Coltiva l'abitudine...
 
Notifiche
Cancella tutti

Coltiva l'abitudine di piccoli atti di sedizione - Caytlin Johnstone


LuxIgnis
Reputable Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 411
Topic starter  

 Articolo originale.

https://caitlinjohnstone.com/2022/08/24/cultivate-a-habit-of-small-acts-of-sedition/

 

Non è facile essere qualcuno che ha a cuore il mondo e si oppone allo status quo. È una serie di sconfortanti fallimenti e schiaccianti delusioni in mezzo a un diluvio infinito di informazioni che dicono che tutto sta peggiorando sempre di più.

L'ambiente continua a degradarsi. Le strutture del potere di governo continuano ad avere sempre più controllo. Il capitalismo diventa sempre più squilibrato e sfruttatore. Le potenze mondiali si avvicinano sempre di più a uno scontro militare di massa di indicibile orrore.

E cosa otteniamo quando cerchiamo di opporci a queste cose? Delusione dopo delusione. I politici che sosteniamo perdono le loro elezioni, spesso dopo una sfacciata interferenza delle stesse strutture di potere a cui speravamo si sarebbero opposte. L'organizzazione politica crolla nelle lotte intestine settarie. I leader attivisti vengono coinvolti in scandali sessuali. Gli ordini del giorno che abbiamo contribuito a far svanire nell'impotenza. Il potere vince di volta in volta.

Ciò che passa per "sinistra" nel mondo anglofono è fondamentalmente un'opposizione controllata o un glorificato gruppo di hobby online. O entrambi. La vera sinistra è stata sovvertita con così tanto successo dal potere che il pubblico mainstream non sa nemmeno più cosa sia; la maggior parte pensa che la sinistra sia un partito politico tradizionale che è interamente posseduto e gestito dall'impero o un mucchio di idee vagamente correlate come avere i capelli rosa o pronunciare i propri pronomi. La sinistra è stata davvero smantellata con così tanto successo che è stata quasi cancellata dalla memoria.

Ogni volta, ad ogni turno, il potere vince e le persone perdono. Dopo un po' inizia a sembrarti di sbattere la testa contro un oggetto immobile. Alcune persone cadono dopo alcuni duri colpi. Alcuni non si rialzano più. Altri continuano a colpire, diventando sempre più duri e sempre più miserabili e nevrotici più a lungo ci vanno.

E la maggior parte delle persone non sa nemmeno che sta succedendo tutto ciò, questo è ciò che può davvero renderlo difficile. Parli con i tuoi cari di ciò che stai vedendo e loro si sentono a disagio o ti guardano come se fossi pazzo. Non vedono i problemi a cui stai indicando perché nessuno dei luoghi da cui ottengono le loro informazioni dice loro che sta accadendo, perché i potenti controllano quelle fonti di informazioni.

Come ha detto Terence McKenna, "Il costo della sanità mentale in questa società è un certo livello di alienazione". E come disse Marshall McLuhan, "Nella terra dei ciechi, l'uomo con un occhio solo è un idiota in preda alle allucinazioni".

E fa schifo. Non importa come ll metti, fa schifo. Fa schifo guardare questo enorme colosso che divora lentamente il tuo mondo e vedere che i tentativi di tutti di fermarlo falliscono, e che la maggior parte delle persone nella tua vita non lo capisca o non veda nemmeno cosa stai indicando.

Che cosa si può fare? C'è un modo per battere i bastardi? C'è un modo per fermare la macchina e far girare questa cosa?

Beh no. Comunque non è giusto in questo momento, e non da solo. La macchina è troppo grande, troppo radicata, e il suo controllo sui sistemi informativi significa che non riceverai aiuto da altre persone nel numero di cui avrai bisogno. Siete solo voi e pochi altri contro un'intera struttura di potere che abbraccia il globo.

Ma questo non significa che tu sia impotente, e non significa che non ci sia niente che tu possa fare. Significa solo che non metterai fuori combattimento da solo il cattivo e salverai il mondo in un modo grandioso e piacevole per l'ego come un eroe d'azione in uno stupido film di Hollywood.

Quello che puoi fare come individuo è coltivare l'abitudine di commettere piccoli atti di sedizione. Praticare piccoli tagli di carta nella carne della bestia che si sommano nel tempo. Non puoi fermare la macchina da solo, ma puoi sicuramente gettare sabbia negli ingranaggi.

Dare a un ascoltatore ricettivo alcune informazioni su cosa sta succedendo nel mondo. Creazione di media dissidenti online. Graffiti con un messaggio potente. Amplificare una voce scomoda. Condivisione di un'idea dirompente. Sostenere una causa non autorizzata. Organizzarsi per fini proibiti. Distribuzione di letteratura. Creare letteratura. Avere conversazioni autentiche su cose reali con chiunque possa ascoltarti.

Ogni giorno c'è qualcosa che puoi fare. Dopo aver iniziato a puntare la tua creatività nel coltivare questa abitudine, ti sorprenderai con le idee innovative che ti vengono in mente. Anche un meme o un tweet ben posizionato può aprire molti occhi su una realtà a cui erano stati precedentemente chiusi. Ricorda, non lavorerebbero così freneticamente per limitare il discorso online se non rappresentasse una vera minaccia per l'impero.

Le persone tendono a sopravvalutare quanto possono realizzare in un giorno, ma sottovalutano gravemente quanto possono realizzare in un arco di diversi anni. Trovare ogni giorno piccoli modi per indebolire la macchina dell'oppressione si aggiunge gradualmente a centinaia di atti di sfida in un anno, che dopo pochi anni diventano migliaia.

Fallo e poi rilassati. Non aspettarti di salvare il mondo da solo. Sei solo umano e c'è solo uno di voi. Puoi solo fare ciò che puoi fare e l'umanità o farà il salto verso la salute o non lo farà. Basta esercitare influenza sulle cose su cui puoi esercitare influenza, e al di fuori di quella piccola sfera di influenza devi lasciarti andare e lasciar stare. Non esercitare pressioni ingiuste o irragionevoli su te stesso.

Perpetrare piccoli atti regolari di sedizione e poi arrendersi a qualunque cosa la vita porti. Personalmente vedo molte ragioni per sperare che un giorno possiamo far crollare quella macchina insieme.


Citazione
esca
 esca
Noble Member
Registrato: 12 mesi fa
Post: 1041
 

🙂


RispondiCitazione
Condividi: