Ipocrisia e malaffa...
 
Notifiche
Cancella tutti

Ipocrisia e malaffare reggono le sorti della fine dei tempi e ci lasciano appesi a un filo...


GioCo
Noble Member
Registrato: 3 anni fa
Post: 2218
Topic starter  

Noi passiamo il resto della nostra esistenza a difendere il meglio delle nostre ipocrisie. In pratica lavoriamo intensamente per morire "spiritualmente" dentro.

Se ne fossimo consapevoli saremmo già a un buon punto, il meglio che ora l'umanità ha da esprimere in tal senso è il minimo sindacale, diciamo una specie di "territorio neutro" dove almeno non si replica ambiguità farisaica, ma che rimane comunque molto marginale e spesso quasi del tutto indifeso. Così usciamo da 2mila anni di cattogiudaismo, in stracci e povertà semantica assoluta e ancora nel pieno di un dominio che è del pensiero molochiano (teso all'infanticidio, cioè simbolicamente a demolire la relazione con la sorgente che è la Luce e la Verità e lo fa mentre promette salvezza) che uccide la logica in favore di una fede cieca e ottusa fino alla follia e che ci ha regalato i secoli più bui, brutti e sciatti che si possano immaginare (invito solo un poco a immaginare cos'erano le spelonche medievali dove per sopravvivere in inverno si doveva convivere con la merda, le bestie, i parassiti e il buio più totale o cos'erano i famosi calvalieri che per vestire le loro armature lucenti fuori ci dovevano cacare e pisciare dentro per giorni) e che accusa la logica per scansare l'evidenza evidente di una responsabilità infinita, legata alla brama, alla cupidigia, al tradimento dell'umano bene comune e sopratuttto, la difesa senza quartiere dell'unica oscenità che Cristo condannò e che la chiesa ribalta con le sue solite ellissi di circostanza che devono giustificare la fede che poi è la fede in quella apostaisa originaria che ci ha dato così tanto "peccato" in cambio di dissimulazione e mancanza di sincerità sempre giustificata.

Una apostasia che oggi da i suoi frutti alla luce del sole senza appello e sbattendoceli in faccia come una torta di vomito e fango. Dire che sono invece il frutto del secolo dei lumi, quando il dominio totale e asfissiante fin'ora è stato comunque e solo quello cattogiudaico più duro e puro, è come dire a un bambino che se il Mondo è uno Schifo Repellente la colpa è sua e deve morire per questo... Ed è quello che infatti il gota delle attuali dirigenze spietate, pedofile (non a caso) e "filantrope" ma sempre col culo degli altri ci dice a ogni pié sospinto.

Intendiamoci, certa furbizia è essenziale. Se prendiamo una lettura come "Il Candido" di Voltaire che spesso cito, osserviamo facilmente come la sincerità "pura" e infantile non è desiderabile ne eleggibile come esempio e di certo "in automatico" non rappresenta una via per la saggezza e il buon senso, logico frutto di una critica coerente con quello che accade. D'altronde già Cristo diceva "siate furbi come serpenti e candidi come colombe" a intendere che se le intenzioni devono rimanere pure come ed esattamente quelle di un bambino, però lo sguardo verso la realtà deve rimanere disincatanto e realista, quantomeno.

La chiesa è stata in qualche modo aggredita ma per meriti che sono totalmente da ricercare al suo interno. Essa è maestra assoluta nel creare i problemi di cui fornisce solo parziale soluzione. Così a non avere avuto storicamente una tale ingombrante assurdità etica, ideologica e culturale tra le palle, avremo certamente guadagnato ma siccome siamo ricchi dei problemi che lei stessa veicola, poi siamo obbligati a tornare in catene e prostrati al suo cospetto per chidere le miserie di soluzioni che ci permettano almeno di sopravvivere un poco. Ed essa, esattamete con quella mentalità da "boss mafioso" sarà "buona con noi", sottolineando che è una chiesa che perdona ma non può farlo senza la nostra fede e devozione che poi in sostanza consiste nell'accettare ipocrisia. Per esempio mettere con le nostre mani sulla pira del fuoco ove brucerà vivo il reprobo, colui che non accetta l'ipocrisia e che va stanato. Non per riflettere, per carità dato che è posseduto, perché questo potrebbe far vacillare la fede. Satana è troppo potente! Ma anche la chiesa non scherza mi viene da aggiungere.

La chiesa ci dice che tutto è difficile e che guadagnare il favore di Cristo è un opera che riguarda la professione della fede e la perseveranza nella preghiera, oltre che nell'assiduo trasferimento di ricchezza (soprattutto materiale) che incensa l'opera cattolica, dando credito alle sue fondamenta miserabili e oscene e i mezzi per diffondere quell'opera.

In effetti ovunque abbia "sbarcato" per dare al prossimo la SUA verità di Cristo, la mentalità cattogiudaica poi abbiamo visto bene quali risultati ha prodotto e gli esempi si sprecano. Dall'Africa, al Canada, dall'Australia fino all'America dei nativi, sia dei popoli andini che di quelli del nord, ovunque abbiamo portato la parola dell'Inferno Cattolico, ridotto in catene e schiavizzato, imposto la mentalità mefistofelica con la scolastica a forza e con una violenza così totale, profonda e brutale che solo un pensiero meramente molochiano riesce ancora oggi a giustificare e a far passare come "normale".

"A stato il massone", "a stato l'ateo" ed oggi "a stato Putin", ma il problema rimane centrato dentro quella mentalità lì, certamente ributtante oltre ogni ragionevole parola per descriverla, da sempre tale da condannare se stessa e da sempre necessitante obbligatoriamente di vampirizzare la nostra sincerità per trascenderla ma in senso depravato, per costringerci al pensiero depravato.

Vorrei poi sottolineare come ho già fatto in tanti altri contesti. Sono a favore dell'idea gender anche se non la condivido in quanto rimango etero. Ma anche che il popolo delle minoranze che si inscrivono in quella mentalità è solo ed esclusivamente carne da cannone "per giustificare altro" ed è questo "altro" che non si può discutere perché DEVE essere accettato per fede, se no sei un posseduto e sei condannato all'ostracismo. Come Cristo a cui dissero che comandava i demoni e liberava i posseduti dalla loro presenza perché era lui stesso un demone e questo è ridicolo perché la sua saggezza era priva di qualsiasi malizia, ma anche proprio contro quella mentalità auto-giustificante, cortociruitata, chiusa in se stessa da cui il cattogiudaismo prende le mosse e che lo ha condannato.

L'ipocrisia che rifiuta il dialogo alimentando se stessa e le sue ragioni, perché perderebbe nel confronto con la logica senza il favore della fede cieca.

Come lo sbarcato dal gommone, come il "no-vax" e il "complottista", come l'ucraino ora pare anche se minorenne mandato a farsi maciullare al fronte di una guerra che è già perduta, per difendere le ragioni di un comico, cocainomane, prestato alla politica per grazia di un oligarca estremamente discutibile e per la volontà di uno che dovrebbe essere il comandante in capo della forze militari americane e che saluta nei comizi amici immaginari e ha le mani sporche di interessi privati personali e diretti nell'area.

Stiamo facendo i salti mortali con doppia supercazzola e in girandole fuori controllo sempre più veloci, ma sempre e solo per incensare l'opera più folle e sborona che mai, più repellente e platealmente ingiustificabile, più cortocircuitata e per non ammettere l'ipocrisia che ci governa la Mente. Una ipocrisia tipica da mercanti d'accatto spirituale.

Per poter continuare come prima, più di prima a fare le stesse cose di prima, con la stessa mentalità condiscendente e in qualche modo e misura perseguirne la difesa ottusamente in via omertosa. Per tornare col capo chino e la cenere sulla testa ancora e ancora nel sagrato di quel mostro per ottenere da lui un altro piatto di briciole e "bontà con le pezze al culo".

Una parte di me sa che non c'è scelta e che il tempo della disgregazione dell'ignoranza e il ritorno del dominio della Luce è scontato. Che la chiesa molochiana è spacciata. Che il pensiero cattogiudaico è alla fine della sua Storia, ma non da ora, già dal 1600 quando ha iniziato a scricchiolare dalle sue fondamenta e ha dovuto iniziare a fare i salti mortali per salvare il salvabile e in specie il suo culo dall'assalto della logica. Ha dovuto mettere in piedi supercazzole spaziali, come la propaganda o "MK-Ultra" per non finire subito nella spazzatura che è la sua dimora naturale, la Geènna, luogo che gli è proprio e dove tornerà per forza.

Così ha iniziato a erodere le ragioni della logica e oggi "pensare troppo" è un infamia. Perché l'invito a riflettere è l'ultima picconata all'edificio ormai pericolante del cattogiudaismo e dentro c'è semplicemente troppa gente che ci ha costruito la sua intera fortuna. Non sarà mai disposta a farne a meno e anche se sotto avrà un solo mattone a sosterene quell'edificio non lo abbandonerà a costo di morirci dentro. Posseduti che accusano di poessessione coloro che cercano di liberare l'umanità dalle sue proprie catene spirituali.

Piuttosto cercherà col sotterfugio di avere ancora più bambini da buttare tra le fornaci ardenti della bocca del mostro, per dargli ancora forza, potere, tempo e per avere da lui ancora di più e di più, per pura ingordigia. Perché se Moloch è in difficoltà allora di sicuro questo è il momento di ottenere da lui di più... Per quella stessa mentalità ipocrita che alimenta il suo insaziabile appetito egli alla fine, dopo i suoi figli è destinato a mangiare se stesso.

Possiamo evitare il peggio? Si, ma dovremmo aggrapparci alla sincerità e non alla fede. All'idea che se saremo candidi e puri nell'intento, nulla sarà da temere. Il futuro è comunque nostro.

Viceversa ogni cedimento all'ipocrisia che invece insozzi l'amor proprio verso l'Uomo e quella pace interiore che è della nostra coscienza, ogni cedimento acritico che ci farà ad esempio amare l'ecologia col monopattino o la famiglia allargata al prezzo dei figli degli altri comperati al mercato con garanzia di restituzione se non ci aggrada come un pacco Amazon, allora sarà il tempo in cui il prezzo che pagheremo sarà il più salato e senza appello...

Il prezzo dell'innocenza mandata al macello in guerra per salvare la follia più ributtante e ingiustificabile di sempre...


Darkman hanno apprezzato
Citazione
Condividi: