Quindi perchè dire che ci sono quando non si sa ancora che documenti siano stati prelevati e che cosa ci sia scritto?).
Oltretutto pensate che i nazisti siano stati anche imbecilli a lasciare dei loro registri o dei documenti senza bruciarli (visto che avevano tanti forni da fare un falò in poco tempo?).
Io credo che gli imbecilli siano stati quelli che hanno detto di aver preso da Auschwitz quintali di documenti.

Detto questo, la domanda da porsi è: cosa ci stanno preparando? Sì perchè quando iniziano a sparare numeri in crescendo esponenziale significa che è pronta qualche azione.

oppure qualche distrazione di massa


RispondiCitazione
haward
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 695
 

Ti sbagli Helios. I documenti ci sono e sono consultabili. Carlo Mattogno, tanto per citare un autore italiano, è andato a consultarli direttamente. Certo, e questo vale per Auschwitz come per qualunque altro argomento, si legge quello che esiste e che ti consentono di vedere. Ma, ti assicuro, c'è tanto.
Cosa dovevavo bruciare i tedeschi, secondo te? I documenti relativi alla costruzione dei forni crematori per i cadaveri? O le bolle d'acquisto per lo Ziklon B per la disinfestazione?
Hanno iniziato con la prima guerra mondiale raccontando delle mani mozzate ai bambini belgi e dei soldati canadesi crocifissi, hanno continuato con i paralumi fatti con la pelle umana e le saponette di grasso umano, oggi continuiamo a credere all'Isis che seppellisce vivi 300 bambini e Boko Aram che in un sol giorno uccide 2000 persone e rapisce 400 bambine.
Sei milioni erano gli ebrei minacciati di morte in Russia all'inizio del 900' e sei milioni sono stati sterminati, oltre a centinaia di migliaia di omosessuali, rom ed altri, nel giro di circa due anni. Quando ci sveglieremo dall'incubo?


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 16537
 

Cosa dovevavo bruciare i tedeschi, secondo te? I documenti relativi alla costruzione dei forni crematori per i cadaveri? O le bolle d'acquisto per lo Ziklon B per la disinfestazione?

Credo sia abbastanza difficile far credere che i nazisti abbiano lasciato dei documenti e questa 'negligenza' attribuirla ai tedeschi che avevano i migliori servizi segreti. Non so quindi di quali documenti siano in possesso russi e polacchi e dell'autenticità degli stessi.


RispondiCitazione
mincuo
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 6059
 

Non è solo Mattogno, che è revisionista, ma J.C.Pressac, o Van Pelt o Krausnick o qualunque altro di livello, o Danuta Czec per il Kalendarium che già quello..., o prima di lei Piper. Per Auschwitz c'è una documentazione imponente. Dagli sterbe-bucher, agli 88.000 documenti del Zentralbauleitung, ai documenti, cartelle cliniche, terapie, interventi e cure degli Ospedali (18.000 ricoverati di media; nei soli registri delle operazioni, dal 10/09/1942 al 23/02/1944, 11.246 interventi chirurgici, e decine di migliaia di cure e terapie) ai documenti degli arrivi e partenze, ai registri degli inabili, alla documentazione riguardante il lavoro, orari, compiti ecc..., a quelle del campo famiglia (che era nel settore BIIb), o del campo Zingari, o del settore di quarantena (famiglie) dove stavano all'arrivo per un periodo, per evitare possibili contagi, a tutte quelle delle disinfestazioni, a quelle relative alla sauna, alle cartoline e lettere spedite e ricevute dall'ufficio postale, ai pacchi, allo spaccio del campo e al denaro speciale usato dai detenuti, a quelle relative alle orticolture, biblioteca, teatro, alle registrazioni del bordello, fino ai 1470 dipinti dei detenuti. E inoltre le comunicazioni cifrate ai Comandi che trovi nei German Police Cyphers dell'OSS e ancora le foto aeree degli aerei spia poi pubblicate dalla CIA, o i Dürrfeld File (National Archives, Washington, D.C.) con altri documenti e foto. Questa è una lista solo parziale.

Qualunque storico specialista li conosce e li ha letti e ne ha scritto. E qualunque ricercatore se li va a vedere se vuole.
Ma se parli con le persone, e non è nemmeno colpa loro, e non è nemmeno solo su questo argomento, ma su tutti, dato che su tutti il livello culturale è analogo, più o meno hai le stesse cose, anche se magari non tutti proprio fino a questo punto:

e sai come è facile andarseli a leggere! non diciamo cavolate che intanto scrivono articoli senza avere nulla sotto mano che comprova quanto affermano,(però per alcuni è bello che ci siano dei documenti e andarseli a leggere come se fossero documenti consultabili da chiunque, i russi e i polacchi(ma chi dei due?) ti aprono certamente anche le porte alla consultazione e anche ti offrono un the(?!) Quindi perchè dire che ci sono quando non si sa ancora che documenti siano stati prelevati e che cosa ci sia scritto?).
Oltretutto pensate che i nazisti siano stati anche imbecilli a lasciare dei loro registri o dei documenti senza bruciarli (visto che avevano tanti forni da fare un falò in poco tempo?).
Io credo che gli imbecilli siano stati quelli che hanno detto di aver preso da Auschwitz quintali di documenti.

Lui crede che gli imbecilli siano quelli. Siccome lui è intelligente. E colto.
E infatti pensa che scrivano "gli articoli" gli storici. Su La Repubblica magari, o forse anche su Twitter e Facebook. Che poi è quel che ha letto uno, se va bene, quando scrive cose simili. Ma la media è quella, non è un'eccezione.


RispondiCitazione
helios
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 16537
 

mincuo, dare del deficiente a qualuno non è rispondere e hai risposto anche male visto che ho detto dell'altro e cioè che i nazisti avevano i migliori servizi al mondo e quindi non erano degli imbecilli da lasciare documenti. Se i documenti sono quelli che citi sono i documenti a favore dei nazisti quindi il solito osso lanciato per tener lontani i cani.

Se allora mi spieghi di che documenti parli si fa prima e se sono segreti o bisogna andare dai polacchi e dai russi per averli capirai che ti stai attaccando sugli specchi perchè è evidente che nemmeno tu li hai.

E non bisogna essere superiori alla tua intelligenza per capire questo, renditene conto.

Pertanto se qualcuno ha scritto di questi documenti dimmi di che cosa parlano e dimmi come si possono ritenere autentici. L'atto di fede non basta.

per cui:

Lui crede che gli imbecilli siano quelli. Siccome lui è intelligente. E colto.
E infatti pensa che scrivano "gli articoli" gli storici. Su La Repubblica magari, o forse anche su Twitter e Facebook. Che poi è quel che ha letto uno, se va bene, quando scrive cose simili. Ma la media è quella, non è un'eccezione.

te lo rimando con gli interessi perchè non hai capito un ca...!
E se credi che russi e polacchi abbiano portato tanti documenti da Auschwitz e ci credi mi fai anche pena. Ma sei colto e intelligente tu, quindi te ne farai una ragione.
Pertanto pensare che questo sia vero è peggio che gli articoli di repubblica o twitter e FB messi insieme.
Finchè credi a questo non parlare di media che altrimenti sei tu che l'abbassi (la media).

Siccome l'articolo parla di 700 morti al giorno a Auschwitz, aggregati a quelli che scrivono questi articoli, certi anche di quello che scrivono, senza nessun documento in mano, ma dotati di fervida fantasia in determinate e precise direzioni.
Qui non ci vedi una media che si è abbassata da troppi anni e si vuole che resti abbassata per gli anni a venire con uno scopo ben preciso?


RispondiCitazione
mincuo
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 6059
 

Guarda che hai scritto tu:

Oltretutto pensate che i nazisti siano stati anche imbecilli a lasciare dei loro registri o dei documenti senza bruciarli

Ora sia haward che io ti abbiamo scritto che di documenti e registri ce ne sono. Io un pò più dettagliatamente. E non occorrerebbe se uno non fosse proprio un analfabeta completo.
Ora siccome hai detto una stupidaggine, contrordine, ci sono i registri e i documenti (ma non avevi appena detto che non c'erano?) ma diventano "a favore dei nazisti". Ma che cosa vuol dire a favore? Non sai neanche di cosa parli. Parli di documenti Polacchi e Russi, ma i campi erano detenuti dai Nazisti, non dai Polacchi o Russi.
Di documenti Polacchi c'è il WRB e le altre balle fabbricate, cioè i resoconti tipo quello di Polevoi, coi "nastri trasportatori elettrici", e poi c'è la "camera a gas" ad Auschwitz 1, quella che si può visitare, materialmente "ricostruita" nel 1948, e che Krystyna Oleksy, Deputy Director for Information and Education (sic!) del Museo ha dichiarato che “è troppo complicato” da spiegarlo perciò non si spiegherà nulla al visitatore.
Il resto semmai sono i documenti Tedeschi che eventualmente si sono portati via i Russi, non che hanno distrutto i Tedeschi, e che i Russi non hanno mai fatto vedere, e immagina un po' perchè, visto che sei così intelligente. Dato che poi tutte le accuse originano dalla cosiddetta Commissione Sovietico-Polacca. E le "camere a gas" e "i campi di sterminio" (tra cui non c'è Auschwitz, considerato "misto") sono imputate solo a quei territori Polacchi, non alla Germania del Reich, dove non ce ne sono mai stati, per la storiografia ufficiale (ufficiale, non revisionista) fin dal 1960. Per TV, giornaletti, film o Facebook, quello che hai letto tu, non so.


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4112
 

@helios

Hanno ottenuto la terra, a scapito dei palestinesi, hanno ottenuto i miliardi, a centinaia, hanno instaurato il regime antirazzista in Europa e USA, hanno ottenuto leggi contro chi nega l'olocausto, controllano ciò che si dice nei documentari e nei film, hanno inventato un nuovo genere letterario (fiction), cioè i racconti dei sopravvissuti, e il tutto con la favola dei 6 milioni spariti nel nulla, senza lasciare traccia.

I tedeschi, da bravi tedeschi, registravano tutto, chi entrava chi usciva e chi moriva, di tifo, non di Zyklon B. Li hanno accusati di aver commesso il più grande crimine della storia dell'umanità senza la minima prova. I documenti sono stati spulciati tutti, e siccome non provavano nulla, sono stati ri-interpretati, come nel caso della conferenza di Wannsee.

L'esempio più limpido di come si trattano i documenti viene proprio dal più grande studioso di olocausto Raul Hilberg. La prima edizione del suo monumentale 'La distruzione degli ebrei europei' contiene i riferimenti a due ordini scritti di Hitler circa lo sterminio degli ebrei. Durante il processo contro il negazionista Ernst Zuendel gli fu chiesto di presentare questi documenti e lui ammise, dopo lungo tergiversare, che non esistevano.
Ora uno studioso di questo calibro perchè dovrebbe inventarsi delle prove?.....Forse perchè non ne ha trovate altre?
Nella seconda edizione, comunque, gli "ordini scritti" di Hitler sono scomparsi.


RispondiCitazione
Pagina 1 / 8
Condividi: