Papa: basta con l&#...
 
Notifiche
Cancella tutti

Papa: basta con l'economia del dio denaro

Pagina 2 / 3

vic
 vic
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 6373
Topic starter  

La storia e' impietosa. Lo dice da sola cosa combino' la chiesa cattolica in passato. E pure le varie congregazioni al seguito dei conquistadores. C'era una forma di incarico in Sudamerica detto "eradicador". Era solitamente un frate incaricato di sradicare la cultura locale. Non andavano per il sottile. Tant'e' che per esempio dell'archivio incaico di Cuzco non e' rimasto praticamente nulla.

Va anche riconosciuto che ci furono frati e frati.
Buona parte di quel che sappiamo sulle civilta' preispaniche lo dobbiamo a cronisti, molti dei quali erano frati. Perfino frati meticci. Per esempio il gesuita Blas Valera venne punito dall'inquisizione per via della sua visione che la religione cattolica in fondo era molto vicina alle credenze dei nativi.

E' doveroso essere critici verso il Vaticano. Pero' bisogna anche essere realisti. Quale leader mondiale ha mai fatto un discorso come quello di papa Francesco? Come si fa a non condividere il suo pensiero?

Ma avete letto cosa ha dichiarato recentemente la presumibilmente candidata alla presidenza USA Hillary Clinton? C'e' un abisso fra costei e Bergoglio.
Prendiamo altri leader: la Merkel ha mai detto qualcosa di lontanamente simile a cio' che sostiene il papa? Quello che gli si avvicina di piu' e' paradossalmente Putin. Se invece si guarda a leader di nazioni piu' modeste, allora direi che il pensiero di Bergoglio va pari pari con quello dell'ex presidente dell'Uruguay Mujica, e di conseguenza di altri capi di stato sudamericani.

Qui si tratta di condividere il pensiero di Bergoglio non di fare il processo alla chiesa cattolica. Avessero i musulmani un leader cosi'!

E' dura da ammettere, ma la chiesa propone ultimamente papi di spessore, non personaggi senza arte ne' parte come Monti, Renzi, Hollande, ecc.

Bergoglio conosce bene la gente del Sudamerica. Sa come vive. Ne sente il polso mille volte meglio di una Hillary ormai snob che piu' snob non si puo'.
E' anche piu' empatico di Obama. A me fa sinceramente piu' pena Hollande di Bergoglio. Di Renzi non parliamo per carita' cristiana.

Se date addosso a questo papa, a chi volete dar retta? A chi?

Ah, ho capito, a Tsipras.

Ma dai!


RispondiCitazione
Whistleblower
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1427
 

Papa Francesco nato Jorge Mario Bergoglio: Chi è?

1.E’ Gesuita perché fa parte della Compagnia di Gesù che è il penultimo gradino dell’Antica Massoneria Segreta Giudea del 43 d.C. chiamata “FORZE MISTERIOSE”.

Te lo dico da cristiano: ma di che cazzo di fregnacce parli... 🙄

Complimenti per le parolacce, che "da cristiano" devi usare spesso 🙄 🙄 🙄

Ma infatti era una battuta, il linguaggio non è certo da cristiano.
Non lo sono, forse lo diventerò per cui mi prendo ancora qualche libertà.

Insomma sono più seguace del "Christ the Tiger" che del mite crocefisso.

http://genius.com/1600946/Ts-eliot-gerontion/Came-christ-the-tiger


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3719
 

Sarebbe interessante quantificare a quanto ammonta il vil denaro disponibile effettivamente.

Non ho avuto la possibilità di "contare" il denaro del vaticano e nemmeno m'interessa, ma penso, a detta della rete, che sia l'ente più ricco al mondo, ma si tratta sempre e solo di unità di misura. Comunque la vera ricchezza, come lei adombrava, sono tutte le opere d'arte che possiede. Ha forse un contro valore in denaro la Cappella Sistina?


RispondiCitazione
Anais
Estimable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 191
 

Lo stomachevole refren del clero è: "fate ciò che dico e non fate ciò che faccio.
Perché non inizia lui a distribuire le ricchezze della chiesa romana?
E' facilissimo spargere consigli, tanto sono gli altri che devono porli in essere.

Gaia ma che dici? La ricchezza della chiesa romana sono anche il nostro patrimonio culturale. Che vuoi fare, venderle a privati? Guarda che i ricconi della terra non vedono l'ora di mettere le mani su alcune delle opera d'arte più belle della storia umana.

Chiedo venia. Sono stata imprecisa. Intendevo solo il vil denaro.[/i]

Le stratosferiche ricchezze della chiesa romana sono patrimonio del vaticano,che noi contribuenti italiani rafforziamo con l'8 per mille, siamo noi che paghiamo acqua, luce, elettricità ed affini a sua maestà il vaticano.

Cara Gaia è difficile la ricerca della verità in un mondo piegato dalle menzogne, ma la Verità è la Via come ha detto Qualcuno.

🙂


RispondiCitazione
vic
 vic
Illustrious Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 6373
Topic starter  

Per essere precisi la cappella Sistina nel suo splendore attuale l'hanno pagata i giapponesi.

L'8 per mille viene incanalato altrove.


RispondiCitazione
Rasna
Honorable Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 634
 

Sarebbe interessante quantificare a quanto ammonta il vil denaro disponibile effettivamente.

Non ho avuto la possibilità di "contare" il denaro del vaticano e nemmeno m'interessa, ma penso, a detta della rete, che sia l'ente più ricco al mondo, ma si tratta sempre e solo di unità di misura. Comunque la vera ricchezza, come lei adombrava, sono tutte le opere d'arte che possiede. Ha forse un contro valore in denaro la Cappella Sistina?

A detta della rete... certo, la verità scesa in terra!


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3719
 

Per essere precisi la cappella Sistina nel suo splendore attuale l'hanno pagata i giapponesi.

L'8 per mille viene incanalato altrove.

Che significa? Che è loro?

Anche lo "scarparo" pagherà un leggero restauro del Colosseo con ciò significa che ne ha acquisito la prelazione?
Renzo Rosso sponsorizza un imbellettamento del ponte di Rialto a Venezia, lo fanno Doge?


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 3719
 

Sarebbe interessante quantificare a quanto ammonta il vil denaro disponibile effettivamente.

Non ho avuto la possibilità di "contare" il denaro del vaticano e nemmeno m'interessa, ma penso, a detta della rete, che sia l'ente più ricco al mondo, ma si tratta sempre e solo di unità di misura. Comunque la vera ricchezza, come lei adombrava, sono tutte le opere d'arte che possiede. Ha forse un contro valore in denaro la Cappella Sistina?

A detta della rete... certo, la verità scesa in terra!

Vox populi, vox Dei.


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1816
 

Papa Francesco nato Jorge Mario Bergoglio: Chi è?

1.E’ Gesuita perché fa parte della Compagnia di Gesù che è il penultimo gradino dell’Antica Massoneria Segreta Giudea del 43 d.C. chiamata “FORZE MISTERIOSE”.

2.Ha la croce di “ferro”, simbolo di forza della Bestia religiosa satanica, e non per il conclamato rifiuto del "lusso" o della "ricchezza" di cui lo IOR è l'emblema, per non dire di tutte le Holding SpA sparse per il pianeta e delle prestigiose , privatissime università da loro fondate in America e altrove, e da cui fuoriescono dirigenti e leaders politici compiacenti.

3.Si chiama “Francesco” in onore di Francesco Borgia e Francesco Saverio fondatori dei Gesuiti con l’ebreo Ignazio de Loyola.

“Compagnia” (di Gesù) significa nel vocabolario della Lingua Italiana:
“… Confraternita, congregazione di religiosi, Ordine dei gesuiti… "
Nel Medioevo aveva il significato di Corporazione, consorteria, Lega, alleanza…contro chiunque osasse contrapporsi al potere temporale e "spirituale" dei papi.
Le attuali spettacolarizzate scientificamente torture e uccisioni della fantomatica ISIS (che si richiama alle stesse deità pagane da sempre idolatrate di nascosto) sono le fotocopie delle torture medioevali, della cosiddetta “santa inquisizione”.
L’Ordine dei gesuiti, la Compagnia di Gesù, è un esercito militare-religioso teoricamente al servizio della Chiesa Cattolica, ma in realtà è il suo strumento di conquista, con tutti i mezzi. Leggere i loro comandamenti per averne idea.
Si tratta di una milizia per convertire i popoli, per ricondurre le grandi religioni mondiali in seno a Roma attraverso l’Ecumenismo. Con tutti i mezzi.
Ecco perché questa società si chiama "Compagnia". I loro capi sono diretti da entità occulte superiori, come quella che ispirò Ignazio di Loyola.
Il "Gesù" dei gesuiti è un semplice prestanome, una copertura fallace perché Gesù Cristo non ha mai agito con l’astuzia e l’assassinio per far avanzare il regno di Dio.
Roma, per mezzo dei Gesuiti, leader al servizio delle “FORZE MISTERIOSE”, è la continuazione del Sacro Romano Impero in realtà mai morto, suo compito principale: instaurare una teocrazia mondiale presieduta da un "papa-messia" , tale piano è a buon punto ormai, applaudito da monarchie e piccoli regni, nel paranoico progetto di sottomissione dei “comuni mortali” all'alto clero, agli alti sacerdoti e aristocratici superstiti! Cosa c'entra Dio o Gesù Cristo con tutto ciò?!
Tutti i grandi leaders del mondo sono dalla sua parte (complici, corrotti, sottomessi) gli oppositori vengono defenestrati (anche letteralmente), i migliori politici che hanno lottato contro di loro sono stati "suicidati" o ridotti sul lastrico o criminalizzati attraverso scandali spesso inventati.
Sono attivissimi da un paio di secoli, dopo che il loro "Ordine" fu ripristinato...approfondire per accendere lo spirito critico addormentato o cloroformizzato dalle loro formidabili astuzie e inganni abominevoli.
Roma è coadiuvata da London, Washington e Israel, se ancora non si è capito.
Rendersi conto che ci raccontano favole, menzogne, artefatti per imbonirci e renderci docili e remissivi mentre alimentano guerre e guerriglie, fomentando odio e contrapposizioni finanziando nuclei armati (sempre super accessoriati con armi supergalattiche).
Ricordarsi di "seguire" il denaro, le ricchezze, i capitali scomparsi da ogni Paese che ne disponeva....e arriverete sempre a loro.
Le lobbies ebraiche , i famosi banchieri , i multimiliardari di origini ebraiche sono agenti gesuiti, i servizi segreti sono al loro comando...e se alcuni Paesi si ribellano, alimentano pseudo rivoluzioni o attivano micce di guerra. La distruzione degli Stati, l'impoverimento dei popoli e la loro sottomissione attraverso l'ignoranza e la paura dell'ignoto sono conseguenze delle loro azioni nefaste.
Papa Francesco è dunque il primo gesuita "papa": e con la sua apparente bonomia continua ad ingannare tutti coloro che desiderano ispirarsi ad una spiritualità autentica, non accorgendosi del lupo travestito da agnello 🙄

è raro che legga una montagna di stupidaggini tutte insieme ma oggi è successo...lupo travestito da agnello? casomai i lupi sono quelli che sono intorno a lui altro che palle!


RispondiCitazione
[Utente Cancellato]
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1816
 

La storia e' impietosa. Lo dice da sola cosa combino' la chiesa cattolica in passato. E pure le varie congregazioni al seguito dei conquistadores. C'era una forma di incarico in Sudamerica detto "eradicador". Era solitamente un frate incaricato di sradicare la cultura locale. Non andavano per il sottile. Tant'e' che per esempio dell'archivio incaico di Cuzco non e' rimasto praticamente nulla.

Va anche riconosciuto che ci furono frati e frati.
Buona parte di quel che sappiamo sulle civilta' preispaniche lo dobbiamo a cronisti, molti dei quali erano frati. Perfino frati meticci. Per esempio il gesuita Blas Valera venne punito dall'inquisizione per via della sua visione che la religione cattolica in fondo era molto vicina alle credenze dei nativi.

E' doveroso essere critici verso il Vaticano. Pero' bisogna anche essere realisti. Quale leader mondiale ha mai fatto un discorso come quello di papa Francesco? Come si fa a non condividere il suo pensiero?

Ma avete letto cosa ha dichiarato recentemente la presumibilmente candidata alla presidenza USA Hillary Clinton? C'e' un abisso fra costei e Bergoglio.
Prendiamo altri leader: la Merkel ha mai detto qualcosa di lontanamente simile a cio' che sostiene il papa? Quello che gli si avvicina di piu' e' paradossalmente Putin. Se invece si guarda a leader di nazioni piu' modeste, allora direi che il pensiero di Bergoglio va pari pari con quello dell'ex presidente dell'Uruguay Mujica, e di conseguenza di altri capi di stato sudamericani.

Qui si tratta di condividere il pensiero di Bergoglio non di fare il processo alla chiesa cattolica. Avessero i musulmani un leader cosi'!

E' dura da ammettere, ma la chiesa propone ultimamente papi di spessore, non personaggi senza arte ne' parte come Monti, Renzi, Hollande, ecc.

Bergoglio conosce bene la gente del Sudamerica. Sa come vive. Ne sente il polso mille volte meglio di una Hillary ormai snob che piu' snob non si puo'.
E' anche piu' empatico di Obama. A me fa sinceramente piu' pena Hollande di Bergoglio. Di Renzi non parliamo per carita' cristiana.

Se date addosso a questo papa, a chi volete dar retta? A chi?

Ah, ho capito, a Tsipras.

Ma dai!

straquoto!!


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4045
 

La Chiesa è una religione incarnata e quindi la fede sul piano della prassi dell'intera comunità dei fedeli in quanto soggetto nella Storia si traduce necessariamente in una costante presenza e azione politica.

La Chiesa NON è una "religione incarnata", è una rappresentanza terrena del divino che ha un solo compito, scolpito nell'ultimo passo del Vangelo di Matteo, convertire il mondo all'unica vera religione.
Lo scopo della presenza della Chiesa NON è la pace nel mondo, NON è l'ONU delle religioni, NON è la fratellanza tra i popoli e NON è la giustizia sociale.
La separazione tra Chiesa e stato nel cristianesimo, al contrario dell'islam, è netta.
La giustizia sociale è e deve rimanere COMPITO DELLO STATO.
La Chiesa non deve fare politica e se vuole aiutare i poveri lo deve fare come opera di carità, una azione degna e di valore, ma separata dalla politica dello stato.


RispondiCitazione
Whistleblower
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1427
 

La Chiesa NON è una "religione incarnata", è una rappresentanza terrena del divino che ha un solo compito, scolpito nell'ultimo passo del Vangelo di Matteo, convertire il mondo all'unica vera religione.
Lo scopo della presenza della Chiesa NON è la pace nel mondo, NON è l'ONU delle religioni, NON è la fratellanza tra i popoli e NON è la giustizia sociale.
La separazione tra Chiesa e stato nel cristianesimo, al contrario dell'islam, è netta.
La giustizia sociale è e deve rimanere COMPITO DELLO STATO.
La Chiesa non deve fare politica e se vuole aiutare i poveri lo deve fare come opera di carità, una azione degna e di valore, ma separata dalla politica dello stato.

Scusate devo precisare e infatti poi correggo anche nel post sopra che ho avuto un lapsus

La Chiesa NON è una religione incarnata MA:

Il cristianesimo è una religione incarnata

La Chiesa DEVE fare politica ma ovviamente in forma diversa da quella di un partito. Se la Chiesa non si occupa di politica e di economia non opera quella necessaria e indispensabile realizzazione sul piano terreno dei dogmi teologici.
Leggiamoci Carl Schmitt o magari Agamben che è un po' lezioso ma molto interessante.


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4045
 

"Il cristianesimo è una religione incarnata "

Che cosa vuol dire?
Di incarnata c'è solo la divinità! Il cristianesimo è una religione in cui si crede che la divinità condivide la dimensione umana e quindi nasce uomo, muore sulla croce e poi risorge per uno scopo ben preciso.
È il Cristo che si è incarnato, non la religione.


RispondiCitazione
Whistleblower
Noble Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 1427
 

"Il cristianesimo è una religione incarnata "

Che cosa vuol dire?
Di incarnata c'è solo la divinità! Il cristianesimo è una religione in cui si crede che la divinità condivide la dimensione umana e quindi nasce uomo, muore sulla croce e poi risorge per uno scopo ben preciso.
È il Cristo che si è incarnato, non la religione.

Se ti informi un attimo capirai in che senso si dice che "Il cristianesimo è una religione incarnata".


RispondiCitazione
PietroGE
Famed Member
Registrato: 2 anni fa
Post: 4045
 

La Chiesa NON può fare politica. La separazione tra stato e Chiesa è stata sancita proprio da Cristo "Date a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio". Una formula più chiara di questa non esiste.
So benissimo che nella storia il cristianesimo ha assunto anche il potere temporale ed è diventato stato, sbagliando. La politica la devono fare i politici e se ne devono assumere TUTTA le responsabilità.

Che poi la missione della Chiesa sia più facile quando c'è la pace nel mondo e la giustizia sociale, può anche essere, e quindi va da sé che operi come attività secondaria in questo senso, come ho detto prima, nell'ambito della carità.


RispondiCitazione
Pagina 2 / 3
Condividi: