Corona virus con de...
 
Notifiche
Cancella tutti

Corona virus con dentro l'HIV?!

Pagina 4 / 18

adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

in ogni caso visto che nel periodo delle feste natale in Italia sono passati qualche decine di migliaia di cinesi con permanenza 5 giorni(3milioni di arrivi l'anno,5 milioni di presenze ) ad epidemia già scoppiata ed il fatto che in tutte le grandi città ci sono quartieri di cinesi che vanno e vengono dalla Cina e l'hanno fatto specie nel periodo del capodanno cinese poi cancellato,e che sono rientrati senza nessun controllo e che ci siano intere città cinesi come Prato e che ad oggi non si registrano epidemie ,dopo settimane e settimane,significa che questo virus non è cosi' nè letale nè contagioso..
Ovviamente come già detto di sicuro molti dei casi di infetti e decessi andranno ad aumentare le statistiche dei contagi morti per influenza stagionale 2019-2020 e per bronchiti e polmoniti indotte da virus..e ci finiranno pure quelle batteriche.In genere vengono conteggiate tutte insieme nel senso che mediamente i morti per l'influenza ogni anno sono 4000 a fronte di 4milioni di malati...ma poi con le complicazioni e quindi anche superinfezioni batteriche ,che sono una complicazione,o blocchi renali,sepsi in pazienti defedati o non immunocompetenti(come spesso per gli anziani o chi fa cure pesanti e croniche di cortisone ,immunodepressore per eccellenza ad alti dosaggi e cronici)diventano 7000 morti,per difetto ma stime piu realistiche superano i 10mila..Infatti una morte per infarto o in seguito a problemi polmonari non sempre viene registrata come di origine virale o da una influenza iniziale,ma appunto come infarto..quindi se si ricostruisse la storia dall'inizio della patologia si vedrebbe che i numeri potrebbero essere ancora piu grandi.Quasi tutti i decessi invernali sono direttamente o indirettamente associabili a virus e batteri...e i batteri sopraggiungono sempre dopo una prima infezione virale,abbastanza rara l'infezione batterica nativa se non per classi di pazienti od operatori esposti(come infermieri o medici o chi fa le pulizie negli ospedali).
Infatti il picco di mortalità invernale che è quello piu alto(ce ne è pure un altro nel massimo caldo estivo) solo il parte viene assegnato alla causa virale/ influenzale

Sembreranno dei cavilli ma non è cosi'....in inverno tolti gli shock termici pericolosi per il cuore(ma sono pochi visto che da noi tutti o quasi tolti i barboni e senzatetto hanno temperature standard nei locali tutti si possono nutrire e quindi riscaldarsi,tutti possono avere vestiti per tenersi al caldo,tutti hanno farmaci fin troppi a protezione del cuore)il resto dei decessi è dovuto alle malattie virali e con superinfezioni batteriche..ma le statistiche semplistiche e stupide non attribuiscono alle infezioni native virali i decessi ma ragionano segnalando solo l'ultimo o il penultimo passaggio..
Esempio se uno ha avuto una forte bronchite e quindi insufficienza polmonare che ha messo in difficoltà un cuore già debole,e per questo decede,il medico legale scrive ''infarto'' al massimo ''infarto a seguito di insufficienza polmonare'' ma non scrive di sicuro ''infarto causa bronchite o causa polmonite'' non lo vedrete mai scritto..ammenochè non muore direttamente di polmonite..
ma specie negli anziani la polmonite porta ad infarto..

I dati infatti recitano:
Gennaio il mese dove si muore di piu 194mila morti
Febbraio e marzo 187mila

giugno agosto e settembre sono i meno luttuosi(sempre a patto che non ci sia una estate particolamente torrida che in genere però si ha a luglio mentre almeno da metà agosto in poi le temperature scendono,rendendolo meno mortifero cosi' come la prima metà di giugno rendendolo appunto un mese solo per metà pericoloso)

quindi i 3 mesi piu freddi portano piu morti sia perchè il freddo favorisce scompensi nel sistema immunitario sia perchè arrivano i virus dall'oriente sia perchè le scorte di vitamina d, il principale antivirale esistente ,si sono esaurite in un mondo quale quello occidentale che lavorando al chiuso e con cibi raffinati non ha mai abbastanza scorte di questo potente antivirale...per cui andrebbe sempre integrato..
I nostri avi lavoravano all'aperto quindi anche di inverno prendevano il sole per cui le scorte non si esaurivano
Statistiche storiche dimostrano che mediamente la vitamina d in inverno negli anni 60-80 era 30-40 (quindi normali o cmq sufficienti)ora la media è ridotta a 10-20(insufficienza) ma anche sotto a 10 ossia (carenza).Molti studi indicano che lo stato ottimanel è 50-60 e si ha un eccesso sopra a 100 valore impossibile da raggiungere se non per intossicazione da integratore a dosi errate.
Uno studio sociologico(quindi non medico)dell'università dell'Arizona attribuisce al freddo e patologie respiratorie il picco di decessi invernale e fin qui ci siamo..anche se non quantifica
Però per spiegare perchè proprio gennaio(e non febbraio e non dicembre) è il mese in cui si muore di piu l'attribuisce ai bagordi delle feste natalizie che causerebbero una immunodepressione psicologica al rientro al lavoro...certo può avere una componente percentuale ma immagino piccola..
http://www1.adnkronos.com/Archivio/AdnAgenzia/1993/03/08/Altro/MEDICINA-GENNAIO-IL-MESE-IN-CUI-SI-MUORE-DI-PIU_165500.php

Spiegare perchè proprio gennaio ed a seguire febbraio e marzo è invece molto piu semplice e scientifico..e dipende dalle ore di luce a cui siamo soggetti e che stimola la vitamina d(un pò come una pianta che d'inverno se non la metti vicino alla finestra muore mentre d'estate no è solo perchè ci sono meno ore di luce e quindi deve prenderne di piu intenso) già il viso e le mani per 1 ora stimolano al minimo sufficiente la vitamina D ,d'estate bastano 20 minuti con braccia e viso tutti i giorni per averne di buon livello.
Il sole d'inverno è meno intenso e dura di meno in termini di ore.
Quindi il combinato disposto tra la fine delle scorte di vitamina d(per esaurirsi ci possono volere dai 2 ai 4 mesi dipende dal punto di partenza per rigenerarle ci vogliono 40 giorni di integrazioni o due mesi di sole anche di solo braccia e viso )e del freddo si conano in maniera tale che il minimo si ha proprio dopo dicembre .
Infatti al solstizio di inverno il 21 dicembre il giorno è il piu breve dell'anno (quindi meno luce..
da allora in poi le ore di luce sono maggiori delle ore di buio..) quindi a dicembre o novembre c'è si freddo ma c'è piu luce..ed in genere novembre e dicembre sono meno freddi dei mesi posteriori.Quindi spiegato perchè non è dicembre il mese piu letale.
Perchè è gennaio è semplice..
Infatti il fenomeno di riallungamento delle giornate e della luce dopo il solstizio è minimo impercettibile mentre si ha sulle spalle un mese in piu in cui la vitamina d si è ancora piu abbassata quindi si ha meno vitamina d di dicembre e stesse ore di luce circa ma ancora piu freddo che stressa il sistema di termoregolazione che sottrae energia al sistema immunitario..
Ecco perchè gennaio è il mese peggiore e si potrebbe facilmente quantificare con i numeri.

Arrivamo a febbraio e poi marzo..febbraio leggermente meno freddo di gennaio un pò di luce in piu quindi mortifero ma meno di gennaio,stesso ragionamento per marzo dove la vitamina d è ancora piu bassa e non si è ricostituita anche se fa meno freddo e c'è piu luce
Ovviamente ad aprile le ore di luce aumentano sensibilmente anche le temperature salgono e quindi meno freddo e piu vitamina d o quanto meno minore deperimento della vitamina d.

Quindi si piega facilmente senza introdurre la depressione da fine bagordi natalizi
Ovviamente questa evidenza non viene messa in luce dai media(ma ci sono vari studi che lo dimostrano)perchè la vitamina d anche quella da integrazione,costa poco,non è brevettabile quindi meglio vendere miliardi di euro di decongestionanti nasali,antinfiammatori,antibiotici,cortisonici che raccomandare l'integrazione di vitamina d a partire da settembre ottobre visto che ci vogliono 40-60 giorni per il pieno recupero dei valori..

Anche ora un soggetto che ha la vitamina D buona è piu difeso anche dal corona virus rispetto ad uno che ce la bassa..ed io farei integrazione,tanto di sicuro facendo l'analisi del sangue al massimo risulta se va molto bene 20 se si sta molto all'aperto,se no intorno a 10,carenza..provare per credere..il medico di famiglia non la raccomanda mai nelle analisi di routine perchè fa parte del sistema di big pharma e non sa di scienza ,nè si aggiorna(mai visto un medico di famiglia aggiornarsi sui nuovi studi ma sempre dà molto tempo agli informatori farmaceutici con le loro valigette nere..sembrano venditori di armi)...ovviamente se te le fai e poi gliele porti e risulta nero su bianco scritto ''insufficenza'' o ''carenza'' allora subito di ordina Di Base in boli o giornalieri..Altrimenti la vitamina D la danno solo ai vecchi per l'osteoporosi perchè senza vitamina D si ha deplezione di calcio dalle ossa.
Occhio perchè ci sono varie forme di cosiddetta vitamina D,preferire sempre colecalciferolo il classico Di Base ,che è quello che ha migliori performance nel ripristino dei livelli di vit D e che tra l'altro contiene solo olio di oliva ed è mutuabile..costo irisorio
Ovviamente potendo preferire stare al sole ma d'inverno ce ne è poco e spesso quando c'è siamo chiusi a casa o negli uffici
http://www.pacinimedicina.it/wp-content/uploads/Giusti_Vitamin-D_2_18.pdf

PS
Ricordo che non esiste la polmonite virale ossia un virus che attacca direttamente e solamente i polmoni bypassando il resto delle vie respiratori ,come esiste invece per i batteri (come lo Streptococco pneumoniae o pneumococco che puòl essere a lungo asintomatico fino ad un danno irreverisibe ai polmoni mentre l'influenza quasi sempre parte da naso e gola e se trascurata scende laringe poi bronchi bronchioli polmonite ) ma sono appunto complicazioni dell'influenza..


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

cmq se qui dentro c'è qualcuno di Prato o toscano potrebbe interessarsi e fare due conti oppure sincerarsi della situazione perchè l'unico servizio andato in onda stamattina su canale 5 faceva vedere una Prato deserta come Wuhan con cinesi tornati dalla Cina(tantissimi)e chi è stato a contatto,tutti in autoquarantena(come dichiarato da un cinese oscurato in viso)e gli stessi pratesi preferiscono non uscire proprio per evitare l'incontro coi cinesi..
Perchè nessun altro servizio,nessuno va li?Perchè non intervistano il sindaco,i presidi ospedalieri,perchè nessuno si reca da questi cinesi in autoquarantena a vedere se sono ammalati o meno e di che?Certo si scaterebbe panico e razzismo.
Oppure le autorità dicono,è inutile che andiamo tanto non potremmo mai assistere migliaia di persone potenzialmente ammalate..mentre viene bene in tv assistere 2 turisti cinesi allo Spallanzani ,o due minorenni italiani di ritorno dalla Cina,e dare l'impressione che lo stato sta agendo e che sono 2-3 gli infettati e tutto sotto controllo.
Non è cosi' finche i quartieri cinesi non saranno posti sotto stretto controllo sanitario cosi' come Prato in primis..ma al potere ci sono quelli che non lo farebbero mai se no si dovrebbero definire razzisti secondo i loro paradigmi e poi le razze per loro non esistono...quando un nero o un cinese è ovviamente razzialmente diverso..e poi non c'entra che sono cinesi come razza ma dipende dal fatto che sono stati nella nazione dove si è diffuso il virus..anche perchè ad oggi nessun cinese è stato mai oggetto di razzismo proprio perchè lavorano,non danno fastidio,non violentano,non rubano/scippano anche se piano piano fanno chiudere tutti i locali commerciali per concorrenza sleale..ma questo l'italiano lo tollera..


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

https://www.ilmessaggero.it/salute/storie/polmonite_muore_madre_cosa_e_successo_desenzano_garda_10_febbraio_2020-5041848.html

morta una signora di 44anni per polmonite che dicono batterica..con complicazioni cardiache..
Ora raro che per una polmonite si specifici l'origine ossia che è batterica..bastava dire polmonite anche perchè chi legge nel 99% dei casi non sa la differenza..

Quindi la precisazione mi pare voglia essere per evitare che qualcuno pensi sia virale e quindi corona virus.
Ora mi chiedo se è stato fatto il test per il corona virus..immagino di no ,solo pochi centri lo fanno in tutta Italia..dire che una polmonite è batterica non è semplice...anzi la polmonite batterica risponde agli antibiotici se non è in fase avanzata quella virale no..

Invece questa è morta per complicazioni cardiache..

un commento sotto all'articolo dice
''perché non viene riportato ufficialmente se era negativa al test sul corona virus come si spera? Sentite condoglianze in ogni caso ''

In questi casi polmonite mortale in piena fase corona virus ,come minimo doveva essere fatto cmq il test anche perchè ci può essere sempre una superinfezione batterica che si sovrappone a quella virale una volta che il sistema immunitario è stato indebolito come avviene con tutti raffreddori o normali influenze (che appunto sono tutte virali)ma poi guarda caso ti viene una mezza tracheite laringite e se non prendi antibiotici non passa mai..


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

ci sono articoli catastrofisti ma questo articolo va ben oltre
https://sadefenza.blogspot.com/2020/02/le-basi-militari-statunitensi-per-la.html
anche se basato su affermazioni di dissidenti perlopiu rifugiati negli USA
mi chiedo,perchè dicono che Xi mente sui numeri e non dicono che con tutta probabilità gli USA o un gruppo di elite internazionali ha attaccato la Cina con bioarmi?

Dovresti dire entrambe le cose se non sei di parte,invece la questione causa del virus la glissano..la danno per naturale o sfuggito da un laboratorio cinese con bassi livelli di sicurezza..


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

se nessuno posta interventi vuol dire o che ne sapete meno di me o che pensate che sia solo catastrofismo mediatico a cui perdo tempo andandogli dietro..
speriamo abbiate ragioni voi..
Intanto ripeto,c'è qualche toscano o pratese che può dare info reali sulla propria città regione..?
Nessuno?


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

nell'articolo si parla prima di incubazione di 24 invece di 12 ma arrivata anche a 42 giorni...praticamente na specie di tubercolosi..boh


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

sempre sulla vitamina D,tenendo le persone recluse in casa la vitamina D non si ripristina e quindi il virus avrà vita piu facile e cosi' se il mese piu mortale è gennaio e poi a seguire febbraio e marzo se tengono la popolazione chiusi in quarantena in questi mesi ecco che ad aprile la popolazione avrà (contrariamente se fosse libera di uscire ed esporrsi al sole)un valore bassissimo di vitamina d e quindi ancora soggetta alle infezioni che si allungheranno anche in estate perchè appunto non è tanto il freddo(che anzi di per se non fa propagare i virus che muoiono o non proliferano sotto ai 5gradi e sopra ai 65 ma vivono bene nelle temperature intermedie specie al caldo)a causare le infezioni quanto la carenza di vitamina d .

E' una coincidenza che di inverno fa freddo e quindi si crede che sia il freddo la prima causa(perchè è un retaggio di quando non ci poteva riscaldare ,ossia in quasi tutta la storia dell'uomo,specie dei popoli non dei pochi ricchi)mentre fa freddo perchè c'è meno irradiazione solare(a causa della inclinazione dell'asse della terra che cambia tra inverno ed estate) e quindi meno vitamina d e stando dentro casa di piu(sempre per il freddo)la situazione peggiora..

Ovviamente chi vive in case isolate in campagna non avrà tanto il problema di uscire di casa..ma chi vive negli affollati appartamenti cittadini non potrà uscire di casa..come vediamoa Wuhan e come si vede sui traghetti dove gente rimane nella stanzetta per settimane...

Non è un caso che l'epidemia sia scoppiata in città e non scoppierebbe con questa virulenza nelle campagne (non si ha notizia di quanto stia avvenendo nelle campagne di Hubei di cui Wuhan è capitale) non solo per il minor affollamento ma anche appunto per la maggior esposizione alla luce solare..senza contare che nelle campagne ci sono i contadini che lavorano dalla mattina alla sera anche di inverno facendo incetta di vitamina d.

Fateci casa,sebbene è certo che la vitamina d aiuti in maniera determinante il sistema immunitario non trovate un solo medico o virologo in tv che raccomandi l'integrazione di questa vitamina ,ma raccomandano solo vaccini,al massimo qualcuno ,ma raramente e solo su richiesta specifica,che è ancora piu rara,dà consigli su cosa mangiare per rinforzare il sistema immunitario ,ma al massimo si limita a consigli sulla vitamina C,guai a parlare della D che è quella veramente efficace ed a dosaggi normali quindi con farmaci da banco e senza infusioni ospedaliere come avviene con la C(sul corona virus pare siano efficaci infusioni in vena di 24grammi ,dico grammi,di vitamina C,i cinesi stanno facendo queste prove..ma appunto si possono fare solo in ospedale)


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

Sui picchi di anidride solforosa misurata nell'aria di Wuhan da dui si deducono migliaia di cremazioni in effetti potrebbero bruciare anche animali infetti,pochi sanno che quest'anno la Cina ha a che fare anche con la suina e l'aviaria(per cui milioni di capi di polli e maiali vengono bruciati) che sta portando alla fame i cinesi che per questa mancanza di proteine si sono messi a mangiare pipistrelli,che qualcuno magari ha pensato di infettare..

Quindi suina,aviaria, e corona virus si sono risvegliati tutti insieme,un pò troppo per essere una coincidenza...quindi sapere di cosa sono morti è impossibile..
Perchè nessuno parla dell'aviaria che è considerata piu letale anche se meno infettiva..
e la suina per cui si proclamò unico caso nella storia,la pandemia e che ora non frega niente a nessuno?

Quindi i motivi potrebbero essere tanti di quei picchi..

Il picco di anidride solforosa misurato e ricondotto a cremazione potrebbe anche essere un componente del disinfettante(antimicrobico ed antimicotico usato anche per i cibi) di cui abbiamo visto enormi cannoni coprire la città di questo aerosol https://www.my-perso...

per la testimonianza degli addetti ai forni crematori che pare cremino 100persone al giorno
,beh per una città di 16milioni di abitanti come Wuhan 1/5 degli abitanti dell'Italia circa 6 volte gli abitanti di Roma..,è normale specie nei mesi di gennaio e febbraio che sono i mesi piu letali ,come già detto(194mila morti e 187 morti rispettivamente riferito ai dati americani) anche perchè non distinguono tra la natura della morte...tra influenze e vari altri motivi


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

La vera crisi alimentare di cui i media non ci hanno parlato è la pesta suina africana che ha colpito la Cina(il che già di per se è strano che viene dall'africa quando si era detto che tutto parte dalla promiscuità cinese!!)e causato carenza di carne e proteine con prezzi alle stelle..(200milioni di maiali abbattuti su un totale di 450milioni e non una sola notizia in tv!!)
da cui i cinesi hanno iniziato a mangiare pipistrelli ,proteine a basso costo,e siccome erano infetti si sono beccati il corona virus..
tutta questa sequenza è sospetta prima la suina africana sbarca in cina(e come ci sbarca?Non ci è dato sapere!)e quindi abbattimenti di milioni di capi spinge il popolo a cibarsi di pipistrelli che però erano o erano stati infettati..

https://it.businessinsider.com/peste-suina-africana-conseguenze-salumeria-italia-prezzi/

Solo a novembre ne abbiamo saputo qualcosa perchè hanno chiamato a partecipare ad un incontro internazionale anche la Bellanova e poi alcune settimane fa il sequestro di carne cinese suina poi distrutta ma senza ulteriori spiegazioni del perchè e per come..il che di nuovo è strano..

E pure i polli parziale alternativa proteica ai maiali erano infetti o infettati dall'aviaria come recentemente scoperto ma forse in cina lo sapevano da tempo e non ce l'hanno detto..
quindi senza poter mangiare maiale e con i polli a rischio ci si è diretti ai pipistrelli ..et voilà

solo il primo febbraio i media italici ne hanno dato notizia ma non si sa quando in cina sia stato scoperto... https://www.quotidiano.net/esteri/influenza-aviaria-cina-1.5009163

quindi suina da mesi,aviaria a seguire e poi corona virus sui pipistrelli..
una tempesta perfetta..

forse non lo dicono perchè se dicessero che contemporaneamente si sono risvegliati in cina suina aviaria e poi un nuovo corona virus tutti nello stesso anno..non ci crederebbe nessuno che sia naturale..


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

1483 decessi e 60mila contagiati ,i numeri sembrano aumentare,ma come dichiarato ufficialmente,ma nessuno lo ptecisa per mancanza di medici e di tamponi,tutti quelli che hanno sintomi simil.corona virus quindi tutte le onflenze e polmoniti,vengono assimilati a casi corona virus...il che fara come minimo r addoppiate i casi da 1,5-2% fino al 4%...

Per avere una idea realistica bisogna vedere i dato di Singapore che ha una sanita di primo livello,condizioni igieniche simile alle nostre e sopratutto una sanita pou trasparente


RispondiCitazione
Hrani
Eminent Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 23
 

Ciao Adestil, apprezzo molto i tuoi interventi, mi chiedevo nel caso in cui Comedonchisciotte chiudesse, non è che scrivi anche in qualche altro sito o forum? Mi spiacerebbe molto perdere una fonte così ben informata che negli anni ha dato contributi e interpretazioni veramente interessanti.

Ho fatto qualche ricerca sulla vitamina D e trovo informazioni abbastanza confuse, alcuni dicono 400 UI al giorno, altri 1000-1500 UI; poi esiste il pericolo di sovradosaggio e al contrario la carenza non è facile valutarla con un semplice autoesame. Tu come ti regoli?


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

Vai esame vitaminaa d
Sotto a 10 ai carenza grave
Tra 10 e 20 insufficienza
Tra 20 e30 va bene
Sopra a 60 80 hai eccesso
Ovvio che se hai carenza grave devi usare dei boli che ti puo ordinate il medico,il farmaco è Di Base su ricetta medica,se hai valori 15-20 bastano 600ui al giorno che poi è quanta ne dovremmo prendere di inverno a prescindere
D 'estate se stai al sole non serve se no anche d estate 400 600ui che se usi la boccetta contagocce Di Bsse sono 3 gocce....

L intossicazione è difficile tranne che se uno non prende i boli troppo spesso cmq te li puo indicare il medico e sono spiegati pire sul foglietto

Meglio poco e spesso che megaboli una tantum esistono anche boccette da 300.000ui 1solo per 6 mesi,esistono da 100.000ui per 2 mesi 1 sola boccetta
50mila 1 mese
25000 settimane
Questo il dosaggio terapeutico per uscire da una grave carenza,cmq te lo indica il medico

Ovviamente le carenze si hanno specie in inverno e quindi fare il dosaggio in estate puo trarre in inganno...e tieni presente che cnq per recuperare ci vogliono sempre 40 50 giorni quindi ti consiglio di fare subito il dosaggio

Spero non chiuda almeno il forum,non capisco coda ci vuole a tenere aperto il forum solo....
Cmq a colte scrivo si blondet una volta scrivevo su un forum ma poi l amministratore preferi censurare me e far parlare un paio di medici suo vaccini ,i quali non hanno mai fornito su mia richiesta i dati di efficacia dei vaccini....e quindi chiesero la mia censura, erano i tempi della suina ed alcuni coglioni so vaccinarono pure (i medici no sebbene tenuti a farlo per legge e questo fa capire che sanno sono inutili e pericolosi, ma ci tengono alle loro tasche e quindi li consigliano agli altri!!)


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

Come previsto arrivato il problema Prato 2500 sono in rientro dalla Cina ma ci sara solo autoquarantena...ridicola sinisyra di m. che invece manda in quatantena forzata tutti gli italiani che tornano dalla Cina(ma sono pochi)
E sono pure falsi visto che sono tornati giorni fa...nessuno ha il coraggio di dire che 2500minimo,non si saprebbe dove metterli ,quindi come in cina si fa la quarantena na siccome dobbiamo sembrare democratici è solo volontaria...
Se fossi un pratese o pure toscano me ne andrei gambe levate da li


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

oseltamivir combined with HIV drugs lopinavir pare funzionare...
Ah non vi sfuggira che osel-tamivir è il Tamiflu di Gilead di cui Rumsfeld era CEO usato contro la suina.....il problema sono gli effetti collaterali che ad esempio Aciclovir ha molto meno ma non è stato testato credo contro il corona virus

Non è spiegato quanto da solo il Tamiflu sia efficace...il problema che questi cocktail si possono usare solo in casi gravi ed ospedale

https://www.the-scientist.com/news-opinion/flu-and-anti-hiv-drugs-show-efficacy-against-coronavirus-67052


RispondiCitazione
adestil
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2314
Topic starter  

Ricordo che la fiammata di casi letali è dovuto alla fone dei tamponi quindi titti quelli che muoiono di influenza (sia stagionale che da corona virus cinese o altro)polmoniti etc sia virali che batteriche finiscono rutti nella conta......nel senso che si valutano a spanne i sintomi e si mette l eventuale decesso e contagi nella lista....ma ad oggi i sintomi do influenza e corona virus cinese sono non distinguibili


RispondiCitazione
Pagina 4 / 18
Condividi: